DISCUSSIONE GENERALE di L'estate addosso (2016)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Zender • 6/02/17 08:16
    Consigliere - 43611 interventi
    Ma come inesistente? Solo perché non hanno accenti o non usano slang? Faccio notare che qui in Italia si fanno film al Sud e al Nord parlando senza accenti e senza che nessuno dica niente... Non sttiamo parlando di neorealismo direi.
  • Redeyes • 6/02/17 08:43
    Contratto a progetto - 841 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ma come inesistente? Solo perché non hanno accenti o non usano slang? Faccio notare che qui in Italia si fanno film al Sud e al Nord parlando senza accenti e senza che nessuno dica niente... Non sttiamo parlando di neorealismo direi.

    Zen,
    personalmente, come dico nel commento, questo film mi ha ricordato le audiocassette che ascoltavo alle medie.
    Attendevo ad ogni scena la memorabile frase "Where is my pen?".
    Non dico che avrei preferito una complessità linguistica come TRUE DETECTIVE, per dirne una, ma qualcosa che abbia un senso.
    Ascoltare un inglese di questo tipo mi lascia interdetto, posso apprezzare questa scelta, ma non il risultato finale.

    Il fatto che in Italia si girino film senza lavorare sulle inflessioni può creare fastidio ma, polemica per polemica, sempre meglio di propinarci Il mostro di Firenze facendo fare Pietro Pacciani a Fantastichini o Il toso a Germano.

    Che polemizzando ulteriormente sta a significare, o tu lo fai a modino o tu lasci stare.... (con inflessione toscana)
    :)

  • Zender • 6/02/17 09:10
    Consigliere - 43611 interventi
    Non mi pareva fosse un inglese così scolastico francamente... Ripeto: tu vedi inflessioni dialettali, nel 70% dei film italiani che non sono commedie? Non mi pare. Non mi pare si possano paragonare due ragazzi qualsiasi al mostro di Firenze o al toso... E' una vita che ascolto un veneto improbabile nel 90% dei personaggi che ambirebbero a fingere di esser delle nostre parti (compresi grandissimi attori, intendiamoci), ma se dovessimo stroncare i film solo per questo... Preferisco che siano senza inflessioni piuttosto che sentirli parlare con accenti forzati e assurdi. E non contiamo i film americani (e parlo di grandi film) dove appena si arriva in Italia si sente parlare un italiano ridicolo...
  • Redeyes • 6/02/17 10:24
    Contratto a progetto - 841 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Non mi pareva fosse un inglese così scolastico francamente... Ripeto: tu vedi inflessioni dialettali, nel 70% dei film italiani che non sono commedie? Non mi pare. Non mi pare si possano paragonare due ragazzi qualsiasi al mostro di Firenze o al toso... E' una vita che ascolto un veneto improbabile nel 90% dei personaggi che ambirebbero a fingere di esser delle nostre parti (compresi grandissimi attori, intendiamoci), ma se dovessimo stroncare i film solo per questo... Preferisco che siano senza inflessioni piuttosto che sentirli parlare con accenti forzati e assurdi. E non contiamo i film americani (e parlo di grandi film) dove appena si arriva in Italia si sente parlare un italiano ridicolo...

    Zen,
    il paragone non era di certo, ma mi pare superfluo ribadirlo, fra due giovini studentelli che parlano un inglese perfetto al pari degli amici americani peraltro, ed il criminale veneto, quanto tra certe scelte e di proporre dialetti farlocchi e di propinarci inglesi a mio, ma non solo, giudizio non plausibili.
    Detto questo credo che questa vis polemica e mia e tua difficilmente porti a una considerazione univoca, che dici?
    Soprattutto chi in un verso chi in un altro diciamo la stessa cosa, con la sola differenza che tu trovi questo inglese accettabile, o scegli l'aggettivo che preferisci, io lo trovo inficiante.
    Non stronco comunque il film solo per questa scelta, quanto perché, a mio giudizio, lo stesso non trasmette niente.
    Percepisco solo la paraculaggine di far redimere una fascia se di redenzione si vuole e può parlare.
    La rappresentazione di un amore fuori dai canoni che non mi convince soprattutto perché troppo stereotipata, il simil Orlando Bloom a zero impatto ambientale che gira in bici, l'altro che oltre ad esser belloccio, è pure skipper....
    Però apprezzo la colonna sonora di Jova...
  • Zender • 6/02/17 14:38
    Consigliere - 43611 interventi
    Ma non è vis polemica, è una semplice opinione, e di certo se il film non ti è piaciuto anche per altri motivi ci mancherebbe, non è mia intenzione farti cambiare idea come non lo è mai stata con nessuno... Mi pare che l'unico che abbia notato sta cosa sia Josephtura (che peraltro non ha più ribattuto) e davvero non capisco come si possa attaccare il fatto che uno non parla la lingua della sua città per i motivi sopraindicati. Non è neorealismo e non è una lingua inesistente. Trattasi di inglese, parlato bene dagli italiani (come ce n'è voglio dire, non è che tutti gli italiani parlino tipo "The pen is on the table", questo mi pare fuori discussione e soprattutto negli ultimi tempi in cui s'è capito che l'inglese è la lingua con cui viaggi) e forse senza inflessioni particolari dagli altri. E allora? Vogliamo obbligare tutti a parlare con gli accenti locali? Boh. E' cinema, non un documentario, e la cosa dovrebbe valere per tutti i film voglio dire. Che poi il film ti faccia schifo per mille altri motivi benissimo. Hai voluto ribadirlo, hai fatto bene.
  • Redeyes • 6/02/17 15:33
    Contratto a progetto - 841 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ma non è vis polemica, è una semplice opinione, e di certo se il film non ti è piaciuto anche per altri motivi ci mancherebbe, non è mia intenzione farti cambiare idea come non lo è mai stata con nessuno... Mi pare che l'unico che abbia notato sta cosa sia Josephtura (che peraltro non ha più ribattuto) e davvero non capisco come si possa attaccare il fatto che uno non parla la lingua della sua città per i motivi sopraindicati. Non è neorealismo e non è una lingua inesistente. Trattasi di inglese, parlato bene dagli italiani (come ce n'è voglio dire, non è che tutti gli italiani parlino tipo "The pen is on the table", questo mi pare fuori discussione e soprattutto negli ultimi tempi in cui s'è capito che l'inglese è la lingua con cui viaggi) e forse senza inflessioni particolari dagli altri. E allora? Vogliamo obbligare tutti a parlare con gli accenti locali? Boh. E' cinema, non un documentario, e la cosa dovrebbe valere per tutti i film voglio dire. Che poi il film ti faccia schifo per mille altri motivi benissimo. Hai voluto ribadirlo, hai fatto bene.
    ma se dovessimo stroncare i film solo per questo...

    L'ho ribadito unicamente in virtù dell'ultima puntualizzazione.
    Comunque non è che mi abbia schifato semplicemente credo lo dimenticherò.
    Per quanto riguarda la lingua mi suona come riflessione sterile per il semplice fatto che o facciamo fare una perizia sulla plausibilità del parlato oppure lasciamo perdere. E se anche la facessimo, a quel punto, finiremmo per giudicare se la scelta del regista di girare per buoni 34 in inglese possa considerarsi valida o meno.
    E' cinema e non un documentario, vero.
    Ma scegliendo il bilinguismo o quanto meno superando l'impasse della differenza di linguaggio gioco forza si deve lavorare su questa scelta.
    Se si apprezza la decisione di applicare un corretto inglese a-dialettico non era apprezzabile anche fare i nostri virgulti un po' meno periti nella lingua inglese.
    Pur, ad oggi, consci dell'importanza della lingua straniera quanti di noi, a 19 anni, parliamo un sì spedito inglese?

    Mi pare che l'unico che abbia notato sta cosa sia Josephtura (che peraltro non ha più ribattuto) e davvero non capisco come si possa attaccare il fatto che uno non parla la lingua della sua città per i motivi sopraindicati

    Se poi vuoi andare per numeri, trovo fuorviante la tua affermazione.

    Ad oggi ci sono 6 commenti, cui potrei aggiungere il tuo.
    2 siamo interdetti per questo inglese perfetto, 1 è a favore (tu), anche dando per scontato che gli altri 4 lo apprezzino, non è un numero così esiguo di dissidenti, un 28 % che potrebbe salire, ma di certo, salvo nuovi commentatori, non scendere...o sbaglio?
    ^_^
  • Zender • 6/02/17 17:46
    Consigliere - 43611 interventi
    Ma non puoi fare una percentuale su così poche persone che ne parlano, voglio dire. Se sei tu e un altro a me pare un po' pochino (ma magari ce ne saranno altri cento in futuro, io semplicemente dico come la penso). Io non sono a favore, semplicemente non l'ho trovato spunto di riflessione. Quanto all'inglese ti assicuro che io conosco ragazzi che a quell'età parlano un gran bell'inglese (senza contare tutti quelli che han fatto le scuole in inglese per dire, e non son pochi, almeno dalle mie parti). Non ho capito chi vuol fare una perizia del parlato, io ho solo detto che non la trovo una cosa così incredibile perché altrimenti avremmo un bel po' di film nella stessa condizione. Non mi pare un film che si basa sul bilinguismo, è semplicemente la condizione in cui si trova chi va a viver lì per un po'. A me - che conosco l'inglese decentemente ma certo non per andare a confrontare slang di varie parti - non ha dato nessun fastidio e mi son visto il film senza che la cosa mi desse alcun fastidio, diciamo.
  • Redeyes • 6/02/17 21:13
    Contratto a progetto - 841 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ma non puoi fare una percentuale su così poche persone che ne parlano, voglio dire. Se sei tu e un altro a me pare un po' pochino (ma magari ce ne saranno altri cento in futuro, io semplicemente dico come la penso). Io non sono a favore, semplicemente non l'ho trovato spunto di riflessione. Quanto all'inglese ti assicuro che io conosco ragazzi che a quell'età parlano un gran bell'inglese (senza contare tutti quelli che han fatto le scuole in inglese per dire, e non son pochi, almeno dalle mie parti). Non ho capito chi vuol fare una perizia del parlato, io ho solo detto che non la trovo una cosa così incredibile perché altrimenti avremmo un bel po' di film nella stessa condizione. Non mi pare un film che si basa sul bilinguismo, è semplicemente la condizione in cui si trova chi va a viver lì per un po'. A me - che conosco l'inglese decentemente ma certo non per andare a confrontare slang di varie parti - non ha dato nessun fastidio e mi son visto il film senza che la cosa mi desse alcun fastidio, diciamo.

    Più che lecito. Ma, e poi la chiuderei sennò sembriamo due isterici...che se sottolinei che sono l'unico con josh...sei il primo a parlare indirettamente di percentuali....unico con un altro su 7 non ha lo stesso peso di esserlo fra 100 di altro avviso...su questo finiremo per convenire immagino, o no?
    Ultima modifica: 6/02/17 21:15 da Redeyes
  • Zender • 7/02/17 08:15
    Consigliere - 43611 interventi
    Redeyes ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Ma non puoi fare una percentuale su così poche persone che ne parlano, voglio dire. Se sei tu e un altro a me pare un po' pochino (ma magari ce ne saranno altri cento in futuro, io semplicemente dico come la penso). Io non sono a favore, semplicemente non l'ho trovato spunto di riflessione. Quanto all'inglese ti assicuro che io conosco ragazzi che a quell'età parlano un gran bell'inglese (senza contare tutti quelli che han fatto le scuole in inglese per dire, e non son pochi, almeno dalle mie parti). Non ho capito chi vuol fare una perizia del parlato, io ho solo detto che non la trovo una cosa così incredibile perché altrimenti avremmo un bel po' di film nella stessa condizione. Non mi pare un film che si basa sul bilinguismo, è semplicemente la condizione in cui si trova chi va a viver lì per un po'. A me - che conosco l'inglese decentemente ma certo non per andare a confrontare slang di varie parti - non ha dato nessun fastidio e mi son visto il film senza che la cosa mi desse alcun fastidio, diciamo.

    Più che lecito. Ma, e poi la chiuderei sennò sembriamo due isterici...che se sottolinei che sono l'unico con josh...sei il primo a parlare indirettamente di percentuali....unico con un altro su 7 non ha lo stesso peso di esserlo fra 100 di altro avviso...su questo finiremo per convenire immagino, o no?

    Secondo me converremo che sono per l'appunto troppo pochi i termini di confronto. Resta per me misterioso il soffermarsi sulla mancanza di accenti in un film arrivando a trovare la cosa "improponibile", ma è come sempre opinione personale.
    Ultima modifica: 7/02/17 08:17 da Zender