DISCUSSIONE GENERALE di L'amante di Dracula (2002)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • B. Legnani • 3/11/14 17:49
    Consigliere - 14001 interventi
    Nonostante la presenza successiva della Lahaie, dopo 5' ho spento. Mi pareva terribile...
  • Buiomega71 • 3/11/14 18:02
    Pianificazione e progetti - 22115 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Nonostante la presenza successiva della Lahaie, dopo 5' ho spento. Mi pareva terribile...

    Mi sorge spontanea la domanda, a questo punto, cosa hai visto di Rollin? Così, per curiosità...
    Ultima modifica: 3/11/14 18:25 da Buiomega71
  • B. Legnani • 3/11/14 21:58
    Consigliere - 14001 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Nonostante la presenza successiva della Lahaie, dopo 5' ho spento. Mi pareva terribile...

    Mi sorge spontanea la domanda, a questo punto, cosa hai visto di Rollin? Così, per curiosità...


    Fascination e Les raisins de la mort.
    Ultima modifica: 3/11/14 21:58 da B. Legnani
  • Buiomega71 • 3/11/14 22:06
    Pianificazione e progetti - 22115 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Nonostante la presenza successiva della Lahaie, dopo 5' ho spento. Mi pareva terribile...

    Mi sorge spontanea la domanda, a questo punto, cosa hai visto di Rollin? Così, per curiosità...


    Fascination e Les raisins de la mort.


    Ah, ok, quindi conosci la poetica del suo autore (era così per sapere)

    In effetti L'amante di Dracula (tremendo il titolo italiano) e forse la sua deriva verso un cinema ormai che non ha più ragione di essere (anche se, uno degli ultimi, La Notte degli Orologi, con la pornostar Ovidie, ha momenti visivi eccezionali del miglior Rollin dei tempi d'oro) e può apparire, oggi, ridicolo

    Il maestro si ripete (la vampira che esce dal pendolo) e il suo surrealismo gira su se stesso. Eppure a me ha dato ancora qualche brivido (sarà la nostalgia), forse per il troppo amore verso il cantore delle vampire nude che , nel bene e nel male, ha sempre continuato la sua poetica fino all'ultimo senza arrendersi mai.