DISCUSSIONE GENERALE di Il mistero dell'acqua (2000)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Buiomega71 • 8/06/14 11:37
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Certo che conta, ma per me è più importante l'autore che lo affronta e il modo in cui l'affronta, piuttosto che il soggetto in sé e per sé (che spesso conta fino a un certo punto, come in questo caso). Con The Hurt Locker e Zero Dark Thirty, Bigelow ha dimostrato una notevole maturazione nello stile e una capacità di gestione dei mezzi tecnici esemplare. Inoltre il taglio scelto dall'autrice è tutt'altro che nazionalista e propagandistico, anzi, lo definirei critico e persino inquietante.

    Anche a me ammorba andare a vedere un film di tre ore su Lincoln, ma se il film lo ha diretto Spielberg sarò curioso di vedere come ha lavorato su quel soggetto, quali scelte di regia ha fatto e perché, come si è evoluto il suo stile... Seguire la produzione di un regista che amo senza farmi grossi pregiudizi per me è una forma di rispetto e fiducia nel suo lavoro.

    Poi, per carità, ognuno è libero di selezionare i film a suo modo, insisto solo perché si tratta di opere notevolissime e credo sia un peccato perdersele per così poco.


    E qui casca l'asino...Perchè mai dovrei vedere la biografia di un presidente degli Stati Uniti su cui nulla mi interessa ?

    Perchè mai dovrei spendere tre ore (dico tre ore) per vedere stratagemmi sulla cattura di Bin Laden che proprio mi da l'orticaria?

    Non si tratta di sfiducia o fiducia su un regista o meno

    Ma proprio il tema in sè che non mi spinge a vedere un film di cui il tema proprio mi interessa come un programma del dipartimento scuola educazione

    Non venitemi a dire che la cattura di Bin Laden in The Zero Thirty conta poco, perchè di quello parla (andiamo, non prendiamoci in giro)

    Il tema centrale di un film e per me importantissimo (poi viene la regia), ma se il tema lo aborro, il film per me e già scartato a priori
  • Galbo • 8/06/14 11:44
    Consigliere massimo - 3914 interventi
    Il tema centrale del film della Bigelow a mio giudizio non è tanto la cattura di Bin Laden anche se ovviamente riveste un ruolo fondamentale, quanto un'analisi dettagliata dei metodi di lavoro dei servizi segreti americani, oltre che la storia di un'ossessione verso un'obiettivo spesso conseguito attraverso solitari metodi di lavoro. Il tutto con una qualità di regia davvero elevata. Poi, ovviamente, ognuno guarda cià che vuole....
  • Rebis • 8/06/14 11:47
    Compilatore d’emergenza - 4328 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Rebis ebbe a dire:
    Certo che conta, ma per me è più importante l'autore che lo affronta e il modo in cui l'affronta, piuttosto che il soggetto in sé e per sé (che spesso conta fino a un certo punto, come in questo caso). Con The Hurt Locker e Zero Dark Thirty, Bigelow ha dimostrato una notevole maturazione nello stile e una capacità di gestione dei mezzi tecnici esemplare. Inoltre il taglio scelto dall'autrice è tutt'altro che nazionalista e propagandistico, anzi, lo definirei critico e persino inquietante.

    Anche a me ammorba andare a vedere un film di tre ore su Lincoln, ma se il film lo ha diretto Spielberg sarò curioso di vedere come ha lavorato su quel soggetto, quali scelte di regia ha fatto e perché, come si è evoluto il suo stile... Seguire la produzione di un regista che amo senza farmi grossi pregiudizi per me è una forma di rispetto e fiducia nel suo lavoro.

    Poi, per carità, ognuno è libero di selezionare i film a suo modo, insisto solo perché si tratta di opere notevolissime e credo sia un peccato perdersele per così poco.


    E qui casca l'asino...Perchè mai dovrei vedere la biografia di un presidente degli Stati Uniti su cui nulla mi interessa ?

    Perchè mai dovrei spendere tre ore (dico tre ore) per vedere stratagemmi sulla cattura di Bin Laden che proprio mi da l'orticaria?


    Perchè i registi sono Spielberg e Bigelow. Per me tutte le altre considerazioni sono irrilevanti.
    Ultima modifica: 8/06/14 11:47 da Rebis
  • Rebis • 8/06/14 11:49
    Compilatore d’emergenza - 4328 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    Il tema centrale del film della Bigelow a mio giudizio non è tanto la cattura di Bin Laden anche se ovviamente riveste un ruolo fondamentale, quanto un'analisi dettagliata dei metodi di lavoro dei servizi segreti americani, oltre che la storia di un'ossessione verso un'obiettivo spesso conseguito attraverso solitari metodi di lavoro. Il tutto con una qualità di regia davvero elevata. Poi, ovviamente, ognuno guarda cià che vuole....

    E' anche un film sul ruolo della donna all'interno di istituzioni prevalentemente maschiliste: quindi, di riflesso, è anche un film molto intimo, in cui Bigelow parla in prima persona.
    Ultima modifica: 8/06/14 11:50 da Rebis
  • Buiomega71 • 8/06/14 11:56
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    Galbo: Servizi segreti americani? Dal male in peggio. Non sopporto nemmeno quelli. Quindi una ragione in più per non vederlo! Bin Laden e servizi segreti americani, connubbio a dir poco letale. Se avevo una seppur minima intenzione di vederlo, ora lo evito come l'ebola

    Rebis Seguo la Bigelow da Loveless, adoro quasi tutti i suoi film (Strange Days mi deluse, ma devo rivederlo). E già il suo cinema muscolare e "maschile" basta e avanza per capire il suo ruolo fondamentale in un genere e in un mondo prevalentemente maschile. Non mi serve un film che tratta della cattura di Bin Laden e dei servizi segreti americani (nientemeno) per confermarlo

    Perchè il tema di un film e l'asse portante, e se l'asse portante mi scricchiola parecchio, non sussiste la visione del film

    La biografia su Lincoln non mi pare irrilevante, comunque
    Ultima modifica: 8/06/14 11:57 da Buiomega71
  • Rebis • 8/06/14 12:57
    Compilatore d’emergenza - 4328 interventi
    Non capisco comunque cosa abbia la cattura di Bin Laden di così respingente: si tratta di un fatto storico, come tanti altri...
  • Buiomega71 • 8/06/14 13:11
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Non capisco comunque cosa abbia la cattura di Bin Laden di così respingente: si tratta di un fatto storico, come tanti altri...

    Appunto, che a me non interessa e trovo noiosa

    Di Bin Laden , dei marines americani in Iraq o in Afghanistan , non mi ha mai interessato nulla

    Ovvio che non mi metterei mai a vederne un film, per giunta di tre ore!

    Non vedo cosa ci sia di tanto incomprensibile

    Non per forza un fatto storico deve necessariamente interessare tutti, anzi...

    Se un argomento (appunto storico) non interessa, non interessa...C'è poco da fare e da dire...
    Ultima modifica: 8/06/14 13:22 da Buiomega71