DISCUSSIONE GENERALE di I due volti di gennaio (2014)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Galbo • 21/09/14 07:24
    Consigliere massimo - 3804 interventi
    @Daniela
    Questo film mi interessa, lo hai visto al cinema ?
  • Daniela • 21/09/14 10:10
    Gran Burattinaio - 5361 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    @Daniela
    Questo film mi interessa, lo hai visto al cinema ?


    l'ho visto in originale con sottotitoli, ma dovrebbe essere in uscita sui nostri schermi fra poco, ai primi di ottobre.
    L'ho trovato interessante, ma un poco inferiore alle attese, legate non certo al nome del regista (è un esordiente nel lungometraggio, anche se già scafato come sceneggiatore) quanto al soggetto tratto da un romanzo di Patricia Highsmith (che però non ho letto, mancanza a cui mi riprometto di rimediare) e al cast, con Viggo che dopo l'accoppiata con Cronenberg è entrato nel novero degli attori da seguire sempre e comunque. Ma su quello che mi ha convinto di meno ne discutiamo magari dopo che l'avrai visto anche tu, ok? :o)
  • Galbo • 21/09/14 12:17
    Consigliere massimo - 3804 interventi
    Grazie
  • Daniela • 13/10/14 10:18
    Gran Burattinaio - 5361 interventi
    Puppi, l'hai proprio stroncato... anche a me non ha convinto molto, pur se, essendo di bocca buona, l'ho pallinato con generosità, trattandosi oltretutto di un regista esordiente (con quelli che conosco e amo sono molto più severa quando mi deludono).
    Non l'ho però trovato noioso come scrivi nel tuo commento, piuttosto inconcludente ed ambiguo, ma non di quell'ambiguità feconda che intriga quanto da quella derivante da incertezze nella sceneggiatura e non da moltiplicità di interpretazioni.
    All'inizio, l'asse portante sembra essere l'attrazione fra i due uomini: il più giovane ammira la classe e la ricchezza dell'altro (forse c'è di mezzo il rapporto controverso col padre, forse un'attrazione sessuale inconfessata), il più maturo si rispecchia nel giovane, si sente gratificato dalla sua ammirazione, lo circuisce rendendolo suo complice. Se si fosse mantenuto su questa linea, credo che il film sarebbe risultato più interessante e sicuramente anche più highsmithiano. Mi pare invece che il personaggio femminile, poco caratterizzato, banalizzi la vicenda.
    Ultima modifica: 13/10/14 13:01 da Daniela
  • Puppigallo • 13/10/14 17:00
    Scrivano - 502 interventi
    Sinceramente l'ho trovato un po' forzato fin dall'inizio; e nessuna delle figure presenti mi ha particolarmente colpito, nonostante la recitazione sia professionale (anche i dialoghi, salvo rari casi, mi hanno lasciato indifferente). La noia è subentrata dopo 30 minuti circa. E poi neanche in un film demenziale uno continua ad ammazzare la gente per sbaglio (la testa sul bordo di qua, il volo di là). Se l'avesse fatto Mr Bean avrei anche sorriso, ma qui...
    Ultima modifica: 13/10/14 17:03 da Puppigallo