DISCUSSIONE GENERALE di Gran Torino (2008)

DISCUSSIONE GENERALE

  • G.Godardi • 20/03/09 02:20
    Call center Davinotti - 667 interventi
    Sì infatti,nel finale Clint assume una vera e propria posizione cristologica giacendo sull'asfalto...avevo già fatto notare nel mio commento le simobologie religiose contenute nell'ultima aprte del film.Si potrebbe ipotizzare che con la vecchiaia,e quindi con l'avanzare della morte,Eastwood senta molto a cuore tale argomento,insomma che si stia facendo molte domande su chi siamo,da dove veniamo e dove andremo....
  • Tarabas • 26/03/09 11:01
    Formatore stagisti - 2066 interventi
    Scusate l'intromissione, ma nella mia recensione c'è un refuso (forse mio, forse di un correttore) per cui l'espressione "self evident" è diventata "self evidente", il che non ha senso perchè la frase è una citazione dalla dichiarazione d'indipendenza americana.
    Grazie!
  • Zender • 26/03/09 22:38
    Consigliere - 44097 interventi
    Eheh, no, tutto tuo Tarabas. Tanto che volevo scriverti self-evident ma poi mi son detto: sta a vedere che è un modo di scriverlo che non conosco :) Vado a correggere allora.
  • Tarabas • 26/03/09 22:48
    Formatore stagisti - 2066 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Eheh, no, tutto tuo Tarabas. Tanto che volevo scriverti self-evident ma poi mi son detto: sta a vedere che è un modo di scriverlo che non conosco :) Vado a correggere allora.

    Muchas gracias!
  • B. Legnani • 9/06/09 00:22
    Consigliere - 14126 interventi
    Nei commenti apparsi qui in questi giorni il film appare come V, quindi come non presente al cienma. In realtà è attualmente proiettato in sala in tutte le più grandi città italiane...
  • Zender • 9/06/09 00:24
    Consigliere - 44097 interventi
    Hai ragione, Buono. Riporto al cinema.
  • Santatecla • 30/07/09 14:28
    Galoppino - 24 interventi
    Esilarante e crudo al tempo stesso. Uno dei film più belli che ho visto al cinema negli ultimi tempi
  • Lupoprezzo • 17/05/11 23:03
    Fotocopista - 38 interventi
    Ciao Zender,come mai nel cast non sono presenti Christopher Carley,Bee Vang e Ahney Her (rispettivamente il prete,Thao e Sue!).C'è un motivo particolare?,oppure ci sono ed è il mio pc che dà i numeri?
  • Zender • 18/05/11 08:42
    Consigliere - 44097 interventi
    Perché i nostri non son mica cast completi. Anche mettendo questi tre ne mancheranno altri 8000, di attori... Comunque li ho inseriti.
  • Gugly • 20/09/12 15:57
    Segretario - 4667 interventi
    Grandissima spoilerata del Corriere.it con i commenti sarcastici dei lettori:

    http://www.corriere.it/salute/sportello_cancro/12_settembre_20/tumori-cinema_eff1086a-0301-11e2-a615-3f0c0f40ef8a.shtml
  • Zender • 20/09/12 20:06
    Consigliere - 44097 interventi
    Esempio di come il nemico dello spoiler sia allerta in ogni campo :)
  • Piero68 • 23/05/18 12:22
    Contatti col mondo - 235 interventi
    SPOILER
    Ho letto molti commenti sull'epilogo di questo film. C'è chi ci vede una specie di "deriva" pacifista. Chi una sorta di ispirazione "cristologica" e altre.
    Il mio modestissimo parere è che invece l'epilogo riflette in pieno la personalità, reazionaria e conservatrice se vogliamo, di Eastwood. Oltre che essere anche il più credibile da un punto di vista narrativo.

    Intanto non è sicuramente pacifista perchè il ricorso all'uso delle armi c'è eccome. Anche se ad usarle non è Kowalski.
    Non c'è ispirazione cristologica perchè quello di Walt non è un sacrificio di salvezza. Ma è una sorta di suicidio mirato e di vendetta.

    Il succo secondo me è che Kowalski è un duro fino alla fine e, invece di "sprecare" la sua morte (non dimenticate che nel film si capisce che è molto malato e che la fine è vicina), la utilizza per vendicarsi.

    Uccidere qualche teppista non avrebbe fermato la spirale di violenza e lui non avrebbe potuto reggere l'urto fino in fondo, viste anche le sue condizioni di salute. Così, decide che la sua morte può ancora servire a mettere fuori gioco i teppisti.

    Perfettamente in linea con il personaggio Kowalski/Eastwood. La morale ultima secondo me è proprio questa: nella parabola della vita di un uomo, nulla va sprecato. Nemmeno la morte!
    Ultima modifica: 23/05/18 14:29 da Zender