DISCUSSIONE GENERALE di Dragon blade - La battaglia degli imperi (2015)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/08/15 DAL BENEMERITO RAMBO90
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Davvero notevole!:
    Rambo90
  • Non male, dopotutto:
    124c, Ryo
  • Mediocre, ma con un suo perché:
    Daniela, Cotola
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c’è:
    Piero68
  • Gravemente insufficiente!:
    Reeves

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Daniela • 8/07/16 00:03
    Gran Burattinaio - 5821 interventi
    Disponibile edizione doppiata in italiano con il titolo La battaglia degli imperi
  • Cotola • 8/07/16 00:04
    Consigliere avanzato - 3738 interventi
    Sì ed è al cinema.
  • Daniela • 13/07/16 13:05
    Gran Burattinaio - 5821 interventi
    Cotola scrive nel suo commento: "Adrien Brody cattivone non si può vedere".
    Proprio guardando questo film giorni fa, mi è capitato di pensare alla parabola discendente di un attore che pure con Il Pianista aveva raggiunto la vetta nel gradimento di pubblico e critica.
    Dal 2002 ad oggi, i ruoli da salvare nella sua filmografia sono stati davvero pochi e ampiamente controbilanciati da altri in cui è risultato nel migliore dei casi del tutto fuori posto (come in questo Dragon Blade), nel peggiore un guitto indifendibile. Personalmente, assegno la palma della peggiore interpretazione al doppio ruolo in Giallo, ma anche quelli in Splice (lo scienziato pomicione e pasticcione), Predators (il muscolare dal volto emaciato), Wrecked (il confuso contuso) e Third person (lo stordito in cerca di "biretta" abbindolato da una zoticona) si piazzano bene in graduatoria.
    Qui, oltre a Jackie Chan che invecchia con dignità (ma deve stare attento a non diventare troppo solenne, rischia che gli cresca un'aureola attorno alla testa), si trova accanto a John Cusack, altro attore che negli ultimi anni sembra far collezione di cattivi ruoli e/o mediocri film.
    Fra le tante coppie maschili che potevano interpretare il romano buono vs. il romanzo cattivo, questa mi è sembrata una delle meno azzeccate anche dal punto di vista meramente estetico.
    Ultima modifica: 13/07/16 13:16 da Daniela
  • Cotola • 13/07/16 14:55
    Consigliere avanzato - 3738 interventi
    Come non darti ragione: quella di Brody è una caduta
    libera senza fine.
  • Galbo • 13/07/16 15:22
    Consigliere massimo - 3920 interventi
    Concordo su Brody con qualche eccezione, i film di Wes Anderson e il sottovalutato Cadillac Records
  • Didda23 • 13/07/16 15:44
    Gestione sicurezza - 5781 interventi
    Ho trovato buona pure la brova in The Jacket..
  • Daniela • 13/07/16 15:57
    Gran Burattinaio - 5821 interventi
    E' vero, qualche prestazione buona c'è stata, a quelle a cui alludete aggiungerei pure la comparsata come Dalì nel film parigino di Allen, simpaticamente stravagante con il suo rinoceronte.
    Però la sensazione complessiva è quella di un attore che si sta buttando via oppure punta troppo su un'unica espressione afflitta (vedi il mogissimo professore in Detachment - Il distacco oppure lo psicologo disturbato in Backtrack).
    Ed è un peccato perchè spreca una fisionomia molto particolare, che, quando unita al talento, crea quell'alchimia in grado di rendere un attore unico ed inconfondibile. Ve lo rammentate in S.O.S. Summer of Sam? Mi ricordo che pensai: cavolo, questo è bruttino ma bravo assai, c'à da tenerlo d'occhio...
    Ritrovarmelo ora in un look fra il finto romano ed il vero Dolce&Gabbana mi ha fatto una certa tristezza...
    Ultima modifica: 13/07/16 15:59 da Daniela
  • Daniela • 13/07/16 16:08
    Gran Burattinaio - 5821 interventi
    A questo punto mi pare giusto dare la parola al diretto interessato:



    "Oh ragazzi, fateme lavora', ci ho da pagare il mutuo..."
  • Zender • 13/07/16 17:00
    Pianificazione e progetti - 45975 interventi
    A me pare che sia il tipico caso di attore che fa qualsiasi cosa gli offrano, un bulimico del set. Bravo, la maggior parte delle volte sprecato, spesso preso perché sanno che è bravo e accetta tutto (alla Willem Dafoe insomma). Ce n'è stati molti, nel cinema...