Discussioni su Batman - Il ritorno - Film (1992)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • 124c • 24/12/08 16:53
    Comunicazione esterna - 5178 interventi
    Questo "Barman, il ritorno" ha ben poco del fumetto originale, è più una favola dark come "Edward mani di forbice" che un sequel vero eproprio di "Batman". Però piace lo stesso, nonostante la gatta zombie della Pfeiffer ed il Pinguino mutante di de Vito. Inesistente il personaggio del commissario Gordon di Pat Hingle, che compare in due risibile e noiose sequenze.
  • Zender • 25/12/08 11:12
    Pianificazione e progetti - 46240 interventi
    Infatti a me non ha mai convinto troppo, a differenza di quanto sostiene buona parte della critica, che spesso lo mette addirittura davanti al numero uno. Troppo forzatamente dark, con un De Vito imparagonabile a Nicholson come resa dell personaggio... Certo non un brutto film, ma il primo Batman (anche forse per la forte novità) aveva avuto impatto ben diverso.
  • 124c • 27/12/08 11:55
    Comunicazione esterna - 5178 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Infatti a me non ha mai convinto troppo, a differenza di quanto sostiene buona parte della critica, che spesso lo mette addirittura davanti al numero uno. Troppo forzatamente dark, con un De Vito imparagonabile a Nicholson come resa dell personaggio... Certo non un brutto film, ma il primo Batman (anche forse per la forte novità) aveva avuto impatto ben diverso.

    Mi ricordo che in USA fu contestata l'eccessiva carica dark ed anch'io non è che lo avessi amato da subito.
  • 124c • 1/06/10 16:51
    Comunicazione esterna - 5178 interventi
    Vi invito a gustare il film in lingua originale, che fa davvero dimenticare il pessimo doppiaggio del "Gruppo 30"!
  • Ciavazzaro • 1/06/10 20:46
    Scrivano - 5616 interventi
    Devo risentirlo il doppiaggio italiano,ma non ricordavo fosse così pessimo !
    Comunque risentirò così per curiosità !
  • Maxspur • 10/11/11 18:03
    Galoppino - 207 interventi
    Se non ricordo male, per il ruolo del "Pinguino" si fece anche il nome dell'immenso Dustin Hoffman che, opinione personale, ritengo, sarebbe stato perfetto.. a cominciare dal naso.. oltrechè per continuare con un attore di pari grandezza al villain precedente (Jack Nicholson);Se ripenso al pinguino di Burgess Meredith nella serie televisiva, con quella camminata, quel ghigno, Dustin, ne sarebbe stato l'erede naturale. Senza nulla togliere al bravissimo Danny de Vito che ci offre un pinguino dark e tormentato diametralmente opposto a quello colorato e fracassone del telefilm.
  • Maxspur • 9/02/14 21:45
    Galoppino - 207 interventi
    Brevissima apparizione per Rick Zumwalt(è uno degli scagnozzi del Pinguino)conosciuto al grande pubblico per aver interpretato:Bob"Bull"Hurley l'avversario finale di Sylvester Stallone in:"Over the Top"(1987,di Menahem Golan).
  • Zender • 30/06/14 17:56
    Pianificazione e progetti - 46240 interventi
    Il fatto è che questo viene PRIMA di Nightmare before Christmas (che oltretutto non è propriamente diretto da lui), se metti di sembra che prenda da uno dell'altro, ma non è che può prendere da una cosa che deve ancora uscire.

    Altra cosa: ho eliminato un altro tuo commento che era solo trama. Mi sembra che tu sia tornato a scrivere solo trama e curiosità nei commenti. Sembra che tu non li abbia nemmeno visti o che abbia recuperato info in giro sul web. Anche per la fabbrica di matti devi passarmi un commento meno generico; se scrivi chi c'è e chi non c'è non è un parere. Devi anche far capire che il film l'hai visto e ne daui un giudizio (pallini a parte).
    Ultima modifica: 30/06/14 17:59 da Zender
  • 124c • 18/05/15 16:23
    Comunicazione esterna - 5178 interventi
    Maxspur ebbe a dire:
    Se non ricordo male, per il ruolo del "Pinguino" si fece anche il nome dell'immenso Dustin Hoffman che, opinione personale, ritengo, sarebbe stato perfetto.. a cominciare dal naso.. oltrechè per continuare con un attore di pari grandezza al villain precedente (Jack Nicholson);Se ripenso al pinguino di Burgess Meredith nella serie televisiva, con quella camminata, quel ghigno, Dustin, ne sarebbe stato l'erede naturale. Senza nulla togliere al bravissimo Danny de Vito che ci offre un pinguino dark e tormentato diametralmente opposto a quello colorato e fracassone del telefilm.

    Per me, anche Bob Hoskins sarebbe stato un Pinguino degno di tal nome, specie se si vuoleva tirar fuori ilato mafioso del criminale, furbescamente dimenticato da Tim Burton.
  • Caveman • 15/12/18 14:37
    Servizio caffè - 396 interventi
    Il Pinguino di DeVito è un personaggio dalle molte sfaccettature e che avrebbe meritato un film tutto suo, questo almeno è quello che ho sempre sperato.
  • Michdasv • 19/08/21 13:48
    Galoppino - 249 interventi
    Film Natalizio, anche se spesso non viene censito come tale, forse perchè sovverte tutti i messaggi positivi del Natale e del consumismo.
    Tra gli elementi più esplicitamente Natalizi, la piazza con l'albero di Natale, i "doni" che il miliardario lancia dal palco e il "Grande Dono Sorpresa" che gli porta Pinguino, il clima in generale culminante col cimitero innevato (e il caminetto acceso a Villa Wayne), e la serata danzante con tutti i dipendenti e i clienti dell'Azienda (tutti "mascherati" tranne due, che ironia).
    A tema biblico-natalizio, da notare che Pinguino progetta di uccidere tutti i Primogeniti in una notte (mix tra Erode e la decima piaga d'Egitto) e che l'azione avviene esattamente 33 anni dopo la nascita soprannaturale di Pinguino stesso (anche se DeVito aveva quasi 50 anni, ma evidentemente sopravvivere sottoterra invecchia)