DISCUSSIONE GENERALE di Anchorman 2 - Fotti la notizia (2013)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Didda23 • 12/04/14 20:27
    Comunicazione esterna - 5754 interventi
    Al contrario del buon Rullo, credo che il titolo "fotti la notizia" sia nettamente superiore all'insulsa titolazione americana...
  • Zender • 7/01/18 16:17
    Consigliere - 45077 interventi
    Fabbiu, però per cortesia rileggi quando hai finito di scrivere. Al di là dell'errore nel nome del protagonista (che ovviamente ci può stare però non sempre conosco il film per accorgermene), poi scrivi rivelare due volte a distanza di mezza riga e la prima volta scrivi rilevare invece di rivelare. Poi non capisco la frase:

    Il ritorno dell'anchorman Ron Burgund segna anche una evoluzione/devoluzione del tipo di commedia nota come demenziale, che qui pare voler fare del suo punto forte, l'assenza di limiti, nell'idiozia delle trovate, nella stupidità di alcuni dialoghi (alcuni sono delle vere perle), nell'esagerazione di talune situazioni.

    Non ne capisco il senso proprio... Fino a demenziale ci arrivo, poi però mi perdo e dovrei azzardare. Azzerderei una cosa del genere ma mi devi confermare:

    che qui pare avere nell'assenza di limiti il suo punto di forza, assieme all'idiozia delle trovate,la stupidità di alcuni dialoghi (alcuni sono delle vere perle), l'esagerazione di talune situazioni.
    Ultima modifica: 7/01/18 16:39 da Zender
  • Capannelle • 7/01/18 16:47
    Scrivano - 2661 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Fabbiu, però per cortesia rileggi quando hai finito di scrivere. Al di là dell'errore nel nome del protagonista (che ovviamente ci può stare però non sempre conosco il film per accorgermene), poi scrivi rivelare due volte a distanza di mezza riga e la prima volta scrivi rilevare invece di rivelare. Poi non capisco la frase:

    Il ritorno dell'anchorman Ron Burgund segna anche una evoluzione/devoluzione del tipo di commedia nota come demenziale, che qui pare voler fare del suo punto forte, l'assenza di limiti, nell'idiozia delle trovate, nella stupidità di alcuni dialoghi (alcuni sono delle vere perle), nell'esagerazione di talune situazioni.

    Non ne capisco il senso proprio... Fino a demenziale ci arrivo, poi però mi perdo e dovrei azzardare.

    Togliendo due virgole e la parola "devoluzione" capisco che è un film dove non ci si è posti limiti in una serie di scelte e per quello rappresenterebbe una evoluzione del genere commedia demenziale.
    Ultima modifica: 7/01/18 16:49 da Capannelle
  • B. Legnani • 7/01/18 17:36
    Consigliere - 14377 interventi
    Forse voleva dire questo:
    Il ritorno dell'anchorman Ron Burgund segna anche una evoluzione/devoluzione del tipo di commedia nota come demenziale, che qui pare voler avere come suo punto forte l'assenza di limiti, sia nell'idiozia delle trovate, sia nella stupidità di alcuni dialoghi (alcuni sono delle vere perle), sia nell'esagerazione di talune situazioni.
  • Fabbiu • 8/01/18 09:24
    Portaborse - 663 interventi
    D'accordo sul fatto che il commento non sia chiaro (buttato lì, in fretta e furia in un attimo fugace di tempo libero) ne approfitterei, se possibile, per modificarlo in questo modo

    per il ritorno dell'anchorman Ron Burgundy, Adam McKay e Will Ferrell esasperano alcuni elementi tipici della commedia demenziale al punto che alcuni dialoghi sono così stupidi da risultare persino geniali e certe situazioni talmente assurde da lasciare basiti per l'imprevedibilità dell'insieme. Alla fine, complessivamente ci si diverte perché l'ironia degli autori appare persino interessante nel modo in cui è elaborata per essere volutamente grossolana, altre volte invece, causa anche la durata totale, si avvertono dei cali di ritmo.
  • Zender • 8/01/18 10:03
    Consigliere - 45077 interventi
    OK grazie, sistemato.