DISCUSSIONE GENERALE di American horror story (10 stagioni) (2011)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Schramm • 16/07/15 16:42
    Scrivano - 7253 interventi
    questa quarta l'ho interrotta e ripresa più volte. avrei fatto meglio a mollarla la prima, quando già era chiaro al terzo episodio che la delusione non avrebbe conosciuto svolte verso l'alto. e infatti così è stato. in hotel so che mancherà la lange. ne sono contento, voglio dire lode alla sua suprema actio magistralis, ma la stavano facendo diventare una scontata macchietta vieppiù insopportabile. a quel punto, giustamente, o la rovesci di segno e umore, o me la togli di mezzo. ma so che per gli stessi motivi da me esposti è stata lei a non accettare di ribattere lo stesso ferro...
  • Redeyes • 16/07/15 17:01
    Formatore stagisti - 888 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    questa quarta l'ho interrotta e ripresa più volte. avrei fatto meglio a mollarla la prima, quando già era chiaro al terzo episodio che la delusione non avrebbe conosciuto svolte verso l'alto. e infatti così è stato. in hotel so che mancherà la lange. ne sono contento, voglio dire lode alla sua suprema actio magistralis, ma la stavano facendo diventare una scontata macchietta vieppiù insopportabile. a quel punto, giustamente, o la rovesci di segno e umore, o me la togli di mezzo. ma so che per gli stessi motivi da me esposti è stata lei a non accettare di ribattere lo stesso ferro...

    In effetti la Lange qua risulta assolutamente indigesta, così come (SPOILERINO) la patetica forzatura dello snuff movie in epoca nazista. Una storia assolutamente farlocca. Sono arrivato, ma faticando, a chiudere la quarta puntata, prima o poi proverò a gettarmi sulla quinta... Questa stagione sembra quasi una versione annacquata del fu Carnivale che, tuttavia, aveva maggior dignità.

    Meno male che per ora ho dovuto fare il mea culpa per aver stroncato prima di vederlo True Detective II, che, ti dirò, sta crescendo pian piano ed ha interpreti assolutamente in palla, oltre a musiche addirittura superiori alla prima stagione.
  • Zender • 16/07/15 17:41
    Pianificazione e progetti - 45833 interventi
    Perché mi hai chiamato qui Redeyes?
  • Schramm • 16/07/15 17:42
    Scrivano - 7253 interventi
    credo per dirti che le stagioni sono salite a 5...
  • Redeyes • 16/07/15 18:27
    Formatore stagisti - 888 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Perché mi hai chiamato qui Redeyes?

    Puro errore....volevo chiamare Schramm x notificargli la risposta....


    Desculpame!
  • Redeyes • 20/12/15 14:44
    Formatore stagisti - 888 interventi
    STAGIONE 3: AMERICAN HORROR STORY FREAK SHOW (13 episodi)
    * 1/2

    E andiamo di Freaks. Ottima sigla e poi una carrellata di mostri, mostriciattoli, deformi, killers e beoti come se piovesse. Scriteriata carnevalata che se da un lato perde di vista l' aspetto puramente orrorifico dall'altro nemmeno tange con qualche sentimento a buon mercato. La Lange sembra la fotocopia mal venuta di se stessa e che dire della barbuta Bathes?
    Si continua a gettare carne sul fuoco per tutta stagione e si perpetua il non trovare un trait d'union degno di nome. Lo stesso finale non riesce a decollare e ci lascia tediati e pure un po' scocciati. Pessima.
    (Redeyes)
  • Zender • 20/12/15 16:39
    Pianificazione e progetti - 45833 interventi
    A me risulta essere Coven, la terza, Red. Se questa non è ancora presente ci va la data.
  • Redeyes • 20/12/15 16:44
    Formatore stagisti - 888 interventi
    Zender ebbe a dire:
    A me risulta essere Coven, la terza, Red. Se questa non è ancora presente ci va la data.
    STAGIONE 4: AMERICAN HORROR STORY FREAK SHOW (13 episodi)2015
    * 1/2

    E andiamo di Freaks. Ottima sigla e poi una carrellata di mostri, mostriciattoli, deformi, killers e beoti come se piovesse. Scriteriata carnevalata che se da un lato perde di vista l' aspetto puramente orrorifico dall'altro nemmeno tange con qualche sentimento a buon mercato. La Lange sembra la fotocopia mal venuta di se stessa e che dire della barbuta Bathes?
    Si continua a gettare carne sul fuoco per tutta stagione e si perpetua il non trovare un trait d'union degno di nome. Lo stesso finale non riesce a decollare e ci lascia tediati e pure un po' scocciati. Pessima.
    (Redeyes)


    Errore cut and cupy mio
  • Zender • 20/12/15 16:51
    Pianificazione e progetti - 45833 interventi
    Ok, comunque la quarta è del 2014, ho controllato per puro caso :) Conta sempre, come per i film, l'anno in cui viene trasmessa per la prima volta in pubblico, in qualsiasi paese.
  • Redeyes • 20/12/15 17:01
    Formatore stagisti - 888 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ok, comunque la quarta è del 2014, ho controllato per puro caso :) Conta sempre, come per i film, l'anno in cui viene trasmessa per la prima volta in pubblico, in qualsiasi paese.

    Opps ....!

    Ciao!
  • Buiomega71 • 21/12/15 00:20
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    AMERICAN HORROR STORY Stagione 3 Coven

    Episodio 1 Le streghe di New Orleans di Alfonso Gomez Rejon

    ATTENZIONE il commento contiene SPOILER

    New Orleans 1834, facciamo la conoscenza di Madame Delphine LaLaurie (una superba Kathy Bates), che vive in una lussuosa villa con le tre figlie e , ogni sera, si intinge il viso di sangue (estratto dagli schiavi di colore), a mò di Erzsébet Báthory, per mantenere la sua pelle flaccida rigogliosa e giovanile. Quando scopre che una delle sue figlie (promesse spose a facoltosi signorotti locali) se la fà con uno schiavo nero, và su tutte le furie e si scopre che nella sua soffitta tiene un vero e proprio museo di orrori e agonie, con gli schiavi scarnificati in volto, chiusi in gabbie maleodoranti, con bocca e occhi cuciti (che Addio zio Tom le fa una pippa) nutrendoli a base di feci e al "mandingo" che si scopacchia la figlia lo tramuta in una sottospecie di minotauro, legandolo a una specie di croce di sant'Andrea e ficcandogli a mò di capuccio una testa di toro appena mozzata

    Oggi

    La giovane Zoe Benson (Taissa Farmiga) e una ragazza come tante (almeno così pare), che all'assenza dei genitori si porta a casa il suo boy per fare all'amore. Ma durante l'atto il ragazzo comincia a perdere sangue dal naso e muore tra gli spasmi. Zoe non e una ragazza normale, ma la discendente di una strega, che convive con questa maledizione, chi fà sesso con lei muore!
    I suoi genitori la mandano così a New Orleans, in una scuola privata per ragazze speciali, gestito da una strega "buona", Cordelia Foxx (Sarah Paulson)
    Quì fà la conoscenza di altre tre ragazze, anch'esse giovani streghe, l'attricetta Madison Montgomery (Emma Roberts) con poteri alla Carrie White, Queenie (Gabourey Sidibe) bambola voodoo vivente e Nan (Jamie Brewer) chiaroveggente con la sindrome di down
    Cordelia spiega loro che la scuola le protegge e preserva dal mondo esterno, raccontandole la storia della giovane Misty Day (Lily Rabe), loro coetanea che aveva il dono di risvegliare i morti, arsa viva, sul rogo, da un gruppo di fanatici

    Fiona Goode (Jessica Lange), madre di Cordelia e strega suprema dagli illimitati poteri, e alla ricerca spasmodica di rimanere sempre giovane. Si affida ad un centro ricerche per avere un siero dell'eterna giovinezza e circuisce il giovane ricercatore. Quest'ultimo, preso da scrupoli, vuole porre fine a tutto ciò, Fiona le dà il ben servito e le prosciuga la linfa vitale (come facevano i vampiri spaziali di Liferforce)

    Fiona si reca così alla scuola gestita dalla figlia Cordelia, che non la vuole tra i piedi, conoscendo i poteri non proprio benefici della madre, le due hanno un alterco, ma Fiona e decisa più che mai a istruire lei le tre giovani streghette

    C'è una festa di una confraternita stile Animal House, capeggiata da Kyle Spencer (Evan Peters). Alla festa si recano anche Zoe e Madison, in libera uscita. Mentre Zoe simpatizza con Kyle, Madison viene drogata da alcuni ragazzi della confraternita e stuprata a turno. Quando Kyle realizza ciò che stà succedendo e troppo tardi, i ragazzi fuggono su un pullmann, ma la furia vendicativa di Madison ribalta l'automezzo e uccide i ragazzi (solo due riescono a sopravvivere)

    Il giorno dopo Fiona si presenta alle tre ragazze e le porta in giro per New Orleans (vestite rigorosamente di nero), fino alla dimora appartenuta alla sanguinaria schiavista Madame Delphine LaLaurie (che fu abitata anche da Nicolas Cage!) e mentre la chiaroveggente Nan sente una presenza sepolta nel bel mezzo del cortile, la guida racconta che Madame Delphine LaLaurie non solo estirpava il pancreas dagli schiavi così nutrendosene come elisir di eterna giovinezza, ma fù avvelenata da un altra strega, la creola Marie Laveau (Angela Bassett), vendicandosi delle innominabili crudeltà della donna e rea di aver torturato il suo uomo (il nero ridotto a minotauro) e che il suo corpo non fù mai più ritrovato

    Zoe si reca in ospedale per avere notizie di Kyle, ma non e tra i due ragazzi che si sono salvati dal pullmann ribaltato da Madison, trova però l'ideatore dello stupro sul letto d'ospedale, Zoe le provoca un erezione, le monta sopra e lo uccide tra gli spasmi

    Fiona fà disotterare la bara che contiene
    Madame Delphine LaLaurie nel cortile della sua villa. Incredibilmente, dopo secoli, la donna e ancora viva, legata e imbavagliata, Fiona la accompagna alla scuola dicendole "Forza, vieni, bella addormentata"

    Inizio col botto in questo nerissimo e barocco mix tra Giovani Streghe, Le Streghe di Eastwick , Mandingo versione horro/splatter e omaggi al sesso che uccide alla Denti, con una Lange sempre in tacco 12 e calze velate di nero (anche se pare che il suo ruolo nelle tre stagioni sia sempre il medesimo, che sia una casalinga cinica, una suora decaduta o una strega suprema)

    Superba la regia di Rejon (ormai una garanzia per il serial) e lo score di James S. Levine, tra nenie infantili e musiche tribali

    Notevole la scena dell'impiccagione della strega con espressionismi da film muto e l'inizio, nella soffitta degli orrori di Madame Delphine LaLaurie, si toccano corde che si avvicinano a un gorissimo inferno di agonie sulla terra

    Oltre ai volti noti c'è da segnalare le new entry di Katy Bates e Angela Bassett che promettono faville nei prossimi episodi

    Notevole la vena femminea (gli uomini sono relegati in secondo piano) impostata da Murphy e Falchuk

    Pizzi, tacchi e merletti, sangue e carne, sesso e pozioni dell'eterna giovinezza, con in più la battuta cult di Madison "Comincia a sudarmi la vagina", relegano questo primo episodio della terza stagione degno delle due passate

    Come sempre, nella serie, sigla iniziale da urlo

    Speriamo si mantenga sulla stessa linea d'onda

    Voto ***!
    Ultima modifica: 24/12/15 09:54 da Buiomega71
  • Schramm • 21/12/15 00:38
    Scrivano - 7253 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Speriamo si mantenga sulla stessa linea d'onda

    migliorerà sempre più. la bates ti farà piangere di commozione.
  • Buiomega71 • 21/12/15 10:08
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Speriamo si mantenga sulla stessa linea d'onda

    migliorerà sempre più. la bates ti farà piangere di commozione.


    Spero, perchè Asylum era partito alla grande, per poi afflosciarsi via via negli episodi finali.
  • Schramm • 21/12/15 12:46
    Scrivano - 7253 interventi
    e allora probabile che non ci sia speranza, perché per me il 2 fu una goduria esponenziale. man mano che procedeva scoppiavo di entusiasmo (mentre al contrario di te, mi lasciò abbastanza surgelato la prima stagione, episodi di start a parte). stessa cosa questo, che soprattutto esteticamente ha disegni di mdp e montaggio da restar storditi. ma è proprio il duo bates-basset che regala le soddisfazioni più ineffabili. certo se non ti fa sugo l'amalgama contestuale è scacco alla partenza. mentre il prossimo natale è certo che con freakshow tirerai non pochi sacramenti.
  • Buiomega71 • 21/12/15 12:59
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    e allora probabile che non ci sia speranza, perché per me il 2 fu una goduria esponenziale. man mano che procedeva scoppiavo di entusiasmo (mentre al contrario di te, mi lasciò abbastanza surgelato la prima stagione, episodi di start a parte). stessa cosa questo, che soprattutto esteticamente ha disegni di mdp e montaggio da restar storditi. ma è proprio il duo bates-basset che regala le soddisfazioni più ineffabili. certo se non ti fa sugo l'amalgama contestuale è scacco alla partenza. mentre il prossimo natale è certo che con freakshow tirerai non pochi sacramenti.

    Non saprei, il primo episodio è da urlo, ma non vorrei prendesse la piega di Asylum (primi episodi da brividi e standing ovation, poi, però, si andava via via sgonfiando, fino a un ultimo episodio non certo memorabile)

    Farò sapere su queste pagine l'andamento delle streghette e che cosa ti combinano...Una che ha la "pussy" che uccide, l'altra la cugina strafiga di Carrie White, poi la "cicciosa" bambola voodoo e la tenere chiaroveggente down. La Lange pare interpreti lo stesso personaggio in tutte e tre le stagioni, ma e un mostro di classe cinica e bravura (eppoi vuoi mettere in tailleur nero e tacco 12?). Mi aspetto faville dalla sanguinaria schiavista Kathy Bates risvegliata ai giorni nostri e temo fulmini e saette con la piccola congrega di streghette. Ottimo il personaggio "cristologico" di Lily Rabe (che in tutte e due le serie era la mia preferita, sia fantasma inquieto come madre del mostruoso Thaddeus, sia suora posseduta dal maligno), in odor di "santificazione" che, almeno in questo episodio, finisce come la Falconetti di dreyeriana memoria

    Il resto ai prossimi episodi...
    Ultima modifica: 21/12/15 13:29 da Buiomega71
  • Schramm • 21/12/15 13:48
    Scrivano - 7253 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    fino a un ultimo episodio non certo memorabile

    te lo dico subito, quello dell'ultimo ep che si risolve a tarallucci e vino è purtroppo un appuntamento fisso di tutte le stagioni. accadrà bene o male altrettanto anche in questa terza. grandi giravolte fino alla penultima, e in dirittura d'arrivo "è stato bellissimo, ma ora è il momento della svolta buonista". purtroppo la serie ha questo brutto vizio al quale finora non ha ancora contravvenuto. stessa cosa la lange: diverse sfumature di perfidia a ogni stagione. gira che ti gira il meschino propulsore di mostruosità è sempre lei. sarà così anche nella IV. comunque vedrai che di ep in ep kathy e angela ti manderanno in esponenziale sollucchero. mi spiace solo che non te le gusterai in originale.
    Ultima modifica: 21/12/15 13:50 da Schramm
  • Buiomega71 • 21/12/15 14:30
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    fino a un ultimo episodio non certo memorabile

    te lo dico subito, quello dell'ultimo ep che si risolve a tarallucci e vino è purtroppo un appuntamento fisso di tutte le stagioni. accadrà bene o male altrettanto anche in questa terza. grandi giravolte fino alla penultima, e in dirittura d'arrivo "è stato bellissimo, ma ora è il momento della svolta buonista". purtroppo la serie ha questo brutto vizio al quale finora non ha ancora contravvenuto. stessa cosa la lange: diverse sfumature di perfidia a ogni stagione. gira che ti gira il meschino propulsore di mostruosità è sempre lei. sarà così anche nella IV. comunque vedrai che di ep in ep kathy e angela ti manderanno in esponenziale sollucchero. mi spiace solo che non te le gusterai in originale.


    In primis il doppiaggio italiano e a dir poco ottimo

    In realtà Murder House aveva una chiusa tutto fuorchè buonista (ah, i bambini che uccidono) e infatti, fin'ora, la stagione che preferisco

    La Lange e comunque un monumento di bravura e perfidia, e anche se, praticamente, fà Constance o suor Jude a ogni stagione, a me piace a prescindere il suo personaggio sopra le righe, da dama cinica da Gran Guignol (eppoi in tacco 12 e una milfona da crepacuore)

    Punto molto sulla Bates (pare, almeno così leggo in giro, che il suo personaggio da schiavista sanguinaria alla Erzsébet Báthory sia realmente esistita, e questo mette ancora di più i brividi) e anche sulla creola fattucchiera di Angela Bassett (essendo antirazzista, ovvio che tifo per lei) esistita realmente anch'essa

    Mi piace, oltretutto, il personaggio di Lily Rabe (la mia preferita nelle due precedenti stagioni), misto di Emily Rose e il gigante buono del Miglio Verde

    Finquì tutto bene, ma siamo solo all'inizio, pur aspettandomi , nel corso degli eventi, del bene che trionfa sul male

    Ma se la caratura rimane così (la soffitta degli orrori e delle torture di Madame Delphine LaLaurie ti rimane marchiata a fuoco) ho buone speranze future...
    Ultima modifica: 21/12/15 19:43 da Buiomega71
  • Schramm • 21/12/15 15:05
    Scrivano - 7253 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Ma se la caratura rimane così ho buone speranze future... sisi fidati per me va a salire. poi tutto sta a vedere quanto gradirai la commistione tra teen-ESP e tutto il resto. la lange è superba, ma nella IV diventa, come si diceva anche nelle scorse pagine, una macchietta. ma il problema della IV è che ogni aspetto è macchietta, manierismo dei peggiori. intanto goditi questa, che son cose bellissime e il meglio deve ancora venire.
  • Buiomega71 • 23/12/15 00:05
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    AMERICAN HORROR STORY Stagione 3 Coven

    Episodio 2 Resurrezione di Michael Rymer

    ATTENZIONE il commento contiene SPOILER

    Due cacciatori di alligatori perlustrano le paludi bracconando i rettili. Arrivati sulla terra ferma trovano ad attenderli Misty (Lily Rabe), la strega col potere della resurrezione che fù arsa sul rogo, che li maledice per le loro malefatte sugli animali. I due bracconieri la minacciano con una pistola, ma Misty riporta in vita gli alligatori uccisi dai due, che li fanno a pezzi

    Nella scuola delle streghe Fiona (Jessica Lange) tiene segregata, legata ad una sedia, Delphine LaLaurie (Kathy Bates) che ha disotterato nell'episodio precedente. Fiona vuole dalla donna il segreto della sua immortalità che la tenuta in vita per ben 180 anni. LaLaurie racconta a Fiona che la strega voodoo
    Marie Laveau (Angela Bassett), le aveva fatto bere una pozione che la condannava alla vita eterna, chiusa, per l'eternità, in una cassa sottoterra, dopo averle mostrato le tre figlie e il marito guistiziati all'impiccagione

    Due poliziotti interrogano Zoe (Taissa Farmiga) e Madison (Emma Roberts) sull'incidente al pullmann che ha ucciso i ragazzi della confraternita. Sulle prime mentono, ma davanti a strane coincidenze che riguardano Zoe, quest'ultima dice tutta la verità, che li hanno uccisi loro due, per vendicarsi dello stupro di gruppo ai danni di Madison. Interviene prontamente Fiona, che cancella dalla memoria dei poliziotti la testimonianza diretta di Zoe. Fiona rimprovera duramente le due ragazze, e le dice che l'unica cosa che devono temere e lei.

    Cordelia (Sarah Paulson), la strega "buona" vuole a tutti i costi un figlio, ma sembra che la natura le sia contraria. Su consiglio di suo marito Hank (Josh Hamilton), pratica la magia nera e si accoppia con lui, favorendo la fertilità

    Madison e Zoe si recano all'obitorio di New Orleans per riportare in vita Kyle (Evan Peters). Entrano in una morgue dove sono deposti i pezzi dei ragazzi morti (teste, gambe, braccia), messe un pò alla rinfusa. Madison si improvvisa dottoressa Frankenstein e cuce busto, braccia , gambe con la testa di Kyle. Le due, poi, recitano una formula magica per portare in vita i morti, ma l'esperimento pare non avere alcun successo. Madison se ne và, e nel mentre arriva il guardiano. L'uomo, sul tavolo autoptico, vede il macabro corpo di Kyle ricucito alla bell'e meglio con pentagrammi dipinti sopra. In un angolo scopre Zoe, ma improvvisamente il corpo ricucito di Kyle prende vita e aggredisce il guardiano. Nel mentre Misty viene richiamata inconsciamente da Zoe

    Nan (Jamie Brewer) la chiaroveggente down sente , nella sua mente, i lamenti di Delphine LaLaurie legata nella stanza di sopra che le tormentano la mente. La ragazza sale di sopra e libera la donna dicendole di andare via. Delphine tramortisce Queenie (Gabourey Sidibe), scambiandola per una schiava, e se ne và

    Fiona si reca in un negozio di parrucchiere per neri e quì incontra
    Marie Laveau, ancora bella e giovane dopo 180 anni, le due si riconoscono subito e misurano i loro poteri, la suprema bianca e la necromante nera. Pur non vedendosi di buon occhio, Fiona fà un patto con Marie, in cambio dell'eterna giovinezza le consegnerà Delphine LaLaurie. A casa, Marie, tiene ancora il suo uomo ridotto a minotauro

    Zoe fugge in macchina con Kyle, ma come insegna Cimitero vivente, sarebbe meglio rimpiangerli morti. Dal sedile posteriore dell'auto appare Misty, che dice di essere stata richiamata da Zoe. Misty porta Zoe e Kyle nella sua capanna in mezzo alle paludi, cura il ragazzo con strani unguenti naturali e si rivela felice di conoscere Zoe, una strega come lei, e di non sentirsi più sola.

    Delphine si ritrova su una panchina, spaesata in un mondo che e evoluto e non le appartiene. Fiona le siede accanto, le dice che se scapperà un altra volta la rimetterà ancora nella bara sottoterra. La donna, intimorita, si rende conto che ha a che fare con una strega. Le due si incamminano verso la scuola...

    Si continua alla grande (da sturbo l'inizio "animal attack" con gli alligatori), tra macabre e gorissime composizioni cadaveriche alla Re-Animator 2 (Mike Mekash si conferma uno dei migliori makeup man sulla piazza dello splatter e del gore), echi necromantici alla Bobby (l'episodio di Dan Curtis in Notte di morte) e magiche pozioni di eterna giovinezza (simpaticamente, la Lange, mi ricorda il Darius Biederbeck del secondo Phibes, con l'ossessione di trovare la fonte della vita eterna)

    Dinamica regia di Michael "La regina dei dannati" Rymer e Lily Rabe nel ruolo di Misty si conferma la mia strega preferita in assoluto

    Per ora nulla da eccepire, si viaggia via che e un piacere e gli scambi di battute femminee al vetriolo sono deliziose e ciniche al tempo stesso (come quelle tra la Lange e la Bates, nonchè l'incontro Lange/Bassett)

    Voto ***!
    Ultima modifica: 23/12/15 22:05 da Buiomega71
  • Buiomega71 • 24/12/15 00:38
    Pianificazione e progetti - 23994 interventi
    AMERICAN HORROR STORY Stagione 3 Coven

    Episodio 3 Rimpiazzi di Alfonso Gomez Rejon

    ATTENZIONE il commento contiene SPOILER

    Fiona (Jessica Lange)sembra avere il sonno agitato, cerca l'acqua per delle pasticche, la brocca e vuota. Scende nel salone della scuola e apre l'armadio dei liquori

    New Orleans 1971

    Una giovane e bella Fiona (Riley Voelkel), nello stesso salone ha un alterco con sua madre Anna-Lee Leighton (Christine Ebersole) la strega suprema che possiede tutti e sette i poteri. Fiona le rimprovera di essere vecchia e malata, e che ormai ha acquisito i suoi poteri. La madre si altera, nasce un feroce litigio, Fiona estrae un piccolo pugnale e apre la gola della madre, che muore in un lago di sangue. Unico testimone del matricidio il servo muto Spalding (Denis O'Hare)

    OGGI

    Delphine LaLaurie (Kathy Bates) stà guardando il televisore (o la scatola magica, come la chiama lei), e rimane inorridita di fronte al discorso di Obama, non per quanto dice, ma non riesce a credere che il presidente degli Stati Uniti sia un negro! Fiona da a Delphine una nuova mansione, sguattera della scuola. La donna (che era di estrazione nobile 180 anni fa) d'apprima si rifiuta, poi, intimorita dalle minacce di Fiona, accetta.
    Servendo a tavola, Delphine, rifiuta di servire Queenie (Gabourey Sidibe), la strega di colore, ma Fiona la obbliga, dicendole che quello che odia di più sono i razzisti come lei

    Zoe (Taissa Farmiga) si reca dalla madre di Kyle (Evan Peters), Alicia (Mare Winningham), una ex fricchettona. Alicia spiega a Zoe che dopo la morte del figlio ha tentato il suicidio, ma Zoe promette alla donna di riportarle Kyle

    Intanto nella casa vicino alla scuola delle streghe arrivano nuovi vicini, la signora Joan Ramsey (Patti LuPone) fervente cattolica sempre con la bibbia in mano e suo figlio Luke (Alexander Dreymon). Madison (Emma Roberts) nel vedere il giovane si infervora e decide di portarselo a letto

    Zoe si reca nella cascina tra le paludi di Misty (Lily Rabe) per riprendersi Kyle e portarlo da sua madre. D'apprima Misty e contraria, e lei che ha curato Kyle e fatto sparire quelle orrende cicatrici sul "suo" corpo. Zoe dice che tornerà presto da Misty, ma Misty non le crede. La ragazza torna nel limbo della sua solitudine ballando da sola sulle note della sua cantante preferita

    Zoe scarica Kyle, ancora in simil stato "zombesco" fuori dalla porta della casa di sua madre, e poi si nasconde dietro un albero. La donna apre la porta di casa e , incredula e stupita, riabbraccia suo figlio.

    Fiona, ancora alla ricerca della giovinezza perduta, si reca da un chirurgo plastico, ma il dottore dice alla donna che e impossibile ogni intervento chirurgico, causa il suo abbassamento delle difese immunitarie

    Anche Cordelia (Sarah Paulson) si reca da un medico, un ginecologo, che le dice che non potrà mai avere figli (sembra che il rito necromantico della fertilità non abbia funzionato). Disperata, Cordelia, si reca così da Marie Laveau (Angela Bassett), l'unica in grado di renderla fertile con un rito voodoo a base di sangue di capretto, danze tribali e sperma del marito chiuso in un barattolo. Ma Marie (seduta su un trono che sembra uscito da Non aprite quella porta) rifiuta di aiutare Cordelia, perchè figlia di Fiona, la suprema, acerrima nemica di Marie che le ha dichiarato guerra. Marie schernisce Cordelia, ormai rassegnata a non avere figli

    Per abbordare il giovane vicino, Madison si agghinga da pornostar e insieme a Nan (Jamie Brewer) che porta una torta, va a dare il benvenuto al nuovo vicinato. Il ragazzo apre alle due ragazze, e Madison comincia a provocarlo sessualmente. Il giovane sembra indifferente alle avances della spregiudicata ragazza, concentrandosi più su Nan e la sua torta. Interviene la madre del ragazzo, che comincia a parlare di chiese e virtù della fede. Madison sbeffeggia la chiesa e la donna le caccia di casa. Madison , però, prima scaglia (con la forza del pensiero) un coltello da cucina a pochi centimetri dalla donna e poi (sempre con la forza del pensiero) dà fuoco alle tende della casa

    La bigotta non tarda a precipitarsi alla scuola per denunciare l'accaduto. Fiona le risponde che i bigotti sono i peggiori pervertiti sessuali e la donna le dà dell'ubriacona. Ma quando Fiona viene a sapere che Madison ha dato fuoco alle tende della casa della bigotta con la sola forza del pensiero, capisce che la ragazza e la nuova suprema e che sente ogni giorno di più crescere in lei dei nuovi poteri, mentre i suoi si stanno indebolendo

    La madre di Kyle e premurosa con suo figlio, forse troppo. Si accorge però che nel ragazzo c'è qualcosa che non va, e il suo corpo non e più il suo corpo. Kyle sembra terrorizzato e non spiaccica una parola. Ma poco importa per sua madre, perchè Kyle e il suo bambino. Ma il suo amore materno va ben oltre, perchè la donna si infila nel letto del figlio per farci del sesso

    Quenee e in cucina che si abbuffa come un secchio, mangiando ogni tipo di porcheria, Delphine (che ora le fa da serva) le da consigli "materni", che non troverà mai un ragazzo se continuerà a strafogarsi con quella roba. Quenee riconosce Delphine, la schiavista sanguinaria che massacrò, nella sua soffita, giovani ragazzi di colore per il suo puro piacere sadico e l'aggredisce. Improvvisamente un rumore, Delphine guarda fuori dalla finestra e rimane impietrita dal terrore. Il minotauro (o meglio) lo schiavo che lei stessa ha ridotto a minotauro e là fuori, e vuole lei! Quenee le dice di calmarsi, esce di casa e affronta il minotauro. A tu per tu con la bestia, la ragazza comprende il dolore della creatura, la sua solitudine, la sofferenza frustrante di non essere amati. Quenee si concede al minotauro, che prima la carezza, poi le tappa la bocca...

    Kyle e sempre più febbrile e inquieto e la madre lo incita a fare di nuovo l'amore con lei. La situazione incestuosa degenera e Kyle uccide la madre con un trofeo, sbattendolo più volte in testa alla donna

    Fiona esce con Madison, vuole insegnarle molte cose, diventa quasi la sua protetta, rivedendo il lei la Fiona giovane e sfrontata, misurando i suoi poteri, sia seduttivi che soprannaturali

    Zoe va a trovare Kyle, la porta di casa e aperta, ma nessuno risponde. Entrando in casa scopre il cadavere, con la testa sfondata di Alicia, e Kyle compare dietro di lei, insanguinato, che brandisce il trofeo con il quale ha ucciso suo madre

    Fiona ritorna con Madison alla scuola, un pò brille, si fermano nel salone. Fiona confida alla ragazza che ha un cancro non operabile e che i suoi giorni sono contati e i suoi poteri si stanno esaurendo. Dice a Madison che sarà lei la nuova suprema, e che la sua giovinezza stà assorbendo la sua vecchiaia, ogni giorno che passa Fiona si indebolisce e Madison diventa più forte. Fiona confida alla ragazza che quando aveva la sua età uccise sua madre, proprio nello stesso salone dove si trovano ora. Fiona estrae lo stesso pugnale con cui uccise sua madre e istiga Madison a ucciderla. La ragazza non vuole farlo, le due si agitano, Fiona diventa sempre più aggressiva, Madison si ritrae, Fiona si agita e con un gesto felino taglia la gola a Madison, che stramazza a terra in un lago di sangue. Fiona si siede sulla sedia, si accende una sigaretta e compare il maggiordomo muto Spalding (che chiamerò, d'ora in avanti, Riff Raff, perchè e uguale al Riff Raff di The Rocky Horror Picture Show). Fiona ordina a Riff Raff di seppelire Madison in giardino.


    Si vola ancora alto, colpi di scena su colpi di scena (quasi lasciando senza respiro), svolte impreviste, incesti madre/figlio, ritornanti dalla morte in stile La Morte dietro la Porta (lo zombesco Kyle), desiderio di maternità, matricidi, tocchi quasi burtoniani (Kyle/Zoe/Misty) virati al sapor carnale e sanguigno, bigotte invasate che ricordano la Veronica Cartwright delle Streghe di Eastwick, tocchi di zoofilia (il minotauro e Quenee), danze e riti voodoo alla Angel Heart, il tutto nel limbo malato e perverso creato dalla mente diabolica di Murphy e Falchuk

    Notevole il senso di solitudine e disperazione che circonda i protagonisti (Fiona si crogiola nell'aver perduto la sua giovinezza e il suo potere seduttivo e divorata da un male incurabile che la consuma lentamente giorno dopo giorno, Misty che si sente sempre più sola, Kyle succube di una madre incestuosa, Quennee bisognosa di un pò di affetto, Cordelia disperata per la sua mancata maternità, Delphine prigioniera in un mondo che non le appartiene)

    Scrive l'episodio James "Final Destination" Wong e dirige l'ormai santificato Rejon

    L'horror lascia il posto alla morbosità, alla torbidità e al sussegguirsi in discesa degli eventi...Coven, per ora, sembra il più figo di tutti

    Voto ***!
    Ultima modifica: 24/12/15 21:58 da Buiomega71