DISCUSSIONE GENERALE di American horror story (10 stagioni) (2011)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Buiomega71 • 7/01/16 00:36
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    AMERICAN HORROR STORY Stagione 3 Coven

    Episodio 12 Va all'inferno di Alfonso Gomez-Rejon

    ATTENZIONE il commento contiene SPOILER

    In un meraviglioso prologo in bianco e nero, costruito come un film muto, con le didascalie, assistiamo all'elezione di una Suprema tra le streghe di Salem negli anni buii. Le sette meraviglie che la futura Suprema deve possedere sono:

    La telecinesi
    Il controllo della mente (detto Concilium)
    La trasmutazione
    Il potere della ressurezione
    La capacità di discendere agli inferi (detto Descensum)
    La pirocinesi
    Divinazione

    Nella cucina della scuola, Fiona (Jessica Lange) informa Quenee (Gabourey Sidibe) che sarà lei la prossima ad affrontare la prova delle sette meraviglie.

    Ad ogni giorno che passa (mentre Fiona si indebolisce) tutte le giovani streghe della congrega assumono nuovi poteri, e ognuna e convinta che sarà la prossima Suprema

    Quenee si domanda che fine abbiano fatto Marie (Angela Bassett) e Delphine (Kathy Bates). Si reca nella serra di Cordelia e vede delle pozze di sangue
    Decisa a sapere dove si nasconda Marie, Quenee legge una formula magica, che la sdoppia.
    Quenee si trova così nella rosticeria dove vendeva polli fritti, in un atmosfera da incubo, dove i clienti la trattano come una serva e barcollano alla ricerca del pollo fritto. Le appare così Papa Legba (Lance Reddick), che dice a Quenee che quel posto e il suo inferno, servire polli fritti per l'eternità a una rozza clientela

    Quenee si risveglia dal "viaggio" e davanti a se trova Papa Legba (chiamato da Quenee per sapere la sorte di Marie) seduto sul divano
    Il demone voodoo dice a Quenee che Marie e "morta" per mano di Delphine. In un flash vediamo Delphine che fà a pezzi Marie nella serra di Cordelia. Quenee chiede a Papa Legba di sciogliere il patto con Marie, ormai inutile visto che e stata fatta a pezzi da Delphine.

    Cordelia (Sarah Paulson) vuole scoprire che fine abbia fatto Misty (Lily Rabe), e così vuole toccare Madison (Emma Roberts) per vedere se la chiaroveggenza la può aiutare a "vedere". Madison, però, con il suo solito cinismo, si ritrae al tocco di Cordelia. Dopo varie insistenze, Cordelia tocca Madison, ma non vede e sente nulla. Forse il suo sacrifico di strapparsi gli occhi non e servito a nulla

    Delphine ha cambiato look e ora fà da guida turistica alla sua casa degli orrori (chi meglio di lei stessa conosce la sua storia-magari falsandola un pò-), dopo aver colpito con una martellata in fronte la vera guida .

    Quenee però la rintraccia. La ragazza chiede a Delphine di pentirsi dei suoi orrendi crimini. Ma Delphine non ci pensa minimamente, anzi...Dopo un discorso sull'ipocrisia e la falsa carità dei tempi moderni, Delphine e più fiera che mai di essere una sadica, però sincera. Quenee non ha altra scelta e con una forbice apre la carotide a Delphine, mandandola all'inferno

    Mentre Fiona e in posa per il ritratto da Suprema, da appendere nella sala della scuola , comincia a uscirle sangue da naso, segno che ormai i suoi giorni sono contati e che la nuova Suprema stà acquisendo poteri sempre più in fretta

    Conscia di questo, vuole donare la collana di sua madre a sua figlia Cordelia. Ma mentre Fiona le cinge la collana al collo , Cordelia ha delle visioni che riguardano l'imminente futuro e "vede" Fiona uccidere tutte le ragazze della congrega, compresa lei stessa. Cordelia rimane impietrita dal terrore. Ora, la sua nuova chiraroveggenza, non riguarda più eventi passati, ma eventi futuri

    Cordelia si reca così dall'uomo con l'accetta (Danny Huston) e lo avverte che Fiona non solo ucciderà tutte le giovani streghe della congrega, ma abbandonerà lui stesso, avendo già fatto un solo biglietto per fuggire via, lasciandolo solo al suo destino

    Cordelia entra nella stanza di Misty, e riesce a "vederla" chiusa in una bara che canta le canzoni di Stevie Nicks. Pungendosi con uno spillo, fà uscire delle gocce di sangue che cadono sul vestito di Misty e scopre che Misty è sepolta viva nel cimitero lì vicino.

    Cordelia si reca con Quenee al cimitero, e una volta localizzata la tomba, Quenee buttà giù il loculo con la forza del pensiero. Misty viene tirata fuori dalla bara e sembra non respirare, così Quenee soffiandole in bocca la riporta alla vita

    Myrtle (Frances Conroy), domanda a Madison chi sia tanto crudele da seppelire una ragazza viva, Madison nicchia. Iprovvisamente (ma non poi molto) ecco apparire Zoe (Taissa Farmiga) e Kyle (Evan Peters), tornati dalla Florida. Un pò per il bene della congrega , per gli istinti omicidi di Kyle (durante il loro viaggio ha ucciso un barbone che si e dimostrato un pò troppo maleducato nei loro confronti) e perchè Zoe e convinta di essere la prossima suprema (ha riportato in vita il barbone ucciso da Kyle). Arrivano anche Cordelia, con Quenee e Misty. Misty , da tosta ragazza cajun, strapazza per bene Madison (ho goduto come un riccio), presentandole il conto. D'improvviso l'uomo con l'accetta, dal nulla, si scaglia contro di loro, ma le streghe uniscono le loro forze e lo catapultano contro le scale. C'è del sangue addosso a lui, Cordelia lo tocca, e vede l'uomo uccidere Fiona a colpi d'accetta, non sopportando di essere stato tradito, usato e abbandonato da lei. Poi l'ha fatta a pezzi gettando i resti nella palude, in pasto agli alligatori
    Battuta di Misty "Non posso riportarla in vita dalle feci degli alligatori"

    Secondo Myrtle l'uomo con l'accetta, magari inconsapevolmente, uccidendo Fiona, ha salvato la congrega. Però, lui, non viene risparmiato. Madison lo colpisce con l'accetta, le altre streghe si armano di coltelli da cucina che prelevano sul modello Carrie White, si avventano sull'uomo con l'accetta, e come le vittime/manichini viventi di Frank Zito in Maniac lo fanno letteralmente a pezzi.

    Delphine si trova chiusa in una gabbia, nella sua soffitta degli orrori , insieme a lei le figlie (una con la bocca cucita, l'altra con il viso scarnificato). D'improvviso appare Marie, che taglia la gola a Delphine e il sangue che sgorga lo da da bere all'assetata figlia della donna e le dice che se ha fame taglierà il dito alla madre per nutrirla. Marie stà per marchiare a fuoco la figlia di Delphine, ma poi realizza, dove si trova? Appare Papa Legba che dice alle due donne dannate che quello è il loro inferno e che passeranno l'eternità compiendo gli stessi gesti per cui sono state maledette. Delphine torturata e Marie la sua carnefice, per sempre, nei secoli dei secoli...Papa Legba le ha portate con se nel suo mondo , fatto di dolore e dannazione...

    La congrega delle streghe e nella sala, sotto il ritratto di Fiona. Ora che Fiona e morta si può procedere alla prova delle sette meraviglie che decreterà la prossima Suprema...

    Gran impennata della serie, ormai in fase d'arrivo

    Non ci speravo più, ma questo penultimo episodio e stato davvero notevole

    Ci lasciano (per sempre, questo e sicuro) Marie e Delphine, cullate nell'inferno barkeriano di Papa Legba, condannate a scontare, per l'eternità, una pena condivisa

    Anche Fiona muore, uccisa e fatta a pezzi dall'uomo che ha ingannato con falso amore (un uscita di scena un pò frettolosa per la maestosa Lange, ma tant'è...)

    Ora ci si concentra sulle sette meraviglie e si saprà finalmente (eventuali colpi di scena a parte) chi sarà la prossima Suprema (anche se mi gira in testa un tarlo , e se Murphy e Falchuck non lo rivelassero? Lasciando tutto in sospeso?)

    Se la giocano Quenee, Madison, Zoe e Misty (ma non escluderei Cordelia), che dovranno superare la prova delle sette meraviglie.

    Il mio tifo per Misty e ormai alle stelle (che goduria sopraffina mentre pestava Madison) e scongiuro ogni possibile candidatura per quella fessa di Zoe

    Tifo a parte, sarà un episodio finale al cardiopalma, me lo sento...

    Piccolo capolavoro di virtuosismo e meraviglia il prologo stile film muto (che vale l'intera serie), una vera gioia per gli occhi e delizioso rimando a La Stregoneria attraverso i secoli

    Nightmaresco l'incontro tra Quenee e Papa Legba nella rosticeria infernale. Così come gli schiavi neri senza occhi, che chiudono Delphine nella gabbia per l'eternità, sembravano usciti da Allucinazione Perversa. Visivamente affascinante anche la visione di Cordelia sulle streghette uccise da Fiona, con Madison sgozzata sulle scale, Misty uccisa sul pianoforte, Quenee con un corpo contundente infilato in bocca, Zoe infilzata alla parete stile Silent Night Deadly Night (goduria!) e Cordelia sparata in testa. Rejon dietro la MDP , negli episodi da lui diretti, e sempre sinonimo di gran qualità visiva.

    Le streghette si incazzano, fanno a brani con coltellaci, acquisiscono tutte nuovi poteri alla velocità della luce

    L'impennata di questo episodio e notevole, e anche Cordelia ha avuto il suo notevole peso nella vicenda

    Ora non mi resta che attendere le sette meraviglie e il nome, finalmente, della nuova Suprema (coup de théâtre da mettere in conto, a parte...)

    Voto ***
    Ultima modifica: 7/01/16 23:29 da Buiomega71
  • Buiomega71 • 8/01/16 00:26
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    AMERICAN HORROR STORY Stagione 3 Coven

    Episodio 13 Le sette meraviglie di Alfonso Gomez-Rejon

    ATTENZIONE il commento contiene SPOILER

    Stevie Nicks entra nella scuola delle streghe cantando, mentre le candidate al ruolo di Suprema , Zoe (Taissa Farmiga), Madison (Emma Roberts), Quenee (Gabourey Sidibe) e Misty (Lily Rabe) si preparano, ognuna a modo suo alla grande prova che le attende. Un prologo stile videoclip, dove Stevie Nicks augura buona fortuna alle ragazze

    Cordelia (Sarah Paulson) e Myrtle (Frances Conroy), preparano una specie di ultima cena prima delle sette meraviglie che vedranno l'elezione della Suprema

    Il grande momento e arrivato

    La prima prova della telecinesi viene superata brillantemente da tutte e quattro le ragazze

    Anche la seconda prova (il controllo della mente) e superato da tutte (con in più schermagliette amorose e tocchi d'invidia e rivalsa tra Zoe e Madison)


    La terza prova, la pirocinesi, anch'essa superata da tutte e quattro

    La capacità di discendere gli inferi (la prova consiste di viaggiare in una specie di inferno personale) NON viene superata da Misty, che rimane intrappolata nel suo incubo (una rana vivisezionata, poi riportata in vita, poi vivisezionata, e sempre così, per l'eternità, in una classe di scienze, dove Misty ripete lo stesso gesto all'infinito). Cordelia tenta di riportarla indietro, ma il corpo di Misty diventa polvere

    La quinta prova e la trasmutazione. Sia Zoe, Quenee, che Madison, riescono perfettamente anche in questa prova. Giocando a "c'è l'hai" per scomparire e riapparire in un altro posto. Ma Zoe, presa dal gioco, sfugge al controllo, e si infilza sulle inferiate appuntite del cancello della scuola

    Disperata, Cordelia, chiede a Madison di riportare in vita Zoe, ma rifiuta, preferendo schiacciare una mosca e riportarla in vita che far resuscitare Zoe. Riportando in vita la mosca schiacciata , Madison, supera anche la prova della resurrezione

    Myrtle confessa a Cordelia che, in cuor suo, sapeva fin dal principio che Cordelia aveva la possibilità di diventare la prossima Suprema, e convince la donna a mettersi in gioco con le sette meraviglie

    Cordelia supera alla grande tutte le prove che hanno superato anche le ragazze

    Resta solo la divinazione, l'ultima prova, che consiste nel toccare delle biglie cosparse su un tavolo e tramite queste individuare dove e nascosto un oggetto appartenuto a una Suprema del passato. Cordelia indovina immediatamente dando spiegazioni precise, Madison fallisce miseramente. Cordelia è la nuova SUPREMA

    Adirata e nevrastenica per avere fallito la prova delle sette meraviglie e di non essere lei la Suprema, Madison minaccia di andarsene e di rivelare al mondo intero l'esistenza della scuola delle streghe. Si reca in camera sua per preparare i bagagli, ma viene aggredita da Kyle (Evan Peters) che la incolpa per non aver riportato alla vita Zoe. Madison cerca di comprarsi Kyle con le manfrine sull'amore, ma Kyle non ci casca e strangola Madison. Appare Spalding/Riff Raff (Denis O'Hare), che carezza i capelli di Madison e finalmente potrà averla (un'altra volta) tutta per se.

    Cordelia, nella serra, riporta in vita Zoe, soffiandole sulla bocca. Infine, Cordelia stessa, si rigenera, acquistando di nuovo i suoi occhi e la vista.

    Ora che Cordelia e la nuova Suprema le cose cambieranno in meglio. Dichiara apertamente alla stampa che lei e una strega e la sua una scuola pronta ad accogliere TUTTE le streghe del nord america, annunciandolo alla televisione.

    Myrtle e fiera di Cordelia, ma vuole pagare per i suoi misfatti, essere punita per aver ucciso i due rappresentanti del consiglio. Cordelia la prega di rimanere al suo fianco, ma Myrtle si sente colpevole e pronta per il rogo.

    Cordelia, accompagnata da Zoe e Quenee (le sue nuove sottoposte) si reca nel luogo dove Myrtle verrà messa al rogo. Legata al palo e cosparsa di benzina da due sottoposti, Myrtle e pronta per espiare le sue colpe. Con le lacrime che le solcano il volto e la morte nel cuore , Cordelia dà fuoco a Myrtle.

    Fuori dalla scuola c'è una marea di ragazze, pronte per essere accolte dalla congrega di Cordelia.

    Ma Cordelia ha ancora un conto in sospeso, con sua madre.

    Infatti, ad attenderla sul divano del salotto, c'è Fiona (Jessica Lange), calva e divorata dal tumore. Fiona e fiera di sua figlia e per la prima volta piange per lei. Le confessa che il suo odio verso di lei e stato solo un riflesso, vedendola nascere ha visto la fine sul suo volto.

    Fiona spiega a Cordelia che aveva inscenato la sua morte con un incantesimo. Aveva condizionato la mente dell'uomo con l'accetta (Danny Huston), cosicchè la chiaroveggenza di Cordelia vedesse solo quello che Fiona aveva incastonato nella mente dell'uomo, cioè fatta a pezzi con l'accetta. In realtà era sangue di capra. Con questo stratagemma aveva fatto credere a Cordelia che l'uomo l'avesse uccisa, e in più, Fiona stessa, così facendo, si e sbarazzata dell'uomo con l'accetta.

    Ma ora Fiona stà morendo, supplica Cordelia di ucciderla, di porre fine alle sue sofferenze, i suoi poteri sono svaniti, e vulnerabile più che mai, e stà provando il dolore come qualsiasi essere umano.

    Cordelia si rifiuta di ucciderla, madre e figlia si lasciano andare ad un abbraccio sincero e Fiona spira tra le braccia di Cordelia.

    Fiona si ritrova su un letto, in una spelonca dove c'è puzza di urina e di pesce. Dalla porta entra l'uomo con l'accetta, che la rimprovera di lamentarsi e di rognare da sempre. I due litigano, Fiona non capisce cosa ci faccia in quel lurido posto insieme all'uomo con l'accetta. Seduto al tavolo c'è Papa Legba (Lance Reddick) che se la ride satanicamente. Fiona si trova nel suo inferno, a ripetere tutto questo per l'eternità

    Cordelia scende le scale della scuola con Zoe e Quenee (mentre Kyle e diventato il factotum della scuola), pronta ad accogliere le nuove streghe, per una nuova (e forse più serena) congrega.

    FINE


    Mi sono davvero commosso, non ho trattenuto le lacrime

    Sono davvero soddisfatto che la Suprema sia Cordelia

    Mi e spiaciuto per Misty, ma Cordelia era, forse, l'unica Suprema possibile

    Delizioso l'incipit stile videoclip con Stevie Nicks, dolorosa (ma visivamente affascinante) la morte di Myrtle sul rogo (per la seconda volta, però, definitiva), Fiona ridotta a una larva in cerca di perdono, condannata, come Delphine e Marie, per l'eternità nell'inferno di Papa Legba.

    Anche se vira verso lidi politically correct, ho apprezzato comunque questa chiusura, che tocca il cuore e l'anima.

    Per quasi tre settimane Coven mi ha tenuto compagnia e mi ha regalato emozioni e parecchie soddisfazioni, quindi, nell'insieme, promossa a pieni voti

    Un gradino sotto a Murder House, ma uno sopra a Asylum

    Non poteva che concludersi così, credo fosse il migliore dei modi. E credo che alcune streghette me le porterò nel cuore.

    Gloria e lunga vita alla nuova Suprema

    Voto ***!
    Ultima modifica: 8/01/16 00:37 da Buiomega71
  • Buiomega71 • 8/01/16 11:15
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    Allora, la terza stagione di AHS, alla fine, mi e davvero piaciuta.

    ATTENZIONE AL MEGASPOILER SUL NOME DELLA NUOVA SUPREMA

    Tra incesti, torture, coprofagia, notti dei morti viventi, necrofilia, smembramenti, resurrezioni, sadismo sparso a piene mani, roghi, soffitte che sono l'atrio dell'inferno sulla terra, massacri tarantiniani, citazione dei film muti, cacciagione alle streghe, invidie, perfidie, gelosie, piani diabolici, malattie, slanci di umanità, crudeltà assortite, il mito di Erzsébet Báthory, incantesmi, formule magiche, apparizioni e sparizioni.

    Insomma, la congrega delle streghette della Louisiana mi ha conquistato (anche se con qualche piccola riserva)

    Da personaggi adorabili (Misty, Myrtle, Cordelia), a quelli pieni di diabolico carisma malefico (Fiona, Marie), altri totalmente inutili e fastidiosi (Zoe, Kyle, Nan), fino alla superba Kathy Bates, misto di ferocia umana e slanci caritatevoli, mostro assetato di sangue e martiri, ma anche perduta in un mondo che non le appartiene

    Personaggi minori che comunque hanno inciso nella narrazione (il cacciatore di streghe Hank, la strega piromane Kylee-che lascia il segno anche se appare brevemente-)

    Leggo in giro che Coven avrebbe deluso i più per la mancanza di horror (differentemente alle prime due stagioni), e qualcuno lo incolpava di essere troppo glamour, qualcun'altro invece, lo paragonava a una Harrypotterata con aggiunta di splatter, di creare personaggi vuoti e script informi a servizio di immagini laccate da videoclip

    Non sono d'accordo. Coven mantiene il cinismo dello show murphyano/falchukiano (le perversioni e le situazioni malate non mancano di certo) e alcuni frangenti splatter sono ai massimi livelli

    Murder House resta la stagione che amo di più, Asylum un pò meno (era partita alla grande, ma poi si arenava nella banalità degli ultimi episodi, con aggiunta di personaggi totalmente slegati alla necessità del narrato-tanto per allungare la brodaglia-una su tutti, la bambina assassina-. E la carne sul fuoco era davvero tanta, forse più che in Murder House e in Coven, ma fuori dal manicomio degli orrori non c'era più niente da raccontare, sinceramente)

    Coven, nonostante alcuni episodi discutibili, e rimasto in linea con quello che raccontava, non ci sono stati intermezzi inutili di personaggi che apparivano così-senza minimamente intaccare l'andamento della vicenda- (come appunto la bambina assassina di Asylum, che non c'entrava una mazza con quanto accadeva nella storia, non aggiungendo e togliendo nulla, ma solo una mera apparizione così, tanto per allungare gli episodi)

    Alcune scelte narrative (la resurrezione) all'inizio era divertenti, poi hanno cominciato a essere stucchevoli (un parapiglia a uso e consumo degli autori, e morto, no! Te lo riporto in vita per cambiare le carte in tavola a mio piacimento) e la storia d'amore tra Zoe e Kyle e da latte alle ginocchia

    Ma sono piccole crepe (anche comprensibili), in una saga stregonesca che comunque mi ha avvinto, divertito, fatto incazzare, sbalordito, coinvolto emotivamente e, alla fine, commosso come non mai

    Quindi Coven ha toccato un pò tutte le mie sensazioni, e già questo basterebbe a lodarlo anzichè affossarlo

    Non ultimo l'elezione finale della Suprema (che ho vissuto come una finale di mondiale di calcio), che mi ha appagato e soddisfatto appieno (infatti, se non Misty, la mia seconda scelta cadeva appunto su Cordelia). Espediente della "sorpresa" che mancava nelle due precedenti stagioni e che, nel bene e nel male, ha dato comunque valore aggiunto con il tomentone "Chi sarà la prossima Suprema"?

    Un personaggio, quello di Sarah Paulson, che sembra votato al martirio dagli autori della serie (non dissimile dalla Lana "Banana" in Asylum), con disgrazie su disgrazie che piovono sulla sua figura, per poi venire glorificata (in Asylum ricca giornalista di successo e unica sopravvissuta a Briarcliff, in Coven nientemeno che Suprema). Una giusta ricompensa per uno dei più umani e sofferenti personaggi della serie stregonesca.

    Insomma, anche quest'anno Murphy e Falchuck si portano a casa un ***!, attendendo (a dio piacendo) la quarta stagione sul circo degli orrori browninghiani.
    Ultima modifica: 8/01/16 18:48 da Buiomega71
  • Buiomega71 • 8/01/16 11:29
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    Zendy, questo è il commento finale della terza stagione, puoi inserirlo nello speciale SERIE PER SERIE insieme agli altri commenti? Grazie

    Abbagliato da virtuosismi eccezionali(il prologo da film muto del dodicesimo episodio) da crudeltà assortire(la soffitta degli orrori di Delphine),la serie murphyana regala ancora perversità,morbosità,che vanno dall'incesto alla coprofagia inconsapevole,dalla necrofilia ai grotteschi smembramenti.Femminea,diabolica,perfida e cinica saga stregonesca,che dona attimi di vera commozione nell'episodio finale con l'elezione della Suprema.Piccole crepe(le stucchevoli resurrezioni,l'insulsa storiella d'amore tra Kyle e Zoe)non intaccano questa pregevole terza stagione. Voto ***!
    Ultima modifica: 8/01/16 16:06 da Buiomega71
  • Schramm • 8/01/16 12:13
    Scrivano - 7243 interventi
    bene bene tutto sommato si porta a casa un bel ***!

    goditi la pacchia perché la IV è una caduta libera (fossi in te non ci butterei manco denari). a breve varerò la V, chissà.
  • Zender • 8/01/16 13:12
    Pianificazione e progetti - 45703 interventi
    Inserito, grazie Buio (anche di tutti i resoconti :)
  • Buiomega71 • 8/01/16 13:45
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Inserito, grazie Buio (anche di tutti i resoconti :)

    Grazie a te, Zendy. Per me e stato un vero piacere condividere questo mio viaggio nella congrega stregonesca con voi :)

    Schramm Per la quarta farò sapere l'anno prossimo nello stesso periodo, se sarò ancora qui, ovvio. (no, non posso saltarla, sarebbe peccato mortale)
    Ultima modifica: 8/01/16 14:56 da Buiomega71
  • Schramm • 13/01/16 01:14
    Scrivano - 7243 interventi
    varata la quinta (hotel). la cosa che colpisce di più e per prima è l'alchimia che va creandosi tra eccellenza di arredamenti, fotografia, coreografie della mdp (che piroetta con la grazia e la precisione di una libellula in folli ma geometrici carrelli grandangolari): insomma visivamente spacca e grazie a questo fastoso insieme tecnico si viene immediatamente inghiottiti o alla peggio affascinati da quel che prende corpo. che è poi come sempre niente più e niente meno di una storia impellicciata e ingioiellata di occhieggiamenti ai classici dell'horror. e considerato il titolo, lapalissiano attendersi gli ammiccamenti a shining (che avvengono con la stessa malagrazia e vuota epidermicità con cui nella IV si giocherellava col lynch di elephant man e il browning di freaks), ma l'ordito non manca di fare l'occhiolino anche a 1408 (che poi a sua volta è pronipote di shining), e per i più addentro il genere abbiamo anche omicidi che stanno a cavallo tra l'arthouse splatter di hannibal e la chiara citazione spinta di reazione a catena/venerdì 13 (con esiti che lasceranno increduli per il livello pazzesco di graficità passata in tv), a opera di quel che ha tutta l'aria, anzi la voce (a ben ascoltare la si direbbe proprio di tobin bell) di un assawssino.

    la bates, qua protagonista, fa la parte della leonessa e non fa rimpiangere la latitante lange, spalleggiata anche da un fido assistente che sembra il gemello di lindsay kemp e da una lady gaga neo-bathory forse troppo ovvia per le vesti che è chiamata a indossare, ma centrata del farsi prisma del ludibrio glam-camp-splatterpunk che verrà rilanciato anche dalla colonna sonora dark-wave e post punk a base di bauhaus, sisters of mercy e she wants revenge, e che è poi marchio di fabbrica dell'intera serie, e che qua sembra promettere scavalcamenti mica da ridere.

    la scena SPOILER dell'orgia culminante nel mattatoioFINE SPOILER si gioca già la palma di momento migliore e più memorabile di tutta la stagione, ma non è niente male davvero nemmeno l'uomo-saratoga con fallo a la tetsuo, così come resta impressa la stanza-kursaal con i mame e gli slots di dolciumi.

    prima di concludere dicendo che questi 62' sono il migliore dei riscatti possibili per quella porcheriola della S4, mi si permetta da purista una nota negativa sull'uso impudico e ignobile di the eternal nell'incipit, davvero fuori posto anche solo per il missedclimax. e poi i joy division non si usano impunemente, men che meno in un contesto simile. per il resto i presupposti ideali per una stagione qualitativamente over the top sono tutti al proprio posto di combattimento. vediamo come va.
    Ultima modifica: 13/01/16 12:33 da Schramm
  • Schramm • 14/01/16 11:54
    Scrivano - 7243 interventi
    in progress, i multipli chiasmi di echi e rimandi macchiano la cristalleria del pilota: il varelli di inferno si ibrida con il john doe di seven, the others con changeling, miriam si sveglia a mezzanotte coi sonnambuli (la qual cosa non fa una piega). visivamente siamo sempre a livelli sardanapaleschi (e nello score originale ritroviamo anche il mac quayle dritto da mr robot), per il resto sembrerebbe profilarsi il serio rischio di occlusione arteriosa e non vorrei che lo script finisse col somigliare a un quesito con la susy.
  • Schramm • 14/01/16 19:06
    Scrivano - 7243 interventi
    alla quarta puntata, abbiamo un altro sopraffino highlight della stagione. il cameratesco conciliabolo prandiale tra i più leggendari serial killer riunitisi per festeggiare il proprio mito e le proprie gesta, capolavorissimo di humour nero che manderà in estasi i più ferrati cultori del true-crime: gli injokes nei dialoghi tra ramirez, la wuornos, gacy, dahmer e zodiac sono qualcosa di supercalifragilistichespiralidoso! ramirez e la wuornos ballano pure sweet jane dei cowboy junkies, una delle main song di assassini nati con le stesse movenze di mickey e mallory knox!! una scena che da sola fa ringraziare il cielo di essersi inoltrati in questa quinta stagione.
    Ultima modifica: 14/01/16 19:19 da Schramm
  • Schramm • 17/01/16 17:07
    Scrivano - 7243 interventi
    a metà stagione, non s'arresta il gran bollirone di citazioni (baby killer e il finale di nekromantik 2 su tutte), ma continua soprattutto a essere incredibilissimo come alcune scene presentate abbiano passato bel belle lo scoglio censorio. credo che in termini di crudezza supersonica (ma anche lo specifico sessuale scherza molto poco) qua siamo davvero al massimo dell'azzardo splatter e gore mai presentato in tv. al di là di questioni morali, davvero non ci si crede che cose come queste passino uncut e si continuino a tagliuzzare (quando non a massacrare) film ormai innocui per uno spettatore del 2016 solo per tenersi ligi a una legge che ormai è davvero anacronistica...

    al dunque: visivamente sempre splendida, ma riservata a chi è in calo di zuccheri. attori carismatici come non mai: il personaggione di liz taylor è fa-vo-lo-so!
    Ultima modifica: 17/01/16 17:10 da Schramm
  • Schramm • 23/01/16 19:22
    Scrivano - 7243 interventi
    alla penultima è lecito asserire che comunque terminerà, questa quinta stagione è la regina di cuori che le sbaraglia tutte, facendo polpette anche della 2 e della 3. non solo: le incorpora tutte. citandole, ma anche crossoverizzandole. quel che accade a circa metà episodio è un colpo di genio che manderà in visibilio o lascerà abboccaperta buiomega.

    una stagione da pentapalla palpitante, sperando che la conclusione non sia per l'ennesima volta affidata al malvezzo di un volemosebbene tra tarallucci e miele. ma foss'anche, sarebbe comunque a fronte di 11 favolosi episodi che rientrano tra le cose più strepitose (e incredibilmente azzardate in fatto di sex and violence) che la storia delle serie abbia offerto. quando dire bravi tutti! non è solo un'espressione di circostanza. ma tra questi tutti, attenzione a liz taylor: best personaggionissimo ever, un mito di character la cui incarnazione da parte di un denis o'hare meriterebbe un emmy a scena, anche solo per le insostituibili performance vocali (che rischiano di diventare macchiettistiche nel doppiaggio) con cui impreziosisce i tic mimico-gestuali.

    a ogni buon conto, chi è rimasto deluso andante dalla IV, troverà qua moltissimo per cui stracciarsi le vesti.
    Ultima modifica: 23/01/16 19:24 da Schramm
  • Buiomega71 • 24/01/16 11:09
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    Dovrò aspettare due annetti per vedermelo,nolenti o volenti prima toccherà a FreakShow
  • Schramm • 24/01/16 12:41
    Scrivano - 7243 interventi
    beh io t'aspetto al varco, in fondo sono anche curioso di verificare se la IV (che per me è la frana di tutta la serie) riuscirà a piacerti. con questa, vedrai che fior di pasticceria. per me dopo la V sarà impossibile dare di più o di meglio. tra l'altro quello che hanno fatto qui alcuni attori (ossia recitare incorporando timbri, slang e posture dell'actor's studio anni 30-40, vorrei proprio vedere cosa combinerà in merito il doppiaggio) è qualcosa di pazzesco. ma metto anche in conto che potrebbe spiacerti proprio per il suo essere smodatamente guarnito. ci rivediamo sotto l'albero! ;)
  • Rambo90 • 2/06/16 21:26
    Capo scrivano - 365 interventi
    STAGIONE 2 ASYLUM
    *** Partenza lanciata, tra personaggi sadici e altri che nascondono qualcosa, in un manicomio degli orrori che, almeno per i primi cinque episodi, può stupire e turbare per crudezza delle situazioni. Poi il ritmo rallenta, tutto diventa più lineare e prevedibile, soprattutto per chi bazzica il genere horror da tempo. Non tutto il cast eccelle (Quinto non mi è piaciuto) ma Cromwell e la Lange sono imperdibili. Molte le cose indovinate: la canzoncina in loop nella sala comune, la maschera di Bloodyface, i continui salti tra flashback e flashforward, la fotografia cupa. Nel complesso buono. (Rambo90)
  • Zender • 3/06/16 08:10
    Pianificazione e progetti - 45703 interventi
    Grazie Rambo, aggiunta.
  • Rambo90 • 24/06/16 03:18
    Capo scrivano - 365 interventi
    STAGIONE 1 MURDERS HOUSE
    **! Parte abbastanza bene, ma poco a poco si spegne, scadendo prima in una ripetitività di situazioni e poi in un'incredibile idiozia nelle azioni dei personaggi (soprattutto il marito sembra da un certo punto in poi un perfetto idiota). Nel calderone della storia viene buttato un po' di tutto e le citazioni si sprecano, qualcosa dà i brividi e qualcosa semplicemente no. Il cast è ben assortito, con una brava Britton e un discreto McDermott. La confezione in generale è buona, con una fotografia adeguata, un bel lavoro sul makeup e una colonna sonora azzeccata. Ultimo episodio un po' troppo comicarolo. (Rambo90)
  • Zender • 24/06/16 07:54
    Pianificazione e progetti - 45703 interventi
    Grazie Rambo, aggiunto.
  • Redeyes • 21/10/16 13:11
    Formatore stagisti - 887 interventi
    Zen,
    aggiorna il numero delle stagioni.
    La sesta stagione Roanoke sta andando in onda sul canale satellitare Fox dal 21 Ottobre.
  • Rambo90 • 28/01/17 16:17
    Capo scrivano - 365 interventi
    STAGIONE 6 ROANOKE
    *** Nettamente divisa in due parti, questa stagione ha il pregio di portare una ventata di freschezza nello stile della messa in scena, adottando in parte il sistema del filmato in diretta (alla Rec) e in parte quello della ricostruzione semi-documentaria (stile programma di Rai3). La trama invece è banale, siamo nella classica casa infestata da presenze, con corredo di contadini pazzi e cannibali. Comunque la presa in giro di un certo tipo di tv americana e dei reality su fatti criminosi funziona, così come eccelle la scrittura dei personaggi, in particolare il lato "vip" del cast (chi vedrà, capirà). Peccato per l'ultimo episodio, totalmente esornativo, che sa di inutile strascisco a una vicenda che sembrava già ben conclusa. Buono. (Rambo90)