DISCUSSIONE GENERALE di I racconti della cripta (7 stagioni) (1989)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/02/10 DAL BENEMERITO RAREMIRKO
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema:
    Raremirko, Ciavazzaro
  • Quello che si dice un buon film:
    Undying

DISCUSSIONE GENERALE

  • Fabbiu • 19/12/20 17:04
    Segretario - 662 interventi
    05. THREE'S A CROWD
     *** 
    Si comincia familiarizzando con il dramma del Protagonista Richard (Gavan O'Herlihy) vittima di alcolismo e quasi rassegnato a vedere la sua compagna (Ruth De Sosa) umiliarlo mentre flirta con il ricco amico (Paul Lieber). Dentro Richard sembra alimentarsi un mostro di rabbia che quando raggiunge l'apice della sopportazione ha modo manifestarsi, con un epilogo ben riuscito e raggelante.  

    06. THE THING FROM THE GRAVE
     **
      Inizialmente sembra premettere bene l'episodio di Fred Dekker, partendo subito con un'omicidio ed il flashback che introduce i personaggi. Teri Hatcher  interpreta la modella costretta a subire le angherie del suo spavaldo manager, un tizio che si atteggia alla Nicolas Cage. In mezzo c'è il fotografo, che si prende cura della malcapitata donna. Non vi è davvero altro, ecco perché era necessario partire con un flashback, tutto porta al finale che da un lato si attiene allo spunto più tradizionale di questo filone (zombie) dall'altro fa domandare allo spettatore se davvero è tutto qui. Episodio palesemente riempitivo.  
  • Zender • 19/12/20 17:53
    Consigliere - 44346 interventi
    Grazie Fabbiu, inseriti anche i vecchi che non avevo visto.
  • Fabbiu • 23/12/20 10:30
    Segretario - 662 interventi
    Episodi della seconda stagione

    07. THE SACRIFICE
     **!  
    Buone le interpretazioni di tutti, in particolare di Michael Ironside, il testimone di un delitto compiuto da un balcone. L'episodio è ben diretto, con uno stile anche raffinato in alcuni momenti come quello del sogno, anche la fotografia metropolitana è interessante, la stessa scena del delitto si lascia gustare. Nessun vero momento macabro o "creepy" per questo è un episodio che ti aspetti dai racconti della cripta, sia per sviluppo che per finale.

    08. FOR CRYIN' OUT LOUD
     ***!

     Episodio grottesco anche per via delle varie interpretazioni, su tutte quella del protagonista Arenberg, lo stile è particolarmente slapstick ed il soggetto interessante, l'orrore questa volta è nelle orecchie di un manager musicale, un male che è una via di mezzo tra una forte acufene e le "voci interiori" della follia, davvero sgradevoli i tentativi di sbarazzarsene. Cult, la presenza di Iggy Pop  Pop.
    Ultima modifica: 23/12/20 10:31 da Fabbiu
  • Zender • 23/12/20 15:40
    Consigliere - 44346 interventi
    Fabbiu, non ho capito l'ultima frase:

    Nessun vero momento macabro o "creepy" per questo è un episodio che ti aspetti dai racconti della cripta, sia per sviluppo che per finale.

    Che vuol dire? Manca qualche parola mi sa.


    Ultima modifica: 23/12/20 15:40 da Zender
  • Fabbiu • 26/12/20 21:47
    Segretario - 662 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Fabbiu, non ho capito l'ultima frase:

    Nessun vero momento macabro o "creepy" per questo è un episodio che ti aspetti dai racconti della cripta, sia per sviluppo che per finale.

    Che vuol dire? Manca qualche parola mi sa.



    Ciao Zender,
    Perdona il ritardo nella mia risposta, sono stato qualche giorno senza internet. Esatto, manca un "Non" di cui non mi sono accorto, in poche parole un episodio che non ti aspetti, tra i racconti della cripta.
  • Fabbiu • 26/12/20 22:12
    Segretario - 662 interventi
    Con l'occasione, inserisco altri due commenti, sempre per la seconda stagione:

    09. FOUR-SIDED TRIANGLE
     ***! 
    Tom Holland dipinge un'ottima ambientazione angusta per questo episodio: una fattoria sudicia governata da una coppia inquietante che maltratta una bella e giovane ragazza costretta a lavorare quasi in schiavitù (non si sa bene perché si trovi lì, ed è in un certo senso anche il bello dell'episodio, quello di presentare una situazione senza troppe spiegazioni). La giovane evade dalla sua condizione, fantasticando su uno spaventapasseri. Il finale si intuisce, ma lo sviluppo è interessante è sostenuto da un ritmo piacevole.  

    10. THE VENTRILOQUIST'S DUMMY
     ***! 
    Un aspirante ventriloquo contatta un famoso professionista del passato, che non pratica più il mestiere per via di un incidente alla mano, invitandolo al suo spettacolo di esordio. Nella prima parte l'episodio è incentrato sul rapporto tra i due, ben diretto ed interpretato, non lascia intendere bene come andrà a finire. Per questo motivo infatti, la seconda parte è spassosa sia per la trovata che per la resa estetica della creatura che prenderà il sopravvento. Si conclude in salsa splatter e con la solita commistione horror-umoristica irriverente.
  • Zender • 27/12/20 09:01
    Consigliere - 44346 interventi
    Ok, grazie Fabbiu, aggiunti.
  • Fabbiu • 27/12/20 19:29
    Segretario - 662 interventi
    11 ** JUDY, YOU'RE NOT YOURSELF TODAY
    Episodio abbastanza sottotono. Soggetto principale è lo scambio del corpo, di una giovane donna, con quello di una anziana venditrice porta a porta. Il compagno è un idiota che ama le armi, si troverà nella difficoltà di dover scegliere a chi delle due dare retta. Non c'è davvero altro a parte qualche musica del tutto fuori contesto che vorrebbe aggiungere delle note alternative a qualcosa che di base è già molto povero.

    12. FITTING PUNISHMENT
    ***! 
    Episodio abbastanza cupo. Un giovane orfano si trova a vivere con lo zio, taccagno impresario di pompe funebri con evidenti problemi di irascibilità. Subisce angherie a non finire fino a quando non avrà modo di riscattarsi. Un paio di momenti sono ben riusciti, come il ragazzo che deve salire le scale della cantina con le stampelle ed il makeup zombesco che ha una bella resa. In particolare si gode il clima di marciume e povertà tra cadaveri trattati con procedure al risparmio e tanta dose di moralità decisamente compromessa.
    Ultima modifica: 27/12/20 19:30 da Fabbiu
  • Zender • 28/12/20 09:06
    Consigliere - 44346 interventi
    Ok aggiunti, Fabbiu. Comunque non perdere troppi caratteri con la trama, che tanto quelle le ho già scrittte, diventa solo una ripetizione.
  • Fabbiu • 29/12/20 09:29
    Segretario - 662 interventi
    D'accordo Zender, eccone altre due.


    13. KORMAN'S KALAMITY
     *! 

    Si presenta come un episodio "speciale" poiché ambientato nello studio di redazione di Tales Of Crypt ( la serie di fumetti della EC comics da cui la serie è tratta) ma si capisce presto che è il solito e purtroppo frequente episodio riempitivo. Non è interessante e in realtà nemmeno divertente salvo per la realizzazione estetica dei mostri nella seconda parte.

    14. LOWER BERTH
     **!

    L'ambientazione circense è piuttosto classica nelle storie orrorifiche (vista peraltro anche nella prima stagione) quanto lo sono i Freaks. In questo caso la creatura spregevole è un uomo dalla doppia faccia ma invero suscita più inquietudine la mummia egiziana trafugata. Nonostante la bella fotografia e la valida interpretazione degli attori, l'episodio è tirato piuttosto per le lunghe, ma ugualmente piacevole.  
  • Zender • 29/12/20 11:19
    Consigliere - 44346 interventi
    Grazei Fabbiu, aggiunti.
  • Fabbiu • 1/01/21 12:41
    Segretario - 662 interventi
    Inserisco il mio commento di due episodi della seconda stagione e con l'occasione auguro a tutti  un sereno 2021 !

    15. MUTE WITNESS TO MURDER
    ** 
    La regia piuttosto tecnica sopperisce, con inquadrature strette, primi piani e contrasti tra luci ed ombre, ad alcune forzature di sceneggiature che lo spettatore non tarda ad avvertire: la protagonista, divenuta muta non appena assistito ad un omicidio, non trova davvero nessun modo di comunicare? Richard Thomas è un convincente psicopatico, ma l'episodio non regala nemmeno uno sviluppo o un finale interessante, pertanto si dimentica in fretta.

    16. TELEVISION TERROR
    ***!  
    Idea semplice e di certo non originale, quella del presentatore d'assalto che esplora la scena del delitto, nemmeno il concetto alla base dei media che vendono la paura, apprezzata secondo quanto dimostrato dagl indici di ascolti.  
    Ma la fotografia è molto buona e l'atmosfera è rappresentata in modo pulito e convincente. Mi piace la resa del finale (piuttosto secco ma girato con ritmo) ed anche il momento in cui il presentatore (Morton Downey jr.) ed il suo cameraman sono costretti a cambiare atteggiamento.
  • Zender • 1/01/21 16:50
    Consigliere - 44346 interventi
    Grazie Fabbiu, aggiunte e buon 2021 anche a te!
  • Fabbiu • 5/01/21 16:10
    Segretario - 662 interventi
    Ecco i commenti agli ultimi 2 episodi della seconda stagione

    18.  My Brother's Keeper 
    **! 
    Soggetto originale, quello di due fratelli siamesi, collegati tra loro da una spessa cartilagine sui fianchi. Lo spunto è piuttosto coerente alla serie, anche nell'umorismo con cui è rappresentato. Ma non vi è un finale a sorpresa, ne sul versante sanguinolento spicca particolarmente. Resta il buono spunto iniziale, ma lo sviluppo dell'episodio resta piuttosto sotto tono.


    18. THE SECRET
    **! 
    Che i genitori del povero orfano Theodore nascondano qualcosa, è chiaro in poco tempo (oltre che dal titolo dell'episodio) lo spettatore dovrà quindi cercare di capire quale. Storia di vampiri, senza sorprese, per chiudere la seconda stagione. Suggestive le scene in notturna, il finale tutto sommato piacevole.  
  • Zender • 6/01/21 08:24
    Consigliere - 44346 interventi
    Grazie Fabbiu, aggiunte.