DISCUSSIONE GENERALE di Charlie's angels (116 episodi) (1976)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/12/08 DAL BENEMERITO 124C
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Un film straordinario, quasi perfetto!:
    Darkknight
  • Grande esempio di cinema:
    Ale nkf
  • Quello che si dice un buon film:
    124c, Markus, Ciavazzaro, Disorder, Piero68
  • Non male, dopotutto:
    Galbo, Mco
  • Mediocre, ma con un suo perché:
    Pigro

DISCUSSIONE GENERALE

  • 124c • 23/06/18 16:45
    Risorse umane - 5141 interventi
    Fra gli episodi che ho visto di recente, dopo la prima stagione, c'è Il rapimento di Sammy Davis, Jr, della seconda stagione, e Angeli a Las Vegas, il film tv che apre la terza con Dean Martin. I due membri del Rat-Pack di Frank Sinatra sguazzano bene fra gli Angeli, sapendo d'essere al sicuro fra tre splendide guardie del corpo glamour. Soprattutto, Sammy Davis, Jr, che la butta un po' troppo sul ridere, impersonando sé stesso e un suo sosia un po' squinternato.

    P.S.: Dean Martin e Sammy Davis, Jr, in Charlie's Angels sono entrambi doppiati dal compianto e mitico Pino Locchi, che dà al primo un tono alla Roger Moore di 007 e al secondo alla Tony Curtis di Attenti a quei due.
    P.P.S.: Dean Martin e Sammy, Davis, Jr, avrebbero incontrato Farrah Fawcett, l'angelo di Charlie per antonomasia, solo nella commedia La corsa più pazza d'America, del 1981, dove c'erano pure Burt Raynolds e Roger Moore...Come dire: "Meglio tardi che mai", vero?
  • 124c • 25/06/18 03:35
    Risorse umane - 5141 interventi
    Ho visto anche il film tv, del 1979, Terrore sugli sci, ambientato a Aspren in Colorado, fra gare di sci e inseguimenti bondiani, che vede la partecipazione del grande attore italiano Rossano Brazzi. Solitamente, io m'immagino il compianto Brazzi che sbaciucchiava le mani delle protagoniste, sorridendo, ma il suo ruolo è davvero drammatico e, secondo me, fuori parte: è infatti, un terrorista estremista italiano che vuole rapire uno scienziato americano. E' il film più politico degli Angeli, dove l'umorismo sensuale degli Angeli è davvero col contagocce. Si, ci sono sequenze sugli sci che ricordano i film di 007, ma reggerli per tutti i 90 minuti di durata è una noia. Nonostante la presenza di Kate Jackson, il film non ha la verve degli altri ed è una palla colossale, quasi indigeribile. Ma chi avrebbe pensato a Rossano Brazzi (doppiato da Giorgio Piazza) come cattivo degli Angeli, io no e voi?
  • 124c • 11/07/18 12:45
    Risorse umane - 5141 interventi
    Ho recentemente visto il film pilota della quarta stagione, [Gli Angeli sulla nave dell'amore, episodio che introduce l'ex-poliziotta di Boston Tiffany Welles della bionda Shelley Hack e che è anche un cross-over con la serie tv Love Boat, degli stessi produttori. Carino, balneare, vacanziero, peccato che in azione ci siano soprattutto Kris e Kelly, le Angels originali rimaste, e che il cast di Love Boat, dopo iniziali comparsate simpatiche, scompaiano dalla scena e della storia, perché gran parte del giallo-rosa si svolge negli yacht e nelle camere d'albergo. La Hack fatica a ritagliarsi il suo spazio, e ciò è un male, perché dovrebbe essere soprattutto lei al centro della storia, non solo Cheryl Ladd e Jaclyn Smith. Stessa cosa dicasi per Due Angeli...un amore, il film tv conclusivo della quarta stagione (una bellissima storia più romantica che gialla dove si scopre che Kelly è una probabile erediera di un ricco viticoltore), dove Kelly e Kris si contendono l'amore dell'avvocato Patrick Duffy (sì, il Bobby Ewing di Dallas), mentre Tiffany è relegata nelle retrovie, assieme Bosley...Dimostrazione che andata via Kate Jackson, collante della serie, sono crollati gli ascolti, perché Shelley Hack non è la Jackson, né tantomeno lo è Tanya Roberts.
    Ultima modifica: 11/07/18 12:48 da 124c
  • 124c • 23/07/18 16:27
    Risorse umane - 5141 interventi
    A cosa serve John Bosley? Per me, a fare il sostituto di Bombolo di Delitto a Porta Romana in questa serie. Provate a guardare l'episodio Terrore al primo reparto della prima ed inarrivabile stagione, dove il segretario di Charlie si finge un paziente che deve togliersi un'unghia incarnita, che, però, si ritrova gabbato dal compagno di stanza, che, credendo che lo stia spiando per conto dell'ex-moglie, scambia le csrtelle cliniche con il suo compagno di stanzs...Ebbene, "magicamente" John Bosley si ritrova a fare un'operazione alla prostata...Uno spasso la sua faccia alla Bombolo, dopo l'intervento...Dico davvero! Qualcuno se lo ricorda quest'episodio?
  • Markus • 25/07/18 08:37
    Scrivano - 4789 interventi
    Non ricordo l'episodio citato (in effetti sono molti anni che non vedo la serie), ma il "personaggio" Bosley credo serva soprattutto agli uomini per avere empatia con un uomo tutt'altro che attraente in mezzo a degli schianti di figliole. Un po' come Banfi e la Fenech, insomma.
  • 124c • 25/07/18 15:02
    Risorse umane - 5141 interventi
    Markus ebbe a dire:
    Non ricordo l'episodio citato (in effetti sono molti anni che non vedo la serie), ma il "personaggio" Bosley credo serva soprattutto agli uomini per avere empatia con un uomo tutt'altro che attraente in mezzo a degli schianti di figliole. Un po' come Banfi e la Fenech, insomma.

    Sembra che John Bosley riscuota un grosso appeal verso il pubblico femminile over 40/50, perché il segretario è abile ad adescare le tardone, un pò come gli Angeli lo sono ad ammaliare i belloni, che magari poi si rivelano delle cattive che si prendono gioco della sua ingenuità. Normalmente, nelle sparatorie, John Bosley è quello che dà un contributo forte ferendo il cattivo di turno. Personalmente, piuttosto che vedere Bosley come colui che guarda le spalle agli Angeli nelle scene d'azione, preferisco quando viene gabbato come avviene nel citato episodio Terrore al primo reparto, perché se voglio un quarto Angelo, preferirei una bella gnocca come le altre, non un uomo ultra-quarantenne che fa il piacione, non credi Markus?
    Ultima modifica: 21/03/20 15:07 da 124c
  • Caesars • 21/03/20 11:26
    Scrivano - 10501 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Nel secondo episodio della terza serie (dal titolo Angel come home, in italiano L'angelo torna a casa), compare, nelle vesti di se stesso, anche il pluricampione mondiale di formula 1 Jackie Stewart.
    Ecco un'immagine:



    Non credo di aver mai visto un episodio di questa celebre e celebrata serie. Spinto dalla curiosità della presenza di Stewart ho visto questa puntata.
    L'ho trovata davvero brutta, una storia senza senso e senza almeno un po' d'ironia a salvarla. Credo che rimarrà l'unico episodio da me visionato.
    Ultima modifica: 21/03/20 17:00 da Zender