CURIOSITÀ di Ridere per ridere (1977)

CURIOSITÀ

  • Se vuoi aggiungere una curiosità a questo film, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (se necessario) verrà spostata in Curiosità.
  • G.Godardi • 3/12/07 01:48
    Fotocopista - 665 interventi
    Il film fu distribuito in Italia nel 1985,ben 7 anni dopo la sua realizzazione,probabilmente per sfruttare il successo di Una poltrona per due.

    La locandina del film riportava in modo rimarchevole gli unici attori famosi del cast(quelli che fanno solo un piccolo cameo)spacciandoli per protagonisti.Ma la cosa più incredibile è che tra di loro vi era segnalata anche la presenza di Woody Allen,il quale nel film non compare affatto.

    Questo è dovuto in parte alla somiglianza di Robert Starr col popolare attore-autore.Resta da appurare se tale svista sia stata involontaria oppure una vera e propria minitruffa.....
  • Zender • 25/11/08 17:25
    Pianificazione e progetti - 45706 interventi
    In un film italiano più o meno contemporaneo a questo, a quanto pare (Siamo fatti così: aiuto! di Gianni Proia), compare in chiusura, scena per scena, lo sketch finale del telegiornale col mezzobusto che spia la coppia che amoreggia sul divano presente in coda a RIDERE PER RIDERE. A questo link ho postato 4 frame esemplificativi.
  • Zender • 8/10/11 19:19
    Pianificazione e progetti - 45706 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • John trent • 8/10/11 20:42
    Custode notturno - 520 interventi
    Nel finto trailer del film sexy sulle studentesse del college è riconoscibile Uschi Digard, musa di Russ Meyer: è la ragazza le cui poppe sbattono sul vetro della doccia...
  • Buiomega71 • 2/12/15 19:22
    Pianificazione e progetti - 23910 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (Ciclo: "Drive out", domenica 11 maggio 1986) di Ridere per ridere: