CURIOSITÀ di Il Dio chiamato Dorian (1970)

CURIOSITÀ

  • Se vuoi aggiungere una curiosità a questo film, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (se necessario) verrà spostata in Curiosità.
  • Ciavazzaro • 27/04/09 14:50
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    La versione tedesca nel finale non presenta i titoli di coda,al contrario di quella inglese che li presenta.
  • Ciavazzaro • 28/04/09 16:31
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    La versione tedesca modifica anche le musiche in alcune scene (per esempio in quella nel pre-finale dove Dorian cammina per la strada dopo il ricatto al dottore).
  • Ciavazzaro • 30/04/09 14:47
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    L'aiuto regista ricorda di come Herbert Lom doveva stare molte ore al trucco,per correggere un piccolo difetto che aveva al setto nasale.
  • Undying • 25/09/09 07:29
    Scrivano - 7633 interventi
    Molto liberamente ispirato dal testo di Oscar Wilde - The picture of Dorian Gray - il film prende subito le distanze dal testo originale (e dalla fedele pellicola omonima, diretta da Albert Lewin nel 1945) ponendo parecchia attenzione agli eccessi e alle perversioni di Dorian Gray (interpretato da un convincente Helmut Berger).
    Inizialmente, forse non a caso, deputato alla regia fù Jess Franco...
  • Matalo! • 21/10/09 19:51
    Call center Davinotti - 620 interventi
    http://www.youtube.com/watch?v=84QahjJxFEU

    incipit del film (in inglese); a 7:47 Berger, assieme alla sua donna, scorre un menù esposto all'entrata di un ristorante italiano. Visibilissimi gli ingredienti dei piatti tra cui quelli delle "Fettuccine al Alfredo": questa salsa, famosissima negli Stati Uniti, è stata creata nel ristorante Alfredo di via della Scrofa in Roma e conosciuta come linguine al triplo burro. È semplicissima ed è basata su ingredienti freschissimi e di ottima qualità.



    La pasta Alfredo, che nessuno se la caga in Italia, per gli americani è la quintessenza delle paste italiane assieme ai linguini tomato soup (ovviamente loro devono sempre fare a modo loro). Comunque, se non avete problemi gastrici e se usate burro di qualità, è molto buona, anche se non il massimo del genio in cucina.
    Per i buongustai ecco la ricetta.

    Ad ogni modo quel pidocchioso di Berger, alla fine di tutto, le rifila un hot dog e le fa bere acqua dalla fontana...
  • Ciavazzaro • 28/10/09 15:49
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Scheda di doppiaggio:

    Pino Colizzi: Helmut Berger
    Vittoria Febbi: Marie Liljedahl
    Sergio Tedesco: Richard Todd
    Sergio Graziani: Herbert Lom
    Cesare Barbetti: Renato Romano
    Rita Savagnone: Margaret Lee
    Manlio De Angelis: Stewart Black
    Lydia Simoneschi: Isa Miranda
    Flaminia Jandolo: Maria Rohm
    Giovanni Saccenti: Francesco Tensi
    Franca Dominici: la zia di Dorian
    Arturo Dominici: annunciatore tv e tassista