Curiosità su Battle Royale - Film (2000)

CURIOSITÀ

2 post
  • Se vuoi aggiungere una curiosità a questo film, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (se necessario) e se gli eventuali titoli in essa citati hanno il link alla relativa scheda sul Davinotti, verrà spostata in Curiosità.
  • Patrick78 • 18/11/09 17:17
    Magazziniere - 545 interventi
    Quentin Tarantino in una recente intervista all'emittente inglese SKY ha stilato una clssifica dei suoi venti film preferiti dal 1992 ad oggi(in pratica da quando esordì con RESERVOIR DOGS).BATTLE ROYALE è al primo posto di questa lista che comprende non poche sorprese...

    1* Battle Royale
    2* Anything Else
    3* Audition
    4* Blade
    5* Boogie Nights
    6* Dazed & Confused
    7* Dogville
    8* Fight Club
    9* Fridays
    10* The Host
    11* The Insider
    12* Joint Security Area
    13* Lost In Translation
    14* The Matrix
    15* Memories of Murder
    16* Police Story 3
    17* Shaun of the Dead
    18* Speed
    19* Team America
    20* Unbreakable

    http://www.youtube.com/watch?v=Wz4K-Rxx2Bk.
  • Schramm • 4/05/19 15:48
    Scrivano - 7694 interventi
    Molti membri del parlamento giapponese hanno provato invano a bandire la novella da cui è tratto. All'uscita del film, provarono a fare altrettanto senza riuscirci, decretando anzi un grande successo di pubblico, mosso dalla curiosità di vedere il perché di tanta ostentazione.

    La rivista-guida sulla fabbricazione delle bombe di cui serve Shinji Mimura si chiama Hara Hara Tokei (Il ticchettio del timer). Si tratta di una vera rivista clandestina pubblicata da un collettivo attivista anti-governativo degli anni 70 chiamato Higashi Ajia Hannichi Buso Sensen (Fronte armato est-asiatico antigiapponese)

    Nessun attore del cast ha voluto stuntman né bodydouble. Tra prove e test fisici del cast, la pre-produzione richiese sei mesi.

    Nell'aprile del 2013, sette anni dopo la messa all'indice come potenzialmente pericoloso per i giovani, il film fu confiscato dalla corte locale di Fulda, Hesse, Germania. Questo comportò che nessuno in Gerrmania aveva il permesso di vendere il film e la confisca di tutte le copie in circolazione da parte della polizia. Capelight, la società distributrice per la Germania, impugnò la sentenza, revocata dal tribunale. Dal febbraio del 2017 il film non è più all'indice né sotto confisca ma se ne trova difficilmente una versione integrale.

    Contrariamente a quanto si dice e si crede, questo film non è mai stato bandito negli Stati Uniti. Vi sono comunque conflittuali spiegazioni sulla negata circolazione iniziale, durata fino al 2011, dopo un'avvenuta negoziazione con la Toei:
    - la Toei rifiutò di dare in mano il film alla distribuzione nord-americana e ignorò offerte di numerose compagnie americane
    - L'emolumento della Toei per la licenza del film era insolitamente alto per questo tipo di opere; ne conseguì che le piccole case indipendenti non poterono permettersi di acquistarlo, e ciò impedì a sua volta una distribuzione a largo raggio
    - Dopo gli eventi della Columbine, nessun distributore se la sentiva di imbarcarsi in un film del genere con un plot a base di collegiali impegnati nel massacrarsi a vicenda.
    Ciò fece sì che in America il film venne visto esclusivamente tramite copie bootleg

    Il dipinto col massacro corale che vediamo alla fine è stato realizzato da Beat Takeshi Kitano.

    Oltre 800 attori hanno sostenuto il provino per far parte del corpo studentesco.

    Kinji Fukasaku festeggiò il suo settantesimo compleanno durante la realizzazione del film. Morì due anni dopo 40 anni di carriera per un cancro alla prostata nella sua sedia da regista, durante la produzione del sequel, di cui riuscì a dirigere una sola scena. Il film venne portato a termine da suo figlio Kenta.

    Chiaki Kuriyama (Takako Chigusa) venne ingaggiata per il ruolo di GoGo Yubari in Kill Bill - Volume 1 da Quentin Tarantino, grandissimo fan di questo film.

    Mitsuko Souma (Ragazza #11), Satomi Noda (Ragazza #17), Yoshio Akamatsu (Ragazzo #1), Toshinori Oda (Ragazzo #4), Hiroki Sugimura (Ragazzo #11), Yutaka Seto (Ragazzo #12), e Shinji Mimura (Ragazzo #19) sono i soli personaggi ad avere le stesse identiche armi che vengono loro assegnate anche nella novella e nel manga di Battle Royale.

    Il regista offrì il ruolo di Yoshitoki Kuninobu alla popolare rockstar Kyô (dei Dir en Grey), ma il suo manager gli vietò di accettarlo.

    Quando Kitano parla al telefono con sua figlia, la voce all'altro capo del filo è in realtà quella della sorella dell'attrice che interpreta Noriko.

    A dieci anni dalla realizzazione, il film è stato riformattato per il 3D.

    Un remake americano era in predicato sin dai primi anni del 2000; ad acquistarne i diritti nel 2006 fu Roy Lee Dopo l'uscita di Hunger Games, Lee annunciò la cancellazione del progetto perché secondo lui il pubblico l'avrebbe recepito come una brutta copia di questa serie, pur essendo a essa antecedente.

    (Fonte: Imdb)