Zorro

Media utenti
Titolo originale: Zorro
Anno: 1975
Genere: avventura (colore)
Note: Colonna sonora degli Oliver Onions.
Numero commenti presenti: 15

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 4/12/08 DAL BENEMERITO 124C
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

124c 4/12/08 17:58 - 2786 commenti

I gusti di 124c

Fra i tanti film di genere su Zorro girati in Italia e in Spagna, questo di Tessari con Delon è decisamente il più riuscito. Vuoi per le numerose scene d'azione, vuoi per la colonna sonora degli Oliver Onions, che diventa un vero e gradito tormentone per tutto il film. Il cast è indovinato, specialmente il colonnello Huerta di Stanley Baker, un rivale perfido e perfetto per Delon. Per il resto un plauso ad Enzo Cerusico, che interpreta un giovanile servitore Bernardo, e al frate di Giampiero Albertini. Divertenti i duelli di Delon.
MEMORABILE: Il primo scontro fra Zorro e il sergente Garcia, nel quale il giustiziere gli lascia la sua Z sul sedere.

Homesick 7/01/09 17:41 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Zorro si sposta dalla Spagna al Sudamerica coloniale e accentua i suoi caratteri di paladino dei poveri, aiutato peraltro dalla figura del frate proletario Albertini. Delon – impacciato come imbelle governatore e del tutto anonimo sotto la maschera del giustiziere – si fa rubare spesso la scena dagli altri comprimari: il muto ma frenetico Cerusico, la stravagante coppia Asti-Rossi Stuart e soprattutto il ferino Baker. Semplicemente grandioso il duello finale: ben dieci minuti di scherma!

Galbo 7/07/09 07:22 - 11523 commenti

I gusti di Galbo

Non certo il migliore tra i tanti film dedicati al giustiziere mascherato questo di Duccio Tessari, realizzato in Spagna e ambientato in Sudamerica. Decisamente perdente il paragone con il film più riuscito della serie, Il segno di Zorro con Tyrone Power e Basil Rathbone). Questo con Delon è tuttavia un onesto film di avventura il cui target è evidentemente il pubblico adolescenziale a cui garantisce qualche ora di sano divertimento grazie ad una regia di mestiere e un cast gradevole anche per quanto riguarda i ruoli minori (Cerusico).

Matalo! 8/07/09 19:28 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Mamma mia... uno dei ricordi più antichi della mia vita dentro un cinema!!! E però niente di che, a dire il vero, specie se poi si conoscono gli zorry di Tyrone e soprattutto di Fairbanks. Il tono è quello dello spag tessariano con venature E.B.Clucheresche. Delon è sempre figo e in parte, Baker regge il gioco anche se è nella piena decadenza. Nostalgia di anni che non torneranno più.

B. Legnani 16/12/10 15:00 - 4842 commenti

I gusti di B. Legnani

Nel 1975 il parametro del pubblico era lo Zorro tv, non certo Mamoulian. Tessari evita saggiamente la copia, limitandosi a ripetere il Garcia di Calvin, cadendo però nell'eccesso delle soluzioni "impossibili". Gli attori principali funzionano, tranne la Piccolo che non dà il tono giusto (lo ammette lei stessa). Film ricchissimo, ma spesso lento, con Tessari che non rinuncia a lungaggini pur di sfruttare quello che ha a disposizione. Ne esce un film che luccica, ma "senza soffio epico" (Giré). Domanda: chi si cita, all'inizio, con l'ombra dei lancieri? Kurosawa?

Trivex 20/06/11 10:21 - 1521 commenti

I gusti di Trivex

Un film sicuramente dotato di mezzi, di attori, di regia. Gli scenari polverosi e l'abilità degli spadaccini concorrono a creare una buona atmosfera, sdrammatizzata ma passionale, supportata da una opulenta scelta di costumi sudamericani. Storia lunga, ma non annoia quasi mai, per il suo riscontro mitico (quello del costume tante volte indossato nei carnevali sereni da bambino). La mano italiana conferisce gusto e qualche particolare originale nei duelli, con le inevitabili ricadute verso la comicità, con l'impiastro sergente umiliato dalla zeta dell'eroe.
MEMORABILE: Il duello finale, lunghissimo, nel quale vengono utilizzate molte armi (notevole il conflitto sulla croce di legno sospesa).

Il Dandi 10/09/11 03:39 - 1898 commenti

I gusti di Il Dandi

Singolare esempio di cappa e spada all'italiana, realizzato al tramonto dello spaghetti-western e giocato spesso sul filo della semi-parodia senza arrivare ad esserlo (lontani anni luce, comunque, la grazia e la statura tragica di Tony Arzenta, dello stesso regista con lo stesso protagonista). Delon all'epoca era al top della forma, tuttavia è quasi più godibile vederlo fingere i panni dell'inetto e codardo Don Diego piuttosto che vederlo indossare la maschera dell'impavido vendicatore. Bene tutto il cast, tranne la Piccolo.

Giùan 21/09/11 19:41 - 3137 commenti

I gusti di Giùan

Il giudizio sul film non può prescindere dal pubblico a cui Tessari e la produzione ne destinavano, prioritariamente, la fruizione: i ragazzini delle elementari. Nel Politeama di Bisceglie stracolmo di noi prepuberi, c'ero anch'io con mio papà ad aspettare un cadeau nell'intervallo. Intanto sullo schermo, al ritmo degli Oliver Onions, Delon senza baffo vendicatore zigzagava la sua iniziale aiutato dal piccolo prode Cerusico; Ottavia Piccolo era la bella ma non troppo; Albertini faceva riecheggiare la sua voce da Frate Colombo. Non diteci che era serie "Z".

Nando 9/06/12 14:09 - 3498 commenti

I gusti di Nando

L'epopea dello spadaccino mascherato rivive in questo onesto film di avventura in cui si cercano di far prevalere i buoni sugli odiosi cattivi. Lunghe scene di duelli come nella consueta tradizione del cappa e spada. Cast di discreto livello con il magnetico Delon, il simpatico Cerusico e la poco appropriata Piccolo. Molto Tv dei ragazzi.

Saintgifts 31/01/14 10:05 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Maestri d'armi molto bravi a dispensare insegnamenti ai protagonisti, a loro volta bravi nel recepire. La parte di azione è senz'altro la più godibile, specie per il giovanissimo pubblico cui questo ironico Zorro, è diretto. Funziona anche il resto, restando sempre nell'ambito del racconto favola-leggenda. Nessuno si prende troppo sul serio, ma proprio per questo si accetta il lavoro e lo si gode per quello che è. Nero è el Zorro mascherato ed elegantemente variopinto quando senza maschera; in entrambi i casi Delon se la cava dignitosamente.
MEMORABILE: Il duello finale, naturalmente.

Duccio Tessari HA DIRETTO ANCHE...

Il Gobbo 21/12/15 23:37 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Rispetto alle zorrate italo-spagnole degli anni '60 (coi quali Rossi Stuart è un trait d'union) qui ci sono i soldi e si vedono: meno male. Tessari però è indeciso fra la sua indole ridanciana e il para-western terzomondista (peraltro in ritardo) e il film a tratti ne risente. Comunque Delon (doppiato da La Monica) ha voglia e Baker (Paolo Ferrari) è un bel cattivo. Fuori fuoco la Piccolo.

Alex75 24/12/15 09:34 - 696 commenti

I gusti di Alex75

Tra i tanti film dedicati al giustiziere mascherato, lo Zorro di Tessari si distingue per l'atmosfera scanzonata e picaresca e appare evidentemente rivolto soprattutto a un pubblico di bambini e adolescenti. Delon, anche se ha fatto di meglio, ha comunque carisma, anche se si ricordano di più le interpretazioni di Cerusico, Albertini e Baker. Trascinanti le musiche dei fratelli De Angelis, che propongono una delle più belle tra le loro canzoni scritte per il cinema.
MEMORABILE: La canzone “Zorro is back”; Il lungo duello finale.

Redeyes 30/10/17 11:11 - 2204 commenti

I gusti di Redeyes

Gradevole Zorro per un pubblico di giovani lettori/spettatori che ha il merito di mantenere un tono quasi fiabesco senza scadere nel mero educativo da scuola media. Delon, per quanto il suo don Diego de la Vega sia una via di mezzo fra il principe Adam e un "checca" da cabaret, colpisce nel segno, anche se forse ha maggior appeal Marino Masé. La Piccolo, al contrario, gira completamente a vuoto. Tirando le somme siamo davanti a un piacevole Zorro e a un'ottima colonna sonora, quindi perché non vederlo?

Daniela 29/09/18 21:09 - 9847 commenti

I gusti di Daniela

Pare che Delon, anche produttore, abbia voluto interpretare questo ennesimo rifacimento delle avventure del cavaliere mascherato per il figlio e questa scelta di target abbia pesato sulla regia di Tessari, in altre occasioni più brillante. Genesi a parte, il film risulta raffazzonato nello stile, oscillante nei toni e poco convincente dal punto di vista spettacolare. Quanto al cast, Delon ha il fisico del ruolo ma gigioneggia troppo, Piccolo è svogliata, gli altri interpreti sembrano andare ognuno per proprio conto. Meglio riguardarsi una qualsiasi puntata tv dello Zorro targato Disney.

Puppigallo 1/08/19 11:16 - 4552 commenti

I gusti di Puppigallo

Simpatica, un po' datata commedia con spade e maschera, dove Zorro fa tutto quello che gli si chiede: passa per signorotto puerile e pauroso, diventa Zorro e, come un super eroe, riporta la giustizia, uccidendo il minimo indispensabile (e resterà uno spirito libero). Delon, pur gigioneggiante, risulta piuttosto simpatico, come anche il famoso sergente "sovrappeso". Il resto è più che altro contorno, utile all'eroe per mettere al suo posto chi lo merita e salvare chi fa del bene (la ragazza e il frate) Non male anche il servo muto, come non male è questa pellicola, con frizzante colonna sonora.
MEMORABILE: Il protagonista, a pesca, nei panni del maldestro signorotto, col sergente, che lo tiene d'occhio; Lo scontro finale, a "discreta" altitudine.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 25/10/14 07:46
    Consigliere - 43949 interventi
    Esatto Medusa, non sono mai necessariamente completi i nostri cast, comunque lo aggiungo.
  • Discussione Medusa71 • 25/10/14 15:47
    Galoppino - 22 interventi
    Sarà,ma in questo caso S.Baker,e' inserito nella "parte iniziale" del cast in Imdb,data l'importanza del ruolo svoltovi oltre alla fama dell'attore.Eppoi la "svista" apparteneva a tutti quegli utenti che hanno recensito il film ma non si sono accorti della mancanza...cmq sia ti ringrazio per l'intervento.
  • Discussione Medusa71 • 25/10/14 15:57
    Galoppino - 22 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Esatto Medusa, non sono mai necessariamente completi i nostri cast, comunque lo aggiungo.
    Grazie Zender per l'inserimento,ciò dimostra che la tua Z non è da meno di quella di Zorro ;-), per cui se abbiamo bisogno di te basta urlare "Ah si?...E io lo dico a Zzzender!" ;-))Scherzi a parte questo sito e' in assoluto il più completo,dopo Imdb,per gli elenchi dei cast.Dico sul serio,e' una pecca di tutti i siti e dizionari cartacei che invece non appartiene al davinotti,tranne qualche raro caso.
    Ultima modifica: 25/10/14 16:04 da Medusa71
  • Discussione Zender • 25/10/14 16:19
    Consigliere - 43949 interventi
    Non credo sia il più completo per i cast dopo Imdb ma va bene. Non è comunque quello a cui puntiamo. Sì, di solito qui lo si dice a Zzzender, per l'appunto, e Zender ci mette na pezza :)
  • Curiosità Zender • 19/05/15 19:27
    Consigliere - 43949 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Discussione 124c • 20/05/15 16:16
    Risorse umane - 5158 interventi
    Medusa71 ebbe a dire:
    Credo che nella scheda del cast,vi sia una svista macroscopica,con l'assenza di Stanley Baker,uno dei miei attori preferiti,veramente sfortunato mori' nel 1976 a soli 48 anni per cancro allo stomaco.Ingiustamente dimenticato e' stato uno degli attori feticcio di Losey,e persino tra i candidati come J.Bond,prima di S.Connery, e contrariamente a quanto sostiene il collega 124C fu proprio Connery ad ispirarsi a lui divenendo uno pseudo-Stanley Baker.In questo "Zorro"fa un indimenticabile villain degna nemesi di Delon,e il suo aspetto consumato dal male paradossalmente ne aumenta il fascino romantico di anti-eroe che quest'attore emanava.Avercene di attori cosi oggigiorno.:-(

    Hai ragione, avercene, anche se oggi gli attori inglese tipo sono cambiati, rispetto a Stanle Baker, Sean Connery e Roger Moore, vedi Tom Hardy e Daniel Craig.
  • Homevideo Ashay • 28/03/16 11:58
    Galoppino - 43 interventi
    DVD 01 DISTRIBUTION; DvD 9 doppio strato; la qualità dell'immagine è buona (a parte la sigla iniziale)*,con un bit-rate di 7800 Kbps; formato video 4:3,aspect ratio 1.85; il comparto audio è buono,ed è caratterizzato da un 2.0 stereo da 320 Kbps in italiano; sottotitoli:assenti; EXTRA: assente; durata totale effettiva film nel DvD 2H 00' 36''.
    P.S.
    ()* Difetto che non si nota sul Pc,in quanto ha la ridimensione auto in base ai codec schermo a video,ma sul televisore si (solo per quanto concerne la larghezza immagine); la sigla iniziale risulta non curata,leggermente allargata in orizzontale e sfocata (si notano le righe verticali della pellicola); l'immagine diventa bella e nitida dopo 3' 21'' dall'inizio del film.
  • Musiche Alex75 • 17/06/16 09:37
    Call center Davinotti - 636 interventi
    Il lato B:

    https://www.youtube.com/watch?v=gO3bxLJV9TU
  • Discussione Alex75 • 17/06/16 18:04
    Call center Davinotti - 636 interventi
    124c ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    ma ce n'è tanti, di Zorri italiani?

    C'è persino "Zorro contro Maciste" do Umberto Lenzi.


    Zorro non manca neppure nella sterminata filmografia di Franchi e Ingrassia ("I nipoti di Zorro")
  • Discussione Zender • 17/06/16 18:10
    Consigliere - 43949 interventi
    E nemmeno in quella del solo Franchi ("Il sogno di Zorro")