Zombie self defence force - Armata mortale

Media utenti
Titolo originale: Zonbi jieitai
Anno: 2006
Genere: horror (colore)
Numero commenti presenti: 2

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/10/08 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 28/10/08 17:54 - 3839 commenti

I gusti di Undying

L'impatto di una navicella aliena avvenuto nei pressi dello Fujiyama scatena un avvenimento eccezionale: i morti tornano in vita, sono cannibali e aggrediscono (contagiandoli) i loro parenti, conoscenti, amici (e nemici). Destino vuole che un gruppo di militari s'imbatta con dei sopravvissuti, costretti tra le mura d'un edificio adibito a rifugio. Ridicolo splatter demenziale (più comico che horror) con una delirante trama annunciata sin dall'incipit: una voce fuori campo giustifica gli orrori compiuti dai nipponici, raffrontandoli con quelli americani. Menzione per Romero e Fulci (il finale).

Schramm 4/01/19 16:42 - 2447 commenti

I gusti di Schramm

Anche i giapponesi nel proprio piccolo resuscitano e lasciano sulle carni ben più dei semplici orologi. A babordo, i frottage frugando nei borsellini di Carpenter, Honda, Romero, O'Bannon, Raimi, Jackson e Cohen, tra estetica manga/anime e goliardate tra amici. A tribordo, una generosa risemantizzazione di tutto e tutti, elargita privilegiando l'emisfero d'estro. E la nave va, su oceani di plasma e interiora: per i passeggeri lo spasso non difetta, e pazienza se il viaggio è in terza classe su crociere Schnaas: il mare è molto mosso, la passione tantissima, e 74' sono un buon compromesso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Zender • 13/05/08 14:59
    Consigliere - 43725 interventi
    E questo che roba è??? Esce il 21 maggio 2008 per la Columbia Sony. Io non ne so nulla. Il solito zombimovie jap tutto action e noia?
    Audio: Ita.DS
    Video: 16:9/1.78:1
  • Homevideo Undying • 27/10/08 21:58
    Scrivano - 7630 interventi
    A proposito di edizioni super povere.

    Oltre al film (corto: 75 minuti) nessun altra chicca.
    Selezione capitoli e due lingue (italiano e inglese con sottotitoli irremovibili).

    Però spezziamo una freccia a favore della Minerva: l'audio (con doppiaggio italiano da impiccagione) non è stereo, ma dolby 5.1.

    Se vogliam parlare del film: c'è da ridere...
  • Curiosità Undying • 27/10/08 22:03
    Scrivano - 7630 interventi
    Solo un ingenuo nipponico poteva realizzare, nel 2005, un film sugli zombi che omaggia tutto il cinema di genere degli anni '70.

    Gli stereòtipi dello zombie movie (ma non solo: anche Terminator) ci son proprio tutti: il parto del mini zombie (un feto volante e onanistico!), i militari, lo sventramento saviniano ripescato dal classico di Romero (autore omaggiato nel delirante incipit con testo scorrevole), eye violence alla Fulci-touch e tanto tantissimo gore...

    Il modello di riferimento più evidente, per Naoyuki Tomomatsu, resta perà lo splatter demenziale alla Jackson (in particolare: Bad Taste e Gli Schizzacervelli)...

    Esilarante l'alieno diviso in due: mi vien voglia di postare uno screen-shot!
  • Discussione Don Masino • 28/10/08 11:17
    Galoppino - 282 interventi
    Undying ebbe a dire:
    Però spezziamo una freccia a favore della Minerva: l'audio (con doppiaggio italiano da impiccagione) non è stereo, ma dolby 5.1.
    Io non capisco perchè ogni doppiaggio italiano di film orientali dev'essere fatto da persone che non hanno la minima qualità per farlo. Stanno veramente distruggendo un genere costringendo di fatto tutti a guardare il film in lingua. Ma vaff*@°°# il 5.1, dateci anche un mono ma decente!
  • Discussione Schramm • 4/01/19 16:03
    Risorse umane - 6724 interventi
    in v.o. è abbastanza sguaiato e spassoso. mi dissocio comunque dal mono e mezzo di undy: per una serata popcorn + bibite con bollicine + do di petto libero è un bijou. o quanto meno a me ha molto divertito col suo indulgere nell'occhieggiare spiritosamente a tutti i classici dell'horror, da romero a jackson, da cohen a raimi, via carpenter e honda e non lesinando scippi a numerosi anime e manga, peraltro mantenendo sempre anche una certa freschezza di idee originali. e ha anche dalla sua la piena consapevolezza che è un gioco da far durare poco. certo farlo durare 10-15' meno non avrebbe recato un cent di danno e anzi l'avrebbe reso ancor più spigliato e spedito. ma anche così, a onta dei limiti a tratti vistosi di una produzione schnaas, va via al fulmicotone.
    Ultima modifica: 4/01/19 16:05 da Schramm