Zio Vanja - Film (1971)

Zio Vanja
Media utenti
Titolo originale: Zio Vanja
Anno: 1971
Genere: drammatico (colore)
Note: E non "Zio Vania". Trasposizione del dramma omonimo di Anton Cechov rappresentato per la prima volta a Mosca nel 1899.

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/10/17 DAL BENEMERITO MYVINCENT
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Myvincent 17/10/17 09:25 - 3303 commenti

I gusti di Myvincent

Dal celebre romanzo di Cechov una storia esemplare sull'uomo e la sua staticità rispetto alle cose, al mondo materiale che lo circonda, a discapito di una qualsiasi evoluzione interiore. C'è una proprietà da salvaguardare attorno a cui si sono consumate le vite di zio Vanja e non solo. In quest'ingessatura si imprigionano anche gli amori che, trasversali, traboccano d'infelicità per un desiderio che non giunge mai a compimento. Lo spirito dell'opera sembra ben riprodotto, anche coi suoi tempi e i suoi spazi scenografici.

Daniela 15/08/22 12:06 - 11775 commenti

I gusti di Daniela

In una grande tenuta di campagna si intrecciano le vite di alcuni personaggi tra amarezze e disillusioni, rimpianti e recriminazioni, amori non ricambiati o destinati a non fiorire mai... Trasposizione fedele di un classico teatrale in cui l'infelicità individuale diventa specchio di una società stagnante e incapace di cambiamento, il film di Konchalovskiy è certo impeccabile a partire dalle prove offerte dagli attori, tutti rodati sul palcoscenico, ma questa grande aderenza al testo può costituire un limite facendo preferire interpretazioni più libere dello spirito di Cechov.
MEMORABILE: Il personaggio della nipote paziente e il suo discorso allo zio Vanja verso l'epilogo.

Andrey Konchalovskiy HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 15/08/22 12:12
    Gran Burattinaio - 5843 interventi
    Trasposizione del dramma omonimo di Anton Cechov rappresentato per la prima volta a Mosca nel 1899. 
    Un altro film tratto dallo stesso testo è Vanya sulla 42esima strada, diretto da Louis Malle nel 1994.