Wild wild west

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Wild wild west
Anno: 1999
Genere: commedia (colore)
Note: Ispirato alla serie televisiva "Selvaggio west" (1965).
Numero commenti presenti: 16
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dopo l'ottimo successo di MEN IN BLACK il regista Barry Sonnenfeld torna a dirigere Will Smith in un nuovo action zeppo di effetti speciali. La formula vorrebbe essere la stessa di MIB, che mescolava fantascienza e commedia in un cocktail riuscitissimo in cui la verve di Will Smith (performer come in questo caso della canzone-rap pronta a sbancare le charts) veniva stemperata dall’impassibile freddezza del coprotagonista Tommy Lee Jones (qui sostituito dal bravo Kevin Kline). L'azione però si sposta nel passato e, prendendo spunto da un vecchio telefilm...Leggi tutto, ambienta nel Far West le avventure di due agenti segreti antitetici: il primo (Smith) è uomo d'azione tutto corse e fucili, il secondo (Kline) è invece uomo d’ingegno, specializzato nella costruzione di ogni tipo di diavoleria meccanica. I due 007 ante-litteram devono vedersela col perfido Loveless (Kenneth Branagh, il più divertente), senza gambe ma anch’egli amante della meccanica applicata a mezzi spesso enormi e letali. La trama è tutta qui e non mancano la bellona di turno (Salma Hayek) e le battute deficienti. Proprio laddove MIB era forte però, e cioè la sceneggiatura, WILD WILD WEST mostra le pecche maggiori, finendo per diventare un fantawestern caciarone privo di un convincente filo logico che tenta di innestarsi nel filone bondiano senza possederne la figura carismatica. E se Kline è perlomeno simpatico, Will Smith è tanto sopra le righe da rendersi insopportabile, soprattutto vista la pessima qualità delle gag cui lo costringono. Gli effetti speciali trionfano solo nell'ultima mezz'ora, con l'assalto al ragno gigante. Idea buona, realizzazione mediocre.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 14/12/07 06:07 - 11644 commenti

I gusti di Galbo

Sulla carta interessante questo film del regista Barry Sonnenfeld, è un tentativo di coniugare il genere western (piuttosto virato verso la commedia in realtà) con la fantascienza mostrandoci i nostri eroi alle prese con il classico scenziato pazzo (Kenneth Branagh). Il risultato non è purtroppo consono alle aspettative: i diversi elementi del film non sono bene armonizzati e il ritmo del film appare piuttosto diseguale. La bravura e simpatia dei protagonisti (specie Kline) non riesce a sollevare le sorti dell'opera.

Puppigallo 7/02/08 09:49 - 4630 commenti

I gusti di Puppigallo

Fumettone fanta-comico-western troppo sciocco e esageratamente effettistico, con un Willy straripante e piuttosto irritante, come anche il suo socio trasformista. La narrazione è disseminata di sparatorie, inseguimenti e scontri verbali all’ultima battuta. Peccato però che il livello generale sia desolatamente basso e più adatto a un pubblico adolescenziale e, possibilmente, di poche pretese. Anche il cattivo è così finto da risultare solo clownesco. Si salvano giusto alcuni effetti, sprecati in una tale baracconata sgangherata. Evitabile.
MEMORABILE: Il mega ragno meccanico a vapore, che almeno fa la sua porca figura.

Lovejoy 24/02/08 18:17 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Mediocre miscuglio di western e fantascienza riscattato in parte dagli ottimi attori e in particolare da Kline, Branagh e Smith. Per il resto, ci si affida totalmente a effetti speciali che fanno la loro figura ma che finiscono per divorarsi letteralmente il film. Sonnenfeld dietro la macchina da presa non fa miracoli. Così così.

Capannelle 20/03/08 09:05 - 3884 commenti

I gusti di Capannelle

Non sono un fan della musica rap e Will Smith lo preferisco nelle parti impegnate. Anche dimenticando tutto ciò, non posso esimermi dal classificare questo film come una grande boiata. Effetti barocchi e slegati, trovate che non colpiscono nonostante gli sforzi di Smith e Kline, le solite scene con la bellona, intelligenza in ferie.

Stubby 3/08/08 09:49 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Mega miscuglione di generi (fantascienza, western e commedia) farcito di effetti speciali e con un cast di tutto rispetto capitanato da quel Will Smith che solitamente è una garanzia di successo. Purtroppo però stavolta il film non mantiene le aspettative, spesso annoia e il divertimento latita. Salma Hayek c'è!!!

Ciavazzaro 26/10/08 12:33 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Discreto. Curioso esempio di parodia western con Will Smith e Kenneth Branagh che si impegnano in modo più che sufficiente. Simpatiche alcune scene d'azione, come quella sul macchinario guidato dal cattivo di turno. Insomma si può vedere, a mio avviso.

Patrick78 13/05/09 17:50 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Scoppiettante boiata che sarebbe meglio dimenticare in tutta fretta o meglio ancora non vedere proprio, in cui Sonnenfeld dimostra ancora una volta che il suo mestire era direttore di fotografia e non regista. Se questo film lo si prende come western siamo di fronte al peggior esempio del genere, se invece lo si definisce una commedia viene da dubitare sul senso stretto del termine. Will Smith è goffamente a disagio nei panni del protagonista, mentre la spalla Kline fa rimpiangere le sue prove di qualità che ha saputo regalarci negli anni. Pessimo.

124c 3/11/09 11:32 - 2811 commenti

I gusti di 124c

Da noi la serie originale, interpretata dal bianco Robert Conrad e dal paffuto Ross Martin, sbarcò alla fine degli anni 70 e per una sola stagione, non destando molto interesse nel pubblico, visto che non venne recuperato altro materiale. Il film del 1999, invece, più che essere un omaggio alla serie sembra "Men in black nel far west" (con lo stesso protagonista e lo stesso regista) riuscito decisamente male. Si salva il video musicale di Will Smith che molti giudicano più interessante del film.
MEMORABILE: Salma Hayek che interpreta Rita Escobar, una donna che poteva solo piacere ad Armando de Razza quando "cantava": "Vivo con l'Esperanza d'Escobar".

Disorder 20/05/10 11:21 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Un Will Smith davvero al massimo della carica, grazie alla spinta propulsiva dei recenti (allora) successi di Independence Day e Men in Black, salva un film di per sè molto modesto. Davvero buoni gli effetti speciali, ma la trama è approssimativa e regge su colpi di scena prevedibili come non mai. Apprezzabile comunque il ricorso continuo all'humor, così come la buona performance degli attori: alla fine il film, tra alti e bassi, si lascia vedere. Comunque, non imperdibile...

Belfagor 12/12/11 14:02 - 2640 commenti

I gusti di Belfagor

Reduci dal successo di Men in Black, Sonnenfeld e Smith collaborano un'altra volta per una pellicola western contaminata dallo steampunk. Sulla carta pareva una buona idea, ma il risultato è al di sotto delle aspettative. La parodia è sciatta, l'umorismo superficiale, i protagonisti (ovvero il classico due di poliziotti dai metodi divergenti) non hanno alchimia comica, nemmeno un Branagh sopra le righe riesce ad essere efficace. Goffo, a tratti puerile. Un passo indietro per tutti quelli coinvolti nella realizzazione.
MEMORABILE: Il gigantesco ragno meccanico.

Barry Sonnenfeld HA DIRETTO ANCHE...

Hackett 14/12/11 07:13 - 1803 commenti

I gusti di Hackett

Che tristezza vedere un attore come Branagh in un film come questo... Ma superato lo sconforto la pellicola appare abbastanza onestamente per quello che doveva essere, un filmetto di puro intrattenimento dove elementi futuristici si mescolano al western e attori dotati di talento comico cercano di stare a galla. Tutto sommato si può vedere.

Marione 6/10/14 21:24 - 103 commenti

I gusti di Marione

Il film steampunk per eccellenza. Smith, ma soprattutto il sempre simpatico Kline, si destreggiano tra lame rotanti magnetiche, carri armati a vapore, ragni giganti meccanici e un cattivo originalissimo. Per appassionati di fantascienza (ma anche di western) da prendere sempre con ironia. Visione sconsigliata solo a chi mal sopporta gli effetti speciali eccessivi. E che vapore sia!
MEMORABILE: "Questa è la testa di un uomo!"; Kline che ballonzola per evitare le soldatesse; Il ragnone gigante.

Daniela 26/11/14 10:06 - 10479 commenti

I gusti di Daniela

Alla fine della guerra di secessione, uno scienziato pazzo, fanatico sudista, mette in moto un complicato complotto contro il Presidente degli Stati Uniti, contrastato in ciò da due sceriffi dai metodi molto particolari... Parodia western/fantasy più curiosa che riuscita, per demerito di una sceneggiatura sconclusionata, dialoghi privi di mordente, personaggi caricaturali neppure troppo simpatici. Le cose migliori sono le fantasiose invenzioni meccaniche, alcune assai belle (per loro 2 palle), purtroppo sprecate in questo fumettone, spesso molesto ed irritante.

Taxius 7/06/18 12:53 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Un simpatico fumettone che mescola la fantascienza al western con un risultato tutto sommato soddisfacente. Regista e protagonista sono gli stessi di Men in black e infatti i due film sotto certi punti di vista si assomigliano molto anche se, tra i due, questo è nettamente inferiore. Diverte ma a tratti sconfina nel trash e la cosa danneggia non poco il tutto. Alla fine è comunque un prodotto piacevole, da vedere a cervello spento.

Piero68 18/06/18 10:10 - 2836 commenti

I gusti di Piero68

Tentativo, a dire il vero malamente riuscito, di coniugare il western con il genere fantascienza. Alla regia quel Sonnenfeld che con Smith era riuscito a creare una bellissima alchimia in M.I.B. Alchimia che in questo caso non si ripete nonostante le due pellicole e il personaggio interpretato da Smith abbiano molti punti di contatto. Troppo dozzinale la sceneggiatura e poco indovinati i personaggi nonostante l'istrionica presenza di Branagh in palla e di Kline superiore allo stesso Smith. Tracce di commedia poco incisive nello score finale.

Tarabas 25/07/21 11:59 - 1784 commenti

I gusti di Tarabas

Mezzo pallino per la simpatia dei protagonisti, Kline, Branagh e ovviamente "Big Willie" Smith, impegnati a dare verve a un fumettone retro-scifi piuttosto improbabile, non tanto nelle ovvie incongruenze temporali, ma proprio nello svolgimento. Troppe le convenzioni narrative da accettare, meglio apprezzare il lavoro estetico, notevole, e qualche scambio divertente tra i personaggi del film. Il resto è abbastanza noioso, il che per un film con tanta azione è un bel problema. Mediocre nonostante i mezzi in campo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 30/09/09 15:42
    Scrivano - 5622 interventi
    George Clooney doveva avere il ruolo di Artemus Gordon ma lo rifiuto' perchè non voleva un ruolo da "spalla".
  • Curiosità Ciavazzaro • 16/10/09 11:22
    Scrivano - 5622 interventi
    Robert Conrad rifiutò di fare un cameo nel film
    perchè lo considerava di bassa qualità rispetto alla serie televisiva.

    Fonte:Imdb
  • Discussione 124c • 3/11/09 11:43
    Risorse umane - 5165 interventi
    Come trailer la parte migliore del film: il video musicale cantato da Will Smith.
  • Discussione Zender • 3/11/09 13:28
    Consigliere - 44621 interventi
    Concordo, aparte quello e qualche simpatico retro-effetto speciale, il film ha poco da dire. E' rimasto famoso giusto per la canzone di Smith.
  • Discussione Blutarsky • 3/11/09 18:18
    Custode notturno - 332 interventi
    ...va bene Will Smith ma diamo a Stevie Wonder quello che è di Stevie Wonder :-)