Welcome to the Punch

Media utenti
Titolo originale: Welcome to the Punch
Anno: 2013
Genere: action (colore)
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/04/13 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 11/04/13 09:43 - 9236 commenti

I gusti di Daniela

Poliziotto azzoppato da un rapinatore in fuga ha la maniera di saldare i conti quando questi deve lasciare la latitanza per soccorrere il figlio nei guai... Non dice molto di nuovo il film scritto e diretto da Creevy, ma lo dice con una certa classe: inquadrature curate, montaggio serrato ma non frenetico, fotografia tutta giocata sui toni verdi/azzurri. Un esercizio di stile, cui avrebbe giovato un plot meno derivativo e un finale meno didascalico. A Strong e Mullan per apparire veri duri basta la faccia, l'elfo McAvoy ci deve mettere un pò più d'impegno ma se la cava. Spettacolo piacevole.
MEMORABILE: La prima sequenza di rapina, con la fuga in moto vista dall'alto

Greymouser 12/04/13 17:51 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Difficile trovare una nota di merito sul piano dell'originalità e dell'inventiva: lo spartito è zeppo di fraseggi già sentiti, e i personaggi si compongono per lo più da stereotipi collaudati. Tuttavia, se la musica è risaputa, non si può negare che l'esecuzione è da professionisti. Il film, infatti, si lascia seguire senza stancare grazie alla buona articolazione dello svolgimento e all'accuratezza delle scene d'azione. Nota particolare per Mullan, che ha una di quelle facce "da cinema" che bucano lo schermo da sole.

Galbo 26/06/14 05:48 - 11349 commenti

I gusti di Galbo

Spettacolari vedute aeree di una suggestiva Londra notturna fanno da sfondo alla vicenda di una caccia al ladro in cui nulla è ciò che sembra. Benché la vicenda non sia originalissima, il film è realizzato con stile, un senso del ritmo notevole e un gruppo di bravi attori. Mark Strong in particolare, benché spesso caratterizzato da ruoli di un certo tipo si conferma attore con i fiocchi. Doppiaggio italiano mediocre.

Piero68 29/07/14 09:11 - 2754 commenti

I gusti di Piero68

E va bene che McAvoy debba ormai entrare in quasi tutte le ultime produzioni british (in un anno tre film), resta però, a mio avviso, un attore mediocre e con poche motivazioni. Soprattutto quando incontra ruoli da duro come questi. Sarà pur vero che la sceneggiatura non aiuta visto la sua piattezza e il suo ultrascontato decorso con i suoi ultrascontati personaggi; però almeno questa volta la fotografia ha il suo peso e il budget non era proprio risibile, anzi.. Anche Strong non è che brilli in questa pellicola, che ha pochi momenti interessanti.

Kinodrop 7/07/17 17:54 - 1466 commenti

I gusti di Kinodrop

In una Londra costellata dalle mille luci di edifici da archistar si svolge l'intricata vicenda criminal-poliziesca tra traffici d'armi, buoni/cattivi, cattivi/buoni e politicanti arrivisti. Un inizio frenetico e volutamente equivoco si sviluppa poi in un'ennesima trama di conti in sospeso, vendette e uomini di legge doppiogiochisti, secondo uno stile terribilmente televisivo. Non sono sufficienti il mestiere o la fama di Mullan, Strong e pochi altri per sollevare la modestia del plot. McAvoy, a parte qualche grugnito di dolore, non sa esprimere altro.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.