Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Ci risiamo con le premonizioni. E nella parte del Christopher Walken di turno (per agganciarsi a un classico kinghiano cui il soggetto pare guardare con una certa attenzione) un altro biondo, Casper Van Dien, assiduo frequentatore del B-thriller a stelle e strisce; come l'eroe della ZONA MORTA ha il potere di vedere nel futuro dopo essersi salvato per miracolo da un incidente che l'ha tenuto (qui solo per un paio di giorni) tra la vita e la morte. Ma naturalmente della complessità cronenberghiana qui non v'è traccia: Jack Barnes è un poliziotto, che non ha bisogno di nessun contatto fisico con nessuno per poter dare una sbirciatina al futuro. Gli capita...Leggi tutto così, d'improvviso: in scene virate in blu e confusissime, montate caoticamente, vede quel che accadrà e son sempre disgrazie. Una volta il terremoto, un'altra il convoglio della metropolitana che in un orrendo tripudio di CGI esce dai binari per schiantarsi contro la stazione sopraelevata... Perché? Non ci si aspettino spiegazioni scientifiche o filosofiche. Tocca accontentarsi di un tizio che gli si avvicina, gli spiega di avere pure lui il “dono” e subito attacca a citare Nostradamus insieme ad altri meno celebri veggenti. Ma intanto c'è da capire chi siano i criminali - si spacciano per ambientalisti! - che hanno fatto irruzione (indossando maschere di Bush!) in un'azienda alimentare lasciando scritte sui muri e sparando proiettili narcotizzanti. Pare abbiano mire che neanche il Blofeld di James Bond e che puntino al cobalto custodito in una stanza lì vicino, facendo credere di esser lì solo per "punire" gli sciagurati confezionatori di pollame. Jack Barnes indaga e, dopo aver perso l'affezionato collega durante l'inseguimento in cui lui è riuscito a scamparla, è deciso a risolvere in ogni modo il caso, anche utilizzando metodi non proprio ortodossi. Ricorrendo al coté da action miserello al cui filone questo PREMONITION appartiene, il regista Jonas Quastel prova a mescolare le due diverse anime del film (le visioni dal futuro che portano a frizioni con la moglie e la caccia reciproca tra i cattivi e Barnes) compenetrandole; ma anche volendo chiudere un occhio sulla scarsa capacità di assemblare insieme le due cose, è difficile non notare la povertà della sceneggiatura, che insieme alla recitazione non esattamente trascendentale del cast finisce per consegnarci un prodotto scadente, totalmente inutile e deludente anche sotto il profilo del coinvolgimento: insulse le scene premonitrici, convenzionali quelle d'inseguimento, banalissimo il disegno dei criminali guidati dal solito boss (Palffy) dal grilletto facile e il sorriso difficile. Riesce insomma arduo individuare un motivo per vedere un film che propone spunti già decisamente meglio sfruttati altrove concretizzandoli in scene mai stimolanti, rigide quanto qui il bel Casper (e la Oxenberg nei panni di sua moglie), che si risveglia dal coma di due giorni fresco come se uscisse dall'acqua dopo una nuotata. Gli dicono che il collega è morto e libera una lacrima, rientra in servizio ed è già sul pezzo con la sua superiore (Gale) pronta a fargli da mamma. Tirato via come pochi...
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/05/21 DAL DAVINOTTI

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.