LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

I film col mostro che infesta un ambiente chiuso e tecnologicamente avanzato hanno ormai creato un vero e proprio genere a sé stante, che vede nel fondamentale ALIEN di Ridley Scott il padre riconosciuto. Qui il regista John Bruno (curò gli effetti speciali di THE ABYSS di Cameron, altro lavoro a questo molto vicino) si impegna a fondo per rubare tutto quello che può ai luoghi comuni del genere: dal LEVIATHAN di Cosmatos viene la storia della nave russa abbandonata (curiosamente lì il virus c'era veramente, mentre qui, nonostante il titolo, il virus viene inteso in maniera metaforica),...Leggi tutto da ALIENS SCONTRO FINALE l’idea dell’unico superstite, da DEEP RISING l'ambientazione e ovviamente dal già citato ALIEN praticamente l'intero impianto narrativo (compreso il comandante Ripley/Sigourney Weaver clonata nella brava Jamie Lee Curtis). Perché, ci si chiede, investire ancora tanti soldi (la qualità di certi effetti, la fotografia e lo spessore del cast stanno lì a dimostrarlo) per un soggetto così miseramente riciclato? I dialoghi, pur in bocca a buoni attori (visibilmente annoiati, soprattutto Sutherland) sono immensamente banali e come al solito si assiste al prevedibile accumulo di esplosioni, sparatorie, grida, invasioni d'acqua, musiche enfatiche per un film che è il perfetto riassunto di tutti i topoi e gli stereotipi di questo sterile filone del grande ramo horror fantascientifico. C'è veramente poco da dire, per un prodotto del genere, se non che sarebbe ora di smetterla di riproporre ALIEN mascherandolo con variazioni di nessun conto. Dispiace davvero vedere l'ex scream queen Jamie Lee Curtis, Donald Sutherland, William Baldwin e Joanna Pacula dibattersi in una simile operazione di riciclaggio. Persino il finale offre il solito colpo di scena telefonato.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 6/06/07 08:43 - 4551 commenti

I gusti di Puppigallo

In questo pastrocchio fantavventuroso ci sono una parvenza d’idea (l’elettroalienicità), una Jamie Lee Curtis che da sola solleva… il livello e un paio di scene decenti con i macchinari senzienti. Il resto è da buttare. E’ praticamente la fiera del già visto (Screamers, Terminator, Tetsuo e persino Robocop). Il tutto condito con parecchia noia, un Sutherland ultra-mega sopra le righe e un grado di tensione pari a 2 su 10. Il risultato è un prodotto desolante e sicuramente perdibile.

Ciavazzaro 24/12/08 11:42 - 4768 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Horror ambientato in luogo chiuso (una nave sperduta in mezzo al mare) di realizzazione decisamente modesta. Jamie Lee Curtis così così, Donald Sutherland cerca di impegnarsi s nza gran risultati; c'e anche William Baldwin, ma non c'e la necessaria atmosfera e manca quasi del tutto la tensione. La storia degli alieni funziona poco e la noia regna sovrana.

Undying 19/04/10 22:35 - 3837 commenti

I gusti di Undying

Ispirato da una serie a fumetti curata da Chuck Pfaffer (qui impelagatosi nel ruolo di sceneggiatore) Virus raccoglie, giustamente, un clamoroso flop al botteghino. Il cineasta sino al 1981 ha lavorato occupandosi di spfx e buona parte del cospicuo budget (cifra elvatissima, oltre i 70 milioni di dollari!) del film, è finito a rimpolpare le scene ambientate nel laboratorio in cui vengono "fabbricati" gli ibridi uomo-macchina, palesemente (e banalmente) cloni del più efficace Tetsuo di Tsukamoto. Al solito a Jamie Lee Curtis è spettato un ruolo "estremo", quasi da transgender (female to male!).

Kekkomereq 24/11/11 21:10 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

"Virus" è in assoluto il mio B-movie sui robot preferito. Il cast è esperto e troviamo qualche veterano come Jamie Lee Curtis e Donald Sutherland in un ruolo sopra le righe. Ma ciò che in realtà preferisco sono le macchine assassine, veramente molto sofisticate (e la loro missione di continuare a vivere come parassiti in altri organsismi). E' un vero peccato che "Virus" non venga rivalutato, perché è davvero un piccolo capolavoro della fantascienza che merita rispetto.

Galbo 13/06/12 05:41 - 11522 commenti

I gusti di Galbo

Sospeso a metà tra fantascienza e "zombie movie", Virus è diretto da un esperto di effetti speciali. Il regista si impegna come può e mette molta (troppa) carne al fuoco, ma la direzione non è il suo mestiere e il film è mal sceneggiato con nessuna idea originale e un reiterato saccheggio di opere più conclamate. Il risultato è un pastrocchio prevedibile e noioso nel quale si perdono gli attori, Curtis compresa. Appena sufficienti gli effetti speciali.

Cangaceiro 3/10/12 21:17 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Il fiato corto finisce per stroncare d'infarto questo film, che inizialmente è quasi uno spasso, con Sutherland che ruba l'occhio come vecchio e bastardo lupo di mare a capo di un sozzo manipolo di avventurieri. La tensione che sale tra i malcapitati e la caccia a un nemico invisibile fanno il loro bel effetto ma quando si invadono disordinatamente i campi di horror, fantascienza e thriller "informatico" il castello di carte crolla miseramente sotto i colpi di troppe scemenze imbevibili che varcano spesso le forche caudine del ridicolo involontario.

Piero68 16/10/12 09:13 - 2793 commenti

I gusti di Piero68

Virus altri non è che una variabile men che mediocre di La nave fantasma. Solo che invece di uno spettro qui c'è un molto poco credibile alieno che ricorda più un Terminator casareccio. Eppure il cast di partenza era discreto e gli effetti speciali pure. Ma manca completamente la mano di una regia sapiente oltre che di una sceneggiatura che riserva qualche attimo di suspense che non sia necessariamente telefonato. Poca atmosfera e prova poco credibile dei vari Baldwin e Shuterland. Solo la Curtis e Curtis (Cliff) provano a metterci una pezza.

Rigoletto 11/09/14 09:42 - 1624 commenti

I gusti di Rigoletto

Quando ho deciso di vederlo mi aspettavo qualcosa di diverso, ma il risultato non è stato pari alle attese. E dire che il cast faceva ben sperare, avendo in squadra un grande vecchio come Sutherland e una bella (e brava) Curtis. Il problema è stato il mix da horror tecnologico che ha fatto un vero corto circuito nel mio indice di gradimento. Credo si potesse ottenere di più, ma lì subentrano poi le richieste del regista. Alla fine non mi interessava più il film in sé ma la prova degli attori. In entrambi i casi ** mi pare un voto onesto.

Saintgifts 11/09/14 20:27 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Mi ha colpito molto l'interpretazione di Donald Sutherland, che non si scompone minimamente di fronte alle visioni più sconcertanti (e non parlo delle condizioni del mare che possono anche non impressionare un vecchio lupo di mare) dando una spiegazione a tutto e mettendo ogni cosa sotto un profilo commerciale: lui comunque doveva trarci un profitto, fino a trattare con "esseri" che più stravaganti non si può, come se fossero i delinquentelli del quartiere. Veramente ridicolo, Donald si sarà divertito un mondo. Il resto non è da meno.

Taxius 14/02/18 19:16 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Una via di mezzo tra un film di zombi, Terminator e L'invasione degli ultracorpi; quindi questo virus non è altro che un'entità aliena che trasforma corpi umani in automi meccanici assassini. Guardando al cast ci si poteva immaginare qualcosa di nettamente superiore ma, nonostante tutto, bisogna ammettere che il film non è poi così brutto anche grazie agli effetti speciali che, seppur superati, sono ben realizzati. Nulla di che, ma una visione la merita.

Donald Sutherland HA RECITATO ANCHE IN...

Rambo90 20/10/18 16:05 - 6525 commenti

I gusti di Rambo90

Niente di particolarmente nuovo e originale in questo mix piuttosto pasticciato di Alien, Punto di non ritorno e simili. La novità sta nel fatto che gli alieni sono macchine, specie di Terminator che vogliono ibridarsi con l'uomo per sterminarlo. Il ritmo non è male e la prima parte tiene abbastanza bene, quando poi arriva l'azione la regia è troppo concitata per permettere di godere appieno degli effetti e della spettacolarità dell'insieme. Ben variegato il cast, con Sutherland canagliesco e ottime attrici. Così così.

Hackett 19/11/20 16:10 - 1786 commenti

I gusti di Hackett

Horror thriller d'ambientazione marina, tra Alien e The abyss con una spruzzata di Robocop. L'intreccio è abbastanza prevedibile e non regala particolari emozioni ma può contare su un cast di tutto rispetto che riesce a sopperire alla pochezza delle idee messe in sceneggiatura. La solita nave russa, fonte di ogni male, rimorchiata da americani un po' guasconi ma in fondo non poi cattivi. Cosa volere di più? In fondo ci si diverte e gli effetti speciali sono più che riusciti.

Maxx g 12/01/21 15:16 - 507 commenti

I gusti di Maxx g

Film dal buon cast, regala forti emozioni specie dall'approdo sulla nave dell'equipaggio. Gli ingredienti per tenere viva l'attenzione dello spettatore ci sono tutti, come di prammatica. La Curtis si destreggia bene, così come William Baldwin. Donald Sutherland risulta luciferino e sinistro al punto giusto. Anche se l'ambientazione della nave non è originalissima (basti pensare a Trappola in alto mare) "Virus" rimane un film da vedere per una serata emozionante. Quello che proprio non convince è il discorso inerente gli alieni, troppo pasticciato e confuso.
MEMORABILE: La prima onda del mare, che si alza impetuosa verso l'imbarcazione.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Poppo • 11/03/20 22:22
    Galoppino - 422 interventi
    Titolo ingannevolissimo. Lasciate stare...

    Si salva la prima mezzora poi è paccottiglia pura cyborg. Somiglia a tante cose già viste...

    la cosa che mi indispettisce di più è il ruolo della mitica JLC che parte cazzutissima per finire "fichetta urlante", tipico stereotipo femminile da film horror...