Venerdì 13 parte VI: Jason vive

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Friday the 13th part ViI: Jason lives!
Anno: 1986
Genere: horror (colore)
Note: sequel di "Venerdì 13"
Numero commenti presenti: 23
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Ma perché non lasciarlo sotto i suoi bei metri di terra putrefatto? Jason se ne stava lì, in una bara sepolto nel piccolo cimitero locale, ridotto malissimo. Invece Tommy (che non ha più il volto del Corey Feldman del CAPITOLO IV né quello del ragazzetto biondo visto nel CAPITOLO V), che avevamo lasciato in stato semi catatonico alla fine del film precedente e che qui invece sta fin troppo bene, decide di riesumarlo per verificarne l'effettivo decesso. Jason è lì nella bara stecchito e marcio, ma un fulmine lo fa tornare...Leggi tutto in vita per l'ennesima volta e lui si presenta puntando il machete in macchina alla maniera della pre-sigla di tutti i film di 007. Siamo nel comico ormai. Tommy scappa, avvisa tutti ma nessuno gli crede (ma va?), cosicché Jason può tornarsene a fare il suo sporco lavoro accoppando i soliti dementi che a Crystal Lake non mancano mai: fessi che giocano alla guerra con le armi finte, coppiette in camporella o accampate con il camper che fanno sesso a ritmo di Alice Cooper, sceriffi incompetenti e via discorrendo. Quando però Jason vorrebbe far fuori un gruppo di bambini e le loro animatrici, il moralismo americano dice stop: a tutto c'è un limite. E comincia l'ultima sfida con Tommy... Tom McLoughlin dirige facendo attenzione ai colori della notte, studiando bene le ombre e confeziona un prodotto formalmente dignitoso. Tutto il resto, come sempre, è un optional non richiesto: recitazione anonima, sceneggiatura ridicola, musiche riciclate dal tema sussurrato del primo indimenticato capitolo. Omicidi poco fantasiosi, oltretutto e sangue relativamente contenuto. Se non fosse per una parvenza di professionalità nella troupe ci sarebbe da piangere.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Giapo 26/03/07 15:16 - 232 commenti

I gusti di Giapo

Ennesimo rocambolesco capitolo sul cattivone più amato dai ragazzini. Fantasia e ironia si mescolano a efferatezza e crudeltà: braccia, gambe e teste volano che è un piacere. Peccato però che le vittime di turno non siano ben caratterizzate e non si arrivi a conoscerle e detestarle sufficientemente prima che vengano brutalmente massacrate. Film che si segue col solito sadico piacere ma non spicca certo per brillantezza.

Undying 23/04/07 00:19 - 3841 commenti

I gusti di Undying

La ripetitività diventa ormai costante nella serie: viene abbandonata quando tenta di agganciarsi al termine del film precedente (in questo caso il capitolo 4), ma è proprio in queste circostanze che si rasenta il delirio. Come far rivivere Jason (fatto a pezzi)? Ma semplice: con un fulmine... La trama è pretestuosa, i personaggi recitano male, non c'è storia: solo una lunga (ed interminabile) sequela di violenza gratuita. Se ci si accontenta di questo, può anche essere gradevole. Primo del ciclo ad essere distribuito, da noi, solo in VHS.

Deepred89 21/09/07 14:34 - 3272 commenti

I gusti di Deepred89

Tra i meno memorabili della saga. Il prologo è spassosissimo ma il resto del film è assolutamente anonimo. La storia non ha nessun elemento di interesse, gli attori sono tutti mediocri, la regia non si distingue e pure gli omicidi sono meno sanguinosi del solito (di emoglobina ne scorre pochissima). Evitabile.

Herrkinski 21/05/08 12:14 - 5041 commenti

I gusti di Herrkinski

Nel 4° capitolo Jason era stato fatto praticamente a pezzi, nel si diceva chiaramente che il suo cadavere era stato cremato e il superstite Tommy era ormai ridotto a un autistico chiuso in ospedale psichiatrico. Ma gli ineffabili produttori fanno finta di niente e decidono di proseguire la serie come se niente fosse! Ecco quindi che ritroviamo Tommy in piena forma, Jason che risorge dalla tomba con un fulmine stile Frankenstein e il massacro ricomincia. Inutile e pretestuoso, si lascia comunque guardare, ma la verve è ormai esaurita.

Ciavazzaro 30/05/08 15:57 - 4759 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Jason vive!, ma oltre a questo purtroppo in questo film c'è poco di esaltante. Infatti, dopo un buono e divertente inizio (vedere per credere la parodia dei film di James Bond nei titoli di testa), il resto della pellicola si dinapa mostrando i soliti clichè con però troppe "censure" negli omicidi (ben poco sanguinosi); e se ciò togli a questo genere di film, allora il suddetto non vale il prezzo del biglietto.
MEMORABILE: I titoli di testa, con Jason che al posto della pistola usa il machete.

G.Godardi 22/06/08 16:01 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Film che ha spaccato in due lo zoccolo duro dei fan: prendere o lasciare. In realtà il regista nonchè sceneggiatore aveva già capito che il personaggio di Jason era ormai la parodia di se stesso. Quindi perché non girarne una parodia stessa della serie in questione? Purtroppo in molti non hanno capito lo spirito del film (ma sarà proprio da questo spunto che arriveranno invece gli ultimi divertenti capitoli della serie) ed è spesso indicato come uno dei peggiori della serie. A mio modesto parere invece è un piccolo gioiellino dissacratorio.

Plauto 8/04/09 14:09 - 119 commenti

I gusti di Plauto

Veramente il peggiore della serie (sempre che esista un "migliore")!!! Assurdo il tentativo di usare una catena per far finire a fondo Jason (per lui è uno scherzo spezzare qualsiasi cosa)... eppure ci si riesce. Gli attori si vede benissimo che sono di quart'ordine, sia in questo che nel capitolo successivo, dove la giovane donna dotata di poteri ESP sembra la comparsa di un film porno!

Homesick 20/05/09 13:42 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Come il mostro di Frankenstein, il cadavere di Jason rivive colpito da un fulmine: quindi torna la mattanza che trascina con sè il solito temerario, ragazzini stupidelli, uno sceriffo idiota e prepotente. Inqualificabile sotto il profilo cinematografico e attoriale - solo la Cook mostra una pur piccolissima traccia di persoanlità - segna invece il trionfo della Noia. Solo per i fanatici della saga di Crystal Lake.

Rebis 1/06/09 17:16 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Prosegue la vicenda di Tommy Jarvish, responsabile materiale della morte di Jason (4° capitolo) poi suo emulo (, ma la cosa viene omessa), sempre ossessionato dallo spettro e dalla colpa. Un fulmine prometeico dà l'avvio al racconto, che promette e non mantiene. Lo svolgimento è quello ormai consolidato: McLoughlin non si preoccupa di riservare variazioni puntando su una regia professionale e un umorismo più consapevole della serialità (i titoli alla 007), ma il gore è privo d'inventiva e si mantiene su livelli minimi, con stacchi repentini al montaggio. Stare al gioco ormai è dura. Blando.
MEMORABILE: La stanza ritinteggiata...

Darkknight 26/02/10 09:57 - 351 commenti

I gusti di Darkknight

Per me, il capitolo migliore e sicuramente il più autoironico. Tutti gli ingredienti della saga si ripresentano (lo sceriffo idiota e incazzato, i ragazzi arrapati) e, non essendo più una novità, vengono gonfiati in maniera grottesca in un rosario di fantasiosi ammazzamenti di gente che non c'entra nulla con la trama (i manager che giocano alla guerra su tutti). Uscisse oggi, magari con la firma di Taratino o Rodriguez, sarebbe un istant-cult.
MEMORABILE: La sondtrack di Alice Cooper, con "Hardrock Summer", "Teenage Frankenstein" e l'ode a Jason "(He's Back) The Man Behind the Mask".

Ryo 6/02/12 09:19 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Sino a questo punto è il film della saga più noioso e inutile di tutti. Il modo in cui Jason resuscita è ridicolo. Tutta il film è piatto, scialbo e senza senso. Jason risparmia vittime "a simpatia" e perde il suo sadismo e fantasia nell'uccidere. La fotografia appartiente più ad un film d'azione che dell'horror: Jason è troppo illuminato e raramente esce all'improvviso, perdendo anche quell'impatto emotivo dei precedenti capitoli. Assurda e non credibile la soluzione finale. Ci fosse stato almeno bel nudo a compensare... niente!
MEMORABILE: Jason coinvolto in una sessione di soft-air; La colonna sonora di Alice Cooper.

Rambo90 2/10/12 18:41 - 6318 commenti

I gusti di Rambo90

La saga compie la svolta: Jason diventa sovrannaturale, rianimato da un fulmine e quindi diventa esplicita la sua immortalità. Il resto è invariato: omicidi a catena (a dire il vero meno fantasiosi del solito), Tommy Jarvis che combatte il mostro e un riuscito combattimento finale. Inoltre ci sono tocchi di humor che non guastano. Divertente.

Jurgen77 11/03/13 09:02 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Ennesimo episodio della saga del sanguinario di Crystal Lake. Si rasenta la comicità in alcuni punti; soprattutto nella fase iniziale, quando Jason (non si sa bene perché e percome) viene resuscitato a mezzo di una scarica di fulmine. Per il resto ordinaria amministrazione slasher. Ci si annonia. Film che non aggiunge nulla a quanto già detto nei precedenti capitoli...

Pumpkh75 28/09/13 22:03 - 1299 commenti

I gusti di Pumpkh75

Jason è sempre Jason: la classica escursione a Crystal Lake per un film senza infamia e senza lode, con le varianti di un po’ di humour in più e della frotta di bambini che popola la mezz’ora finale. Il nostro approda definitivamente nel paranormale, cita James Bond e ha vita facile con vittime tra le più sprovvedute della serie: francamente troppi i loro comportamenti da babbei. Tra i meno peggio della serie.

Daidae 4/01/16 18:08 - 2731 commenti

I gusti di Daidae

Onestamente, pur essendo il solito filmetto dell'orrore all'americana, mi è piaciuto più del precedente capitolo. Gli effetti speciali migliorano, si evitano finalmente nudi gratuiti e Jason dopo essere risorto dall'ospedale viene cremato (solo a parole) e ri-risorge come zombi dalla forza inaudita. Qualche elemento assurdo, però il film si mantiene sui binari della sufficienza (seppur molto risicata). Totalmente fuori posto i bambini, che sembrano inseriti a forza.

Buiomega71 14/01/16 21:16 - 2235 commenti

I gusti di Buiomega71

McLoughlin non gira affatto male (il virtuosistico omicidio jasoniano nella pozza d'acqua) e questo suo tributo alla saga è piuttosto godibile, con rimandi quasi favolistici (Jason visto dai bimbi della colonia come una specie di orco delle fiabe) e alcune piacevoli splatterate (arti che svolazzano, impalamenti). Peccato per i bruttissimi e pacchiani SFX gore di Martin Becker (non dissimili da quelli visti in certi prodotti della Troma) e per la lunga sequenza di softair che sfiora la demenzialità più becera. Buone le cupe atmosfere lacustri e Jason possente zombi inarrestabile.
MEMORABILE: Una vittima jasoniana diventa un tutt'uno "cronenberghiano" con le lamiere del camper; Bungalow ridotto a mattatoio; Il massacro dei due animatori.

Jena 2/11/16 17:49 - 1171 commenti

I gusti di Jena

Due idioti disseppelliscono Jason durante un temporale e poiché questi si becca un fulmine risorge e ricomincia i massacri... Già questo dà l'idea del film, in cui veramente si è giunti alla frutta. Il "nuovo" Jason immortale diverte assai meno sia per la ripetitività delle situazioni ormai stra-abusate (solito bodycount attorno al solito laghetto), sia per la bolsaggine degli attori, sia per la demenzialità di certe situazioni al limite della parodia, sia per la banalità degli omicidi. La saga incomincia il suo periodo nero. Vedibile dai fans.
MEMORABILE: Il poliziotto ripiegato in due come un portafoglio; I ridicolissimi survivors; L'ancor più ridicolo guardiano del cimitero.

Hackett 12/01/17 08:04 - 1721 commenti

I gusti di Hackett

Questo capitolo vanifica quanto di buono c'era nelle intenzioni del precedente. Il giovane Tommy (con diverso interprete) perde l'ambiguità per scherarsi dalla parte dei buoni e le aspettative di vederlo come nuovo omicida si disperdono. Si arriva così a una riesumazione anche letterale del caro Jason, che viene riportato in vita in un rocambolesco e quasi comico modo. Per il resto poco mordente e alcuni inseguimenti in auto che avrebbero fatto invidia a un episodio del serial Hazzard. Omicidi senza fantasia.

Caveman 27/11/18 17:26 - 163 commenti

I gusti di Caveman

Jason torna dopo una breve pausa e, è proprio il caso di dirlo, “vive” - anzi, rivive - grazie a una sequenza iniziale da urlo. Il nostro veste i panni della moderna creatura del dottor Frankenstein e torna a fare una mattanza riprendendo lo scontro con la sua nemesi, quel Tommy Jarvis (qui interpretato da Thom Mathews, visto nel cult Il ritorno dei morti viventi) in grado di sapere come affrontare mr. Voorhees! McLoughlin rispetta i topoi del genere (lo sceriffo che non crede al ragazzo, il guardiano del cimitero che nega la profanazione): promosso.
MEMORABILE: La canzone di Alice Cooper: "He's Back (The Man Behind the Mask)".

Viccrowley 25/06/19 15:15 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Dopo il filler del quinto episodio torna il vero Jason e si trasforma definitivamente in immortale boogeyman. Dopo una resurrezione chiaro omaggio a Frankenstein, si torna a Crystal Lake per sfoltire l'ennesima comitiva di giovani debosciati in calore. Dopo aver passato anni in casa di cura Tommy è di nuovo pronto a dar battaglia a Jason per l'ennesima volta. Il canovaccio è il solito, gli omicidi sono fantasiosi ma come sempre vittima della censura. Ottimo il new look di Jason che esploderà del tutto nel settimo episodio. Grande OST di Alice Cooper.
MEMORABILE: Il pezzo di Alice Cooper omaggio a Jason "He's Back (The Man behind the mask)".

Vito 25/09/19 11:10 - 638 commenti

I gusti di Vito

Jason che prende vita con la scarica di un fulmine come Frankenstein, Jason che imita la sequenza gunbarrel di James Bond, gag e umorismo dall'inizio alla fine, la soundtrack di Alice Cooper. Sesto capitolo della saga che sprizza anni '80 da tutti i pori: il mostro di Crystal Lake è ormai un'icona del terrore, indistruttibile e dalla forza sovrumana. Naturalmente la resa dei conti è con la nemesi più conosciuta: Tommy Jarvis. Si poteva benissimo chiudere tutto qui. Ma nel finale l'occhietto omicida si spalanca. Cult.

Gabigol 19/04/20 09:23 - 411 commenti

I gusti di Gabigol

Se il precedente capitolo era adagiato su un soggetto gestito con pavidità nel suo essere monotematico, qui perlomeno si dichiara esplicitamente la matrice sovrannaturale del villain con una rinascita frankensteiniana; ma l'intero prologo - metacinematografico e irrorato da ironia - si configura come la parte migliore del film. Purtroppo il resto non è all'altezza, causa un plot disomogeneo e l'inspiegabile politically correct - equamente distribuito tra le sequenze con i bambini e delle uccisioni non in presa diretta. Perdibile.
MEMORABILE: Il prologo; La faccia spinta tra le lamiere del camper; Il tizio a soft air spedito sul tronco; L'impalata contemporanea della coppia in motorino.

Siska80 7/05/20 20:10 - 523 commenti

I gusti di Siska80

Chi è causa del suo mal... pianga gli altri. L'incauto Tommy, improvvisamente rinsavito e fastidiosamente logorroico (!) risveglia Jason dal sonno eterno (ma non lo aveva letteralmente fatto a pezzi alcuni anni prima?) ed è subito strage. Buon ritmo, cast mediocre, trama debole che tuttavia è utile per almeno due ragioni: toglie di mezzo l'ex ragazzino traumatizzato con un happy end (ma che ce ne frega?) e invita a rassegnarci: Voorhees è di nuovo in circolazione, sono in arrivo altri sequel!
MEMORABILE: I bambini nascosti sotto al letto ironizzano sulle loro sorti.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Ciavazzaro • 13/04/09 12:26
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    L'edizione trasmessa e' quella integrale.

    Pero' all'epoca furono tagliate per censura numerose scene di sangue,che oggi si possono vedere tra gli extra del cofanetto dvd usa dedicato alla serie.
  • Curiosità Ciavazzaro • 2/06/09 12:33
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    * Melanie Kinnaman che nel precedente film interpretava il ruolo di Pam,aveva accettato di prendere parte anche al sesto capitolo,ma alla fine i produttori cambiarono idea decidendo di modificare il film,e tagliando il personaggio dalla sceneggiatura.

    ** C. J. Graham che in questo capitolo interpreta Jason fece tutte le sue scene d'azione,senza l'ausilio di alcun stunt-man.

    *** Le mani di Tommy Jarvis in un inquadratura sono quelle dello stesso regista Tom McLoughlin.

    Fonte:Imdb
  • Homevideo Xtron • 10/03/13 18:21
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Ma il dvd italiano è integrale ?
  • Homevideo Buiomega71 • 10/03/13 18:40
    Pianificazione e progetti - 21767 interventi
    Xtron ebbe a dire:
    Ma il dvd italiano è integrale ?

    Credo di sì, colme la vhs Cic Video, trasmesso uncut anche su Italia Uno, con il solo divieto ai 14 (cioè stessa versione della vhs Cic, che sapevo essere comunque tagliuzzata nei particolari più gory)

    Durata effettiva: 1h, 23m, 34s

    Almeno, per quanto concerne la prima edizione uscita da noi (poi che siano stati reintegrati tagli iniziali, questo non saprei, ma se la durata del dvd corrisponde a quella che ho messo, e la stessa copia che uscì nel 1988 da noi, solo per l'Home Video)
    Ultima modifica: 10/03/13 19:14 da Buiomega71
  • Homevideo Herrkinski • 11/03/13 01:26
    Scrivano - 2290 interventi
    Tra l'altro ricordo che all'epoca volevo a tutti costi la VHS ma c'era solo per il noleggio e costava 120 mila lire!