LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/01/08 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 5/01/08 18:19 - 7692 commenti

I gusti di Cotola

Magnifico film western in cui, come spesso accade nei film di questo regista, si scontrano due "cervelli" dalla forte e ambigua personalità che cercano di gabbarsi l'un l'altro. La sfida tra Kirk Douglas ed Henry Fonda (bravissimi entrambi) è molto riuscita così come pure lo studio sulla natura umana intrisa, secondo Mankiewicz, di grande avidità. Insomma l'ennesimo grande film di uno straordinario regista, purtroppo, molto sottovalutato e poco celebrato.

Homesick 7/02/09 17:51 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Il pessimismo di fondo del regista si esplica in quest’occasione attraverso un racconto ironico, sfrontato e non di rado goliardico (i detenuti che fanno il bagno mostrando le terga), che tuttavia nel finale non risparmia quelle sparatorie cruente che non possono mancare in un western. Douglas disegna con maestria un bandito spaccone e risoluto, Fonda uno sceriffo solo apparentemente dimesso e onesto. Fondamentale l’apporto dei caratteristi.

Galbo 25/11/11 16:22 - 11517 commenti

I gusti di Galbo

Il penultimo film di Joseph L. Mankiewicz è un western atipico con numerose sfumature brillanti. Ricco di ritmo e ben equilibrato tra sequenze d'azione e parti più leggere, si avvale dell'apporto di due magnifici attori come Fonda e Douglas che "duettano" splendidamente affiancati da caratteristi altrettanto validi nella migliore tradizione del cinema americano del periodo.

Daniela 20/12/11 15:51 - 9824 commenti

I gusti di Daniela

Mankiewicz, maestro nelle commedie da camera in cui pochi personaggi si affrontano in ambiembi ben definiti, a sorpresa dirige un western ironico e scanzonato, quasi tutto alla luce del sole, classicamente imperniato su una caccia all'oro, pieno di sorprese e capovolgimenti di fronte. Douglas squazza nel suo ruolo, quello di un ribaldo seduttivo, come Fonda in quello dell'uomo di legge integro e determinato (ma...), mentre i comprimari - da Oates a Meredith - fanno degna corona alla coppia. Divertimento assicurato ed un finale beffardo da incorniciare
MEMORABILE: Gli occhiali da vista fasulli - il sorprendente finale

Rigoletto 24/04/12 13:49 - 1624 commenti

I gusti di Rigoletto

Approfittando del passagio televisivo ho avuto modo di gustare quest'ottimo western di Mankiewicz. Film brillante e dall'eccellente ritmo, ma reso lucente soprattutto dai protagonisti (Douglas e Fonda) e da comprimari di grande valore. Cominciava forse ad essere un frutto fuori stagione, ma in quegl'anni si potevano ancora trovare "tramonti" di grande bellezza e fascino. ***1/2

Saintgifts 14/05/14 09:35 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il commento sonoro tende a sdrammatizzare questo western portandolo più verso la commedia. Una commedia che però maschera un dramma e non solo per la violenza espressa senza mezzi termini ma anche - e soprattutto - per il disincanto con cui viene sondato l'animo umano. Direi che la forza del film è proprio il modo in cui viene proposto, assieme alle eccellenti interpretazioni e a una regia di classe; sceneggiato diversamente, in modo più convenzionale, sarebbe stato sempre un buon film, ma confuso tra le centinaia di altri prodotti del genere.

Rambo90 5/10/14 17:09 - 6514 commenti

I gusti di Rambo90

Western di grande valore, che riesce ad alternare molto bene momenti d'azione anche violenti a un umorismo leggero e a volte beffardo. Il ritratto dei personaggi è riuscitissimo, ognuno ben interpretato da uno straordinario parterre di attori in cui brillano il beffardo Douglas, il riflessivo sceriffo Fonda e il veterano Meredith (spassoso quando parla della fattoria immaginaria). Finale che riserva più di un colpo di scena. Da non perdere.

Rocchiola 4/04/16 10:44 - 889 commenti

I gusti di Rocchiola

Nella sua unica escursione nel genere western, Mankiewicz non perde le sue peculiarità mettendo in scena la sfida tra due differenti personalità che alla fine mirano allo stesso risultato. Gran parte impostato come un film carcerario, è un'amara riflessione sul denaro come mezzo di controllo della vita e della società. Cinico, divertente e misogino, sa coniugare l'intrattenimento con riflessioni amare e profonde sul senso della vita, come solo il cinema classico americano riusciva a fare. In fondo gli uomini sono come i serpenti a sonagli.
MEMORABILE: Douglas che gusta le cosce di pollo durante la rapina; Cronyn che si brucia le chiappe sulla stufa durante un imbroglio; Il bagno dei carcerati.

Nicola81 11/10/17 12:42 - 2044 commenti

I gusti di Nicola81

Il penultimo film diretto da Mankiewicz è in assoluto il suo unico western, che tuttavia è veramente tale soprattutto nell'incipit e nel finale, perché altrimenti potremmo parlare di un dramma carcerario in piena regola. Percorso da una vena spesso scanzonata, dalla quale emerge comunque tutto il pessimismo nei confronti di un'umanità cinica e avida. Ottime, manco a dirlo, le prove di Douglas, fuorilegge smargiasso e senza scrupoli e Fonda, sceriffo misurato e onesto (almeno fino al voltafaccia conclusivo...).

X offender 5/12/17 20:35 - 39 commenti

I gusti di X offender

Da non super estimatore dei western più scanzonati e picareschi, questa unica incursione nel genere di Mankiewicz mi ha convinto, sotto ogni punto di vista, toni da commedia ironica compresa. La differenza la fa anche il cast, ricco e vario, con un Kirk Douglas irresistibile, la simpatica coppia di "invertiti" (cit.) composta da Hume Cronyn e John Randolph, Warren Oates che è una sorta di parodia dei banditi di poche parole e Henry Fonda che sembra interpretare il suo solito personaggio onesto e leale. Sembra, appunto. Brillante e sorprendente.
MEMORABILE: La musichetta che fa da leitmotiv; L'ingegno e l'imprevedibilità del personaggio interpretato da Kirk Douglas; Il colpo di scena finale.

Hume Cronyn HA RECITATO ANCHE IN...

Puppigallo 6/01/19 18:18 - 4545 commenti

I gusti di Puppigallo

Notevole western, condito con spruzzate di ironia e di sano cinismo. Gli attori sono in parte, dal protagonista, a colui che non gli darà tregua, fino alle seconde linee, come i due vecchi (il loro scambio verbale alla fine è tutto da gustare). Qua e là quasi spiazzante (la drastica decisione di Douglas, verso la fine, per mancanza di fiducia), ha la capacità di mantenere vivo l'interesse dello spettatore, anche quando il ritmo è più lento; e questo grazie a dialoghi quasi sempre ben studiati. Il finale beffardo dà poi quel tocco in più.
MEMORABILE: L'attuazione del piano di fuga; Fonda, che riconosce il mulo della prigione; "Che fregatura...".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Tarabas • 23/06/09 09:54
    Formatore stagisti - 2065 interventi
    Il titolo originale è "There was a crooked man".
  • Discussione Zender • 23/06/09 12:29
    Consigliere - 43931 interventi
    Corretto, grazie Tarabas.
  • Musiche Columbo • 21/08/11 10:13
    Magazziniere - 1102 interventi
    La bella canzone "There Was A Crooked Man..." è stata scritta da Charles Strouse e Lee Adams e cantata da Trini López:

    http://www.youtube.com/watch?v=vM-u8_RU0-8
  • Discussione Buiomega71 • 21/08/11 11:39
    Pianificazione e progetti - 22282 interventi
    Caro, Columbo, non ci crederai. Ma quando ho segnalato il passaggio in tv di questo IMMENSO western(forse il migliore mai girato) ho pensato subito a te. Spero ti sia piaciuto, come credo che sia. ;)
  • Discussione Columbo • 21/08/11 13:19
    Magazziniere - 1102 interventi
    Ah, grazie. Lo vidi tanti anni or sono ma non interamente, perchè dovetti interrompere la visione per vari motivi. E' l'ennesimo grande film di Mankiewitz, western picaresco, insolito, carcerario per buona parte, che si fonda sul dualismo dei protagonisti (praticamente agli antipodi, con Douglas galeotto sbruffone e Fonda sceriffo remissivo e quasi arrendevole). Ottimo!
  • Discussione Buiomega71 • 21/08/11 13:36
    Pianificazione e progetti - 22282 interventi
    Mi fà davvero piacere Columbo. Caspita, per una volta siamo d'accordo! :)
  • Homevideo Digital • 17/11/15 13:58
    Segretario - 3096 interventi
    Dvd della Sinister disponibile dal 20/01/2016.
  • Homevideo Rocchiola • 4/04/16 10:59
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Discreta qualità nel corretto formato panoramico per un film mai uscito prima in DVD sul mercato italiano, per cui estremamente ricercato e gradito.
  • Homevideo Dega88 • 4/04/16 12:52
    Galoppino - 49 interventi
    Rocchiola ebbe a dire:
    Discreta qualità nel corretto formato panoramico per un film mai uscito prima in DVD sul mercato italiano, per cui estremamente ricercato e gradito.

    la qualità della traccia audio italiana è buona?
  • Homevideo Rocchiola • 7/04/16 10:10
    Call center Davinotti - 1175 interventi
    Discreta, ma ripeto vista la lunga irreperibilità del titolo in questione, l'edizione della Sinister è da ritenersi più che valida!!!