LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Gita aziendale in Grecia, col direttore Enzo Cannavale che porta alcuni suoi dipendenti a Rodi col segreto intento di sedurre l'immancabile Anna Maria Rizzoli (sua segretaria). Partono con lui e sua moglie (miope al limite della cecità) Bombolo (che deve portare il cactus del titolo sulla tomba dello zio morto a Rodi), Vincenzo Crocitti e appunto la Rizzoli. Al gruppo, invero molto risicato, capiterà di tutto: la Rizzoli, tra una doccia e l'altra, si invaghirà di un sedicente sceicco respingendo le continue avance di Cannavale; Bombolo, che ha il compito di tener buona la di lui moglie, ci finirà a letto; Crocitti battitore libero fa da spalla prima di trovare anche lui, sul posto, l'anima gemella. Il soggetto, firmato da Francesco Milizia,...Leggi tutto è tremendamente povero di idee lasciando il cast libero di improvvisare con risultati sconfortanti. Le gag legate alla moglie non vedente sono quanto di più squallido si possa inventare sul tema e nemmeno la comparsa nel finale del buon Mario Brega (meno debordante del previsto) cambia le cose. Rodi sta sullo sfondo, per una volta comunque almeno percepibile con i suoi paesaggi caratteristici. Ci vengono per fortuna risparmiate le battute sull’incomprensione della lingua (troppo ostica e lontana dall'italiano per poter abbozzare qualsiasi approccio maccheronico), non quelle sull'omosessualità dei turchi. Un umorismo di bassissima lega, con il cactus del sacchetto che punge chi lo tocca, Bombolo che vince scommesse con una moneta truccata (e chiama le dracme “dracule”) e Crocitti vittima del solito potentissimo purgante. Idee zero, mezzi a disposizione ancora meno.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 26/08/07 16:14 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Il duo Bombolo/Cannavale, per un certo periodo, ha costituito la coppia rappresentativa della "decadenza" (in corso) cui la commedia sexy all'italiana stava andando incontro. Primi anni '80: ultimi esemplari (salvo eccezioni che confermano la regola) di un filone ormai in agonia. Il regista esemplare di questo genere, Mariano Laurenti, sembra ispirarsi alle gag di Pierino e compone una bruttissima serie di "barzallette" incastonate dietro una sceneggiatura inesistente. Oltretutto quanto c'è di bello (la Rizzoli) viene poco valorizzato...

Cangaceiro 22/09/09 13:13 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Parafrasando quanto disse Morandini su Una vacanza bestiale, questo è proprio un film del cactus! Laurenti porta tutti in Grecia (si fa per dire, la Scagnetti è spacciata per una cuoca ellenica) per una gita abbastanza pietosa, tra scenette da oratorio tirate oltremodo per le lunghe e qualche tetta al vento, residuato di quella commedia sexy ormai al tramonto. L'unico che riesce ogni tanto a cavare sangue dalle rape è Bombolo, con le sue continue guitterie. La Rizzoli, in testa agli open credits, è la solita mummia: non si sforza nemmeno di essere simpatica!
MEMORABILE: Bombolo che fa il cane.

Tarabas 12/08/09 11:05 - 1681 commenti

I gusti di Tarabas

Crociera aziendale (?) per un gruppo di sciamannati capitanati da Cannavale, a caccia della segretaria Rizzoli e da Bombolo in missione funeraria (deve portare un cactus sulla tomba di un parente morto in Grecia). Sottoprodotto che si aggira dalle parti della serie Z, che fa ridere una sola volta (la mitica gag del napoletano che non sa nuotare e del fiumicinense che non sa volare, vale mezzo punto). Cinema che, quel poco che aveva da dire, l'aveva già detto da tempo. Tsé tsé.

Markus 13/10/09 11:47 - 3234 commenti

I gusti di Markus

Modesta pellicola vacanziera girata in Grecia. La prima parte risulta piuttosto divertente ma preparatoria al nulla, poiché nel secondo tempo il film ha un forte calo del ritmo e nemmeno l'accoppiata Bombolo-Cannavale riesce a risollevare il tono del film. La grave carenza di "Una vacanza del cactus" è la mancanza di un vero capocomico, in quanto un film non può basarsi solo sui caratteristi e la bella donzella di turno. Vedibile solo dagli appassionati dei b-movies italici, ma non faranno i salti di gioia neanche loro...

Homesick 9/04/10 08:56 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

La mano di Metz, qui cosceneggiatore e aiuto regista, è percepibile nella comicità volgare e puerile legata ad un canovaccio logoro di gag che sparano a vuoto (il cactus, la miopia, la purga, la girandola di equivoci e malintesi) anche laddove rubacchiate da modelli alti come Poveri ma belli (la vetrina del negozio d’abbigliamento scambiato per il camerino di prova). Meno svestita del solito, la Rizzoli resta in un cantuccio e gli altri attori, nonostante l’esuberanza di Bombolo e della Polesinanti, sono privati di ogni attrattiva e reale vis comica.

Daidae 5/06/10 14:25 - 2722 commenti

I gusti di Daidae

Mah! Non è troppo scadente. Si è visto di peggio nella commedia sexy (vedi Il sommergibile più pazzo del mondo) ma neppure un bel film, tutt'altro. Rasenta appena la mediocrità, diciamo si pone tra il mediocre e lo scarso. Insieme di gag davvero ridicole e il cast dà il peggio di sé.

Herrkinski 24/06/10 00:41 - 4973 commenti

I gusti di Herrkinski

Ennesimo episodio dei film "vacanzieri" interpretati dalla collaudata coppia Bombolo/Cannavale. Anche stavolta il risultato non è per niente eclatante, tuttavia il film riesce a strappare qualche risata (principalmente per la simpatia di Bombolo) e a farsi seguire senza troppi problemi, pur con qualche momento di stanca. Una serie di gag viste e straviste, da Crocitti scorreggione a Cannavale che cerca di sedurre la Rizzoli (qui assai pudica tra l'altro), dalle sberle a Bombolo alle cadute in piscina; c'è pure Brega finto turco! Estivo.
MEMORABILE: Bombolo che fa la carbonara; bombolo ingrifato che muove la pancia (!!!).

John trent 20/08/11 12:21 - 326 commenti

I gusti di John trent

Commedia estiva decadente che racconta le sventure del commendator Cannavale il quale porta in vacanza premio in Grecia alcuni suoi impiegati con il solo scopo di sedurre la segretaria Rizzoli, qui ancor più ingessata del solito e poco sfruttata (bisogna aspettare un'ora per vedere la sua unica doccia del film). Crocitti pietoso, Brega fumoso, salvano la baracca solo Bombolo e una sorprendente Polesinanti nel ruolo della cecata (altro che Anna Marchesini!). Si sorride ogni tanto ma nulla più.
MEMORABILE: La carbonara di Bombolo.

Motorship 23/06/13 17:57 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Commediola estiva mediocre e con poche cose da salvare. Il film non inizia male, ma man mano che i minuti passano diviene davvero terribile e verso la fine finanche tedioso. Qualche cosa qua e là funziona per merito di Cannavale e Bombolo specie nella prima parte, anche perché poi naufragano anche loro assieme al film. Siamo a livelli davvero bassi sia come regia, sia come qualità delle battute. La Rizzoli è bella e tanto anche, ma è davvero mal sfruttata e si spoglia pochissimo. Evitabile con cura.

Fabbiu 14/09/13 10:13 - 1927 commenti

I gusti di Fabbiu

Cadono, continuano a gridare e pungersi con un cactus nel sacchetto... questo succede nei primi quindici minuti; come resistere un ora e mezzo? Dopo è anche peggio: in Grecia i passanti, incuriositi dalla presenza della troupe, guardano in camera. Non si capisce se c'è una sceneggiatura alla base di questo sperpero, specie quando ci sono le raccapriccianti gag basate sulla cecità della Polesinanti. Salviamo solo Bombolo al solito simpatico e che, contro ogni previsione, riesce a portarne a letto una; neanche Cannavale è sopportabile.
MEMORABILE: Rizzoli nuda sotto la doccia: Crocitti la guarda dall'uscio; Quando lei si accorge chiede: "Ingegnere, ma cosa fa?", Lui: "Mi sto cagando addosso".

Matalo! 12/06/15 18:03 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Quando si sceglie di vedere un film così, con questo cast e in quell'anno non si può pretendere chissà che. Trita e ritrita è una serie di freddure appiccicate alla meno peggio. Ma grazie a Dio c'è Bombolo che si lascia andare alla sequenza cult della carbonara (non si dica che almeno in quel momento non si è riso)! Per il resto il film è, almeno, la conferma che la Rizzoli, sedere a parte, non aveva nessun appeal.
MEMORABILE: "Butta er pecorino. Butta er pecorino. Pare che l'hai pagato tu er pecorino".

Pessoa 2/03/17 21:04 - 1101 commenti

I gusti di Pessoa

Ingenua commediaccia senza capo né coda di Laurenti. Dovrebbe far ridere ma la noia regna sovrana, anche perché le battute meno scontate erano già vecchie quando le riciclava Totò. Ho cercato con impegno qualcosa da salvare, ma l'unico momento in cui sono riuscito a sorridere è stato quando sullo schermo è apparsa la parola fine. Bocciatissimo su tutti i fronti, nonostante la presenza di un folto stuolo di onesti caratteristi.

Ronax 9/04/17 02:45 - 895 commenti

I gusti di Ronax

Partorito da un plotone di sceneggiatori evidentemente in stato confusionale e girato da un Laurenti in disarmo, il film procede a singhiozzo fra siparietti da vecchia comica e freddure da oratorio senza neppure riuscire a valorizzare gli unici elementi che potevano dare qualche sugo alla storia, vale a dire la splendida Anna Maria Rizzoli e l'altrettanto splendido paesaggio greco. Sciatto da qualunque parte lo si guardi, con Bombolo e Cannavale che ripetono all'infinito gag preistoriche, si fa notare solo per la simpatia della Polesinanti.
MEMORABILE: Cannavale nel bagno turco.

Gabrius79 18/07/17 20:57 - 1183 commenti

I gusti di Gabrius79

Commediola balneare che gira a vuoto a causa di una sequela di gag che non raggiungono mai il bersaglio. La coppia Bombolo-Cannavale risulta deboluccia e forse grazie a Bombolo qualche risata ci scappa ma è di poco conto. La Rizzoli più vestita del solito è un piacevole contorno alla storia. Crocitti arranca come può e la Polesinanti (miope) ha qualche gradevole gag. Francamente evitabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 12/03/10 21:59
    Scrivano - 7638 interventi
    "No Alpitour? Ahi ahi ahi ahi... Turista fai da te!" A vostro rischio e pericolo imbattervi, senza guida, nel DVD targato CDI, disponibile per l'acquisto a partire dal 7 luglio. Non fatevi trarre in inganno dalle forme della Rizzoli, disegnata ignuda sulla cover... Nel film recita vestita quasi come una monaca di clausura...
    Ultima modifica: 13/03/10 00:29 da Geppo
  • Homevideo Geppo • 18/07/10 10:27
    Addetto riparazione hardware - 3967 interventi
    Ecco il DVD appena sfornato dalla CDI di "Una vacanza del cactus". Master: Discreto con graffi e spuntinature varie Audio: A tratti sporco Video: 1.1:78 (16:9) Durata: 91 minuti (integrale)
    Ultima modifica: 18/07/10 11:26 da Zender
  • Curiosità Fauno • 7/09/18 02:06
    Compilatore d’emergenza - 2527 interventi
    Dalla collezione cartacea Fauno, il flano del film: