LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/12/07 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 21/12/07 17:39 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Dopo i precedenti di Soldato blu e Apache, Mariuzzo racconta la love-story tra un soldato americano e una giovane pellerossa destinata a fallire tragicamente a causa di un razzismo imperante che imbeve perfino la religione. Alla location povera (assurdo spacciare la verde pineta viareggina per il West) e alla sceneggiatura spesso puerile rispondono per contro la breve ma spietata vendetta compiuta da Cliver, le belle musiche acustiche di Buddy Maglione e alcune riuscite caratterizzazioni (il solito psicotico Boyd, lo sciacallo Olmi, il pazzoide Maranzana e la sadica Galleani).
MEMORABILE: La strage degli indiani; lo spregevole predone che si fa chiamare “Honest Jeremy”.

Pessoa 15/09/14 21:09 - 1159 commenti

I gusti di Pessoa

Ennesimo derivato del grande western americano, con la differenza che questa volta la protagonista è una donna, e che donna: Clara Hopf, qui accreditata come Yara Kewa, forse per dare un tocco esotico al film, bella da guardare con e senza vestito. Mariuzzo, nonostante le evidenti difficoltà di budget, scrive e dirige un bel western, dove i caratteristi fanno la loro parte a Al Cliver è imbranato quanto basta da risultare simpatico. Vale la visione, soprattutto per gli appassionati.

Daidae 25/04/15 17:09 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Mi aspettavo la solita megafesseria all'italiana, con accampamenti stile Anno 2020: I gladiatori del futuro e così via. Invece è un bellissimo film, con una sua morale, che ti mostra in modo diretto la bruttura dell'odio e del razzismo. I personaggi, esclusi ovviamente i due principali, hanno una carica di negatività unica e gli attori (inclusi i diversi caratteristi tipici del cinema di genere italiano) recitano benissimo; persino la Galleani, bellissima donna, riesce a farsi odiare. Unica pecca: le location, povere e irreali.

Schramm 23/12/19 22:15 - 2414 commenti

I gusti di Schramm

La moglie del soldato blu. Se è vero che pantomimare tira paradossalmente fuori l'originale che è in te, e che la bravura dell'imitatore non sta nella precisione dell'emulazione timbrica ma nella cubica risonanza dell'imitato, ebbene si saluti in Mariuzzo un Noschese della settima arte, e si guardi al suo film come a un Robin Hood che ruba a Silverstein, Penn e Nelson per arricchire il cinema battente bandiera tricolore, e noi al seguito. Il meglio sopravviene in forma di villain che sono un'ode al pittoresco intonata dai più incredibili caratteristi nostrani, e da una regia iperi(stri)onica.

Noodles 10/08/20 20:20 - 851 commenti

I gusti di Noodles

Anche se la storia è già stata raccontata varie volte, anche se i dialoghi alternano buoni momenti ad alcuni pessimi, anche se le location non sono il meglio che si possa trovare, è un film che scorre piacevole, con un ottimo ritmo e che porta con sé un messaggio importante, che è sempre bene non perdere di vista, nonostante il pessimismo di fondo. C'è anche una bella critica sociale che va oltre il semplice affondo contro il razzismo. Tecnicamente discreto. Il cast non è male, Al Cliver regge tutto sommato bene la parte di protagonista. Molto bella la colonna sonora. Godibile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.