Una bionda tutta d'oro

Media utenti
Titolo originale: The Real McCoy
Anno: 1993
Genere: thriller (colore)
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/02/09 DAL BENEMERITO PIGRO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Pigro 2/02/09 10:22 - 7733 commenti

I gusti di Pigro

Ladra uscita dal carcere viene convinta a partecipare a una rapina per poter riavere il figlio sequestrato. Thriller-commedia realizzato più con l'idea dell'entertainment basato sulla bella del momento (Kim Basinger) che con il gusto classico della super-rapina alla super-banca: il titolo italiano riflette bene il succo del discorso, a costo di sacrificare l'aspetto avventuroso. Comprensibili, quindi, incongruenze e luoghi comuni, che rendono il film soltanto un discreto passatempo senza brividi e senza pensieri.

124c 2/02/09 18:03 - 2762 commenti

I gusti di 124c

"Una bionda tutta d'oro" è stato girato in un periodo difficile per Kim Basinger: quando, dopo il Batman dell'89, sembrava che la sua stella di bella di Hollywood si stesse offuscando. L'idea dell'ex-rapinatrice di banche che esce di galera, si redime e vuole ricostruirsi una vita col figlioletto poteva anche essere carina, ma il film non sa essere né troppo thriller, né troppo commedia e quindi naufraga nell'indiffenza. Sprecato Val Kilmer che vorrebbe rinverdire i fasti del suo Top Secret.
MEMORABILE: Kim Basinger che entra in banca con parrucca nera e tacchi a spillo, per controllare i sistemi d'allarme, seducendo col suo fascino il direttore.

Galbo 6/02/09 05:58 - 11344 commenti

I gusti di Galbo

Thriller action imperniato sulla figura di un'affascinante ladra che tenta un colpo per amore del figlio. L'idea di partenza poteva essere dicreta ma il tema viene trattato senza un minimo di originalità ed il film abbonda di luoghi comuni e di banalità nella sceneggiatura troppo scontata. Anche la regia risulta piuttosto anonima mentre il cast fa almeno il proprio dovere.

Lovejoy 9/02/09 18:35 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Piatto, prevedibile, thriller action con personaggi convenzionali, una regia moscia e dialoghi inaccettabili, per un film degli anni '90. Scene d'azione risibili e sprecato il cast (primo tra tutti Terence Stamp, il quale attraversa il film con la perenne espressione di un tizio capitato sul set per caso). Evitare.

Ciavazzaro 1/04/09 18:41 - 4758 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Insomma. C'e davvero poca sostanza in questa pellicola, uguale a tante altre dello stesso genere. Cast abbastanza inutile, Val Kilmer stile tonno (in questo film non mi ha convinto). Poca azione, ogni tanto può cominciare a serpeggiare la noia, a mio avviso.

Daniela 11/12/09 18:02 - 9222 commenti

I gusti di Daniela

Ex rapinatrice, abilissima nel furto, vorrebbe rifarsi una vita appendendo gli arnersi da scasso al chiodo, ma è costretta a riprendere l'attività al servizio di fetentoni che gli hanno rapito il figlioletto. Difficile ma non impossibile girare qualcosa di originale e/o interessante sull'argomento "supercolpo", sottogenere cui sono ascrivibili tantissimi film e anche qualche capolavoro. Non è il caso di questo thriller venato di commedia, fiacco e prevedibile, che non rende neppure un buon servizio alla Basinger, belloccia ma alle prese con un personaggio banale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione 124c • 2/02/09 18:08
    Risorse umane - 5141 interventi
    L'ho rivisto sabato 31 genniaio su La7, questo thriller con Kim Basinger nell'improbabile ruolo di un genio femminile del furto che vuole cambiare vita. Kim Basinger, secondo me, è negata per i ruoli d'azione. Può essere la ragazza di Batman da salvare, o l'amante di Mickey Rourke, o ancora la dark lady di un thriller con Richard Gere, ma non un'eroina di un film di Russell Mulcahy, lontano assai dalle vette del suo "Highlander". E se Kim è inadatta, è negato in ruoli leggeri anche Val Kilmer. "Una bionda tutta d'oro" non è il demenziale "Top Secret" che girò nel 1984, a 23/24 anni, è un film successivo a "The doors", che era di ben altro spessore. Completa il cast un ancora non troppo vecchio Terence Stamp. Forse Quentin Tarantino avrebbe reso meglio il film, ma all'epoca stava montando "Pulp Fiction", che nessuno sapeva che avrebbe cambiato i canoni del cinema di Hollywood.
    Ultima modifica: 3/02/09 02:19 da 124c