Un uomo innocente

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/04/07 DAL BENEMERITO MAGNETTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 27/04/07 17:10 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Dramma carcerario che segnalo per i due buoni attori (Tom Selleck e F. Murray Abraham) e per la presenza di David Rasche attore con la faccia da duro e allo stesso tempo mattoide che intepreta uno dei due poliziotti corrotti e che fu, anni fa, l'interprete del telefilm "Sledge Hammer": storie di un poliziotto risoluto e demenziale che aveva come migliore amica la sua pistola e la sensibilità di una betoniera (questo sì che lo consiglio). Chiusa questa parentesi (ci tenevo) aggiungo che il film, pur nella sua mediocrità, la prima volta lo si può vedere.

Lovejoy 1/07/08 14:54 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Modesto dramma carcerario diretto discretamente da Yates e sorretto perlopiù dal cast e in particolare da Tom Selleck e Murray Abraham. Il resto francamente lascia il tempo che trova. Nello stesso genere una pietra miliare è Fuga Da Alcatraz di Siegel.

Rickblaine 31/01/09 16:17 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Thrilling coinvolgente. Un uomo, innocente così come da titolo, viene incarcerato e medita su come vendicarsi una volta libero. Magnum P.I. lascia un po' a desiderare, anche se comunque una storia di fondo esiste (forse un po' ripetitiva...). Salvabile.

Galbo 14/01/11 15:34 - 11579 commenti

I gusti di Galbo

Un onesto cittadino viene ingiustamente arrestato e condannato alla detenzione, apprendendo a sue spese le durezze della vita carceraria. Film diretto dal regista Peter Yates, fa leva su valori universali, come giustizia, morale e sentimenti. Ne deriva uno spettacolo godibile e ben realizzato, interpretato da validi professionisti ma la cui sceneggiatura abbonda di retorica e il cui andamento è facilmente prevedibile.

Werebadger 25/08/11 15:22 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Raggirato da due poliziotti corrotti, un onesto lavoratore finisce in carcere, dove stringe alleanza con un rude detenuto che lo aiuterà a prendersi la sua rivincita. Ottimo dramma carcerario non privo di retorica e luoghi comuni (i membri della Guerriglia Nera, dipinti come pazzoidi assetati di violenza) ma ben confezionato e godibile. Ottimi gli attori (Selleck e Abraham su tutti, ma anche il villain afroamericano Bruce Young). Consigliato.
MEMORABILE: Il confronto finale tra Jimmy Rainwood e Jingles.

Rigoletto 12/08/12 14:48 - 1635 commenti

I gusti di Rigoletto

Bel film di ambientazione carceraria, costruito con semplicità e senza strafare. Interessante l'introspezione del personaggio, semplice cittadino catapultato in un mondo a sè, costretto a dover sopravvivere alle sue regole folli. Il cast (Selleck e Abraham a parte) non è composto da stelle conosciutissime eppure Rasche e R. Young sono davvero affiatati, mentre Bruce Young è un cattivo così odioso da risultare persino simpatico. Bravi tutti gli altri. Nel complesso *** le merita tutte.
MEMORABILE: Rainwood riferito a Butcher: "Un giorno o l'altro io gli cucio la bocca a quello!"

Saintgifts 3/02/14 00:24 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Tom Selleck interpreta bene la figura di un uomo condannato ingiustamente a causa di due poliziotti corrotti. La parte più interessante è la trasformazione del protagonista durante la detenzione, costretto a indurirsi per sopravvivere alle "attenzioni" di detenuti prepotenti e pericolosi. Tutto viene caricato a dovere per preparare un finale prevedibile, che vede coinvolta anche la moglie del protagonista. Bene F. Murray Abraham, detenuto scafato che aiuta Selleck in carcere. Macchiettistica l'interpretazione dei due poliziotti.

Viccrowley 20/02/14 08:09 - 804 commenti

I gusti di Viccrowley

Un uomo buono e onesto viene incastrato da due sbirri corrotti. Dovrà cambiare profondamente se stesso per uscirne vivo. Trama semplice e lineare per questa ottima pellicola dello specialista Yates, che vede un Selleck in parte e un sempre bravissimo Murray Abraham alle prese con l'inferno del carcere. L'interessa del regista è virato sul risvolto umano della vicenda più che sull'azione. Quanto un uomo può mutar pelle quando lui e la persona che ama vengono minacciati? Regia funzionale al racconto e cattivi bastardissimi completano il quadro.
MEMORABILE: Jimmy con l'aiuto di Virgil decide di risolvere il problema Jingles.

Herrkinski 8/03/14 15:51 - 5647 commenti

I gusti di Herrkinski

Classico prison-movie nello stile del periodo, interpretato da un discreto Tom Selleck e da un cast di comprimari nemmeno malaccio. Rispetto ad altri lavori similari (Sorvegliato speciale per citarne uno) non si notano grandi differenze, se non che l'ultima mezz'ora è ambientata fuori dal carcere, dettaglio piuttosto singolare rispetto agli standard; non mancano una certa dose di violenza e l'intrigo coi poliziotti, per quanto già visto, è un diversivo che mantiene alta l'attenzione. Non imprescindibile, ma più che potabile per chi ama il genere.

Rambo90 5/06/19 22:50 - 6683 commenti

I gusti di Rambo90

Non male, sebbene il plot sappia di già visto e la parabola dell'uomo che si indurisce a causa di una sentenza ingiusta è abusato, il film ha un ritmo abbastanza svelto e la prova di Selleck funziona. Più che la parte in carcere però, zeppa di tutti gli stereotipi del caso, si apprezza la seconda che vira verso il poliziesco e la vendetta. Buono il cast di supporto.

Peter Yates HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Santatecla • 30/07/09 14:08
    Galoppino - 24 interventi
    Fin dalla prima visione l'ho trovato ottimo, uno dei film carcerari più coinvolgenti e ben realizzati dopo "Le ali della libertà", e uno dei migliori film con Tom Selleck sul grande schermo