Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Un titolo che si fa beffe d’una frase di uso comune, pronunciata nell'incipit da una lunga trafila di presidenti francesi (anche il film lo è) i quali presentano l'anno successivo come difficile mettendosi così al riparo da eventuali critiche sul loro operato. In realtà difficile è il momento storico, soprattutto a giudizio di un gruppo di ambientalisti (o eco-terroristi, come li chiamerebbe qualcuno) che il giorno del Black Friday si presenta di fronte alle serrande abbassate di un centro commerciale cercando di far ragionare l'orda che attende di entrare. E che lo farà ugualmente, travolgendo tutto e tutti come nel coevo THANKSGIVING...Leggi tutto, in cui l'assalto agli oggetti in offerta ancor di più si trasformava in una lotta all'ultimo sangue.

E' qui che conosciamo Albert (Marmaï), un giovane senza lavoro che acquista un grosso televisore con l'idea di rivenderlo su Ebay. Ma il compratore individuato, Bruno (Cohen), è assai strano e sembra più in bolletta dello stesso Albert. In breve le vite dei due proseguiranno in un cammino comune che li vedrà unirsi agli ambientalisti per mera convenienza (in un loro stand distribuivano birre gratis) in attesa - così sperano - che il Tribunale di Francia cancelli i loro tantissimi debiti attraverso l'intervento di un uomo (Amalric) specializzato nell'aiutare chi ha problemi di sovraindebitamento. Non sarà così facile, come si può immaginare, e intanto la seducente "Cactus" (Merlant) coinvolgerà entrambi nelle azioni e nel quotidiano degli ambientalisti d'attacco, facendo loro guadagnare pure qualcosa.

Da una situazione di indigenza vissuta tuttavia con una certa nonchalance dai due amici al centro della storia, Nakache e Toledano traggono un film che vola prevedibilmente sulle ali della satira, con una malcelata accusa di superficialità nei confronti di chi troppo facilmente si lancia anima e corpo in difesa di problematiche che non conosce come dovrebbe. D'accordo, Albert e Bruno - che costretti a cercarsi un nome "di battaglia" scelgono rispettivamente Pulcino e Lexotan - sono pure peggio (indimenticabile la risposta del primo, finto militante in tema, a Cactus che gli chiede cosa ne pensi del clima: "Un po' come tutti, mi piace il bel tempo, il sole, la spiaggia…"): costretti a condividere idee in cui con tutta evidenza non credono, incorreranno in una serie di gaffe che sono il sale di una prima parte vivace e ricca di gag azzeccate, condotta con bello spirito da commedia, sorretta da una regia impeccabile e da un cast che trova in Marmaï e Cohen una coppia complice ed espressiva, altamente versata per il comico.

Nella seconda parte invece, con il crescere di un sentimentalismo più scontato e con uno spazio fin troppo ampio lasciato alle azioni degli ambientalisti, vengono a mancare i dialoghi, le spiritosaggini, lo spirito iconoclasta e il clima si fa più pesante, senza recuperare più fino alla chiusura. Ciononostante le trovate intelligenti e divertenti non mancano e la cura nella confezione nemmeno. Si pretende un po' troppo però, mentre per far funzionare il tutto al meglio sarebbe stato utile proseguire nel solco del primo tempo, senza sovraccaricare la storia con complicazioni o “doppi giochi” come quello attuato alla Banca di Francia. Ruffiano lo strascicato finale con ballo e bacio, ma si può perdonare...

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/03/24 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 27/03/24
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 17/03/24 18:59 - 7743 commenti

I gusti di Rambo90

Indubbia la capacità dei due registi di ambientare le loro commedie in contesti inusuali e di partire da spunti curiosi. Questa volta però la vicenda funziona a corrente alternata, con alcuni momenti molto divertenti e un bell'affiatamento dei due protagonisti, ma anche con varie lungaggini (si arriva alle due ore) e l'incapacità di coinvolgere fino in fondo quando le cose si vogliono fare più serie. Rimane un film godibile, anche se non essenziale, con un finale stranamente poetico che va un po' a stridere con il resto.

Markus 25/03/24 00:09 - 3705 commenti

I gusti di Markus

Commedia dal retrogusto amarognolo e sicuramente attuale: c'è l'attivismo sociale a sfondo ecologico/economico, c'è pure una certa irrisione di fondo alla società francese - che poi, in tempi di globalizzazione, è faccenda che riguarda tutto l'occidente - e una sana ma spassosa allegoria sul pressapochismo di certe dinamiche lavorative. I difetti del duo di registi fanno capolino (come in gran parte del cinema francese d’oggi): un ottimo inizio, persino con trovate geniali e poi l’affondare nel vero tedio, con la spiacevole sensazione d’aver sciupato l'opportunità.

Capannelle 14/06/24 17:01 - 4446 commenti

I gusti di Capannelle

Stavolta Nakache e Toledano toppano e non riescono a dar corpo e anima a una storia che presenta qualche incipit azzeccato, qualche battuta intelligente che mescola umorismo e denuncia sociale ma che come storia filmica evolve in modo poco convincente e, per quanto riguarda le lotte degli attivisti, in modo anche ripetitivo e tedioso. Si ride nella prima parte, per il contrasto tra gli obiettivi e le personalità dei personaggi, ma poi questo tesoretto viene mano a mano disperso.

Luàna Bajrami HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina L'ultima oraSpazio vuotoLocandina Ritratto della giovane in fiammeSpazio vuotoLocandina La scelta di Anne - L'événementSpazio vuotoLocandina Cut! - Zombi contro zombi
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.