Ultimatum alla terra

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The day the earth stood still
Anno: 2008
Genere: fantascienza (colore)
Numero commenti presenti: 33
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Non era il massimo tentare di aggiornare un film che, pur se un classico della fantascienza, non brillava certo per dinamismo e ricercatezza di sceneggiatura. Aveva altre qualità, il film di Wise, che vengono qui completamente sepolte da un profluvio di effetti speciali che tentano di spettacolarizzare ad ogni costo un soggetto che queste caratteristiche non aveva. Se però finché si recupera il gigantismo stordente di INDEPENDENCE DAY ancora si riesce a sfruttare il “sense of wonder” tipico della miglior fantascienza salvando l’insieme, quando il film deve procedere raccontando la sua storia zoppica vistosamente...Leggi tutto inciampando in stereotipi fastidiosi (Kathy Bates), personaggi insopportabili (il figlio della Connelly), derive new-age che lasciano il tempo che trovano. Keanu Reeves è un Klaatu piuttosto credibile nella sua ricercata inespressività (il suo corpo è posseduto da un alieno che deve apparire quanto più distaccato possibile), la Connelly fa quel che deve bucando il video coi suoi magnifici occhi da cerbiatta, John Cleese si produce in una mezza comparsata da vecchio scienziato saggio che avrebbe potuto fare chiunque (la scena era comunque un’altra di quelle indimenticabili dell'opera originale), i militari sanno rendersi odiosi come in ogni film d’invasione che si rispetti. L’unico che davvero si eleva su tutti (anche in altezza, naturalmente) è il guardiano muto dell’astronave a Central Park, derivato dalla figura già al tempo più caratteristica e con cui tutti identificavano il film. Rinato a nuova vita, conserva un fascino vintage unico che di nuovo lo pone come figura cardine, autentica icona che sarebbe stato intelligente sfruttare più a fondo. Invece gli si fan fare quelle due tre cose che ci si aspetta per poi lasciar spazio agli stormi di insetti d’acciaio che hanno il preciso compito di scatenare un po’ di cgi senza la quale film del genere pare non possano nascere. Sembra un po’ uno Shyamalan travestito da blockbuster, che non potendone conservare lo stesso inconfondibile tocco appare inevitabilmente svuotato. Non è né carne né pesce insomma. Troppo lento per piacere al pubblico più giovane, troppo semplicistico e ingenuo per chi potrebbe apprezzare invece un approccio più riflessivo e meno da fantascienza baracconesca. Anche il finale, che per una volta chiude senza inutili epiloghi, non può che lasciare con l’amaro in bocca e la sensazione che l’operazione sia stata buttata lì senza la necessaria convinzione. Peccato, perché per alcuni tratti sembrava poter essere uno dei pochi remake “giustificati”.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/08/08 DAL BENEMERITO COTOLA POI DAVINOTTATO IL GIORNO 13/12/08
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 18/12/08 17:37 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Un preambolo interessante ma un epilogo (che comincia a metà film) scontato e piuttosto noioso. A tratti anche ridicolo. Questa pellicola non è altro che una mera operazione di marketing con in bella vista sponsor quali Microsoft, LG, Honda ecc. Molto bello il robot-guardiano.

Puppigallo 13/12/08 00:29 - 4545 commenti

I gusti di Puppigallo

Certe cose non andrebbero mai riprese e tra queste ci sono film come Ultimatum alla Terra. Il timore era che il remake si trasformasse nell'ennesimo spot ecologista da due soldi; e così è stato. Anche i personaggi non hanno la forza e il magnetismo sufficienti. Reeves fa il compitino e Cleese è sprecato nella parte del professore. Non parliamo poi della Bates (credibile come il TG4). Anche il bambino è insopportabile. L'unico a fare una certa figura è il robottone, che non parla, ma agisce, mentre La Connelly se la cava. Pochissimo da salvare (le sfere). Sconsigliabile a chi ha visto l'originale.
MEMORABILE: I micro insetti metallici rosicchiatutto; Il professore all'alieno: "Avrei più o meno quindicimila domande da farle".

Rickblaine 21/12/08 13:01 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Film inutile per gli appassionati al precedente lavoro. Keanu Reeves cerca di incuriosire la storia con quel suo volto ormai sciupato e già utilizzato. A tratti noioso, da salvare la sempre bella Jennifer Connelly che in qualsiasi storia non manca mai dall'impegnarsi.

Enzus79 21/12/08 11:14 - 1882 commenti

I gusti di Enzus79

Questo remake ha due cose in più rispetto all'originale: gli effetti speciali e la Connelly. Film lento ed un po' noioso che non sa dove andare a parare, perdendosi in un bicchier d'acqua. A differenza dell'originale (strameglio) si sono perse le problematiche politiche ed economiche. Gli effetti speciali, i soldi e le grandi case di produzione fanno solo fare soldi ai botteghini. Spero che Reeves non faccia più film di fantascienza.

Manowar79 23/12/08 11:01 - 309 commenti

I gusti di Manowar79

Peccato, perché la tempistica e lo sviluppo del plot sono organizzati piuttosto bene. Pure gli attori (Reeves su tutti) svolgono il loro compito in maniera tutto sommato decorosa. Però il robot digital-supereroe-gommoso che sembra uscito da uno degli adattamenti Marvel potevano risparmiarselo, come potevano ampiamente evitare la citazione biblica (direttamente da L'esorcista II di Boorman) nel finale. Imperdonabili gli errori grammaticali nel doppiaggio, antipaticissimo il bambino.

Mascherato 24/12/08 15:32 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Che Ultimatum alla terra sia ancora attuale la dice lunga più sulla pervicace perseveranza autodistruttiva del genere umano che sulla scarsa fantasia di sceneggiatori e produttori hollywoodiani. Che il film di Derrickson sia un prodotto anodino, emozionante come un cubetto di ghiaccio nelle mutande e con un Reeves ormai segnato dai ruoli messianici (Neo, Constantine...e basta!), al punto da avere le stimmate da subito, nel prologo, invece la dice lunga proprio sulla scarsa fantasia di sceneggiatori e produttori hollywoodiani. E noi paghiamo!

Onion1973 4/01/09 15:16 - 154 commenti

I gusti di Onion1973

Il film inizia bene, grazie all'idea originale, ma poi si perde per strada. Un alieno venuto per eseguire la condanna a morte dell'umanità (e salvare l'ecosistema terrestre prima che venga distrutto) è preda dei dubbi grazie ad un ragazzino moccioso e ad una scienziata imbambolata. Non si capisce bene cosa gli faccia cambiare idea, anzi da quanto gli accade non dovrebbe avere incertezze. Bello il robot-guardia e l'idea di usare i microinsetti (quasi nano-macchine) come variante modernizzata di un'invasione aliena. Guardabile, con poche pretese.
MEMORABILE: Il robot che esce dalla sfera/astronave aliena.

Galbo 5/01/09 20:27 - 11517 commenti

I gusti di Galbo

Mediocre esempio di cinema apocalittico, il film di Scott Derrickson è soltanto lontano parente del film originale diretto da Robert Wise. Il tema dell'imminente distruzione del genere umano viene qui svolto in maniera quasi meccanica, priva di tensione e pathos, con una regia anonima e priva di spunti personali, effetti speciali digitali e piuttosto ordinari e con un cast che si impegna per il minimo sindacale.

Brainiac 7/01/09 13:36 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

La fantascienza con messaggio ambientalista non è una novità (qui a maggior ragione trattandosi di un remake), né lo è la recitazione monocorde di Keanu Reeves (questa volta giustificata, però, dato che l'interprete di Matrix è un'alieno venuto ad ammonirci). E che dire della morale del "diamo una possibilità al genere umano"? o del figlio odioso e ribelle? (vedi Guerra Dei Mondi). Anche gli effetti speciali, pur pregevoli, sono gia visti. Nonostante tutto, però, il film non mi è dispiaciuto, scorre abbastanza bene e si fa (in parte) perdonare il tripudio di clichè.
MEMORABILE: Il grande Robot alieno viene rinchiuso in una grossa gabbia di ferro.

Cotola 21/02/09 19:32 - 7692 commenti

I gusti di Cotola

Remake dello splendido film fantascientifico dal titolo omonimo, che non si avvicina minimamente all'originale sotto nessun punto di vista. Il regista decide (con un'audacia apprezzabile, almeno nelle intenzioni) di non "fotocopiare" il modello ma di seguire strade piuttosto diverse. Il risultato però è decisamente ridicolo soprattutto quando la pellicola mostra i suoi intenti ecologisti (decisamente eccessivi e per questo spesso fuori luogo) che portano il personaggio di Reeves a sproloquiare, spesso senza senso. Pleonastico il robot gigante.

Jon Hamm HA RECITATO ANCHE IN...

Ccm66 28/02/09 22:46 - 18 commenti

I gusti di Ccm66

Io sono un vecchio hippy fuori tempo massimo e il messaggio di pacifismo e anti nucleare del film del 1951 ha reso la pellicola una delle mie preferite. Ho atteso il remake con tante speranze ma quando sono uscito dalla sala avevo un gran amaro in bocca per l'occasione perduta dal regista e dai produttori per fare un film di un certo spessore e significato. Credo che la semplicità spesso possa emozionare molto di più di un'orgia di effetti speciali (se questa è fine a se stessa). Peccato...

Caesars 12/03/09 09:53 - 2820 commenti

I gusti di Caesars

Possiamo tranquillamente dire che questo remake ha un unico grande pregio: può far venir voglia ai più volonterosi di recuperare l'originale di Robert Wise. Per il resto, escludendo Jennifer Connelly bella come sempre, non ci viene offerto granchè: tutti i clichè del genere sono riproposti pedissequamente e senza nessun guizzo di originalità. La domanda davanti a questi prodotti è sempre quella: possibile che a Hollywood non si riesca a pensare altro che a fare remake spesso, per non dire sempre, inutili?

Skinner 16/05/09 23:25 - 592 commenti

I gusti di Skinner

Niente di che, l'ennesimo blockbuster che ha fatto i soldi grazie a effetti speciali e nulla più, un remake ultraconvenzionale che difetta sopratutto nell'essere prevedibile da capo a piedi, non solo nello sviluppo generale ma anche nel disegno dei singoli personaggi. Insopportabile il figlio di Will Smith, sia come ruolo sia come recitazione (porta quasi a tifare per il piano di distruzione alieno).

Daniela 29/07/09 07:42 - 9824 commenti

I gusti di Daniela

Remake offensivo nei confronti del nobile modello, con una sceneggiatura piena di incongruenze e scemate assortite (convochi i migliori scienziati del paese, li avverti che fra un'ora esplode tutto e poi li porti in volo sopra il punto del probabile impatto: furbo, eh?), interpreti antipatici o spaesati (a parte Reeves, ma solo perchè pare a suo agio nel ruolo del catatonico) e soprattutto un'ideologia messianico/ecologica da "tabula rasa" tale da suscitare raccapriccio nel più fanatico eco-terrorista. L'esclamativo è solo per le cavallette.

Tarabas 5/02/10 23:03 - 1736 commenti

I gusti di Tarabas

Alieno ecologista ritorna sulla Terra per fare piazza pulita, salvando le specie buone da quella cattiva (noi). Profluvie di computer grafica e banalità verdi riempiono i 100 minuti di questo remake. Non ho visto l'originale, quindi non posso fare paragoni. Reeves non è male, anche considerato che non deve avere espressioni. Il resto è ordinaria amministrazione, senza un cicinino di interesse. L'unica scena notevole è la distruzione del Giants Stadium (che immagino avrà fatto esultare i tifosi di football del resto d'America). Tempo buttato.

Magnetti 5/01/10 10:06 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Non ho visto l'originale ahimè (sarò fustigato in sala mensa come Fantozzi), ma ho deciso di vederlo lo stesso. Trattasi della solita baracconata zeppa di effetti speciali ma con poca anima: cosa grave quest'ultima visti gli intenti filosofici e sociologici. L'alieno Reeves pontifica in modo fastidioso ogni volta che apre bocca. Jennifer Connelly, sempre carina, è penalizzata dal suo personaggio un pò anonimo. Lo schema "minaccia aliena/militari con il paraocchi/civili-buoni che salvano la terra" non lo si può proprio più proporre.

Ianrufus 6/01/10 00:43 - 139 commenti

I gusti di Ianrufus

Che nostalgia per quei film in cui i trucchi si intuivano con tutto il sapore del cinema, anche ad alto budget. Questa è una di quelle pellicole in cui vedersi 5 minuti di Playstation è cinematograficamente più sano... lasciamo perdere il discorso del remake. Il figlio di Smith è tanto bravo quanto insopportabile (a metà film mi chiedo se sto guardando un telefilm per bambini!) Ma ripeto, oltre alla pochezza della sceneggiatura, gli effetti speciali sono irritanti. Reeves continuano a doppiarlo come se si trattasse di un nuovo Matrix!

Pierluca 3/06/10 14:43 - 10 commenti

I gusti di Pierluca

Reeves fa la sua parte, ovvero il belloccio inespressivo senza arte. Il ragazzino purtroppo sopravvive, la Connelly si salva (bastava il corpo), la Bates piomba da altri film con altri ruoli, il robottone è adorabile ma sottoutilizzato (peccato perché è il miglior attore del film). Il resto è sopportabile, un rifacimento freddo che sbaglia tutti gli apporti di novità tranne alcuni tocchi rari. Il cinema americano si rinnoverà di sicuro con grandi idee; attendo con ansia il lieto evento. W i libri!
MEMORABILE: L'uscita del robottone dalla base e l'arrivo della sfera a Central Park. Meglio l'originale in tutto!

Greymouser 5/06/10 00:18 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

I remake inquinano. Vittima illustre questa volta è un classico della fantascienza d'antan come "Ultimatum alla terra" di Wise. Se nemmeno Spielberg ha cavato un ragno dal buco rifacendo La guerra dei mondi, figurarsi cosa poteva combinare il carneade Derrickson: un ottimo cast sprecato in una sceneggiatura inconcludente e velleitaria. Gli effetti speciali a quel punto non fanno nè caldo nè freddo. Klaatu Barada Niktu e abbasso i remake!

Otis 15/08/10 22:03 - 40 commenti

I gusti di Otis

Inutile sbrodolamento di buoni sentimenti sparsi qua e là tra gli effetti speciali. Incredibili le motivazioni che portano alla condanna della Terra e altrettanto incredibili quelle che portano invece alla sua salvezza. La storia non ha il minimo senso ed è totalmente inverosimile, nessuno dei personaggi ha un minimo di spessore. Keanu Reeves appare spaurito e completamente inespressivo. Solo quando c'è un po' di azione ci si salva dalla noia completa. Inutile, sdolcinato, insensato.

Scott Derrickson HA DIRETTO ANCHE...

Luckyboy65 13/09/10 02:39 - 144 commenti

I gusti di Luckyboy65

Per fare un favore al film, bisognerebbe dimenticarsi che di remake si tratta, così quadagnerebbe giusto quel mezzo punto. Invece rimane poco oltre agli effetti speciali, alla bella scena della macchina della verità e alla maschera inespressiva di Keanu Reeves che sembra bravo, ma in realtà è proprio così di suo. Tutto il resto che c'è di buono, erano le idee del film originale.

Aal 22/09/10 11:07 - 322 commenti

I gusti di Aal

Una fiera assoluta del cliché e del già visto. Veramente pessimo remake di un ottimo classico degli anni Cinquanta. Tutto è ingigantito fino all'eccesso, i personaggi e le situazioni non sono altro che stereotipi presi in prestito, a casaccio, da molti film simili (quella vaccata assoluta di Independence Day su tutti). La produzione è riuscita a rovinare persino la figura del gigante di ferro "Gort" facendolo muovere digitalmente in modo assolutamente ridicolo. Keanu Reeeves ai livelli più bassi della sua carriera, seguito dalla Connelly.

Piero68 20/12/10 15:35 - 2792 commenti

I gusti di Piero68

C'è poco da fare: Keanu Reeves ormai fa parte di quel gruppo di attori che recentemente non ne imbroccano una e bruciano tutto ciò che toccano. Come Nicolas Cage, per fare un esempio dei più lampanti. Il film non sa praticamente di nulla. Regia e sceneggiatura a livelli davvero pessimi. Per non parlare del cast ed in particolare di Reeves che, anche se è pur vero che impersona un E.T., ha sempre la stessa "inespressiva espressione". Se non fosse il remake di uno dei film sci-fi più famosi degli anni 50, ci si scorderebbe persino del titolo.

Fabbiu 20/03/11 09:06 - 1971 commenti

I gusti di Fabbiu

Uno di quei remake strutturati in modo da non essere paragonati all'originale. E' ok per effetti speciali (anche se gli insetti mi sembrano messi giusto per...), ritmo e azione, alcune scene sono davvero belle, ma per altri versi è penalizzato dalle leggi del cinema sci-fi action che non vuole uscire dai canoni abusati di un esercito pronto ad ogni evenienza (quindi anche invasione aliena) e di uomini duri stereotipati. Un alieno che fa da padre-natura aggiusta telefoni e resuscita morti; la protagonista è truccata per la fine del mondo...

Jandileida 17/05/11 16:43 - 1287 commenti

I gusti di Jandileida

Dopo aver salvato ripetutamente, cinematograficamente e non, le nostre antiche e fiacche chiappe europee, stavolta gli americani rischiano di metterci nei guai bombardando uno Joschka Fischer alieno. L'originale ha altro fascino, ma forse con più attenzione questo remake sarebbe potuto essere migliore: meno baracconate, un bambino più sopportabile (Jakob era da spedire su Marte) e un finale meno scontato avrebbero aiutato. Tuttavia, pur nella sua prevedibilità, il film si fa seguire forse per forza d'inerzia forse perché la Connelly è sempre un piacere.

Zelig46 7/11/12 10:03 - 22 commenti

I gusti di Zelig46

Chi ha visto l'originale non può fare a meno di restare completamente deluso. Improponibile il raffronto Reeves vs Rennie, Gort fatto di pixel è ridicolo e in questo caso non vale la tuta di gomma del primo, ci mancava che diventasse liquido e gassoso per la gioia della CG. Anche l'astronave fatta di luce... non brilla per originalità! Qui Klatuu sembra che voglia distruggere la Terra per un affronto personale. Patricia Neal nell'originale non è che avesse brillato, ma La Connely riesce a fare di peggio. Pellicola tutto sommato superflua.

Luchi78 8/01/13 17:34 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Purtroppo non all'altezza. Ogni volta che si va sugli effetti speciali non si rimane delusi, ma quando si passa alle scene dialogate e alla definizione dei personaggi sarebbe meglio stendere un velo pietoso. Reeves è ottimamente calato nella parte assegnata, poco efficaci la Connelly con il suo figlioccio, ma soprattutto poco convincenti i dialoghi e alcune scene al limite della forzatura (vedi la conversione dell'alieno Reeves alla causa umana). Non convince.

Rambo90 3/05/13 01:30 - 6514 commenti

I gusti di Rambo90

Soporifero: è la prima cosa che ho pensato a fine visione. Fantascienza con buone idee ma sfruttate maluccio: troppi effetti speciali invadenti, ritmo lento mal supportato da dialoghi banali, finale ultra-telefonato. Del cast salvo solo Jennifer Connelly, che svetta (pure con un'interpretazione di routine) su un Reeves incolore e l'insopportabile figlio di Will Smith. Il messaggio di fondo è anche bello, ma trasmesso davvero male.

Von Leppe 3/10/13 19:43 - 1060 commenti

I gusti di Von Leppe

Molto ha da perdere rispetto all'originale, a cominciare da Keanu Reeves che non ha l'aspetto da angelo caduto dallo spazio ma sembra un impiegato in giacca e cravatta, malgrado il suo arrivo con la sfera faccia un certo effetto; si rimarca però la natura orrida e nemica dell'extraterrestre e il suo messaggio pacifista, duro e di critica verso l'umanità diventa blando e si annulla per lasciare spazio a sentimentalismi a buon mercato in una trama zeppa di incongruenze. Divertente il gigantesco robot.

Gestarsh99 22/05/14 17:05 - 1347 commenti

I gusti di Gestarsh99

Tra un horror demoniaco e l'altro, Derrickson trova tempo per dilettarsi senza troppo stress con l'aggiornamento grafico di un cult della fantascienza pacifista anni '50. L'ambasciatore intergalattico viene qui rimpiazzato da un più versatile eleborato genetico, entità sovrumanamente potenziata cui presta il suo flemmatico algore uno smorto Keanu Reeves sotto sedazione. Canagliescamente epurati due dei momenti apicali presenti nell'originale: l'ardente discorso ecumenico ai rappresentanti mondiali e tutta la parte sull'infiltramento sociale clandestino del messaggero astrale. Esito deprezzante.
MEMORABILE: La trasformazione del colossale Gort in uno sciame corazzato di insetti fagocitanti.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Rufus68 3/03/17 20:38 - 3220 commenti

I gusti di Rufus68

Nil novum: le consuete rodomontate con effetti speciali e musiche schiantapadiglioni, i soliti militari con l'inevitabile "sicurezza nazionale", la scienziata che non sbaglia un colpo, il tocco new age (l'intergalattico "volemose bene"), il robottone, il moccioso da prendere a schiaffi, le locuzioni scientifiche buttate a casaccio giusto per stupire lo spettatore gonfio di popcorn (ci si rassicuri: non mancano la genomica, il tessuto placentare e i rotoli del Mar Morto). Reeves insipido. Jaden Smith insopportabile.
MEMORABILE: Il segretario degli Stati Uniti a un extraterrestre che è atterrato a New York con astronave e robottone: "Lei ha invaso il nostro spazio aereo!".

Il ferrini 2/05/18 20:38 - 1762 commenti

I gusti di Il ferrini

C'è questo alieno con le sembianze di Keanu Reeves (e già è dura) che viene sulla terra per sterminare l'umanità, rea di maltrattare il pianeta, ma incontra Jennifer Connelly che gli fa cambiare idea. Su queste basi non è che si potesse sviluppare un capolavoro ma con dei dialoghi appena più intelligenti e qualche tamarrata in meno magari la sufficienza la si poteva portare a casa. Invece no, neanche la Bates riesce a salvare il film dall'anonimato. Buoni gli effetti speciali nelle scene di distruzione, ma annegano nel tedio generale.

Taxius 18/12/18 14:40 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Pessimo remake di una delle pietre miliari del cinema di fantascienza anni 50. Film brutto e banale di stampo ambientalista che vede il bel Keanu Reeves nei panni dell'alieno venuto sulla Terra per punire l'umanità di tutti i suoi crimini contro la natura. Film lento e noioso dagli effetti speciali qualitativamente sotto la media e con un cast di livello sprecato. Merita l'oblio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Magnetti • 5/01/10 10:33
    Call center Davinotti - 212 interventi
    Ho trovato Jennifer Connelly un pò smagrita, nonostante sia sempre affascinante come poche altre attrici.
    Avevo in mente una immagine di lei da giovane ben più in carne, non grassa eh... ma in carne, quasi da bomba sexy. Mi riferisco al film "Tutto può accadere" (Career opportunities) e così sono andato a ripescarne una foto.

    Ecco il confronto fra le due versioni della bella Connelly:



    Ultima modifica: 5/01/10 10:39 da Magnetti
  • Discussione Losciamano • 5/01/10 11:12
    Galoppino - 69 interventi
    ahimè, eccome se non hai ragione!!!!
    se ci fai caso, anche Helen Hunt (ti ricordi la bella di Qualcosa è cambiato) sembra che abbia fatto un po' di "dieta" . Nell'ultimo film con Broderick, lo si nota di più. Fa anche un po' impressione...
    Troppa abitudine degli artisti...
  • Discussione Magnetti • 6/01/10 11:36
    Call center Davinotti - 212 interventi
    Losciamano,
    mi permetto una battuta (cameratesca, in quel davinottiano siamo tutti amici): mettere vicini i nomi di Jennifer Connelly e Helen Hunt è come paragonare la mortadella con l'hamon iberico di bellota.

    Detto ciò concordo con te sullo smagrimento della protagonista (carina ma nulla più) di Qualcosa è cambiato.
    Ultima modifica: 7/01/10 09:28 da Magnetti
  • Discussione Zender • 6/01/10 18:34
    Consigliere - 43931 interventi
    Non posso che concordare con Magnetti. Altra pasta...
  • Discussione Losciamano • 7/01/10 15:50
    Galoppino - 69 interventi
    Magnetti ebbe a dire:
    Losciamano,
    mi permetto una battuta (cameratesca, in quel davinottiano siamo tutti amici): mettere vicini i nomi di Jennifer Connelly e Helen Hunt è come paragonare la mortadella con l'hamon iberico di bellota.

    Detto ciò concordo con te sullo smagrimento della protagonista (carina ma nulla più) di Qualcosa è cambiato.


    Tutta un'altra cosa, c'hai ragione... il tuo paragone è bello e giusto.
    Ma volevo soltanto meditare sul cambiamento fisico radicale dell Hunt. Se prima era carina ("...ma nulla più") adesso non è nemmeno (diciamo) così tanto tenera, col tutto rispetto parlando.
    Mi hai dato l'assist, insomma...
  • Homevideo Gestarsh99 • 25/02/11 00:39
    Scrivano - 15489 interventi
    Disponibile in Blu-Ray Disc dal 16/03/2011 per 20th Century Fox.
  • Discussione Gestarsh99 • 22/05/14 17:31
    Scrivano - 15489 interventi
    Un remake a dir poco ridicolo.

    E quanto riesce a essere odioso il ragazzino riccioluto figliastro della Connelly...

    Velo pietoso anche su Keanu Reeves, oramai abbonato a ruoli di glaciale santone para-messianico.
  • Discussione Didda23 • 22/05/14 17:47
    Comunicazione esterna - 5746 interventi
    Non l'ho visto anche se Scott Derrickson secondo me è un regista abile che ha fatto due opere interessantissime (Sinister e L'esorcismo di Emily Rose). Forse qui è stato divorato da logiche mainstream.
  • Discussione Gestarsh99 • 22/05/14 18:28
    Scrivano - 15489 interventi
    I suoi horror infatti sono efficaci, questo film invece è davvero senza senso rispetto al suo modello ispiratore.
    E' stato anche in lizza per i Razzie Awards 2008.

    Chi ha visto il capolavoro originale sa benissimo che un remake di spessore avrebbe richiesto ben altra sostanza (la stessa cosa accaduta con l'inutile rifacimento di Atto di forza, altro storico cult verhoeveniano degli anni '80).
  • Discussione Raremirko • 29/12/16 04:22
    Addetto riparazione hardware - 3540 interventi
    Derrickson ha fatto senz'altro di meglio ma anche questo suo Ultimatum alla terra l'ho trovato quesi discreto; un pò Wise, un pò Spielberg, un pò Levinson ed un pò Emmerich, ma alla fine tutto è comunque vedibile.

    Si potevano approfondire più cose, si poteva evitare qualche ingenuità, ma non mancano scene di impatto e si respira pure un pò di inquietudine.

    Prestazioni attoriali nella media, buoni sfx, anche se avrei puntato di più sulle scene di massa.

    Valido e ha pure il sempreverde messaggio ecologista.