LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/06/13 DAL BENEMERITO CLOACK 77
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cloack 77 6/06/13 16:41 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

In fondo non ci si poteva attendere molto di più da un film che fa delle gare per segretarie velocissime nel dattilografare la sua struttura portante; però la qualità che distingue Populaire dalle altre sorelle "amorose" è la maniacalità, la perfezione del rimando al cinema anni '50-60, non solo nei vestiti, nelle acconciature o nelle scenografie; lo stupore sta tutto nella costruzione dei personaggi, dei loro caratteri, delle loro parole... un mondo di sogno riproposto con garbo, grazia e competenza.

Daniela 8/06/13 08:38 - 9111 commenti

I gusti di Daniela

Segretaria pasticciona, la provinciale Rose è invece abilissima nel battere i tasti della macchina di scrivere, tanto da risvegliare lo spirito sportivo del suo principale che ne diventa manager verso la conquista del titolo mondiale... Punta le sue carte non tanto sulla storia ma piuttosto sulla ricostruzione ambientale e sul mimetismo cinematografico: sembra d'essere dentro una commedia americana brillante degli anni cinquanta. Cura dei dettagli ammirevole, cast in parte, ma non si comprendono gli entusiasmi della critica per questa pellicola, gradevolmente retrò ma poco altro.
MEMORABILE: La citazione di "La donna che visse due volte", quando Rose appare sulla porta vestita di rosso

Xamini 12/06/13 00:10 - 993 commenti

I gusti di Xamini

Leggera e sentimentale, questa commedia, ma di un sentimentale molto retrò; propone una storia ambientata nel '58 e la racconta con i modi e i tempi del cinema di quel periodo (fatta eccezione per una scena). Ne risulta una pellicola il cui decorso è ampiamente prevedibile ma che fonda tutta la sua godibilità sul sapore d'antàn che riesce a trasmettere, attraverso personaggi, comicità e costruzione.

Saintgifts 25/06/13 08:40 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

L'ambientazione anni '50 è perfetta non solo per i costumi, i trucchi, le pettinature, ecc... ciò che rende in pieno l'atmosfera è proprio lei, la macchina da scrivere. Rose è anche la protagonista ideale, fisicamente e caratterialmente, delusione purtroppo per la scelta dei personaggi maschili, con le uniche eccezioni per il marito americano di Marie e il serioso padre di Rose. L'emancipazione della donna è l'altra protagonista, un'emancipazione che non parte certamente da quegli anni ma che lascia comunque l'uomo al suo posto. Rilassante.

Galbo 7/07/14 05:51 - 11315 commenti

I gusti di Galbo

Fin dai titoli di testa, un film che si richiama direttamente alla commedia americana sofisticata degli anni 50-60, mentre il titolo italiano "occhieggia" a qualcosa di più contemporaneo. Il citazionismo si limita tuttavia alla superficie, in quanto il film, pur bene realizzato e molto curato, manca di una storia e di una sceneggiatura adeguata. Quasi due ore dedicate in fin dei conti ad una gara di dattilografia (sia pure con tutti i sottotesti possibili) sono francamente troppe, e non aiuta lo scarso feeling tra i due protagonisti. Noioso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.