Tutti pazzi per Mary

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: There's something about Mary
Anno: 1998
Genere: commedia (colore)
Numero commenti presenti: 33
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Presentato come l'evento comico dell'anno, THERE'S SOMETHING ABOUT MARY è in realtà prima di tutto un film furbo, studiato apposta per accontentare sia quelli che vanno al cinema per divertirsi e basta che quelli (forse sarebbe più corretto dire quelle) per cui la componente sentimentale è ingrediente fondamentale, in una commedia che si rispetti. Un film a tratti banale, semplice ma divertente, girato con stile tutto americano; la qual cosa significa ricerca della gag facile e d'impatto, un certo ritmo, qualche esplicita allusione sessuale (la trovata dello sperma usato come gel dall'ignara Mary probabilmente farà scuola), una sceneggiatura svelta che sa rendere potabili gag anche stravecchie (perfino Fantozzi oggi si rifiuterebbe di girare...Leggi tutto la solita pesca con lancio dell'amo nella bocca del malcapitato retrostante o l'attacco del cagnolino eccitato). Un cast buono, le facce giuste, la biondona emergente (Cameron Diaz ha comunque due occhi azzurri che illuminano la scena e un sorriso radioso) e il gioco è fatto. Non ci sono grandi pretese insomma, al di là del divertimento puro, tanto è vero che quando manca la gag il ritmo cala, la regia latita e le pecche di una sceneggiatura agile ma slegata saltano all'occhio, evidenziando l'inconsistenza di fondo del soggetto. Basti pensare al finale, in cui per forza il regista è costretto a dare una conclusione accettabile e credibile alla sua storia (senza dimenticare l'happy ending): sono i minuti peggiori e più poveri. Al contrario il principio, con il prologo che ci mostra il gruppo alle prese coi primi problemi di gioventù, è notevole: tutto l'episodio di Ted che s'incastra il pisello nella lampo a casa di Mary è quasi da antologia e raggiunge vette mai più eguagliate nell'arco dell'intero film. Forse è questa partenza a razzo che fa apparire quasi deludente il seguito. Eppure i momenti riusciti non mancano: dai primi approcci di Healy (Matt Dillon, bravo ma forse poco indicato per un ruolo comico data la poca espressività) alla sopracitata scena della masturbazione, dai tentativi di rinvenimento al cane drogato o ai contorsionismi dello storpio in stampelle per raccogliere le chiavi da terra, fino ad arrivare all'episodio dell'autostoppista schizofrenico. Tutto già visto, verissimo, ma come sempre se la rilettura è buona l'operazione va a buon fine. Ben Stiller è il classico imbranato dall'aria bonaria ed è sicuramente il più divertente, Cameron Diaz recita il suo ruolo come deve, senza cioè incidere troppo.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 28/02/07 19:12 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Uno dei film più divertenti mai girati. Si prendono in giro tanti luoghi comuni e si scherza anche su situazioni un po', come dire... tabù (riferito ai problemi del fratello di Mary, oppure Stiller nel bagno con le riviste). Ben Stiller si conferma il re incontrastato di questo tipo di commedia, però ancora migliore ho trovato Matt Dillon, divertente come non mai. Personalmente rido tutte le volte che lo riguardo: un vero mito!

B. Legnani 12/03/07 00:51 - 4743 commenti

I gusti di B. Legnani

Clamoroso successo, sebbene per ogni trovata divertente ce ne siano almeno un paio da latte alle ginocchia (quella del gel su tutte). Di rado si è visto un film che affianca scene davvero divertenti ad altre così disperatamente desolanti. Stiller è molto bravo, Dillon guadagna la pagnotta, la Diaz è veramente bella. Il genio italico ha partorito una parodia nel genere hard, prendendo il titolo, inserendo l'articolo "i" dopo "Tutti" e cambiando la consonante iniziale della seconda parola.

Caesars 12/03/07 09:30 - 2716 commenti

I gusti di Caesars

Non un grande film ma sicuramente si ride e anche tanto, quindi sicuramente l'obbiettivo dei fratelli Farrelly è raggiunto alla grande. Ben Stiller è buon protagonista e affianca una Cameron Diaz che si ammira per la sua bellezza. Non rientrerà mai tra i classici del cinema ma è indicatissimo per chi voglia passare due ore di allegra spensieratezza.

Magnetti 12/03/07 10:10 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Una delle migliori commedie del tipo demenzial/spensierato (di cui Ben Stiller, Adam Sandler e Owen Wilson sono i principali interpreti) con la trovata dei vari mattoidi ossessionati dalla bella Cameron Diaz. Scene memorabili: lo stritolamento delle palle nella cerniera (salsicia a fagioli), la lotta con il cane in preda agli eccitanti, il gel. Battute mai pesanti o volgari (merce rara ai giorni nostri). Ottimo il personaggio di Matt Dillon.

Macigno 12/03/07 19:55 - 25 commenti

I gusti di Macigno

Al cinema, durante la scena delle palle massacrate dalla cerniera, non riuscivo a smettere di ridere. Visto oggi in dvd il film perde inevitabilmente la forza dovuta alla "prima volta" ma resta una commedia piacevole che ha fatto scoprire agli italiani il talento dei Farrelly (Scemo e più scemo era visto più come un film di Carrey) contribuendo in parte a lanciare la moda del "politically incorrect" (come dimenticare il trattamento riservato al povero cagnolino?). Finale in peggiorando.

Puppigallo 27/05/07 22:12 - 4513 commenti

I gusti di Puppigallo

La prima ora è spassosa. Poi inizia a perdere qualche colpo e, ogni tanto, a scivolare nella cretinata. Ma una buona regia e attori in palla ne decretano il successo finale. Su tutti spiccano però Stiller e il bastardissimo Dillon (il maiale a rotelle, Mongo, cane drogato). Anche se un encomio lo merita sicuramente il fratello tardo di Mary (l’aggressione in casa). Qua e là scene davvero notevoli (la lampo incastrata, cane in volo, il “gel”, a letto in carcere). Buono e consigliabile.
MEMORABILE: Stiller, dopo che Mary ha ricordato il suo nome: "Sa il mio nome! Persino alcuni dei miei migliori amici non sanno come mi chiamo".

Deepred89 1/01/08 20:22 - 3291 commenti

I gusti di Deepred89

Ottima commedia demenziale. C'è una storia più curata del solito, alcune notevoli trovate comiche (le scene con il cane sono da antologia), un cast mai così azzeccato e una regia svelta ed efficiente. In un paio di momenti si scade nella volgarità gratuita, ma il divertimento è assicurato. Successo pienamente meritato.

Galbo 14/02/08 15:20 - 11415 commenti

I gusti di Galbo

Film tipicamente "farrelliano" e tra i migliori dei due cineasti americani, che non aggiunge nulla alla comicità sboccata, tracimante e politicamente scorretta dei due registi, ma che è indubbiamente un'ottima "macchina" comica. I due dimostrano di conoscere perfettamente ritmi e tempi della commedia farsesca, che viene costruita dietro la facciata di una commedia sentimentale, anche grazie al brillante cast, nel quale spiccano Matt Dillon in un insolito ruolo brillante e l'effervescente Cameron Diaz.

Redeyes 13/02/08 10:31 - 2145 commenti

I gusti di Redeyes

Sarò l'unico, ma io ho riso per tutto il film! Dopo il geniale KingPin ecco un'altra perla di idiozia! Il cast è azzeccatissimo e non solo per Stiller (ormai perfetto per certi ruoli) ma anche per un notevole Dillon. La Diaz è carinissima. Gag a ripetizione, trovate idiote a go-go per un film che non ambisce alla palma d'oro ma a far fare stupide risate; e ci riesce in pieno! Notevole. Una curiosità: l'amico con l'orticaria non somiglia al Fabris di Compagni di scuola?

Gugly 14/02/08 19:30 - 1015 commenti

I gusti di Gugly

L'idea di partenza (tutti innamorati della stessa ragazza), con tanto di menestrello a raccontare via via, è carina. I personaggi non sono male, anche se il migliore resta Dillon. Detto questo, bisogna ammettere che il film si vede per arrivare alla famosa gag del gel, ma prima di arrivarci bisogna attraversare scene in parte divertenti e in parte disgustose (la tardona che sbaciucchia il cagnolino...). In sostanza, solo per gli amanti del genere. Gli altri, visto una volta basta ed avanza.

Lovejoy 14/02/08 14:39 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Commedia demenziale che ha un difetto di non poco conto: non fa ridere. Tra battute scadenti e situazioni riciclate da altre pellicole e spacciate per nuove, si assiste ad una sequela di scenette per la maggior parte del tutto incapaci di suscitare almeno un sorriso. I fratelli Farrelly in cabina di regia si limitano a dirigere gli attori. Il cast, ricco di nomi altisonanti, non è granché.

Capannelle 14/04/08 15:31 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

Commedia a metà tra il demenziale (per le gag) e lo stile british (per dialoghi e ritmo) discretamente riuscita per i tempi comici e le felici caratterizzazioni dei protagonisti. Gli attori infatti sono in palla e diretti con efficacia, senza gli eccessi di idiozia tipici del genere. Alcune trovate poi sono esilaranti: il gel, il cane, l'orticaria galoppante, lo storpio. Buon prodottino.

Matalo! 24/08/08 13:19 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

È divertente e ben sostenuto anche se, a volte, alla fine si trascura. Ma la comicità a tratti sanamente volgare dei Farrelly ha una sua forza e una sua ragion d'essere specie quando sono messi sotto torchio divi bellocci come la Diaz (di cui è permesso ammirare i divini capezzoli durante la partita di golf) o Dillon. In Italia certi registi di commediacce trovarono che Farrelly si ispirassero a loro; forse, ma mai con tale ritmo.
MEMORABILE: Lo sperma-gel; le palle in cerniera; la psoriasi.

Rebis 26/08/08 23:30 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

I Farrelly imboccano risoluti la strada maestra dell’irriverenza eludendo con circospezione ogni sana rappresentazione della volgarità e dell’oltraggio: non ottengono una sola risata che sia liberatoria o grassa. La progressione è risaputa e ovviamente compiaciuta dello stereotipo: non che ci si aspetti altro, ma sotto i lustrini la storia è proprio ai minimi termini. La Diaz, frizzante e solare, conquista; Stiller non ha alcuna abilità comica, ma solo la faccia da beota; su quella di Matt Dillon non c'è traccia di espressione che alluda a tempi migliori. Nell'insieme veramente pochino.

Enzus79 24/12/08 17:56 - 1822 commenti

I gusti di Enzus79

Questo film è il risutato massimo che possono ottenere i fratelli Farrelly. E piace. I due fratelli riescono a trasmettere quell'ilarità che in questo periodo negli USA solo in pochi sanno fare. Un po' di volgarità? Ma nei film dei Farrelly è forse uno degli elementi essenziali. Bravi Dillon e Stiller, la Diaz è un po' antipatica.

Rickblaine 25/12/08 17:46 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Dolce e comica storia che fa sorridere e ridere fino alla fine del film. I fratelli Farrelly colpiscono al centro del bersaglio, dando un'altra bella prova. Peccato, però, che si ecceda sempre nella volgarità che forse, senza, li renderebbe inarrivabili in questo momento in questo genere.

Cotola 27/12/08 17:07 - 7546 commenti

I gusti di Cotola

Simpatica e divertente commedia americana caratterizzata da un linguaggio scurrile e politicamente scorretto che è il punto di forza del film, oltre che il marchio di fabbrica dei due registi (che non si ripeteranno però a questi livelli). Per il resto la storia è abbastanza risaputa ma grazie ai due ingredienti citati poc'anzi il film diverte e scorre via veloce.

Pigro 19/01/09 08:17 - 7814 commenti

I gusti di Pigro

Lui cerca la ragazza di cui era innamorato al liceo, ma deve contendersela con altri. Farsa goliardica e sgangherata, con un rosario di gag per adolescenti con ormoni impazziti, a cui reagire con grasse risate grattandosi i brufoli. Ovviamente le più riuscite sono le più "sporche", e non si può negare che i registi non siano bravi in questo. Pure gli attori sembra che si divertano, Dillon è a suo agio come Stiller, e Cameron Diaz qui funziona proprio bene. Niente male, consigliato quando si è giù di corda.

Brainiac 23/01/09 15:07 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Commedia di una pochezza allarmante e che, soprattutto, non fa ridere. Le varie scene della lampo, del gel, del cagnolino terribile, dell'orticaria, non soltanto non mi hanno divertito, ma mi hanno dato lo stesso senso di disagio che si ha quando il tuo amico più scemo ti fa vedere su You Tube il video buffo del momento (magari una persona grassa che cade). Essere politicamente scorretti è tutt'altro, non maltrattare un peluche a forma di cane. Come dice il grande Capatonda nelle sue parodie: "ridere non è mai stato così facile."

Stefania 9/10/09 22:10 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Strappa qualche risata la prima volta, ma non regge ad una seconda visione sia perché non è sostenuto da attori di grande talento comico, sia perché non ha il fascino della demenzialità, che deforma la realtà interagendo con essa "senza filtri". Non è neppure "politicamente scorretto", perché non evidenzia la falsità del "politicamente corretto": riesce solo a sembrare, a sua volta, falso. Ho trovato Matt Dillon insopportabile, appena gradevoli Ben Stiller e la Diaz. Alcune trovate sono buone, mi sfugge invece come qualcuno possa trovare divertente una gag come quella del gel per capelli...

Vstringer 2/11/09 00:52 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

I Farrelly riescono a far convivere una commedia dal doppio binario (la vicenda tragicomica e la storia d'amore squisitamente adolescenziale) e la costante sfida al buongusto che alimenta la parte tragicomica. Volgarità a go-go, con qualche inevitabile caduta di stile: ma anche una cura nell'insieme del prodotto e nella sceneggiatura che i film comici italiani di oggi non conoscono proprio. Si perde qualcosa nel doppiaggio (il menestrello Richman va sentito in originale) e perde molto l'intero film alla seconda visione. In palla gli attori.
MEMORABILE: Le canzoni di Richman; close to you e gli uccellini, prima che la cerniera si inceppi...

Pinhead80 8/12/10 23:53 - 3966 commenti

I gusti di Pinhead80

Divertente commedia che vede una serie di improbabili pretendenti contendersi le grazie della simpaticissima Cameron Diaz. L'atmosfera particolarmente divertente che accompagna tutto il film rende lo stesso pimpante e gradevole. Stiller fa morire dalle risate ma anche Dillon ed Elliot dimostrano di essere all'altezza. Da vedere in compagnia in una serata tra amici.
MEMORABILE: Un particolare tipo di gel...

Daniela 14/02/12 14:06 - 9491 commenti

I gusti di Daniela

Mary, adorabile biondina, fa innamorare di sé tutti coloro che la conoscono, scatenandone la rivalità. Chi avrà la meglio? Si ride, magari con imbarazzo per la stupidità di certe gags (altra cosa rispetto alla demenzialità), però si ride spesso e volentieri. Merito di Stiller, che mette definitivamente a punto il suo personaggio dello sfigato, dell'inedito Dillon in versione laido-comica, soprattutto dei fratelli Farrelly che hanno zippato nel film tutto lo zippabile, fregandone del buon gusto, della misura e anche dell'originalità. Buffo.
MEMORABILE: La cerniera incastrata, con le persone che si affacciano via via nel bagno a controllare - Il cagnolino e le sue traversie

Piero68 13/02/12 12:08 - 2765 commenti

I gusti di Piero68

Gradevolissima commedia dei Farrelly Bros che lancia definitivamente nello star system il comico Stiller. Nella mia classifica la migliore commedia USA degli ultimi decenni insieme a Harry ti presento Sally. Questo perché ha una sceneggiatura e un cast che funzionano alla perfezione e alcune gag veramente irresistibili come quella di Stiller e la cerniera, quella di Dillon e il cagnolino e tante altre. Se c'è un neo forse è proprio la Diaz, che a volte calca troppo la mano sull'aspetto svampito del personaggio rendendolo poco simpatico.

Coyote 20/09/12 21:27 - 185 commenti

I gusti di Coyote

Apparentemente politically uncorrect, ma in realtà piuttosto furbino, diverte dall'inizio alla fine. È vero che alcuni personaggi sono eccessivi perfino in questo contesto demenziale (vedi l'arzilla vicina), ma la maggior parte sono riuscitissimi, soprattutto il cinico investigatore Matt Dillon. Lo passano in televisione praticamente ogni sei mesi, ed è sempre divertente guardarne un quarto d'ora o anche di più. Leggero leggero, ma a volte fa bene.

Rambo90 19/10/12 02:13 - 6382 commenti

I gusti di Rambo90

I Farrelly negli anni novanta se la cavavano egregiamente: questa commedia romantica con gag rubate al cinema demenziale e triviale funziona benissimo. Si ride spesso, la storia ha tante svolte impreviste (nel finale soprattutto), anche le gag volgari non fanno storcere il naso e la colonna sonora è ben scelta. Il terzetto Stiller-Diaz-Dillon è perfetto, ma anche tutti i comprimari (Evans è divertentissimo) sono scelti con molta cura. Da non perdere.

Didda23 4/01/13 23:34 - 2288 commenti

I gusti di Didda23

L'opera, oltre ad avere unito pubblico e critica, ha avuto il merito di lanciare nell'Olimpo della nuova commedia americana Ben Stiller come attore, il quale precedentemente aveva svolto con buoni risultati (Il rompiscatole) il ruolo di regista. Gag che sono entrate nella storia, interpretazioni apprezzabili e mestiere registico fanno della pellicola un must imprescindibile per gli amanti del genere. Nonostante un lieve calo nella seconda parte, il risultato finale è più che buono. ***!

Pumpkh75 15/01/13 21:38 - 1325 commenti

I gusti di Pumpkh75

Si ride e non poco grazie a una serie di riuscite gag scorrette, seppur non numerosissime, ben distribuite lungo tutto il film. La regia funziona meglio nella prima parte del film, più varia e di ampio respiro, mentre dalla metà Stiller (che come il nostro Pieraccioni inspiegabilmente conquista sempre il top femminile) straborda e concentra su di sè tutto lo spettacolo. Bene Dillon e simpaticissima Lin Shaye, mentre sono insopportabili i siparietti musicali di Jonathan Richman, forse o soprattutto perchè tradotti nel nostro idioma. Divertente.

Zio bacco 15/10/14 16:49 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

Buon colpo per i Farrelly, che confezionano una commedia furba, commerciale ma d'effetto. La chiave è nello stemperare la solita americanata da gag grossolane con una storia pseudo sentimentale che, unita a un banale happy ending, è in grado di far abboccare gli spettatori. Le situazioni comiche spesso non sono originali, alcune non convincono e sono piazzate per allungare il brodo, ma la pur stiracchiata trama si presta talora a equivoci molto divertenti. Buona la recitazione, in cui Dillon è in maggior evidenza. Non male, ma forse sopravvalutato.

Parsifal68 16/02/16 13:38 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Dai fratelli Farrelly non puoi aspettarti niente che non sia comicità di grana grossa, che qualche volta risulta irritante (vedi pene incastrato nella lampo o sperma nei capelli). Da adolescente puoi anche sbellicarti, ma sei hai superato quella fase la valutazione del film rischia di scendere di parecchi pallini. Peccato, perché il cast è di buon livello e i Farrelly ce la mettono tutta per farci sorridere, ma non basta. Si può evitare.
MEMORABILE: La lotta di Stiller con il cagnolino.

Ultimo 28/02/16 14:36 - 1367 commenti

I gusti di Ultimo

Commedia dal grande successo commerciale, con protagonista un Ben Stiller esilarante (specie nella prima parte) e una giovane e bellissima Cameron Diaz. Le scene da ricordare sono molte (l'inizio nel passato, con "l'incidente" in bagno; il cane eccitato; il "gel" di Stiller) e si innestano in una vicenda che riserverà parecchie sorprese. Molto bravo anche il perfido Matt Dillon. Un buon film, per una serata spassosa.
MEMORABILE: Ben Stiller da giovane, con quella tremenda parrucca.

Il ferrini 27/06/16 01:43 - 1696 commenti

I gusti di Il ferrini

Il merito di questa imperfetta pellicola è quello di aver fatto a pezzi gli stilemi canonici della commedia sentimentale e del perbenismo che generalmente le contraddistingue. C'è spazio per le prese in giro ai ritardati mentali, ci sono animali maltrattati, maschilismo strisciante e in generale una volgarità imbarazzante che tuttavia risulta a tratti liberatoria. Il cast è in gran forma (soprattutto Matt Dillon) e i registi si confermano "scemi e più scemi", inanellando una serie di gag demenziali. Nonostante la pochezza ha un suo perché.
MEMORABILE: La lotta di Ben Stiller col cane.

Saintgifts 17/06/17 01:22 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Non etichetto volentieri i film sotto un genere, ma qui non basta dire commedia; il campo è vasto e, tanto per fare un esempio, siamo distanti anni luce da telefoni bianchi e simili. Siamo più vicini al demenziale, pur rimanendone fuori, merito di interpreti con già una loro dignità artistica e di una sceneggiatura che sa quando trattenersi. Ricordo che quando uscì ebbe una certa risonanza; la visione attuale, per la verità, ridimensiona di molto le gag, anche se se si sorride ancora volentieri.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 31/08/09 12:03
    Scrivano - 5602 interventi
    Bill Murray,Cuba Gooding,jr. e Vince Vaughn furono considerati per il ruolo di Pat Healy.

    Fonte:Imdb
  • Discussione Harrys • 3/11/09 18:36
    Fotocopista - 651 interventi
    Forse sarebbe meglio inserire il cognome anche dopo Bobby (nelle altre schede c'è).
  • Discussione Zender • 4/11/09 09:54
    Consigliere - 43585 interventi
    Hai ovviamente ragione, è fondamentale per la ricerca. Quando venne inserita la scheda non ci si poneva di questi problemi: semplicemente non era possibile alcuna ricerca :)
  • Curiosità Neapolis • 13/03/12 18:31
    Fotocopista - 2047 interventi
    Frase celebre del film:
    L'ultima volta che il medico mi ha fatto il paptest ha dovuto usare il coltello per le ostriche
  • Homevideo Ashay • 5/04/16 23:28
    Galoppino - 43 interventi
    DVD 20TH CENTURY FOX; DvD 9 doppio strato; la qualità dell'immagine è buona, con un bit-rate di 7500 Kbps; formato video 16:9, aspect ratio 1.85:1 Anamorfico; il comparto audio è buono, 5.1 da 384 Kbps, per le seguenti lingue: inglese, italiano, francese; ac3 2.0 stereo 192 Kbps per quanto concerne il commento del regista nel film; sottotitoli: francese, olandese, greco, italiano, inglese; EXTRA: Film con commento audio di Peter e Bobby Farrelly (in lingua originale con sottotitoli in italiano), Trailer cinematografico in lingua originale, dietro la cerniera (in lingua originale), Video musicale, Karaoke (il video musicale con sottotitoli in lingua originale); durata totale effettiva film nel DvD 1H 54' 15''.
    Ultima modifica: 6/04/16 10:11 da Ashay