The wire (5 stagioni)

Media utenti
Titolo originale: The Wire
Anno: 2002
Genere: fiction (colore)
Regia: Vari
Note: 60 episodi in totale. Creato da David Simon.
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/10/08 DAL BENEMERITO MASCHERATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mascherato 26/10/08 17:35 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Baltimora come Secondigliano? A giudicare dalla prima puntata, sì. E poi c'è quella faccenda che in America per fare un complimento a Gomorra di Garrone, qualcuno lo ha paragonato a The Wire. Una serie formalmente antimoderna (senza, cioè, tutti quei tic postmoderni dei registi ggiovani), ma tematicamente un passo avanti. Il lavoro delle forze dell'ordine e quello della criminalità esposti nei minimi particolari. Ed il bello è che nessuno si salva (alla fine due dei componenti della squadra speciale si fregano soldi sporchi). Da noi mai in chiaro!?!
MEMORABILE: Alla regia delle puntate 9 e 10 ci sono rispettivamente Milcho Manchevski (Prima della pioggia) e Brad Anderson (Session 9)

Flazich 17/06/09 10:06 - 659 commenti

I gusti di Flazich

The wire è un chiaro esempio di come un telefilm poliziesco possa trasformarsi in un vivido spaccato di vita. Nessun bianco o nero. Tante tonalità di grigio che si sovrappongono e si confondono tra loro. Tredici episodi intensi, senza alcuna speranza di vedere la luce in fondo al tunnel. Bello perché nulla è scontato. Nessuna morale da favoletta della quale la nostra tv tanto esige e di cui tanto ha bisogno.

Tuxtucis 2/09/12 22:41 - 34 commenti

I gusti di Tuxtucis

Inizio subito con un giudizio senza appello: non solo The Wire è la migliore serie che abbia mai visto, ma dubito anche che per la televisione sia stato mai realizzato qualcosa di avvicinabile ad essa. Rispetto ad altre serie dell'Hbo è più matura, spietata nell'analisi entomologica di un mondo dove a tutti i livelli (dallo spaccio della droga alla politica, dalla sicurezza all'informazione) tutto è regolato da rapporti di do ut des. Gli attori sono tutti bravi e i personaggi assumono spessore e credibilità con il passare delle serie.

Tarabas 13/10/21 20:47 - 1809 commenti

I gusti di Tarabas

Baltimora, anticamera dell'inferno. Cinque stagioni per raccontare storie incrociate di delinquenti, poliziotti, politici, giornalisti. Qualcuno cantava "It's hard to be a saint in the city", di sicuro non ci sono santi a West Baltimore. Clamorosa serie crime, autentico gioiello di scrittura molto avanti sui tempi, con un cast pazzesco. Così coraggiosa da ambientare praticamente una stagione intera (la quarta, forse la migliore) in una scuola media, tra ragazzini disadattati e insegnanti sfiduciati. Capolavoro.
MEMORABILE: La sottotrama di Omar Little (interpetato dal compianto Michael K. Lewis), rapinatore giustiziere di spacciatori, sarebbe valsa da sola uno spin off.

Vari HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.