The truth about Emanuel

Media utenti
Titolo originale: The Truth About Emanuel
Anno: 2013
Genere: drammatico (colore)
Note: Aka "Emanuel and the truth about fishes".
Numero commenti presenti: 3

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/01/14 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 8/01/14 20:56 - 7692 commenti

I gusti di Cotola

La vita infelice della giovane Emanuel è scossa dall'arrivo di una nuova vicina e delle sua bimba. Il sodalizio tra le due avrà conseguenze inaspettate. Interessante pellicola scritta e diretta dalla Gregorini, che analizza con garbo e senza mai scadere né nel patetico né nel baracconesco due fragili figure femminili. Riesce anche ad intrigare e coinvolgere per tutta la sua durata, fino ad un finale non certo scontato. A colpire è soprattutto il controllo del mezzo cinematografico: forma e confezione sono più che buoni. Un bel film.
MEMORABILE: Le scene "acquatiche". Le scuse che trovano i due ragazzi per allontanare gli altri passeggeri e sedersi vicini in treno.

Paulaster 7/02/14 09:49 - 2913 commenti

I gusti di Paulaster

Il rapporto tra vicini di casa stavolta volge tutto al femminile tra maternità, abbandoni e dipartite. Sceneggiatura pasticciata che volge all’inizio come un thriller psicologico, poi l’effetto evapora fino a ribadire il colpo di scena iniziale e da lì si discende verso un finale tra il simbolico e il demenziale. Nota per la protagonista che, oltre a uno sguardo che buca, interpreta bene un ruolo di intelligente sagacia. Buona la regia.

Ira72 25/01/20 20:32 - 984 commenti

I gusti di Ira72

Film indipendente di suggestiva poesia e ben interpretato dalle belle ed efficaci protagoniste. Per nulla scontata, la sceneggiatura parte in chiave thriller, grazie alla notevole suspense, per poi planare nel drammatico, avvicinando due lutti mai metabolizzati e avvicendandone le rispettive tragedie. Gli equilibri precari delle due donne, inverosimilmente, sembrano trovare una propria stabilità fino a quando accade l’inevitabile. Epilogo tra il dolce e l’amaro, tra disillusione e speranza. Un mix ben dosato e molto apprezzabile.

Aneurin Barnard HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.