The signal - Film (2014)

The signal
Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/04/15 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 13/04/15 08:37 - 11837 commenti

I gusti di Daniela

Tre studenti sulle tracce di un hacker che li ha sfidati, i cui messaggi sembrano provenire da una baracca in mezzo al deserto, si imbattono in un'entità misteriosa... Dopo l'esordio minimal-stiloso, il regista insiste con la fs, cambiando però passo: qui mette tanta carne al fuoco, anzi troppa, col rischio di vanificare l'interesse suscitato nella prima parte con un prosieguo più movimentato ma anche troppo debitore di altre pellicole. Coraggio, Eubank, al terzo magari fai centro pieno.

Capannelle 21/04/15 16:44 - 4131 commenti

I gusti di Capannelle

Un po' apocalittico on the road, un po' sci-fi sperimentale. L'inizio cerca invano un compromesso brillante tra i vari generi per poi calarsi in quella specie di incubo esistenziale dove ogni tanto appare il faccione quadrato di Fishburne e dove trovare un filo logico sembra roba da impertinenti. Contraltare del faccione è un giovane che passa attraverso una serie di strane esperienze sempre con la stessa espressione. Qualche effetto buono qua e là ma come pellicola lascia a desiderare.

Didda23 30/06/16 12:10 - 2372 commenti

I gusti di Didda23

Sostanzialmente un pasticcio di generi amalgamati malissimo, con un inizio promettente che faceva sperare in un thriller cybernetico al cardiopalma. Purtroppo con lo scorrere dei fotogrammi l'opera vira verso una fantascienza intellettualoide che, sulla carta, vorrebbe far riflettere ma che a conti fatti non lascia spiegazioni e semina più dubbi che certezze. La regia è sostanzialmente anonima, stesso dicasi per un cast che recita svogliatamente. Notevole, invece, lo score elettronico dell'iraniano Nima Fakhrara. Deludente.
MEMORABILE: Il centro riabilitativo; Il personaggio di Fishburne.

Jdelarge 9/10/18 22:18 - 1000 commenti

I gusti di Jdelarge

William Eubank è un regista che ha un linguaggio proprio forse a tratti difficile da digerire ma assolutamente autentico. Il film ha molti difetti, tra i quali il ritmo, che si sofferma troppo poco sugli aspetti importanti ai fini della narrazione e, al contrario, si dilunga nelle scene meno significative. A riuscire bene è soprattutto il finale, supportato dai due elementi più riusciti del film: fotografia e musica. Interessante, ma deficitario.

Cotola 3/11/18 15:33 - 8507 commenti

I gusti di Cotola

La prima parte, con una svolta narrativa già dopo 15 minuti, promette più di quello che mantiene con un discreto carico di mistero ed un buon colpo di scena. La seconda invece non mantiene le premesse e le promesse, incanalandosi sempre più nell'alveo del più normale film di fantascienza a base di laboratori segreti, complotti e presunti alieni. La parte finale sfocia addirittura nell'action con esiti non proprio riusciti. Non brutto ma mediocre, sebbene con il suo perché.

Galbo 2/01/19 06:07 - 11976 commenti

I gusti di Galbo

Una non sempre equilibrata commistione di generi in questo film di William Eubank, sospeso tra thriller e fantascienza. Migliore la prima parte, in cui si percepisce chiaramente il clima di paranoia e il disorientamento dei personaggi, rispetto alla seconda, più movimentata ma meno intrigante. Non male anche se non inaspettato l’epilogo. Buona la prova degli attori. Non male nel complesso.

Pigro 9/02/19 12:02 - 9036 commenti

I gusti di Pigro

La parte più interessante è il passaggio dalla quotidianità dei tre studenti al misterioso laboratorio dove sono segregati: il mistero nel quale è rinchiuso il protagonista, e un’impeccabile cura visiva riescono a tenere gli spettatori incollati allo schermo. Poi, con la fuga il quadro cambia radicalmente: il film assume altri toni, si sposa l’action, si esagera in ralenti ed effettacci gratuiti da action movie. Infine, all’arrivo della soluzione si palesano i tanti punti insensati della trama. La classica occasione sprecata.

Taxius 1/11/20 11:22 - 1654 commenti

I gusti di Taxius

Tre nerd seguono un segnale misterioso fino nel deserto col risultato di ritrovarsi imprigionati in una base militare sotterranea. Film che comincia come un'interessante thriller fantascientifico ma finisce come un banale action adolescenziale. Il tutto regge alla perfezione fintanto che aleggia il mistero, ma quando le carte vengono rivelate crolla il palco e il film si rivela per quello che è, molto mediocre.

Laurence Fishburne HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.