LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/10/11 DAL BENEMERITO MICKES2
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mickes2 25/10/11 00:03 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Interessante per la struttura narrativa che frammenta il piano temporale, interseca (con voce fuoricampo annessa) e sovrappone. A tratti si esagera, in quanto in più di una circostanza il filo del racconto si dirada e l'intensità dello stesso viene meno. Sasha Grey è credibile e seducente nella sua interpretazione, ma Soderbergh narra tutto con poca partecipazione. La storia di questa squillo di alto borgo che asseconda i suoi clienti mentre si lamentano dei loro problemi lavorativi non graffia come dovrebbe. Pleonastico, freddo e inconcludente.
MEMORABILE: La fotografia smagliante; Sasha Grey.

Paulaster 11/10/13 10:54 - 2823 commenti

I gusti di Paulaster

Sceneggiatura quasi a ricalcare un film verità, una specie di documento sull’essere escort per gente benestante. Interessante per come osserva questa realtà nascosta evidenziando la fragilità dell’uomo, stressato o alla ricerca di un palliativo. New York è adatta nel suo essere chic ma povera di relazioni e la Grey se la cava più che bene. Soderbergh filma a distanza, per togliere emotività, ma alla lunga scema anche l’effetto “buco della serratura”. Finale modestissimo.

Capannelle 2/02/16 23:41 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

Premessa: Sasha non si spoglia. Né Soderbergh cerca di farne un racconto patinato o pruriginoso. E qui stanno i meriti del film, che però non riesce a coinvolgere più di tanto. In parte lo stile documentarista e l'intersecarsi di tanti frammenti di storie non aiutano e portano a più di uno sbadiglio. Buona la musica e niente male la recitazione della Grey.

Pinhead80 6/07/16 11:54 - 3967 commenti

I gusti di Pinhead80

Il diario di bordo di una prostituta per uomini d'affari è la storia di una donna che vive la propria vita in funzione del suo lavoro. I sentimenti devono essere per forza repressi salvo poi emergere dirompenti in fiumi di nulla. Nonostante l'argomento sia quello, non ci sono tracce di sesso e questo dovrebbe rendere l'opera più sofisticata. Il risultato invece è un polpettone di difficile digestione che confonde senza infondere alcunché. Pretenzioso.

Herrkinski 27/02/19 23:28 - 5199 commenti

I gusti di Herrkinski

Tra i film "collaterali" di Soderbergh, che firma un'opera in stile indie ingaggiando la pornostar Grey; è una sorta d'istantanea della vita quotidiana di un'escort di lusso a New York tra le chiacchiere da ricchi dei clienti, le sfuriate del fidanzato e gli incontri con lo psicologo, in un collage montato, fotografato e musicato in modo moderno e asettico. La Grey non si spoglia mai e non ci sono scene di sesso (probabilmente una scelta registica voluta), recita discretamente ma lo script non va a parare da nessuna parte. Darà vita a una serie Tv.

Schramm 17/12/19 16:00 - 2417 commenti

I gusti di Schramm

Quando non sbanca al cine-bingo con l'11 12 e 13 Soderbergh se ne torna arrocato in un cinema anaffettivo fantoccesco e anedonico come la sua starlette, tutta carapace senza paguro dentro, per quanto di esso ha tutto il retrocedere e della tartaruga il farlo a mo' di moviola fracassata. A presupposti che di succo polpa e fibre tematica-emotiva avevano di che saziare fa capo un'opera orgogliosamente esangue, tutta arida analisi logico-grammaticale dell'escort che canta Fade to Grey (sai che provocazione concettuale), fiera di essere impenetrabile e amorfa. Uova Soderbergh indigeste come poche.

Bubobubo 20/03/20 18:28 - 1223 commenti

I gusti di Bubobubo

La sfinge Sasha offre corpo e spirito ai propri clienti, soddisfacendone i desideri reconditi e prestando loro un orecchio asetticamente vigile al loro perenne cianciare di crisi economiche, sommovimenti finanziari, investimenti rischiosi... Ma se Sasha è il custode che custodisce, chi custodirà il custode? Il fidanzato geloso, il giornalista malizioso, l'amante e confidente un po' troppo distratta? Abbozzo di film costruito sulla ripetizione di situazioni sempre uguali e sulla figura affascinante della protagonista: dura 75' ma stanca presto.
MEMORABILE: Qual è il modo per penetrare nella corazza emotiva della protagonista?
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 24/12/15 14:39
    Pianificazione e progetti - 22003 interventi
    In dvd (e BR) per Koch Media, disponibile dal 28/01/2016

    http://www.kultvideo.com/DVD.aspx/24694-DVD-The-Girlfriend-Experience-28-01-The-Girlfriend-Experience?__lang=it-IT
  • Discussione Raremirko • 12/03/17 21:50
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    A me piacque molto; un intelligente film indipendente sincero e leggero, con una Grey diversa dal solito :)


    Da non perdere, c'è stasera alle 23 su Rai 4.
  • Discussione Schramm • 8/12/19 14:52
    Risorse umane - 6712 interventi
    qualcuno sa in cosa si differenzia la versione alternativa rispetto a quella cinematografica e può cortesemente fare un riassuntino veloce? non è che mi abbia lasciato addosso un'insopprimibile smania di rivederlo, è anzi uno di quei casi in cui le uova soderbergh mi restano indigeste.
    Ultima modifica: 8/12/19 14:55 da Schramm
  • Discussione Raremirko • 8/12/19 23:15
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    qualcuno sa in cosa si differenzia la versione alternativa rispetto a quella cinematografica e può cortesemente fare un riassuntino veloce? non è che mi abbia lasciato addosso un'insopprimibile smania di rivederlo, è anzi uno di quei casi in cui le uova soderbergh mi restano indigeste.


    Non sapevo neanche esistesse una vers. alternativa; in compenso c'è la serie tv.
  • Discussione Schramm • 9/12/19 17:33
    Risorse umane - 6712 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Schramm ebbe a dire:
    qualcuno sa in cosa si differenzia la versione alternativa rispetto a quella cinematografica e può cortesemente fare un riassuntino veloce? non è che mi abbia lasciato addosso un'insopprimibile smania di rivederlo, è anzi uno di quei casi in cui le uova soderbergh mi restano indigeste.


    Non sapevo neanche esistesse una vers. alternativa; in compenso c'è la serie tv.


    si la trovi opzionabile nel dvd, ma io non ci penso nemmeno.
  • Discussione Raremirko • 10/12/19 22:56
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    Soderbergh, va detto, è però l'unico ad alternare film come questi, coraggiosi ed indipendenti sino al midollo, a patinatissimi prodotti Hollywoodiani.