LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/09/13 DAL BENEMERITO PAULASTER
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Paulaster 12/09/13 10:15 - 2787 commenti

I gusti di Paulaster

Easton Ellis racconta che a Los Angeles la situazione non è migliorata, anzi. Lo sfacelo umano di ricchi paranoici o poveracci pronti a tutto continua, e anche il contorno, una volta luccicante, si fa misero. Schrader incide poco e rende la storia un po’ incollata negli intrecci e plastica nelle interpretazioni. Un’occasione persa anche per la poca enfasi in alcune circostanze chiave come le parti thriller. Deen è irritante e la Lohan rappresenta bene fisicamente l’anima sfatta di chi viene stritolato da una umanità asettica.
MEMORABILE: La villa sulle colline di LA.

Mickes2 17/11/13 13:30 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

La decadenza dell’impero cinema e di riflesso la decadenza di chi vi ha preso (perso) le redini. Invidia, pazzia, vanità, illusioni: gente sola, sperduta sull’orlo del precipizio come un’enorme villa sulle colline di LA. In The canyons c’è l’Ellis di Glamorama ma previo lavaggio all’acqua di rose; ci sono personaggi anonimi e bidimensionali che, volutamente o no, rimandano a un’esilità del meta-racconto fastidiosa e posticcia. Registicamente, tolti qualche movimento della mdp ed entrata musicale, si sfiora clamorosamente il televisivo.

Cotola 17/11/13 23:40 - 7529 commenti

I gusti di Cotola

Non funziona granché né come analisi sociologica, poiché molto banale, né come semplice thriller poiché non avvince e incuriosisce abbastanza. A tratti si parla un po' troppo, di vera tensione ce n'è poca e non basta qualche scena di sesso patinato a migliorare il risultato. Anche gli attori, mediocri, non aiutano ad incidere sul risultato finale. Schrader negli ultimi tempi è discontinuo si sa, ma da uno come lui era lecito attendersi molto di più. Per me, una delusione: mediocre, forse anche un po' meno.

Myvincent 20/11/13 08:05 - 2556 commenti

I gusti di Myvincent

Sesso, palestra, droga e tante, tante bugie per far quadrare i bilanci di esistenze giovanili misere e vuote: ecco in sintesi il quadro di questo desolato (e desolante) film che vorrebbe fotografare la società attuale (in parte ci riesce) e vorrebbe essere un thriller cinque minuti prima dalla fine, facendo un buco clamoroso. Non male gli attori.

Deepred89 28/03/14 02:00 - 3283 commenti

I gusti di Deepred89

Insulso thrillerino con una sceneggiatura che pare un 7gold-movie monco del finale e un cast all'incirca della stessa categoria (a partire da una sfattissima Lindsay Lohan). Schrader ci mette la tecnica e la patina e condisce il tutto con qualche full frontal (maschi vs femmine 3-1), un po' di sesso (con veloce parentesi omosex) e una tonnellata di nulla. Dopo un'ora e mezzo avviene l'agognata svolta thriller ma poi, misteriosamente, il film s'interrompe. Che me ne sia andato alla pausa del primo tempo senza rendermene conto? Mi dicono di no...
MEMORABILE: Durante un'orgia le due donne "spingono" lo stallone Deen a farsi fare un servizietto dall'altro uomo del menage. Tre scene dopo è dallo psicologo.

Digital 9/09/14 08:52 - 1120 commenti

I gusti di Digital

Bistrattato quasi unanimemente, è invece uno spaccato piuttosto efficace della vita di alcuni ricconi che per noia si divertono a fare giochetti sessuali nonché, alla bisogna, uccidere. Il film, avvalendosi di un'ottima fotografia volutamente asettica, ci immerge in un ambiente squallido, con edifici strutturalmente squadrati, spogli, il che riflette la personalità dei personaggi della pellicola, vacui e privi di moralità. Cast perfettamente calato nei rispettivi ruoli, con menzione speciale per l’arrogante manipolatore James Deen.

Didda23 26/09/14 14:24 - 2287 commenti

I gusti di Didda23

L'opera si segnala per la scelta folle e suicida di finire nel momento in cui iniziava a farsi un minimo intrigante, dopo un'ora e mezza di fuffa autoriale che vorrebbe mostrare il lato nascosto dello showbiz fatto di orge, droga, tradimenti, gelosie e opportunismo. Il povero Schrader si impegna a creare una confezione decente, ma è la sceneggiatura a volare molto basso, con dialoghi stucchevoli e scene madri di inusitata vacuità. Per certi versi paragonabile e complementare a Bling ring della Coppola. Delusione al cubo.
MEMORABILE: La svolta thriller e l'incomprensibile chiusura anticipata del film.

Homesick 12/12/14 18:15 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

In questa storia di tare nelle alte sfere dell'industria del cinema - sesso, potere, edonismo, culto dell'apparire, gelosia patologica sino al delitto - il veterano Schrader sa muoversi con passo sinuoso e felpato, sostituendo all'occhio del voyeur avido di eccessi gratuiti quello di un antropologo che osserva e registra; e anche il potenziale erotico del nudo è abortito da una fotografia asettica come i corridoi di un ospedale. Gli attori eseguono appuntino, con Deen intento a caricare di delirio di onnipotenza il suo depravato produttore hollywoodiano. **/**!
MEMORABILE: Le strade grigie e deserte con i cinema chiusi; la confessione di Ryan alla compagna; Gli insulti telefonici di Christian a Ryan.

Nando 25/03/15 18:00 - 3477 commenti

I gusti di Nando

Un thriller patinatissimo che ricorda molto gli anni 80 per le ambientazioni e certe scenografie. La storia è abbastanza risibile, con un finale tronco che lascia sbigottiti e pensierosi. Qualche ripresa appare intrigante, ma complessivamente il tutto porta all anoia. Cameo per Van Sant nei panni dello strizzacervelli, il resto del cast è anonimo a cominciare da una Lohan che più finta non si può.

Giùan 29/03/15 16:34 - 2993 commenti

I gusti di Giùan

A ripensarlo (e nel rivederlo) riemerge con prepotente epidermicità la mesta sensazione dell'occasione sprecata per una "ultimativa" epigrafe sul cinema hollywoodiano, sul "business" che pervade endemicamente l'industria che gira attorno e dentro il far film. Schrader e Ellis compiono il "capitale" peccato di ritrarre il loro soggetto con la stesso sciatto maledettismo nichilista con cui lo giudicano, costruendo un "last picture show" la cui crudezza antiromantica non possiede però alcun etica dello sguardo. Perturbante nelle pieghe dei suoi difetti.
MEMORABILE: I momenti di verità che detonano misteriosamente, estemporaneamente nel corpo (ri)sfatto della Lohan e nello sguardo imperturbabilmente avido di Deen.

Pinhead80 20/05/15 13:31 - 3953 commenti

I gusti di Pinhead80

Interpretato e prodotto dalla stessa Lindsay Lohan (e vedendo il film si intuisce il perché), quest'opera sin da subito evidenzia la sua pochezza. Interpreti irritanti e finti girano tra villoni e case cercando di spiegare in maniera logorroica il nulla. E il film dov'è? Non c'è, quello che emerge è solo noia e bruttura. Anche le scene di sesso fanno pena. Pessimo.

Mco 12/01/16 11:52 - 2151 commenti

I gusti di Mco

Da Bret Easton Ellis l'eros & thanatos che gira intorno alla produzione di un film horror con protagonista un baldo giovane, da più parti conteso. Che ci sia del marcio lo si intuisce già ascoltando i dialoghi strampalati dei protagonisti nella prima sequenza attorno a un tavolo. La musica aggiunge quella sensazione di attesa che accompagna, inquietante, sino al sanguinoso epilogo. La vena di follia pulsa forte sulla tempia di James Deen mentre la Lohan e la Houston esibiscono le loro prorompenti forme a più riprese. Bello e dannato.
MEMORABILE: Il partouze con accenni omoerotici.

Rebis 19/09/16 21:17 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Il cinema è morto. Le sale sono deserte, gli Studios in stato di abbandono. La decadenza è fisica e morale, poiché l'umanità produttrice è persa nel culto di sé stessa, nella manipolazione della vita altrui. Per il suo canto di dolore, Paul Schrader si affida alla penna di Bret Easton Ellis e male gliene incorre perché laddove la regia cerca forme che rispecchino una contemporaneità appiattita nell'auto emulazione, la scrittura arranca goffamente verso il mero sensazionalismo, incapace di definire azioni coerenti per i personaggi, e Deen è davvero poco credibile come novello American Psycho.

Daniela 10/04/18 02:41 - 9410 commenti

I gusti di Daniela

Soggetto e sceneggiatura di Bret Easton Ellis, regia di Paul Schrader: nomi promettenti ma il risultato è men che mediocre. La storia di queste due coppie, dei loro amorazzi e dei loro giochini sessuali patinati da porno soft timido non riesce mai a suscitare interesse ed anche la tardiva svolta thriller non porta da nessuna parte. Ad affossare definitivamente il film, già mal scritto e anonimamente diretto, ci pensano poi gli attori, tanto modesti ed inespressivi (Lohan compresa) da risultare imbarazzanti. Da salvare solo le immagini che accompagnano i titoli di testa, ossia molto poco.

Rocchiola 22/06/20 08:26 - 865 commenti

I gusti di Rocchiola

Dal creatore di Taxi driver e dall’autore di American psycho era lecito aspettarsi qualcosa di meglio di questa inconsistente bolla di sapone il cui senso finale davvero sfugge. Per 90 minuti assistiamo a dialoghi banali conditi con qualche scena di sesso tanto audace da non beccarsi nemmeno il divieto ai 14. E che dire della svolta thriller finale, sinceramente inutile? Sceneggiatura inesistente e attori plastificati. Probabilmente Schrader voleva criticare la Hollywood odierna e forse ci è riuscito realizzando proprio il tipo di prodotto che voleva mettere in discussione.
MEMORABILE: L'omicidio di Cynthia.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Raremirko • 28/11/13 20:57
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Se dovrei segnalare il miglior Schrader dico senz'altro: Hardcore, Il Bacio Della Pantera (assoluto), Mishima e Lo Spacciatore

    Mi deluse assai Affliction, ma e un bel pò che non vedo più una sua opera (pur avendoli quasi tutti in videoteca)

    The Canyons (appena esce in dvd) e sicuramente mio! A prescindere...


    Dici che il suo Bacio della pantera è meglio di quello di Tourneur?
  • Discussione Buiomega71 • 28/11/13 21:01
    Pianificazione e progetti - 21913 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Se dovrei segnalare il miglior Schrader dico senz'altro: Hardcore, Il Bacio Della Pantera (assoluto), Mishima e Lo Spacciatore

    Mi deluse assai Affliction, ma e un bel pò che non vedo più una sua opera (pur avendoli quasi tutti in videoteca)

    The Canyons (appena esce in dvd) e sicuramente mio! A prescindere...


    Dici che il suo Bacio della pantera è meglio di quello di Tourneur?


    Assolutamente sì, fuori da ogni dubbio

    Non solo migliore anni luce dell'originale, ma il fanta sexy horror più viscerale e sanguigno degli anni 80 (che fà il paio con Miriam Si Sveglia a Mezzanotte)
    Ultima modifica: 28/11/13 21:02 da Buiomega71
  • Discussione Raremirko • 28/11/13 22:34
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Se dovrei segnalare il miglior Schrader dico senz'altro: Hardcore, Il Bacio Della Pantera (assoluto), Mishima e Lo Spacciatore

    Mi deluse assai Affliction, ma e un bel pò che non vedo più una sua opera (pur avendoli quasi tutti in videoteca)

    The Canyons (appena esce in dvd) e sicuramente mio! A prescindere...


    Dici che il suo Bacio della pantera è meglio di quello di Tourneur?


    Assolutamente sì, fuori da ogni dubbio

    Non solo migliore anni luce dell'originale, ma il fanta sexy horror più viscerale e sanguigno degli anni 80 (che fà il paio con Miriam Si Sveglia a Mezzanotte)



    Detto da te, allora tengo in considerazione il film, visto che ho letto pareri discordanti; quando vedrò, dirò.

    Anche quello di Tourneur cmq è un cult.
  • Discussione Raremirko • 28/11/13 23:02
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Se dovrei segnalare il miglior Schrader dico senz'altro: Hardcore, Il Bacio Della Pantera (assoluto), Mishima e Lo Spacciatore

    Mi deluse assai Affliction, ma e un bel pò che non vedo più una sua opera (pur avendoli quasi tutti in videoteca)

    The Canyons (appena esce in dvd) e sicuramente mio! A prescindere...


    Dici che il suo Bacio della pantera è meglio di quello di Tourneur?


    Assolutamente sì, fuori da ogni dubbio

    Non solo migliore anni luce dell'originale, ma il fanta sexy horror più viscerale e sanguigno degli anni 80 (che fà il paio con Miriam Si Sveglia a Mezzanotte)


    cmq spero che su Dominion concordi, discreto e nulla più, anche in virtù delle problematiche che ha affrontato.
  • Discussione Buiomega71 • 29/11/13 00:16
    Pianificazione e progetti - 21913 interventi
    Adoro alla follia il remake schraderiano. Quindi ovvio, che per me, sia superiore di netto a quello originale tourneuriano

    Non ho visto Dominion, in quanto mai uscito in Italia (per ora)
    Ultima modifica: 29/11/13 00:19 da Buiomega71
  • Homevideo Buiomega71 • 8/08/14 11:27
    Pianificazione e progetti - 21913 interventi
    In dvd (e BR) per Koach Media, disponibile dal 23/10/2014

    http://www.amazon.it/Canyons-James-Deen/dp/B00MH72AR0/ref=sr_1_415?s=dvd&ie=UTF8&qid=1407489962&sr=1-415
  • Discussione Raremirko • 25/01/17 22:42
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Didda, non capisco, in cosa il film sarebbe complementare al Bling ring della Coppola?
  • Discussione Didda23 • 26/01/17 10:13
    Comunicazione esterna - 5717 interventi
    Nel commento ho scritto:

    "Per certi versi paragonabile e complementare a Bling ring della Coppola."

    Li ho trovati due film molto simili, soprattutto per qunto riguarda la vacuità delle vicende narrate. In entrambi i film c'è uno sforzo estetico, ma entrambe le sceneggiature raccontano storie basate quasi esclusivamente sul nulla. Due film irritanti, da parte di due registi che in altre occasioni hanno saputo dare di meglio allo spettatore.
  • Discussione Raremirko • 27/01/17 22:08
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Didda23 ebbe a dire:
    Nel commento ho scritto:

    "Per certi versi paragonabile e complementare a Bling ring della Coppola."

    Li ho trovati due film molto simili, soprattutto per qunto riguarda la vacuità delle vicende narrate. In entrambi i film c'è uno sforzo estetico, ma entrambe le sceneggiature raccontano storie basate quasi esclusivamente sul nulla. Due film irritanti, da parte di due registi che in altre occasioni hanno saputo dare di meglio allo spettatore.



    Vero, ma c'è comunque chi loda entrambi i film.

    A me Bling ring non dispiacque.
  • Homevideo Rocchiola • 22/06/20 08:29
    Call center Davinotti - 1135 interventi
    Credo che il BD della Koch Media sia ormai fuori catalogo, ma bazzicando tra bancarelle e mercatini lo si può ancora intravedere a prezzi decisamente popolari. Al di là del valore del film altamente discutibile, si tratta di un prodotto tecnicamente di buon livello con video panoramico 2.35 pulito e ben dettagliato. Audio italiano DTS 5.1 chiaro ma un pò bassino.