LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Nonostante il flop registrato in America, CONEHEADS resta fissato nella nostra memoria per via del caratteristico aspetto di questi alieni. L'immagine di Dan Aykroyd e Jane Curtin con le loro teste a cono, che troneggia nella locandina e in ogni immagine del film, è molto caratteristica e indica fin da subito una certa originalità. Non è certo il primo film né l'ultimo, che abbia come protagonisti alieni in gamba ma un po’ “spaesati” (pensiamo al disastroso SPACED INVADERS, ad esempio), però è uno dei pochi che conservi al suo interno tocchi di autentica genialità. Aykroyd che mastica un preservativo scambiandolo per una gomma e fa i palloncini,...Leggi tutto o che va dal dentista per incapsularsì tutti i denti, sono scene non solo divertenti ma ben girate. La caratterizzazione degli alieni teste di cono è fatta con arguzia e ci mostra le loro abitudini particolari inventandosi trovate simpatiche: dormono in verticale, si muovono sempre a velocissimi scatti (e qui il regista gioca bene con la “moviola”), parlano con i loro simili lontani attraverso una buffa maschera. Tutto questo dura però la prima mezz'ora, poi CONEHEADS comincia inevitabilmente a diventare ripetitivo, anche perché una vera storia praticamente non esiste. Per l'intero film si racconta in sostanza la difficile integrazione degli alieni nella società terrestre, con una coda sul pianeta madre che è davvero insopportabile. Insomma: l'intero sforzo di soggettisti e sceneggiatori (tra cui Aykroyd stesso) è stato impiegato nella ricerca dei personaggi, pensando forse di poter girare in futuro dei seguiti. Aykroyd è comunque un alieno simpatico.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Blutarsky 29/08/07 11:11 - 356 commenti

I gusti di Blutarsky

Il film è un adattamento per il cinema di uno sketch del Saturday Night Live. Ritornano gli interpreti originali Aykroyd e Curtin, più una pletora di attori usciti dalla scuola del SNL. L'idea portante del marziano calato nella vita terrestre per la sua ripetività, alla lunga, stanca e il film denuncia tutti i limiti di personaggi e situazioni comiche nate per stare in uno sketch di 5 minuti. Gli attori sono in forma e in alcune momenti un sorriso lo strappano, ma il film è veramente poca cosa.

Michael Richards HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.