LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/06/18 DAL BENEMERITO CAPANNELLE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Capannelle 26/06/18 15:38 - 3667 commenti

I gusti di Capannelle

Ci sono attori reduci da recenti successi e un velleitario tentativo di combinare atmosfere hard boiled, colori da graphic novel moderna e dialoghi tarantiniani. Tanta ambizione partorisce un topolino: i caratteri non reggono il confronto mentre ritmo e coinvolgimento latitano per buona parte del film. Vaughn Stein vorrebbe sbancare il tavolo da gioco ma i movimenti di macchina sono legnosi, dialoghi e sguardi appaiono fintamente trasgressivi e tecnicamente non offre nulla che ecceda un'ordinaria confusione.

Cotola 22/07/18 12:44 - 7330 commenti

I gusti di Cotola

Siamo evidentemente dinanzi ad una pura e semplice tarantinata (ci sono anche citazioni quasi letterali). Ma il problema non è quello: perché in fondo la confezione è buona, il ritmo non mi è sembrato malvagio (io non mi sono annoiato) e la regia, per quanto inutilmente "agitata" e presuntuosa e pretestuosa, accettabile. Il problema è una sceneggiatura che all'inizio sa tenere nascoste le carte, ma poi le mescola troppo pure in modo un po' "truffaldino". E lo scioglimento è tutto sommato banale, forzato (ed anche in questo poco originale: tutto parte da un fischio) e pure un po' gratuito.

Daniela 15/09/18 23:56 - 8968 commenti

I gusti di Daniela

Messosi al riparo dall'accusa di tarantismo di riporto grazie alle sfacciate citazioni, Stein procede con una narrazione sincopata accumulando sequenze dai colori ipersaturi con personaggi ultra-pulp, ambientazioni d'effetto e musiche accattivanti. E' chiaro fin dall'inizio che la "finta bionda" segue un suo piano segreto per cui si da per scontato che siano colpi di scena ma lo scioglimento dell'intreccio è troppo forzato ed effettistico, per cui la sensazione finale è quella della presa in giro. Visivamente godibile per quanto modaiolo e troppo leccato, narrativamente pretensioso e fasullo.

Noodles 27/06/19 23:14 - 756 commenti

I gusti di Noodles

Cast e confezione buoni non servono a salvare un film girato presuntuosamente, con la mezza convinzione che si tratti di un lavoro geniale quando di geniale non ha nulla. È tutta un'imitazione di Quentin Tarantino, specialmente i dialoghi (in realtà ben lontani dall'originale). Si vuole creare un intreccio interessante, ma la confusione e la scontatezza regnano. Buono il duetto tra Margot Robbie e Simon Pegg. Vaughn Stein è al suo primo film. Avrà tempo di rifarsi.

Rufus68 4/08/19 22:37 - 2983 commenti

I gusti di Rufus68

Inutilmente lambiccato, leccatissimo nel suo finto essere eversivo e profondamente fasullo. Pare che Stein si rifaccia a Tarantino e Rodriguez ma, non avendone i mezzi espressivi (a loro volta assai sopravvalutati), il film risulta solo una fiacca e irritantissima derivazione: inevitabile destino degli epigoni trendy, dimenticati in pochi attimi. Sulla trama noir-gialla è meglio soprassedere. Antipatica la Robbie.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.