Tentazioni (ir)resistibili - Film (2012)

Tentazioni (ir)resistibili

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/10/14 DAL BENEMERITO VICCROWLEY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Viccrowley 11/10/14 01:15 - 814 commenti

I gusti di Viccrowley

Le dipendenze (soprattutto da sesso) ai giorni nostri viste attraverso la lente di una commedia romantica con punte di amarezza. Buono il cast, con in testa gli ottimi Ruffalo e Robbins e il plus di una radiosa Paltrow, inseriti nell'abusata ma sempre efficace cornice newyorkese. I dilemmi, che siano di coppia, familiari o edipici accompagnano un gruppo di personaggi parecchio umani e con i quali si entra facilmente in empatia. Mezzo pallino in meno per il finale esageratamente conciliante.
MEMORABILE: La Paltrow in lingerie...

Mickes2 18/10/14 12:46 - 1669 commenti

I gusti di Mickes2

Commedia abbastanza spigliata e frizzante che affronta il tema della dipendenza da sesso con modalità comunque non troppo convincenti, al di là dei copiosi clichè che la dominano. Ma volendo mettere questi ultimi da parte, rimangono meritevoli lo sfondo amaro delle vicende (e le tanto vere quanto comiche schegge di follia che si porta dietro), il personaggio di Josh Gad e la piccola parte assegnata a una sorprendente Pink.

Hackett 19/10/14 11:16 - 1842 commenti

I gusti di Hackett

Il film ha il pregio di unire in una commedia agrodolce, gradevole e intelligente la non semplice tematica delle ossessioni sessuali unita alla stereotipata situazione delle terapie di gruppo. Grazie a un team di interpreti davvero capaci e una sceneggiatura che ogni tanto riesce ad alleggerire la situazione, l'operazione riesce fino in fondo. Tra cadute e risalite, strizzate d'occhio alla commedia sentimentale anni '90, comunque senza mai annoiare.

Pinhead80 14/01/15 15:42 - 4375 commenti

I gusti di Pinhead80

Tre persone affette da sesso-dipendenza affrontano la loro malattia in maniera differente. Tra uno sforzo e l'altro troveranno amore, amicizia e affetti perduti. Un film che alterna momenti divertenti ad altri molto intensi. Blumberg confeziona una commedia intelligente, che sfrutta un'argomento curioso in maniera sobria mettendo in primo piano gli stati d'animo e le difficoltà dei protagonisti.

Galbo 17/05/15 09:58 - 11981 commenti

I gusti di Galbo

Debutto alla regia per un celebre sceneggiatore, che racconta una storia di "sex addiction" che si svolge in una New York poco turistica e molto "in interni" ed è affidata ad un bel gruppo di attori, tra i quali spiccano Mark Ruffalo e Tim Robbins. Lodevole il riuscito tentativo di alternare i momenti più intensi a quelli brillanti che stemperano la tensione e che si deve ad una sceneggiatura equilibrata.

Lou 20/10/16 23:13 - 1094 commenti

I gusti di Lou

Un cast di buon livello per una commedia semi-seria sul delicato tema delle dipendenze sessuali, con personaggi coinvolti in situazioni di forte disagio emotivo, che producono esiti a tratti drammatici e a tratti divertenti. Qualche caduta di stile, quasi inevitabile considerato l'argomento. La coppia Ruffalo/Paltrow si distingue per simpatia ed espressività, contribuendo in modo determinante al valore al film. Finale un po' troppo conciliante.

Kinodrop 5/11/16 19:14 - 2438 commenti

I gusti di Kinodrop

Trattare un tema relativamente marginale come le psicosi sessuali attraverso l'abusato cliché del centro di recupero, dell'autoanalisi di gruppo eccetera, pone questa commedia in un confine indecidibile, dove non si intravede né autenticità né tantomeno credibilità. Un campionario di storie(lle) parallele standardizzate che restano tali senza mai amalgamarsi, se non ricorrendo nel finale a una normalizzazione sentimental-familiare. Ne risente la recitazione, accademica e meccanica nonostante il cast altisonante. Stucchevole e snervante.

Urraghe 10/03/20 00:10 - 75 commenti

I gusti di Urraghe

Il racconto di un gruppo di dipendenti dal sesso in formato commedia americana. Sceneggiatura leggera, in senso buono, nonostante l’argomento tutt’altro che facile con una buona descrizione delle loro debolezze, solitudini e contraddizioni. Gli attori sono all’altezza e regalano momenti di buon cinema. Rimane una percezione piuttosto superficiale del problema, ma è un film da vedere. Positivo.
MEMORABILE: "Il cancro induce empatia, quello che ho avuto io soltanto giudizi".

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 30/10/14 23:01
    Scrivano - 9946 interventi
    Dal 3 Dicembre 2014 in DVD per Minerva Pictures.