LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/02/16 DAL BENEMERITO NANDO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Nando 27/02/16 09:37 - 3498 commenti

I gusti di Nando

Le vicende di cinque napoletani alle prese con il furto in un caveau di una banca. Toni goliardici miscelati con situazioni più seriose e un clima claustrofobico che si respira nei lunghi confronti tra i protagonisti. Dialetto napoletano abbastanza comprensibile nonostante non vi siano scenografie che rimandino alla città. Discreto, con finale purificatorio.

Capannelle 9/07/16 22:59 - 3787 commenti

I gusti di Capannelle

Discreto, magari non sfrutta tutte le sue potenzialità e può essere tacciato di essere derivativo, ma dimostra di saper dosare i cinque protagonisti in un mix grottesco-drammatico che regge fino alla fine. Dalla figura del fotografo venditore di sogni di serie B al faccione serafico del grande Peppe Lanzetta, il tutto espresso in napoletano stretto che abbisogna spesso di sottotitoli.

Galbo 26/07/16 07:23 - 11525 commenti

I gusti di Galbo

Crime movie con venature di commedia ambientato a Napoli. Benché la città non sia riconoscibile (il film è girato molto in interni), la pellicola ha una forte connotazione regionale, espressa soprattutto dalla caratterizzazione dei personaggi, cinque balordi alle prese con un affare più grande di loro. Nel complesso piacevole, è un po' limitato dal compiacimento del suo regista che talvolta cerca l'effetto stilistico, a scapito della sostanza narrativa del film. Non male.

Joker1926 23/03/17 22:16 - 8 commenti

I gusti di Joker1926

Guido Lombardi alla regia cerca di proporre al pubblico una storia di criminalità napoletana, fra situazioni strane e personaggi ancora più particolari. Una sorta di mix: dramma, sangue e una specie di ironia, definibile come nera. La trama funziona, ma non è geniale. Nulla di nuovo. Cliché strutturali vecchi. La solita banda che cerca il colpo del secolo. Rimane di buono ben poco; giusto qualche scena. Nota positiva Giuseppe Lanzetta: prova cruda ma efficace.

Il Dandi 5/11/17 11:32 - 1899 commenti

I gusti di Il Dandi

Cast e realismo linguistico "gomorriano" condito con un certa nostalgia fashion da revival anni '70 per un regista dalla solida identità partenopea: thriller con venature da commedia o viceversa? Alcuni passaggi narrativi (l'incipit, il flashback) sono riusciti, altri (il "triello" leoniano finale) appaiono virtuosismi gratuiti e mostrano come l'omaggio al polizottesco sia sempre più spesso un alibi per velleità autoriali non così alternative come si vorrebbe.
MEMORABILE: "La latitanza sai è come il vento", cantata sull'aria de "La lontananza" di Modugno.

Alex1988 25/11/20 18:32 - 682 commenti

I gusti di Alex1988

Operazione post-gomorriana messa a punto dal regista partenopeo Guido Lombardi, qui al suo secondo lungometraggio dopo l'esordio con Là-bas - Educazione criminale, molto più vicino, stilisticamente, al Gomorra di Garrone, pur trattando di malavita africana. In questo caso, si tenta un'operazione in stile Le iene: una banda di cinque uomini vogliono rapinare il caveau di una banca. Naturalmente, qualcosa andrà storto. Il tentativo è sicuramente apprezzabile, ma manca la brutalità del cinema di genere anni '70. Anche le due sparatorie al ralenti stonano un po'. Nulla di epico.

Guido Lombardi HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.