Supervixens

Media utenti
Titolo originale: Supervixens
Anno: 1975
Genere: erotico (colore)
Regia: Russ Meyer
Note: Sorta di seguito di "Vixen"
Numero commenti presenti: 20

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 28/04/07 16:49 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Trucissimo poliziotto tenta ripetutamente di accoppiarsi con vicina tettona. Esacerbato dall'insuccesso dovuto a sue disfunzioni, la uccide e scarica la colpa sul di lei marito, che fugge... Delirio di Russ Meyer, fra poppe extralarge, falli (fintissimi) elefantiaci, iper-violenza (la sequenza dell'uccisione della bellona è incredibile) e vari altri eccessi. Cinema in acido, una sorta di quintessenza del drive-in movie, un po' tirato per le lunghe. Il cattivo è Charles Napier, valoroso caratterista del cinema USA.

Lattepiù 20/07/07 14:04 - 208 commenti

I gusti di Lattepiù

Il più surrealista tra i film di Meyer. Sarà esagerato, ma ci vedo anticipate alcune suggestioni del lynchiano Strade perdute. Un viaggio folle e lisergico in un'America provinciale piena di insidie e popolata di fameliche maggiorate. Sesso fumettistico si mescola a umorismo surreale e brutali esplosioni di violenza in maniera più che mai libera. Per tutti gli amanti delle grandi tette, è una vera festa, potendo contare su un cast tra i più clamorosi mai visti in un film di Russ Meyer. Divertente ma a tratti veramente enigmatico.
MEMORABILE: Tutta la parte alla fattoria con Uschi Digard è molto divertente e "stimolante". Notevole la resa dei conti con la dinamite.

Undying 2/10/07 14:18 - 3816 commenti

I gusti di Undying

Shari Eubank è la "tettona" soprannominata Superclito (!), moglie del fessacchiotto Clint (Charles Pitts), marito dall'aspetto di tontolone, ma circondato da donne che le piovono addosso con i loro abbondanti seni. La SuperVixen dal clitoride facile viene presa di "mira" dal poliziotto Harry (Charles Napier), che l'affronterà in un finale cartoonistico, mèmore dei prodotti Loooney Tunes (Silvestro e Willy Coyote su tutti). Incredibile divertissement, girato a mò di metacinema (nel finale Meyers appare dietro le rocce con cinepresa!). Piccante.

Capannelle 9/08/08 15:47 - 3994 commenti

I gusti di Capannelle

Meyer ha ormai scelto di dare un risvolto più frivolo alle sue storie, ma il mestiere è sempre buono. Il film si lascia vedere e certe scene con la Eubank e la Digard sono intriganti. Sempre presente il giusto tasso di follia (si veda la fine di Clito) anche se il finale a mo' di fumetto mi pare esagerato.

Elsup 28/07/09 15:14 - 140 commenti

I gusti di Elsup

Secondo episodio erotico/pop di Russ Meyer, un prodotto frivolo e grottesco, molto meno serio nelle tematiche rispetto a Vixen ma con un abbondante repertorio di seni prosperosi. Le scenette si fanno leggermente un po' più hot e anche la violenza si ritaglia un posticino nel film. Godibile.

R.f.e. 1/05/10 15:30 - 816 commenti

I gusti di R.f.e.

Quando vidi questo film per la prima volta in un cinema della provincia savonese (nel 1978), poco conoscevo del porno-soft "comico" (non ricordo proprio se all'epoca avevo già scoperto Flesh Gordon e la serie danese dei "Tegn"). Comunque, mi divertì molto e in seguito cercai di trovare atri Meyer, che però - escludendo l'inedito "Cherry, Harry and Raquel" del 1970 - non mi fecero lo stesso effetto (forse perché non ero più un ragazzino...). Senz'altro un cult-movie della mia adolescenza.

Homesick 14/05/10 17:34 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Fumettistico, surreale, sessuomane: enchiridio del pensiero e dell’estetica di Meyer, che in un pirotecnico montaggio ripropone i suoi casolari ai margini del deserto ove si scatenano eroine dai seni XXXL per sfidare o sottomettere - al ritmo di musiche diffuse diegeticamente da radio e dischi - uomini tonti, gelosi, folli o impotenti. L’esplosivo gran finale cita sia Motorpsycho! che i cartoni animati di Willy Coyote. Superlativo Napier, in una delle sue interpretazioni più caratterizzanti di poliziotto rude, violento e guerrafondaio; doppio ruolo “super” per la Eubank.
MEMORABILE: Il lungo, floscissimo(e fintissimo) pene di Napier.

Deepred89 28/04/11 22:33 - 3458 commenti

I gusti di Deepred89

Forse il film che meglio sintetizza il cinema di Russ Meyer: attrici prosperose, volti maschili tipicamente da b-movies (inespressivi ma caratteristici), comicità surreale e fumettistica, scene erotiche comicamente eccessive, trama sconnessa e ripetitiva, regia semplice ed effettistica, montaggio veloce, ambientazioni che più americane non si potrebbe (il lontano ovest rappresentato nella sua essenza), frecciate antimilitariste. Senza dubbio un filmetto, per giunta dalla durata eccessiva, ma viste le premesse sarebbe un peccato perderselo.

Giacomovie 3/06/11 20:02 - 1371 commenti

I gusti di Giacomovie

La parola "super" racchiude tutte le componenti di questo sorprendente film erotico. Russ Meyer, dopo il provocante Vixen, eleva al superlativo i temi a lui cari e ci mostra una figura femminile che rappresenta l’apice dell’eccesso. Non solo nelle forme, sempre più super-abbondanti, o nei nomi (SuperAngelica, SuperLorna), ma anche nella bramosia super-vorace. Gli uomini al confronto diventano semplici figurine di contorno. Assicura un ritmo elevatissimo, belle sequenze on the road e momenti di suspence (con un gustoso momento splatter). Cult.

Herrkinski 14/06/11 01:52 - 6275 commenti

I gusti di Herrkinski

Lo stile di Meyer è ormai entrato di diritto nella storia del cinema e questo film è probabilmente tra i suoi più riusciti. Definirlo un film erotico sarebbe riduttivo. Meyer mette in scena un campionario di follie assortite dal ritmo cartoonesco, dove persino le sequenze sleazy con protagoniste le solite maggiorate non possono esser prese troppo sul serio. Per non parlare delle esplosioni di violenza inaspettate, i dialoghi incredibili (volgarissimi nel doppiaggio italiano), le corse in dune-buggy, le location da Willy il Coyote... Delirante!
MEMORABILE: L'omicidio ultra-brutale della ragazza; il finale; la parte in fattoria.

Russ Meyer HA DIRETTO ANCHE...

Cotola 19/06/11 10:37 - 8190 commenti

I gusti di Cotola

Divertente e "porcello" come molti film di Meyer, può contare anche su un gran ritmo, altra caratteristica tipica dei film del regista. Stile da fumetto ma anche da cartoon (c'è più di qualche reminiscenza di Willy e Beep-beep), ottimi il montaggio e la fotografia (dello stesso Meyer) e poi ci sono tante figliole belle e polpose da stropicciarsi gli occhi. Come sempre anche gli ambienti hanno importanza nei film di Russ. Mandate il cervello in vacanza e godetevelo.

Luchi78 26/01/12 13:10 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Un Meyer ironico e come al solito votato alle super-tette, con una dose aggiunta di violenza sadica che non gli riconoscevo. Trama di una certa consistenza e finale cartoonistico che non guasta, nel contesto surreale di tutto il film. L'erotismo per Meyer gira sempre attorno a questo ragazze in piena salute, ninfomani fino all'osso e per le quali gli uomini si riducono o a zerbini o a folli assassini. È come un marchio di fabbrica: può piacere o meno ma rimane pur sempre un puro divertimento.

Ecc.danilo 27/05/14 18:41 - 18 commenti

I gusti di Ecc.danilo

Mi ha molto divertito e non ha mancato di darmi l'idea di quell'America che più mi affascina, propria dei film degli anni settanta. Il protagonista è perseguitato dalle donne e potrebbe essere invidiato da qualunque uomo. Alcune situazioni, per la demenzialità con cui si compiono, mi ricordano quasi un cartone; non mancano ovviamente le maggiorate...

Pinhead80 13/08/15 19:00 - 4198 commenti

I gusti di Pinhead80

Un uomo viene suo malgrado incastrato e accusato dell'omicidio della sua compagna super Angelica. Fuggirà per non essere ingiustamente arrestato. Uno dei film di Russ Meyer con il numero più alto di bellissime maggiorate. Donne che farebbero impazzire qualsiasi uomo. Tutto è super: i nomi delle protagoniste, le loro misure e le scene di follia che si susseguono una dopo l'altra. Anche la trama riesce a essere avvincente. Un film che è in pratica la messa in scena delle fantasie di moltissimi uomini.
MEMORABILE: L'uccisione di super Angelica; Tutte le donne protagoniste.

Faggi 23/10/16 12:39 - 1523 commenti

I gusti di Faggi

È chiaro che Russ Meyer deve essersi divertito molto a girare questo giocattolo per adulti, sessuocentrico e umoristico, dove gli è stato possibile concentrare la sua idea di cinema popolare e iperbolico, che strizza l'occhio al linguaggio del fumetto e dei cartoni. Conta non poco che anche lo spettatore si diverta e qui si va sul sicuro: l'operazione può dirsi più che riuscita. Talvolta c'è il rischio del loop, ma cosa importa? È un oggetto godibile in tutto e per tutto, guai a stocere il naso.

Jurgen77 25/10/16 16:49 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Meyer nella sua forma più delirante e demenziale. Tette e tettone a go go per un film che farà la felicità degli innumerevoli amanti delle super maggiorate. Violenza, volgarità, sesso e attori maschili paradossali. Trama come al solito allucinata e finale cartoonesco. Acido, psichedelico e tettomane all'inverosimile!

Pessoa 15/12/16 01:25 - 1875 commenti

I gusti di Pessoa

L'America secondo Meyer, quella della provincia ottusa e credulona, che quando il film uscì raramente approdava nelle sale cinematografiche. In questo coacervo di psicosi quotidiane si sviluppa il delirio visivo in cui sullo schermo appare di tutto, dallo splatter al semiporno, rigorosamente filtrato dalla folle ironia del regista. Segnalerei una buona prova della Eubank e di Napier e tutto sommato anche Pitts riesce a essere credibile in una parte non facile. Si astengano tutti coloro cui piacciono i seni piccoli...
MEMORABILE: L'omicidio di SuperAngelica che cita Psyco; Le mille citazioni colte sparse per il film.

Paulaster 27/11/17 10:10 - 3415 commenti

I gusti di Paulaster

Superdotato e ingenuo ragazzo è in fuga per un omicidio che non ha commesso; troverà sulla sua strada numerose fanciulle vogliose. Il sesso resta sempre una priorità e viene proposto giocosamente attraverso forme procaci; il clima patinato richiama un eros alla Playboy (la rivista, inquadrata in una scena) più immaginato che guardato. Meyer si avvale di un gran ritmo funzionale anche nelle scene di violenza (al limite del pulp). Ambienti che richiamano situazioni hot (la pompa di benzina, il granaio) e il deserto per la resa dei conti.
MEMORABILE: "Sono cresciute con il nostro amore" (riferito ai seni prosperosi); Il muscolo dell’amore; L’inseguimento in Dune Buggy nel deserto.

Il Dandi 1/01/19 12:54 - 1917 commenti

I gusti di Il Dandi

Se non bastasse la moltiplicazione numerica e nominale delle giunoniche eroine, Meyer stesso lo definì "la somma" (e non - si badi - la sintesi) di tutto il suo cinema. Supervixen è un incubo visionario sulla più profonda America provinciale dell'epopea hippie, in cui la violenza più sadica e la comicità più demenziale convivono senza contraddizione. Dialoghi e montaggio da cartoon, come l'iconica interpretazione del poliziotto cattivo Charles Napier. Un pilastro, copiatissimo da Oliver Stone e Tarantino.
MEMORABILE: La radio nella vasca da bagno; I candelotti di dinamite tra le gambe.

Kinodrop 12/01/22 18:59 - 2090 commenti

I gusti di Kinodrop

Commedia b-movie all'ennesima potenza che ripropone la "poetica" popputa di Meyer in una girandola di situazioni alla rovescia, in cui donne prosperosissime dominano in vari modi le loro prede superdotate. L'intento dissacrante e ironico è raggiunto senz'altro e l'aspetto erotico, paradossalmente è quasi secondario di fronte alle assurdità delle tante gag cartoonistiche e a una tipologia di location e di paesaggi che richiamano un po' il mito del far west cinematografico, con qualche tocco cruento ma giocoso e un finale scoppiettante. Simpatica la scelta delle musiche.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.