Star wars: L'ascesa di Skywalker

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Star Wars: Episode IX - The Rise of Skywalker
Anno: 2019
Genere: fantascienza (colore)
Note: Segue "Star wars - Gli ultimi Jedi" (2017).
Numero commenti presenti: 21
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Se IL RITORNO DELLO JEDI era stata una chiusura eccentrica, imperfetta ma onesta nel concludere le vicende aperte fin lì senza rinunciare a belle invenzioni spettacolari, se LA VENDETTA DEI SITH aveva portato a compimento in modo inaspettatamente grandioso e superbo una seconda trilogia nel complesso controversa, L'ASCESA DI SKYWALKER mette la parola fine all'intera saga restando coerentemente nella modestia di una terza fase in cui strizzare l'occhiolino ai fan dimenticando di lasciarci un po' d'anima sembra esser stato il motivo trainante. Privi di personaggi realmente carismatici come lo...Leggi tutto era stato il Christensen dei tre prequel o l'intero cast o quasi della trilogia storica, i sequel targati Disney si affidano al bel viso dell'ultima jedi rimasta: Rey (Ridley) socchiude gli occhi per acquistare intensità nello sguardo, si mostra in mille primi piani nel tentativo di recuperare con il fascino le carenze di profondità che affliggono chiunque abbia calcato il set di STAR WARS in questi ultimi anni, ma resta una splendida bambolina che riesce difficile identificare in un ruolo tanto importante. La prima parte del film, nelle prevalenti sequenze action, mette in luce un montaggio irritante, ipercinetico che nasconde una storia ridotta all'osso da mascherarsi dietro un nugolo di nomi, volti e pupazzi digitali in cui chi ancora fa la miglior figura è non a caso il C3-PO che ci si porta dietro dall'episodio I (poi IV) assieme al suo amico R2-D2 (che un tempo in Italia si chiamava C1-P8 ma questo è un altro discorso). La vera svolta spettacolare, in cui Abrams ha finalmente modo di far valere il proprio talento, si ha con la scoperta del relitto della Seconda Morte Nera, adagiato enorme tra le onde altissime di un mare in tempesta e che Rey da sola raggiunge per recuperare da lì il dispositivo che svela l'ubicazione di Exagol, il pianeta dove è nascosta l'intera temibile flotta ricostituita dell'ex Imperatore Palpatine, le cui astronavi sono ognuna in grado di distruggere interi pianeti (ai tempi era stata una conquista epocale della prima Morte Nera, mica roba da tutti!). E' qui che Rey avrà un intenso scontro a colpi di spada laser con il figlio di Han Solo e della principessa Leia, quel Ben più noto come Kylo Ren (Driver). Sono le sequenze più suggestive e singolari del film, che da qui in avanti recupera parzialmente l'epica della saga con l'apparizione di un invecchiato Harrison Ford (toccata e fuga) e di un Mark Hamill semitrasparente. Sono comunque sempre Rey e Ben al centro di ogni snodo significativo, perché la truppa di combattenti “buoni” composta da Poe (Isaac), Finn (Boyega), l'immancabile Chewbacca, il ritrovato Lando Calrissian (Williams) e da una serie di anonimi piloti da mandare allo sbaraglio poco dice e poco fa per lasciare il segno. Di tanto in tanto qualche bell'invenzione visiva ci fa tornare alla mente le potenzialità della saga, qualche apertura dark nobilita le fasi di passaggio, ma alla fine ci si consuma in attesa di un gran finale che non ha un vero inizio e si rivela caotico quanto dispersivo. L'attacco in massa non ha nulla della tensione che si respirava in altri capitoli (per tacere dell'insuperato modello, naturalmente) e si risolve in scipiti bombardamenti in campo lungo o ridicoli sbarchi pirateschi in corsa sui ponti esterni delle astronavi. Lo schema pare smaccatamente preordinato in partenza (i giusti minuti minuti per i duelli a spade laser, un po' di lacrime e svelamenti di improbabili parentele, guasconate da quattro soldi, rullate continue del droide a sfera BB-8 che rotola ovunque...) come se a mancare fosse proprio la genuinità di un tempo, come se l'universo di STAR WARS procedesse geometricamente per poi crescere d'improvviso entropicamente fino a implodere in un nulla cosmico prima di scomparire definitivamente. Mancano insomma le idee che sappiano rendere memorabile il film (se escludiamo le scene sul relitto della seconda Morte Nera) e ci si adagia senza fantasia nel ricalco del già visto, modificandolo appena sperando che basti lavorare di montaggio per dare l'idea di avventura incalzante. Le due ore e venti non si sentono ed è un buon segnale, ma si esce con la sensazione di aver assistito a un capitolo qualsiasi di una saga che nell'ultima trilogia ha perso l'unicità che ogni film sapeva mostrare rispetto ai precedenti.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/12/19 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 31/12/19
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mtine 28/12/19 10:46 - 224 commenti

I gusti di Mtine

Dell'inutilità di fondo di questa nuova trilogia si è già detto abbastanza, così come dell'approssimazione nella produzione e nella scrittura dei tre film. Ad Abrams l'arduo compito di tirare le fila in maniera almeno dignitosa: il suo film centra l'obiettivo ed emoziona a tratti, nonostante si debbano chiudere anche entrambi gli occhi di fronte a numerose incongruenze, a una prima parte didascalica, a resurrezioni posticce, a cambi di rotta spericolati, soprattutto rispetto al precedente capitolo. Guardabile, ma si fatica a definirlo un bel film.

Puppigallo 27/01/20 12:18 - 4488 commenti

I gusti di Puppigallo

L'influenza (nefasta) Disneyana si sente eccome; e questo inquina una saga, che aveva già perso parecchi colpi, diventando troppo simile a altri fantaprodotti realizzati in serie. Fortunatamente però, qua e là ci sono sprazzi di antico splendore, ma non certo quando si ripropongono, come la peperonata il giorno dopo, personaggi del luminoso passato. Una cosa è certa, il vero filo conduttore con i primi episodi è dato dalle problematiche parentele dei protagonisti. Il finale (con la gara di salvataggi alla volemose bene) è piuttosto deludente. Vedibile e nulla più.
MEMORABILE: Il robot ritarato su Primo Ordine; La protagonista influenza gli assaltatori e loro: "Grazie al cielo siete qui, benvenuti!"; Il robottino molestato.

Rambo90 19/12/19 00:00 - 6278 commenti

I gusti di Rambo90

Il finale di una saga importante per la cultura pop, rovinato da un eccesso di fan service e dalla voglia pazza di mischiare le carte con colpi di scena mal spiegati, implausibili e a volte ridicoli. La macchina spettacolare funziona ma è mal servita da una sceneggiatura sbrigativa, che invece di chiudere i conti mette altra carne al fuoco. Ritorni ingiustificati (Lando) alternati ad altri d'effetto che commuovono anche ma poco possono contro la demenza dell'insieme. Verso la fine si vira poi decisamente verso la soap opera.

Trivex 30/12/19 09:42 - 1474 commenti

I gusti di Trivex

Dopo il discreto passo falso precedente, la saga chiude con "forza" e ritrova ritmo, storia e passione. Grandi effetti speciali che costruiscono momenti esaltanti si uniscono perfettamente alla ritrovata spiritualità della "forza", con i contendenti che nel loro duello ben rappresentano il bene e il male in una potente dimensione religiosa non tradizionale. La battaglia finale è epocale, anche se forse la conclusione, comunque non imprevedibile, avrebbe meritato qualche sviluppo ulteriore. Chissà, però, se le "Guerre Stellari" sono davvero finite...
MEMORABILE: Il mare furibondo; La battaglia tra le flotte.

Maxx g 29/12/19 23:59 - 491 commenti

I gusti di Maxx g

A volte è utile guardare film con dubbi piuttosto che entusiasmi. Se ne può restare piacevolmente sorpresi. Rispetto ai precedenti, questo Star wars appare maggiormente lineare e tutti gli ingredienti del genere sono presenti, anche se è inevitabile toccare (eufemismo) la retorica. Rimane un film da vedere, anche se sicuramente i fans maggiormente accaniti ne avranno da ridire. Cameo per Harrison Ford. Valido anche se non si ama troppo la fantascienza.

Modo 20/12/19 01:46 - 817 commenti

I gusti di Modo

Si chiude la trilogia Disney e una "favola" che si è protratta per oltre quarant'anni. In mezzo secolo il mondo è cambiato e non poteva essere che così anche per la saga spaziale più amata. Accontentare ormai tre generazioni non è semplice. L'ultimo episodio cerca di riordinare le fila riuscendoci nonostante un montaggio assai frenetico, specialmente nella prima ora. Il messaggio originale di Lucas non è stato stravolto, gli ingredienti base sono rimasti. Visivamente è uno spettacolo e i personaggi principali non deludono.

Buiomega71 22/12/19 10:51 - 2213 commenti

I gusti di Buiomega71

E l'ultimo episodio si illumina di immenso. Abrams (da vero fan) resta fedele allo spirito lucasiano (moltissimi gli omaggi, tra cui gli Ewoks e due giovani Luke Skywalker e Leia), mettendoci di mezzo pure I Goonies (la mappa). Denso di lati oscuri e quasi horror (il tenebroso antro di Palpatine) e con stoccate a dir poco geniali (i resti della "putrida" Morte Nera) nonché impreziosito da momenti visivi mozzafiato (il duello tra Rey e Kylo Ren sullo sfondo del mare nero in burrasca). Tra il terrifico (il volto malefico di Palpatine) e il meraviglioso una chiusura degna della saga.
MEMORABILE: Il mostruoso serpente guarito da Rey; Il braccio meccanico che "muove" Palpatine; La teca con Snoke stile quarto Alien; Il doppio oscuro di Rey.

Fabbiu 22/12/19 02:21 - 1927 commenti

I gusti di Fabbiu

Conclusione della trilogia per la terza generazione, con toni più incalzanti da avventura e azione e una dose minore del solito umorismo. Il capitolo precedente aveva avviato la saga verso eventi che almeno andavano oltre l'impianto prettamente ammiccante e nostalgico dell'episodio 7, mentre qui, tra personaggi nuovi che interagiscono con quelli old (ancora?) la lotta sembra, più che della forza contro il lato oscuro, quella tra le necessità di fan service e l'esigenza di aggiungere qualcosa (anche di buono in realtà, ma con poco entusiasmo.

124c 23/12/19 02:04 - 2756 commenti

I gusti di 124c

La regia, nuovamente affidata a J.J. Abrams, chiude la trilogia iniziata nel 2015 cercando di fingere che l'episodio 8 di Rian Johnson non sia stato girato, ma il ritmo è frenetico e confuso, specie nella prima parte e i ritorni di vecchie glorie, come il Lando Carlissian di Billy Dee Williams, spesso non compensano gli sforzi. Se la trilogia prequel era una pessima full immersion nel digitale, questo film è Star Wars in stile Avengers Endgame, anche se si basa tutto su ritorni impossibili, figli di, nipoti di e conversioni jedi forzate.
MEMORABILE: Il fato del generale Leia Organa (sigh); Han Solo diventa un fantasma della forza (doppio sigh); Il cattivo che tira le fila di tutto (triplo sigh).

Lucius 25/12/19 00:47 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Ottima chiusa: probabilmente il più emozionante della serie. Abrams si supera, sostituendo mondi lontani con una struttura narrativa coinvolgente e ben articolata. Adam Driver, perfettamente calato nella parte, folgora, come la sua conversione. E pian piano, come pezzi di un puzzle, tutto si incastra alla perfezione, delineando la parola fine della saga cinematografica fantascentifica per eccellenza. Un'inversione di rotta all'insegna dell'amore eterno, tra battaglie mozzafiato e spettacolo potente e prorompente. Adrenalinico.

Belfagor 2/01/20 23:50 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

Se non avesse dovuto riparare i danni causati dal capitolo precedente, questa conclusione sarebbe stata uno dei film migliori della serie. Invece è tutto affrettato, anche a causa della durata insufficiente e molti elementi importanti non sono spiegati a dovere. Anche il ritorno di Palpatine, per quanto esaltante, sembra una scelta narrativa dell'ultimo minuto. Nel complesso i nuovi arrivati non ricevono il giusto trattamento (in particolare, Hux passa da giovane Tarkin a macchietta) mentre l'operazione nostalgia va a segno.
MEMORABILE: Il momento padre-figlio; La scena finale, ruffiana ma dovuta.

Metuant 29/12/19 21:44 - 454 commenti

I gusti di Metuant

Non facile da giudicare. Da una parte abbiamo un chiaro esempio di fan service e di sceneggiatura disordinata che mette troppa carne al fuoco risolvendo eventi cruciali in meno di tre minuti e senza spiegazioni; dall'altra invece abbiamo il finale intensissimo, spettacolare ed emozionante di una saga che ha imperversato alla grande per 42 anni, sentimento che alla fine fortunatamente prevale. Molti difetti, è vero, ma alla fine passano in secondo piano.
MEMORABILE: Palpatine redivivo nel pianeta sith; Le voci degli jedi morti; Il finale in un luogo ben conosciuto.

Xamini 2/01/20 21:22 - 993 commenti

I gusti di Xamini

Il linguaggio evolve, quello cinematografico non è da meno e fa propri i ritmi vertiginosi delle nuove tecnologie: la sovrabbondanza di input si metabolizza in deficit d'attenzione e film come questo Episodio IX sembrano soffrire d'ansia d'attenzione. Ritmi ingiustificatamente frenetici, corse continue, montaggi conseguenti, assenza di momenti riflessivi o di approfondimento. Ad Abrams non importa spiegare, procede per la via veloce, citando qualsiasi cosa a uso dei fan, Ewok inclusi. Star Wars è morto con Episodio VI. Rimangono i colori, il senso di fiaba, che sotto Natale producono un sorriso.

Tarabas 3/01/20 11:21 - 1681 commenti

I gusti di Tarabas

Maledetto Lucas. Ci ha rapiti ragazzini e siamo ancora ostaggi, costretti ad andare al cinema per vedere due film brutti quanto inutili, appendici di una saga leggendaria che già nella sua seconda incarnazione aveva dato più perplessità che soddisfazioni. Il film che chiude il ciclo ondeggia tra interminabili momenti Playstation e cose migliori, quasi all'altezza del modello (la Morte Nera inabissata, il finale). Fortissima la sensazione di aver sprecato malamente un budget con cui si sarebbe potuto fare molto di più. Grazie comunque, George.

Thedude94 14/01/20 00:30 - 522 commenti

I gusti di Thedude94

Peggio non poteva finire, la saga moderna di Star Wars. J. J. Abrams stravolge quel po' di buono che Johnson aveva messo nel precedente capitolo soltanto per dimostrare a tutti che lui è in grado di salvare la baracca; al contrario riesce soltanto a mettere in scena situazioni del tutto casuali, prive di senso e che non trovano altra ragione di esistere se non nell'ammiccamento ai fan e nei richiami a tutti gli episodi precedenti. Attori svogliati e inadatti all'impresa che devono far compiere ai personaggi. Da salvare solo effetti speciali e musiche.

Viccrowley 21/01/20 20:29 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Ryan Johnson ci aveva provato negli Ultimi jedi ad affrancarsi dalle dinamiche e dagli eventi triti e rimasticati della Galassia Lontana Lontana. Vilipendio, oltraggio, vergogna... i fanboy non hanno gradito e alla Disney hanno ben pensato di far risollevare la baracca al solito JJ che, come per Il risveglio della Forza, dirige un ultimo episodio totalmente fanservice, taglia le ali ai pochi personaggi interessanti e chiude il cerchio tra nepotismo spinto ed epica da supermercato. Esaltazione totale del Girlpower con sommo gaudio dell'estremo mainstream.
MEMORABILE: Le tre espressioni in croce di Daisy Riley ripetute all'infinito.

Rigoletto 30/01/20 13:22 - 1483 commenti

I gusti di Rigoletto

L'ultimo episodio della saga di Star Wars finisce in gloria, ed era ovvio che fosse così: troppe le aspettative per cadere in qualche errore grossolano. Giustamente Abrams concede cameo calibrati (Ford, Hamill, Williams) che indugiano su un sentimentalismo che non può - e non deve - essere bandito. Persino il ritorno di Palpatine diventa un apporto di valore inestimabile. Sul piano della recitazione non cambia granché dai film precedenti, se non un Boyega più in palla.
MEMORABILE: La gracchiante voce dell'Imperatore.

Ryo 3/02/20 01:37 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Qualche trovata divertente, qualche scena adrenalinica, ma l'ultimo capitolo di Star Wars appare vuoto, come se non avesse più nulla di avvincente da raccontare. Lista da spuntare di momenti indispensabili a un ritmo caotico. Riescono quasi a emozionare le battaglie spaziali, ma gli manca un'anima. Migliorato Kylo-Ren (l'attore è stato davvero bravo nell'interpretarlo); la grafica è di prim'ordine e la musica ovviamente fantastica.

Galbo 9/05/20 20:00 - 11315 commenti

I gusti di Galbo

Probabilmente la meravigliosa commistione di favola e fantascienza della trilogia originale di Lucas rimarrà ineguagliata, tuttavia la conclusione firmata da Abrams è più che soddisfacente e consente di superare il mezzo passo falso del precedente episodio. In questo i fili della narrazione si riannodano e l’epica della storia ha il respiro necessario e lo sviluppo adeguato delle storie dei vari personaggi. Gli attori soddisfano pienamente e gli effetti speciali, nonché il “design” generale sono eccellenti.Alla prossima trilogia !

Jdelarge 5/06/20 10:30 - 842 commenti

I gusti di Jdelarge

Capitolo finale di Star Wars che, visto lo scarso apporto dato dai personaggi comprimari, decide di rendere assoluta protagonista Rey, la giovane Jedi che dovrà vedersela continuamente con Kylo Ren e addirittura con il redivivo Palpatine. Fatta eccezione per le ottime scene di combattimento, nelle quali Daisy Ridley risulta veramente adeguata, il resto del film paga a caro prezzo l'inconsistenza della trama, affidandosi semplicemente al tema della scelta di appartenza che vince sulla logica della discendenza di sangue.

Leandrino 10/07/20 14:58 - 9 commenti

I gusti di Leandrino

Ultimo capitolo del mito. Episodio per la regia stiracchiata del supervisore Abrams, che finisce di spiluccare i resti delle trilogie precedenti per darne (degna?) chiusura: si ha la sensazione che gli eventi - tanti, forse troppi - si succedano con una casualità sospetta; forse ubriacato dagli eventi e dagli orpelli, ci si diverte. Tra sensazioni familiari e piacevoli, il film - nella sua lunga durata - è sceso giù da solo. Rimane però un dubbio: è ancora Star Wars? 
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Lucius • 25/12/19 00:52
    Scrivano - 8423 interventi
    Carrie Fisher, scomparsa alla fine del 2016, continua a interpretare il ruolo che l’ha resa famoso. E tutto questo grazie al riutilizzo di materiale girato precedentemente per “Il risveglio della forza”. Il fratello dell’attrice, Todd, ha detto di essere entusiasta: «Noi, come famiglia, così come la sua famiglia estesa di fans in tutto il mondo, siamo convinti che il personaggio di Leia sia fondamentale per il futuro della saga». Todd Fisher ha aggiunto che il regista J.J Abrams “ha capito il ruolo iconico di Carrie e ha magistralmente ricostruito questo suo rientro in scena per includere questo ultimo materiale girato, che non era stato utilizzato, senza ricorrere a tecniche digitali”. Fonte: il Mattino. it Confermato anche in vari TG, anche se un primo piano col cappuccio mi sembrava in digitale. Buio tu che ne pensi?
  • Discussione Buiomega71 • 25/12/19 10:39
    Pianificazione e progetti - 21685 interventi
    Lucius ebbe a dire: Carrie Fisher, scomparsa alla fine del 2016, continua a interpretare il ruolo che l’ha resa famoso. E tutto questo grazie al riutilizzo di materiale girato precedentemente per “Il risveglio della forza”. Il fratello dell’attrice, Todd, ha detto di essere entusiasta: «Noi, come famiglia, così come la sua famiglia estesa di fans in tutto il mondo, siamo convinti che il personaggio di Leia sia fondamentale per il futuro della saga». Todd Fisher ha aggiunto che il regista J.J Abrams “ha capito il ruolo iconico di Carrie e ha magistralmente ricostruito questo suo rientro in scena per includere questo ultimo materiale girato, che non era stato utilizzato, senza ricorrere a tecniche digitali”. Fonte: il Mattino. it Confermato anche in vari TG, anche se un primo piano col cappuccio mi sembrava in digitale. Buio tu che ne pensi? A me ha toccato molto vedere per l'ultima volta (sullo schermo) la principessa Leia (e ancor di più , quando, nella magia della CG-che quando è fatta davvero bene compie miracoli-vedere lei da giovane che si allena, con la spada laser, con un'altrettanto giovane Luke Skywalker, che mi ha riportato quando ero ragazzino ai tempi del primo Guerre Stellari), in un doloroso commiato e in una degna (quando appassionata) chiusura della saga. Non ho notato, sinceramente, forzature digitalizzate (come, al contrario, è accaduto con la trilogia prequel o i pasticci che Lucas ha fatto-sciaguratamente-con il ritocco digitale alla trilogia classica.)
    Ultima modifica: 25/12/19 21:33 da Buiomega71
  • Discussione Lucius • 25/12/19 16:49
    Scrivano - 8423 interventi
    Si, infatti è stata usata per raffigurarla da giovane. Grazie. A me ha colpito molto il duello sulla carcassa della morte nera, tra le onde altissime.
  • Discussione Thedude94 • 14/01/20 00:39
    Servizio caffè - 18 interventi
    Lucius ebbe a dire: Carrie Fisher, scomparsa alla fine del 2016, continua a interpretare il ruolo che l’ha resa famoso. E tutto questo grazie al riutilizzo di materiale girato precedentemente per “Il risveglio della forza”. Il fratello dell’attrice, Todd, ha detto di essere entusiasta: «Noi, come famiglia, così come la sua famiglia estesa di fans in tutto il mondo, siamo convinti che il personaggio di Leia sia fondamentale per il futuro della saga». Todd Fisher ha aggiunto che il regista J.J Abrams “ha capito il ruolo iconico di Carrie e ha magistralmente ricostruito questo suo rientro in scena per includere questo ultimo materiale girato, che non era stato utilizzato, senza ricorrere a tecniche digitali”. Fonte: il Mattino. it Confermato anche in vari TG, anche se un primo piano col cappuccio mi sembrava in digitale. Buio tu che ne pensi? Tra l'altro lei era già stata resa in digitale in "Rogue One:a Star Wars Story" (2016), e da quel pò che si riesce a vedere anche qui mi sembra proprio identica a quella riproposizione in CGI (che non abbiano usato la stessa?)
  • Discussione Lucius • 16/01/20 00:47
    Scrivano - 8423 interventi
    Ai tg hanno confermato che trattasi di sequenze inedite prese da un altro film della saga. Non ricordo il titolo.
  • Discussione Thedude94 • 16/01/20 02:06
    Servizio caffè - 18 interventi
    Lucius ebbe a dire: Ai tg hanno confermato che trattasi di sequenze inedite prese da un altro film della saga. Non ricordo il titolo. Si, quelle non in digitale le avevano girate nei due precedenti; le hanno prese dalle scene non montate ne "Il risveglio della forza" e "Gli ultimi Jedi"