Spirited - Magia di Natale - Film (2022)

Spirited - Magia di Natale
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Spirited
Anno: 2022
Genere: musicale (colore)
Note: Musical ispirato al "Canto di Natale" di Dickens.
Papiro: elettronico
Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Ancora Dickens, che a Natale fa regolarmente la sua comparsa in qualche produzione per famiglie americana (e anche tricolore, ormai). Il "Canto di Natale" continua a essere la favola più saccheggiata sotto le feste e, considerato quanto sia diventata col tempo nota un po' a tutti, diventa materiale narrativo facile da manipolare per costruirvi sopra commedie, parodie e perché no... musical. Già, SPIRITED è un autentico musical, in cui peraltro la qualità delle canzoni si rivela superiore alla media: orchestrate bene, cariche al punto giusto, ricche di ottimi cori e nemmeno così mal ricantate in Italiano (con la voce di Giorgio...Leggi tutto Paoni a sostituire provvisoriamente quella del pur sempre bravo Pino Insegno), arricchiscono il film. Per il resto gli autori si divertono a rileggere la storia raccontandola dall'ottica degli spiriti, rappresentati come un gruppo di lavoranti alle prese con la semplice routine. Un po' come ormai capita di vedere al cinema con Babbo Natale e i suoi elfi (proprio Ferrell aveva guadagnato la notorietà interpretando uno di questi ultimi) nelle sempre più numerose produzioni in vena di scherzare sul tema. Qui gli immancabili tre spiriti dei tre diversi Natali studiano e si preparano a convertire il cattivo di turno, un affarista senza scrupoli (Reynolds) pronto a passare sopra alle disgrazie di tutti per pensare a se stesso. La rude scorza della vittima predestinata non traspare però come ci si aspetterebbe e l'uomo diventa presto un alleato del Fantasma del Presente (Ferrell), col quale studia una sorta di patto di mutuo soccorso. Sugli spiriti del passato (Mani) e del futuro (la Morte, con tanto di adeguato look incappucciato) il film poco si sofferma: promuovendo Ferrell a protagonista non può che concentrarsi su quanto accade ora. In particolare sul pessimo esempio di Clint, il quale - alla richiesta di aiuto della nipotina per battere un suo compagno alle elezioni di classe – incarica la fidata collaboratrice (Spencer) di scoprire su web le eventuali debolezze del poveretto; un'operazione spregevole - specie perché condotta contro un ragazzino - che naturalmente metterà in allarme lo Spirito del Presente. Questi, invisibile a tutti tranne che alla collaboratrice (di cui s'innamora), si relazionerà nel frattempo in particolar modo con Clint cercando di far salire ritmo e divertimento. Le battute tuttavia latitano e, non essendo gli adulti il target principale, è naturale che si privilegino la semplicità e la scanzonata allegria a una sceneggiatura arguta o umoristicamente ricercata. L'obiettivo è quello di animare un musical vivace, senza ricorrere a coreografie sensazionali quanto puntando piuttosto su brani trascinanti o comunque piacevoli all'ascolto. In questo SPIRITED funziona, con Ferrell a garantire tempi da commedia brillante, pur nei limiti dell'operazione per famiglie in cui i buoni sentimenti la fanno da padroni. Si apprezzano qualche trovata meno scontata del previsto (soprattutto nella seconda parte, che si conclude con un discreto finale), una messa in scena ricca, la simpatia suscitata anche da un Ryan Reynolds che la faccia da Scrooge proprio non ce l'ha, ma l'insieme di rado convince e certo la durata di oltre due ore non aiuta. Per chi bimbo non lo è più da tempo e non ha voglia di rabbonirsi con le solite tiritere natalizie, film così lasciano il tempo che trovano, mere operazioni commerciali che riciclano il riciclabile e lo rimescolano cercando di soddisfare il pubblico utilizzando come protagonista un divo spassoso. Compresa la formula, sta allo spettatore decidere se valga la pena immergersi nella scoppiettante sarabanda canterina.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/11/22 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 22/11/22
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 21/11/22 23:52 - 7236 commenti

I gusti di Rambo90

Ispirato al Canto di Dickens, ne costituisce una piacevolissima diversione. Si fantastica infatti di un gruppo di spiriti che da anni converte gente, incappando nell'osso duro interpretato da Reynolds (sempre a suo agio nella commedia). L'accoppiata protagonista è vincente ma ancora di più lo è il mix tra demenzialità, buoni sentimenti e numeri musicali, alcuni dei quali molto orecchiabili ed eseguiti con belle coreografie. Movimentato, lungo ma ritmato e molto colorato, il film potrebbe diventare un nuovo piccolo cult natalizio.

Galbo 29/11/22 09:05 - 11976 commenti

I gusti di Galbo

Originale e brillante rivisitazione della celeberrima favola dickensiana del Canto di Natale. La parabola stavolta raccontata sotto forma di musical e può contare su una ricca messa in scena e su una sceneggiatura che si adatta senza eccessive forzature allo spirito dei tempi, con rimandi tecnologici ben inseriti e una modernità di fondo che non stona. Belle le coreografie e buoni anche i brani musicali, cosa non scontata per spettacoli del genere negli ultimi anni. Brillanti le interpretazioni di Reynolds e Ferrell. Un riuscito film natalizio, da vedere in versione originale.

Sean Anders HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.