Smiling woman

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/06/20 DAL BENEMERITO RUFUS68
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rufus68 6/06/20 22:45 - 3589 commenti

I gusti di Rufus68

Alla fermata del treno una ragazza è perseguitata dallo spirito di una donna che ride sinistramente. Discreto cortometraggio (tre minuti) che ha il merito, non indifferente di questi tempi, di sfruttare alcuni elementi basici dell'horror: la location desolata, l'entrata in scena fulminea dell'elemento sovrannaturale, il disagio provocato dall'anormalità dei movimenti inumani (il ghigno del titolo, il caracollare per le scale). Va apprezzato per la semplicità dell'impianto e della concezione.

Alex75 12/06/20 14:01 - 787 commenti

I gusti di Alex75

Un’idea semplice, ma non banale, espressa in modo essenziale in un breve cortometraggio che condensa, in tre minuti, alcuni ingredienti fondamentali del cinema del brivido, come il mistero e il soprannaturale (attraverso le ripetute e inspiegabili apparizioni di una donna in giallo, dal sorriso non certo rassicurante), in un ambiente foriero di inquietudini e insicurezze come può essere una stazione deserta di notte, con un finale sospeso che si presta a più di un’interpretazione.

Pigro 26/12/20 11:56 - 8867 commenti

I gusti di Pigro

Una ragazza alla fermata della metropolitana di notte, e una donna in giallo che ride e la segue. Il brevissimo corto, che fa il paio con la versione maschile, è solo un appunto relativo a una classica situazione horror. Il confronto tra i due personaggi funziona abbastanza, ma soprattutto a sostenere piuttosto bene la tensione è l’ottima colonna sonora, ben coordinata con le apparizioni e sparizioni, inquietanti entrambe. Certo, stiamo parlando semplicemente di un mordi-e-fuggi, peraltro col rischio dell’autoparodia. Ma si può vedere.

Magerehein 3/07/22 13:28 - 335 commenti

I gusti di Magerehein

Una di notte, in una piccola stazione ferroviaria c'è un solo avventore in attesa... O forse no, visto che presto apparirà un'inquietante donna in giallo dal sorriso perenne e i movimenti tanto slegati quanto improvvisi. Cosa vorrà? Semplice ai limiti dello scolastico e brevissimo, eppure ha decisamente un suo perché. Curiosamente, Magaña ha realizzato altri sei cortometraggi a tema (tutti più o meno identici a questo) che, messi assieme, danno una luce diversa all'intera vicenda.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.