Sex tape - Finiti in rete

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Ci risiamo: filmino porno amatoriale di coppia un po' in crisi finisce inavvertitamente sull'ipad di conoscenti (stavolta è colpa di un'applicazione che condivide automaticamente in cloud il contenuto di diversi pc ad essa collegati). Come evitare che gli ignari possessori se ne accorgano? Questo lo spunto su cui si basa il film, ma prima di arrivarci ci si sofferma ampiamente sulla vita sessuale della coppia protagonista (Diaz/Segel), in gioventù travolta da un ardore che li porta a consumare amplessi ovunque e comunque ma poi, dopo la nascita dei due figli, incapace di ritrovare l'intimità nonostante i reiterati tentativi e la buona volontà. E' per questo che si arriva alla malaugurata idea di girare un porno in famiglia: l'intenzione...Leggi tutto è di registrare in video la realizzazione di tutte le posizioni per il coito suggerite da un libro specializzato. Detto fatto: finalmente tre ore di sesso selvaggio e ininterrotto, ma quando è il momento di cancellare il video ottenuto... la memoria gioca brutti scherzi e il giorno dopo la frittata è fatta. Sul telefonino di lui arriva il primo messaggio, anonimo, che si complimenta per il filmato condiviso. Lei, felicissima perché il suo blog sui consigli per le mamme sta per essere comprato da un' importante azienda, precipita nel terrore e comincia la caccia all'autore del messaggio. Da qui in avanti il film cambia registro: da commedia piuttosto statica centrata sull'evoluzione in monotonia della vita sessuale di coppia si passa a una comicità con ancor meno ambizioni ma più vivace e coinvolgente, con l'introduzione di una coppia d'amici che aiuterà i due nelle ricerche e la definitiva entrata in scena del manager (Rob Lowe) della ditta che ha contattato lei. La sceneggiatura segue binari tradizionali senza mai stupire ma trovando più di un momento divertente, la Diaz ingrana la quarta come d'abitudine e sale costantemente sopra le righe (è comunque il suo stile e sa farlo senza disturbare grazie a un'innata simpatia). Segel non demerita e con la sua goffaggine dovuta anche alla grossa stazza si lancia nello slapstick con tanto di disperata fuga da un cane lupo inferocito per le stanze di una villa. Certo non si può dire che il film faccia molto per uscire dai canoni di una comicità terra-terra del tutto priva di fantasia, ma conta che la regia regga il ritmo e le situazioni imbarazzanti si moltiplichino, con qualche gradita sorpresa come il "piccolo ricattatore". Il finale con Jack Black sa un po' di raccogliticcio, testimonianza di un film per alcuni tratti davvero ingenuo e banale e in cui certe gag (specie nella lunga parentesi alla casa di Lowe) sembrano poco omogenee al contesto. Pur rimanendo comunque nell'ambito della commedia usurata che ricalca copioni abusati ci si può considerare moderatamente soddisfatti. Oggi buona parte della nuova comicità made in Usa è di questo stampo e la differenza la fanno gli script o la dinamicità del cast: qui entrambi funzionano discretamente.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 13/09/14 DAL BENEMERITO RAMBO90 POI DAVINOTTATO IL GIORNO 13/09/14
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 13/09/14 01:51 - 6603 commenti

I gusti di Rambo90

Una storia potenzialmente vulcanica (un video porno casalingo che finisce in rete per sbaglio) ma sfruttata malamente da un ritmo poco brioso e da gag stravecchie o tirate per le lunghe (quella del cane dura oltre il dovuto). Inoltre ogni dialogo è farcito da qualche parolaccia, il che a un certo punto fa pensare a quanto gli sceneggiatori fossero in crisi d'idee. Bravi comunque Segel e la Diaz, molto affiatati e divertente la partecipazione del redivivo Black.

Markus 13/09/14 10:08 - 3378 commenti

I gusti di Markus

Onesta commedia il cui basico umorismo poggia sui consueti e inossidabili cliché degli equivoci e dell'evento inaspettato da risolvere con mille peripezie (in questo caso dal sapore "piccante" ma innocente... roba da cherichetti!). Il pezzo forte della pellicola di Kasdan è l'azzeccata coppia Diaz-Segel: entrambi particolarmente a loro agio nella situazione proposta, assicurano all'assonnato spettatore con ancora addosso la tensione della giornata lavorativa un sano disimpegno che talvolta si traduce in una fragorosa risata in sala.

Ugopiazza 15/09/14 01:17 - 118 commenti

I gusti di Ugopiazza

Indecente. Duole davvero molto vedere una buona idea di partenza e un cast così promettente sprecati così. Già i primi minuti non promettevano bene, ma qualcosina da salvare c'era, poi col procedere il film diventa sempre più insostenibile a causa di tempi vuoti interminabili, una storia ridicola anche per lo stampo del film, battute tristissime (aggravate dalla continua volgarità gratuita) e Segel e la Diaz che sembrano affiatati solo per le scene di sesso. Inoltre i due protagonisti sono due genitori da telefono azzurro.
MEMORABILE: Cameron Diaz coi pattini: quella si che è una bella scena.

Didda23 16/09/14 16:32 - 2307 commenti

I gusti di Didda23

La mano delicata e divertente di Segel si sente prepotentemente in fase di sceneggiatura. Mai volgare, eccezion fatta per qualche parola un po' colorita, la pellicola poggia su un inizio davvero riuscito che fa entrare lo spettatore in un clima propenso al divertimento. La qualità delle gag è sopra la media e due/tre situazioni comiche sfiorano il geniale. L'affiatamento della coppia protagonista si avverte e crea una piacevole empatia nei confronti delle disavventure accorse. Chiaro esempio di cinema mainstream che mantiene ciò che promette.

Maxx g 18/09/14 11:31 - 509 commenti

I gusti di Maxx g

La Diaz ha quasi sempre ruoli brillanti ed è attrice di sicuro talento. Non si spiega come mai si sia prestata a questa commedia la quale, oltre ad avere una trama piuttosto banale e scontata (con qualche momento di volgarità) ha una resa decisamente deludente, a parte qualche raro momento divertente (le battaglie del marito della Diaz col cane). Anche i voyeurs rimarranno delusi, perché la sexy bionda nei momenti topici si avvale di una controfigura. Nulla di che quindi: aspettiamo l'attrice a nuove prove.
MEMORABILE: Quando la Diaz si presenta al consorte sui pattini.

Homesick 22/09/14 08:19 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Moda rischiosa dell'era dei social networks, la pubblicizzazione del privato è la base - qui invero assai fragile - per una commedia regolare, che gioca con il classico repertorio di equivoci e lotte contro il tempo, nonché con una grassa volgarità fallomane attenuata da un'allegria goliardica. La Diaz si mette per la prima volta a culo nudo, Segel - che purtroppo la imita... - ricalca in modo meno brillante le peripezie di Carell in Notte folle a Manhattan, mentre Lowe e Black si riservano due buffi camei. Una visione disimpegnata e via.
MEMORABILE: «Erezioni ovunque...»; La Diaz sotto l'effetto della coca; l'intrusione negli stabilimenti di YouPorn comandati da Jack Black.

Galbo 13/01/15 05:47 - 11547 commenti

I gusti di Galbo

Jake Kasdan ripropone il sodalizio con Cameron Diaz dopo il pochissimo riuscito Bad teacher; le cose questa volta vanno meglio anche se l'espediente della realizzazione del film porno non è nuova. Il regista però indovina i tempi comici giusti e trova due protagonisti molto affiatati che riescono a tirare fuori il meglio da una sceneggiatura non esente da pecche (specie nella seconda parte, più scontata della prima). Gustosa la prova di Rob Lowe degna di un caratterista di lusso. Godibile.

Redeyes 22/12/14 08:04 - 2232 commenti

I gusti di Redeyes

Prendendo spunto dal fondoschiena della Diaz, Kasdan cerca di imbastire una commedia divertente, ma ci catapulta nella noia ben presto. I due protagonisti, come una Lawrence qualsiasi, rimangono fregati dai cloud e (da qui il titolo) precipitano in rete. Ecco l'intera pellicola. Le gag scarseggiano e nonostante due facce carine e simpatiche i sorrisi non arrivano. Appare, senza spiegarci il motivo della sua presenza, un Jack Black che intasca il dinero e nulla più. Dimenticavo: marchettona pro-Apple! Meglio youPorn, senza dubbio!
MEMORABILE: La spartizione degli I-pad.

Ultimo 15/01/15 17:54 - 1427 commenti

I gusti di Ultimo

Una coppia ha voglia di rivitalizzare il rapporto e gira un video amatoriale che finisce per errore nel web. Un film che rappresenta appieno tematiche moderne con una trama che mostra momenti spesso banali e con eccessive volgarità nei dialoghi, ma con un cast tutto sommato in forma che rende la commedia non così brutta e a tratti divertente. Bravi Cameron Diaz e Jason Siegel, di poco conto il resto del cast. Nel complesso mediocre, ma guardabile fino alla fine senza annoiarsi particolarmente.

Viccrowley 2/02/15 00:31 - 804 commenti

I gusti di Viccrowley

Inutile e finanche dannoso pensare di mettere pepe e divertire con una commedia infarcita solamente di termini e situazioni volgari. Anche per fare queste cose si necessita di una scrittura calibrata e brillante che sappia valorizzare un cast (qui poco in parte) e un'idea non poi così originale. Il tema è senz'altro d'attualità, ma ne vengono fuori i particolari più banali e senza un minimo di freschezza. Nota di biasimo finale per il product placement Apple, esagerato e irritante: ho perso il conto di quante volte viene nominato l'IPad in 90 minuti

Jake Kasdan HA DIRETTO ANCHE...

Furetto60 8/02/15 14:14 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Commedia sul sesso che riesce a non essere eccessivamente pruriginosa e a non scadere nella bassa volgarità. Certo qualche battutaccia ci scappa, ma il tutto è fatto con simpatica leggerezza e ironia (pubbliche virtù e vizi privati). Merito sia degli interpreti sia di una sceneggiatura che aggiunge mano mano figure di contorno azzeccate: il manager egocentrico (che casa!), gli amici che si fanno invogliare, il ragazzino carogna fino a Joe Black in una parte minima. Non è eccezionale, ma non ci si annoia. Simpatico il finale.

Pinhead80 5/05/15 15:09 - 4042 commenti

I gusti di Pinhead80

La comicità del film trae le radici dall'imbarazzante video che i due protagonisti realizzano per ridare linfa alla propria vita sessuale. Qualcosa di buono c'è e lo si trova nella scena in cui i due cercano di riprendersi un iPad nella villa del futuro "datore di lavoro" della Diaz. Il resto del film però appare scontato e poco divertente. Pure chi si aspettava qualche scena piccante rimarrà deluso.

Giacomovie 22/10/15 15:41 - 1359 commenti

I gusti di Giacomovie

Nell’era di internet finire in rete non è difficile, ma costruire un intero film su questo banale pretesto espone la pellicola al rischio di finire nella rete della mediocrità, cosa che in effetti succede. A tratti verboso ma sempre movimentato, nella prima parte tratta in modo scherzoso e verosimile un problema di molte coppie (la fine della passione dopo l’arrivo dei figli). Ma poi l’equivoco del video finito in rete è l’occasione per le solite situazioni banali che strappano qualche risata. La seminuda Cameron Diaz funge da consolazione.

Domino86 4/01/16 10:05 - 562 commenti

I gusti di Domino86

Pellicola molto leggera che tutto sommato non diverte nemmeno poi così tanto se non durante la scena all'interno della villa del futuro datore di lavoro della Diaz. La trama è fine a se stessa e non cattura l'attenzione né di chi si vuole fare quattro risate né di chi si aspettava qualche scena un po' più piccante.

Mco 2/06/17 18:38 - 2167 commenti

I gusti di Mco

La coppia Segel-Diaz è protagonista di una commedia piuttosto triviale, che accompagna l'idea di base di un film porno casalingo con un linguaggio particolarmente colorito. Il che potrebbe anche andar bene, se il contesto non si fossilizzasse e i ritmi subissero qualche variazione in più. Va altresì aggiunto che non mancano i passaggi divertenti (il ricatto del bimbo, la visita nella casa di Lowe) ma, a scriverla tutta, ciò che resta in testa è la splendida Cameron in tenuta da teenager giocherellona. Film adatto per una serata frizzante...
MEMORABILE: Gli apprezzamenti sull'attributo dell'amico dopo averne visionato il filmato.

Il ferrini 19/10/17 21:57 - 1783 commenti

I gusti di Il ferrini

Il porno è terreno piuttosto battuto nelle commedie (basti pensare alla banda di Jeff Bridges o più recentemente al crowdfunding di Edoardo Leo). In questo caso la sceneggiatura si basa sullo share involontario di un video e sulle peripezie della coppia nel tentare di recuperarne tutte le copie. La prima mezz'ora, va detto, si ride. Poi lentamente il film si avvita su se stesso ripetendo più o meno gli stessi meccanismi. La Diaz ha un gran fisico e ce ne fa abbondante dono, anche se sempre di spalle, Jack Black è nientemeno che capo di YouPorn.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.