Scusi, lei conosce il sesso?

Media utenti
Anno: 1968
Genere: documentario (colore)
Note: Voce narrante di Gianrico Tedeschi.
Numero commenti presenti: 9

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/06/11 DAL BENEMERITO RONAX
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 4/01/16 14:36 - 3399 commenti

I gusti di Markus

"Film-inchiesta" abbastanza pretestuoso sulla sessualità nelle varie fasi della vita sotto l'ottica, se così si può dire, di una certa scientificità. Scenette che, a dispetto di quanto dichiarato all'inizio del film, sono in gran parte palesemente ricostruite con attori casuali e non, il tutto spiegato da Gianrico Tedeschi con il solito tono tra il cinico e il divertito. In alcuni momenti si rasenta una certa pruderie che svela, senza troppi veli, il vero intento dell'opera. Roba "da anni Sessanta".

Ronax 8/06/11 21:19 - 957 commenti

I gusti di Ronax

Girato sull'onda del successo di Helga, il film di De Sisti è uno dei tanti sex-educational sessantottini all'italiana uguali fra di loro come una goccia d'acqua: la fintissima inchiesta, il commento fra il saputello e lo scioccherello, qualche misuratissima scena erotica e l'immancabile pezzo forte finale, cioè il parto in diretta. Modesto da qualunque lato lo si guardi, il film conserva qua e là una sua ingenua freschezza ed emana un che di così lontano e datato che fa quasi tenerezza e, complice la brevità, lo rende quanto meno sopportabile.
MEMORABILE: Il tono ironico della voce fuori campo di Gianrico Tedeschi, simpatico personaggio e grandissimo attore, suona qui piuttosto fastidioso.

B. Legnani 8/01/12 15:31 - 4908 commenti

I gusti di B. Legnani

Fintissima inchiesta sulla scia di Helga. In realtà il film tiene fede al suo titolo solo per la prima mezzora (la parte migliore dell'operina), ma poi scade in una stucchevole sequela di immagini sentimentali e di gente sulla spiaggia, fino all'immancabile parto finale. Resta la quasi certezza che si tattasse di una scusa per poter mostrare, nel 1968, sia poppe sia gambe aperte (femminili, ça va sans dire).
MEMORABILE: Gianni Pulone (c.s.c.) fa ginnastica nei pressi del Tevere. La figurante Lina Franchi spacciata per prostituta (parlante bolognese, ovviamente).

Il Gobbo 27/07/11 09:23 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Reperto d'epoca, più falso che no (sono accreditati solo Pulone e la Pamphili, ma il primo che appare sullo schermo, a impersonare il parcheggiatore romanesco infastidito dall'intervistatore, è Teodoro Corrà), didattico in stile à la page del periodo, tutto psicanalisi spiegata al popolo e "signora mia, per carità, niente repressione". Di Tedeschi la voce recitante, musiche gradevoli, qualche fanciulla appetibile e qualche vestitino magnifico.

Homesick 29/07/13 07:46 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Non tanto un’inchiesta sulla sessualità degli italiani quanto un mini saggio freudiano da bancarella sullo sviluppo delle pulsioni sessuali dalla prima infanzia alla procreazione. Le inquadrature non sorvolano su nudi, particolari anatomici e coiti, mentre la voce off di Gianrico Tedeschi commenta scherzosamente i fatti rivolgendosi ai protagonisti: per lo più generici o volti sconosciuti che in certi casi riescono ad infondere una certa credibilità ai loro personaggi. Solo un documento d’epoca. *!/**
MEMORABILE: Il giovane in spiaggia che sogna di trovarsi con entrambe le ragazze che sta puntando; Gianni Pulone ginnico e vergine.

Lucius 6/03/15 21:18 - 2903 commenti

I gusti di Lucius

Un parto pornografico chiude un guazzabuglio di docufilm che si prefigge di trattare l'argomento sesso in maniera a dir poco superficiale. Inconsistente nei dialoghi, nel girato, con un approccio elementare e fallimentare al sesso e alle sessualità. Il tentativo di analizzare l'erotismo ha una ridicola parvenza pseudo didattica. I primi a non conoscere il sesso sono gli ideatori: lo avessero girato pochi anni dopo avrebbero senz'altro avuto nuovo materiale per il loro ridicolo documentario.

Fauno 28/05/15 15:46 - 1986 commenti

I gusti di Fauno

Il tranello è perfetto, in quanto tutto ciò che è esposto parrebbe talmente ovvio da suscitare l'indifferenza più assoluta; viceversa ci si ricrede subito se si pensa come in quest'arco di tempo il centro erogeno sia risalito dal basso ventre al retrobocca e alle papille gustative (al contrario del film!), con una retrocessione del genere umano da far paura... Carine le leggi di Mendel, ma eccelle la minigonna non tanto come strumento disinibitorio dal punto di vista sessuale, ma come mera rispostaccia all'onnipresente egoismo maschile.
MEMORABILE: L'amore più vero, con la giovane sposa che segue con lo sguardo il marito dalla finestra; Il parto finale.

Herrkinski 3/01/16 19:29 - 5677 commenti

I gusti di Herrkinski

Interessante solo come documento "pop" d'epoca, in quanto le pretese d'autenticità sbandierate dalla scritta iniziale vengono sbugiardate dall'inizio alla fine, tra attori e comparse (pure doppiati) e scenette ricreate ad hoc (il tutto commentato dalla voce off di Tedeschi, ironico e sagace, pur se a tratti ridondante). Tra cenni scientifici da scuola media, ragazze in bikini, lungaggini sul significato dell'amore e l'immancabile parto uncensored, siamo dalle parti dell'analogo Silvia e l'amore. Datatissimo, da vedere per mera curiosità e basta.
MEMORABILE: "Prendiamo a esempio... Hitler!"

Il Dandi 7/10/18 20:09 - 1913 commenti

I gusti di Il Dandi

Si apre come una (comunque falsa) inchiesta à la Comizi d'amore (con tanto di alter-ego etero di PPP che si aggira con occhialetti e magnetofono), subito dopo diventa il classico saggio divulgativo terra terra (Freud spiegato al pastore abruzzese e alla casalinga di Voghera) che con la scusa del film educativo mostra un paio di tette a cui oggi non facciamo più caso. Molte comicità involontarie (il commento risulta tanto più reazionario proprio quando si sforza di essere "progressista"), tuttavia scappano, involontari, anche frammenti di verità.
MEMORABILE: La spiegazione della "fase orale" a base di dolciumi e sigarette; Lo schemino della discendenza mulatta; Il ragazzo che sogna un FFM.

Mirella Pamphili HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Homesick • 29/07/13 07:48
    Vice capo scrivano - 1373 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Il bimbo che parla della cicogna con mamma e sorellina mi pare proprio Renato Cestiè...

    Anche a me.
    **
    Per Zender: al cast bisogna aggiungere Gianrico Tedeschi (voce).
  • Homevideo Zender • 29/07/13 07:52
    Consigliere - 44421 interventi
    Dice Ronax:
    La versione trasmessa dalle reti Mediaset è di soli 72 minuti contro i 90 ufficiali. Eppure, non si ha l'impressione di tagli siginificativi (e tanto meno di quasi 20 minuti!)
  • Discussione Zender • 29/07/13 07:52
    Consigliere - 44421 interventi
    Cioè Tedeschi sarebbe il narratore?
  • Discussione Homesick • 29/07/13 07:54
    Vice capo scrivano - 1373 interventi
    Sì.
  • Homevideo Buiomega71 • 27/07/14 19:17
    Pianificazione e progetti - 22621 interventi
    In dvd per CineKult, disponibile dal 07/10/2014

    http://www.amazon.it/Scusi-Lei-Conosce-Il-Sesso/dp/B00LX8ZV3O/ref=sr_1_347?s=dvd&ie=UTF8&qid=1406481332&sr=1-347
  • Homevideo M.shannon • 27/05/15 05:31
    Disoccupato - 310 interventi
    il Master Mediaset specie se visionato sui canali HD è veramente eccellente
  • Curiosità Fauno • 9/10/16 00:25
    Contratto a progetto - 2571 interventi
    Dalla collezione cartacea Fauno, il flano del film:

  • Homevideo Xtron • 7/01/17 08:51
    Servizio caffè - 1856 interventi
    Ecco il dvd CINEKULT

    Audio italiano
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 16/9 anamorfico
    Durata 1h12m05s

    immagine a 35:05

    Ultima modifica: 29/03/18 08:03 da Zender
  • Discussione Saimo • 23/01/17 20:12
    Disoccupato - 241 interventi
    Il DVD è in offerta a 3,50 euro su Amazon: http://amzn.to/2k9EGYd
  • Discussione Gestarsh99 • 21/05/20 15:08
    Scrivano - 16467 interventi
    Effettivamente al cast andrebbe aggiunto come (n.c.) il nome di Renato Cestiè, qui al suo probabile debutto cinematografico (all'epoca delle riprese aveva 5 anni):

    Ultima modifica: 21/05/20 18:02 da Zender