LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 4/06/07 00:02 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Kevin Williamson, supportato da Ehren Kruger (The Ring, The Ring 2, The Skeleton Key), pone in essere una sceneggiatura di certo interesse, quasi metacinematografica, ma sviluppata in maniera pedestre dal regista, intento solo a depauperare una serie prolifica (economicamente). Il risultato finale è decisamente irritante, per via della potenzialità intrinseca al soggetto, sminuita dalla regia screanzata e dalle interpretazioni al limite del parodistico: non a caso sarà ispiratore di pellicole "caricaturali", tipo Scary Movie...

Lovejoy 24/12/07 16:51 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Ultimo (Sul serio?) capitolo della serie che rilanciò la carriera appannata di Wes Craven. E in fase calante come qualità. Se il primo era un film eccellente, il secondo già mediocre, questo è del tutto trascurabile, pessimo. La storia non ha molto da dire e si limita a scopiazzare i film precedenti. I personaggi sono diventati pure macchiette e le scene gore sono di quarta e anche quinta categoria. Tolti la Campbell, Arquette, Schreiber e Henriksen, il resto del cast è decisamente mediocre. Trascurabile.

Cotola 21/01/08 23:36 - 7398 commenti

I gusti di Cotola

Giunto al terzo capitolo della sua saga, Craven si ripete stancamente senza inventiva ed originalità mostrando di aver perso anche quell’ironia (e autoironia) che aveva palesato nei primi due capitoli. Il film, infatti, è piuttosto scontato e prevedibile, compresa la soluzione finale, mentre gli spaventi e la tensione sono davvero ridotti ai minimi termini. Esornative e qualunquiste anche le, sporadiche, considerazioni sul genere.

Ciavazzaro 6/10/08 16:42 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ufficialmente capitolo conclusivo, anche se in America sta per uscire Scream 4. Colpi di scena piuttosto blandi, violenza nella media, personaggi storici sopravvisuti due capitoli fatti fuori, identità del colpevole abbastanza ridicola. Un minimo di atmosfera nel finale, ma il film arriva scarsamente alla sufficienza. Doveva finire al primo capitolo.
MEMORABILE: L'esplosione.

Galbo 9/10/08 14:11 - 11306 commenti

I gusti di Galbo

Capitolo (per ora) conclusivo della saga di Scream, questo firmato da Wes Craven è senza dubbio l'episodio più "citazionista" della serie a partire dall'inizio alquanto riuscito e suggestivo (morti su un set cinematogfrafico ispirato proprio ai fatti di Scream). Purtroppo il resto del film non mantiene le incoraggianti premesse e si presenta all'insegna della prevedibilità di sceneggiatura con personaggi ormai vuoti e privi di interesse. Occasione sprecata.

Funesto 25/06/10 13:48 - 525 commenti

I gusti di Funesto

Il film continua a prendere la piega presa da Scream 2, ossia non più quella dello slasher, ma del giallo. Il film ne guadagna senz'altro, dando una conclusione alla storia di fondo della trilogia (cosa è successo a Maureen Prescott?). Purtroppo questo capitolo lambisce il ridicolo in più di una scena (il killer che tira il coltello in fronte a Linus, la scena del detector e molte altre), avvicinandosi pericolosamente al parodistico (del resto poco dopo uscirà Scary Movie). Sangue minimo, suspence discreta. Lo ricordavo peggio comunque.
MEMORABILE: La sparatoria sull'armadio dalle ante doubleface.

Burattino 14/10/10 14:28 - 101 commenti

I gusti di Burattino

Arrivati al terzo episodio la serie mostra un po' la corda; rimangono molte trovate brillanti, ben fatta la parabola metacinematografica, ma l'ironia si annebbia, le vicende si arrotolano su loro stesse. Intendiamoci, il film rimane di buona fattura, Craven non ha perso la mano, ma tutto ormai sa un pò di già visto. La trilogia nel suo complesso rimane un fondamentale del cinema horror.

Jorge 21/04/11 11:05 - 164 commenti

I gusti di Jorge

L'ho rivisto ieri e ne sono rimasto deluso. Intendiamoci, la sceneggiatura (non più affidata a Williamson) è già vista ma ben congegnata, il finale è teso e certo riuscito, ma è tutto il resto a non convincermi. Sarà che a me non piacciono le contaminazioni horror-commedia, ma in più di una scena sembra di assistere ad uno dei tanti "scary movie" parodistici. Ci mette anche del suo Craven, che dimostra mestiere in certe scene davvero tese ma poi offre una regia piatta e poco felice. Molto meglio il primo capitolo e l'ultimo.
MEMORABILE: L'aggeggino per cambiare la voce... lo voglio!

Didda23 22/04/11 21:26 - 2280 commenti

I gusti di Didda23

Forse l'episodio migliore. Intendiamoci, non è un buon film, ma almeno non è sterile quanto gli altri e per qualche scena (soprattutto nel finale) si salva. Purtroppo gli attimi di terrore sono quasi inesistenti e i momenti di divertimento involontario sono ben presenti. Fortunatamente il movente ha almeno una raison d'etre. Mediocre!

Rambo90 22/04/11 23:25 - 6268 commenti

I gusti di Rambo90

Indubbiamente più action thriller che horror, al terzo episodio la saga inizia a mostrare qualche cedimento pur restando un buon intrattenimento. La fusione fra personaggi di "Stab" e personaggi reali ormai è del tutto compiuta e questo porta freschezza e humor, mentre il continuo rimando al primo film e all'omicidio della madre di Sidney può risultare ripetitivo. Comunque ci sono un ritmo incalzante, belle scene di omicidi e un confronto finale davvero imperdibile. Buona la prova dell'ormai consolidato terzetto di protagonisti.
MEMORABILE: L'inseguimento sul set della casa di Sidney.

Metuant 28/05/11 20:46 - 454 commenti

I gusti di Metuant

Col cambio di sceneggiatore la storia ci guadagna e non poco: qui vengono approfondite le figure dei protagonisti, in particolar modo di Sidney, entrando finalmente in una storia che strizza l'occhio più al thriller a tinte forti che al canonico slasher. Meno citazioni e più fatti, anche meno esagerazioni, soprattutto rispetto al secondo capitolo e un finale a sorpresa che funziona. Solo ci si chiede: ma in quanti hanno deciso di indossare la maschera di Ghostface per i loro fini?
MEMORABILE: Lo smascheramento finale di Ghostface.

Luchi78 10/01/12 12:02 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Ormai rinunciatario a ogni suspance, Craven prova a rivitalizzare il suo Scream con continui richiami agli episodi precedenti e al mondo hollywoodiano in genere, non rendendosi conto che la sostanza rimane però invariata. L'assassino esce ormai come i cavoli a merenda, l'evoluzione della storia è sempre la stessa, il finale stiracchiatissimo non suscita il minimo interesse. L'unica cosa che cambia è la pettinatura della Cox. Probabilmente era il caso di fermarsi al primo episodio.

Homesick 18/02/12 17:10 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

La saga continua e alla terza tappa minimizza gli eccessi da blockbuster giovanilistico chiarendo, non senza una certa sensibilità psicologica, fatti e personaggi all’origine del capostipite. Tornano altresì la medesima struttura del prologo, il gioco delle autocitazioni, rimandi tra fiction e realtà - qui financo strumenti metalinguistici per rivelare i lati burrascosi e oscuri di Hollywood – e malizie thrilling tipicamente alla Craven, specie quelle in cui il killer interagisce con le vittime tramite la sceneggiatura metafilmica o, al telefono, assumendo una voce identica alla loro.
MEMORABILE: Il killer nascosto tra i costumi di scena; la videocassetta di Randy; la casa ricostruita in studio; Sidney che stringe la mano al killer morente.

Hackett 2/05/12 18:24 - 1719 commenti

I gusti di Hackett

Fedele alla formula dei precedenti episodi, il terzo capitolo della serie non si distingue per originalità ma si impone (momentaneamente) lo scopo di chiudere la trilogia. Quale miglior occasione che approfittare dello spazio creativo dato dal cinema nel cinema? Eccoci trasportati ad Hollywood all'interno del set del film ispirato agli omicidi del primo Scream. Il cambio d'aria serve a mescolare un po' le carte ma sostanzialmente le frecce all'arco di Craven restano le stesse: omicidi veloci efferati ed ironici. Consigliato solo dopo la visione.

Myvincent 12/07/12 13:02 - 2497 commenti

I gusti di Myvincent

Terzo capitolo nella saga dell'uomo mascherato post-litteram, che si fa notare per i ritmi velocissimi e la trama solo in apparenza confusa. Pare di assistere a un film in fast forward. Ansiogeno e curatissimo, mescola azione, horror e pseudo-drammi mettendo il tutto a servizio dell'aspetto più commerciale, con risultati né positivi né negativi.

Belfagor 15/10/12 12:40 - 2619 commenti

I gusti di Belfagor

Giunta al capitolo finale (almeno fino al 2011), la trilogia si mangia letteralmente la coda: il nuovo Ghostface prende di mira il cast del film ispirato ai delitti di Woodsboro. Craven non lesina sull'ironia metafilmica, sfiorando in alcuni punti la parodia ma imbastendo comunque degli omicidi efferati. Sfortunatamente, la trama non è all'altezza degli eventi del primo film, ai quali si ricollega raccontando la vera storia della madre di Sidney. Oltre al trio protagonista, spiaccano solo Henriksen e Schreiber. Discreto ma non necessario.
MEMORABILE: La videocassetta di Randy.

Buiomega71 29/05/13 00:47 - 2209 commenti

I gusti di Buiomega71

Craven fa tris e la sua mano è più riconoscibile che mai (l'incubo di Sidney col fantasma della madre alla finestra, la sceneggiatura metacinematografica alla Nuovo incubo, Sidney a tu per tu con il killer nella casa set, il serpente durante lo zapping in tv), anche se il finale è tirato per le lunghe, la violenza minima e indolore, gli omicidi da tv movie, il movente del killer e la storia di Maureen Prescott attrice di horroretti alquanto farlocchi e poco credibili. Geniale l'incipt tipicamente craveniano, così come l'ultima immagine che chiude il film.
MEMORABILE: L'incubo di Sidney dello spettro della madre, torna il Craven onirico finalmente!; Sidney rincorsa dal killer per tutta la casa set; Henriksen sgozzato.

Herrkinski 2/10/13 02:16 - 4955 commenti

I gusti di Herrkinski

Se già il secondo episodio era evitabile, pur avendo ancora qualche cartuccia da sparare (almeno a livello di puro entertainment), qui si raschia veramente il fondo del barile. Come già nel precedente la sceneggiatura è di un pretestuoso irritante e il meccanismo del classico "whodunit" è disonesto; la risoluzione finale poi è quanto di più patetico di possa credere. Si salvano la confezione professionale e una bella scena (lo scontro nella casa-set), il resto è solo per fan sfegatati della saga, anche se rischiano di rimaner delusi pure loro.

Almicione 9/12/13 00:59 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Il terzo episodio è peggiore del secondo (e non era facile). Guardandolo si ha sempre di più la sensazione di un'operazione commerciale in cui l'esercizio di ricostruire la storia originale viene vanificato dal resto della pellicola: le scene di suspense sono sempre di meno e meno intense rispetto ai precedenti episodi; la storia tra Riley e Weathers e la loro continua presenza inizia a astancare; il cast di "Squartati 3" è odioso, così come il killer "supersovrumano" e gli atteggiamenti dei protagonisti in pericolo. Molto male.
MEMORABILE: Tutta la videocassetta di Randy.

Fauno 22/04/14 13:01 - 1896 commenti

I gusti di Fauno

Se il migliore resta il secondo, il terzo lo attacca da vicino! Il numero del fax è impagabile, ed è il non plus ultra la VHS di Randy (anche perché ciò che dice vale per qualsiasi trilogia, non solo per l'horror). Abbiamo poi una Sidney che prova sentimenti contrastanti per il compendiatore appunto di questa trilogia, che proprio nulla ha lasciato al caso e una Carrie Fisher che fa una comparsa che più tagliente non avrebbe mai potuto essere. Inutile Wes, sei un genio, ma quella virata da regista mediocre nel quarto non me la dovevi fare. Non era da te...
MEMORABILE: La doppia vita e soprattutto le foto di Maureen.

Mutaforme 20/01/16 14:56 - 392 commenti

I gusti di Mutaforme

Tolti i primissimi minuti si sprofonda nella noia totale... tutto il film è un pallido contorno alle uniche scene interessanti, cioè quelle in cui compare l'assassino. Gli omicidi sono ben girati e la suspence non manca, ma finisce lì. Già all'epoca non se ne sentiva la necessità, ma addirittura ha generato poi ogni sorta di seguiti.

Piero68 23/02/16 15:42 - 2750 commenti

I gusti di Piero68

Giunti al terzo capitolo, che in un primo momento avrebbe dovuto essere anche l'ultimo, la storia non si schioda dal solito cliché della serie: sorta di metacinematografia mista a citazionismo e autocitazionismo da parte di Craven. Meno male che a tirare su la cifra di questo ennesimo mezzo flop c'è un cast ben nutrito che va oltre ai soliti volti della saga: Henriksen, Dempsey, la Fischer, Schreiber. Ma la sceneggiatura ristagna e per la terza volta Craven riesce a perdersi in un bicchiere d'acqua. Abbastanza insulso il finale.

Jena 14/11/16 17:28 - 1157 commenti

I gusti di Jena

Sicuramente il peggiore della serie. Il meccanismo metacinematografico ormai ha estenuato, i siparietti semi-comici sono indigeribili e inopportuni (il punto più basso: quando passano Jay e Silent Bob), alcuni personaggi sono veramente inseriti a forza (Jenny McCarthy), la galleria di volti noti stanca, la vicenda di vendetta e frustrazioni varie è troppo tirata. Craven sembra poco convinto dell'operazione e tira a campare (incipit a parte che è, come in tutti gli episodi, la parte migliore del film). Sarà un po' meglio il 4.

Ryo 8/12/16 11:14 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Era arduo reinventarsi per la seconda volta, ma Wes Craven utilizza un espediente già utilizzato nel suo Nightmare 7: quello di narrare le gesta dei protagonisti nei pressi di un set cinematografico in cui si svolgono le riprese di un film ispirato alle vicende viste nei capitoli precedenti. Contorto? Forse, ma è un giochino che riesce bene, specie per gli appassionati e i lavoratori del cinema. Date le nuove regole si potrebbe considerare un prodotto più originale rispetto al secondo capitolo e riesce in parte a stupire, dall'altra a deludere.

Minitina80 5/05/17 15:03 - 2264 commenti

I gusti di Minitina80

Si prosegue ancora sulla scia metacinematografica, intersecando i diversi livelli come scatole cinesi. Per fortuna questa volta quella componente giovanilistica ebete e fastidiosa che aveva caratterizzato i precedenti episodi viene meno. Anche il citazionismo diminuisce e per la piega che stava prendendo è un bene. Qualche eco del vecchio Craven è appena percettibile e il finale, lungo anche qui, è buono. La durata complessiva è sempre esagerata e se vogliamo anche ingiustificata per un film del genere, discreto ma nulla più.

Anthonyvm 25/06/18 22:35 - 1672 commenti

I gusti di Anthonyvm

Un bel gioco dura poco; e già il secondo capitolo mostrava qualche debolezza rispetto all'originale. Il terzo è già di troppo: a parte un ottimo incipit (che tutto sommato sono la parte migliore di ogni film della saga), la storia si trascina in maniera volenterosa ma poco verosimile, con retroscena forzati che cercano in tutti i modi di dare nuovo materiale su cui lavorare. Come slasher a sé non è pessimo, la mano professionale di Craven si vede e i personaggi ormai sono simpatici un po' a tutti. Non basta, però. Brutta resa dei conti finale.
MEMORABILE: Il videomessaggio post-mortem di Randy; Le apparizioni spettrali della madre di Sidney.

Nicola81 1/06/18 19:41 - 1901 commenti

I gusti di Nicola81

Quello che sembrava l'atto finale di quella che sembrava una trilogia, mostra inevitabili segnali di stanchezza. L'idea del film nel film rischia di aumentare la confusione e l'espediente di riesumare il passato della madre di Sidney appare un po' forzato. In compenso la componente giovanilistica viene rimpiazzata da un umorismo più consapevole, i delitti bene o male funzionano, il cast non demerita e il ritmo è sempre sostenuto. Va assolutamente visto dopo i due precedenti, con i quali condivide anche una durata un filino eccessiva.

Il ferrini 26/06/18 23:55 - 1642 commenti

I gusti di Il ferrini

La saga, che riprenderà nel 2011, inizia a mostrare la corda. Il film è ben girato e soprattutto ben montato, specialmente nelle scene d'azione, ma gli espedienti sono già stati tutti sfruttati e la noia è in agguato. Quel che manca, principalmente, in questo terzo film, è la tensione costante del primo e del secondo capitolo, che erano meno gialli e più thriller. Patrick Dempsey ha dei testi imbarazzanti ("Qual è il tuo horror preferito?" "La mia vita") ed è totalmente fuori parte. Cameo della "principessa Leila". Da vedere per completezza.

Daniela 18/09/19 21:35 - 9070 commenti

I gusti di Daniela

Ad un certo punto, un personaggio già defunto nel film precedente ricorda le tre regole vigenti nei capitoli finali delle trilogie horror: il killer non può essere ucciso con mezzi ordinari, tutti (protagonisti compresi) possono morire, gli spettri del passato torneranno in pista. Tutto molto bello, peccato manchi la quarta: inventarsi qualcosa di nuovo, dato che qui non si va oltre l'auto-referenzialità ipercitazionista e l'effetto parodistico di un assassino mascherato da urlo di Munch che continua a buscarne tante prima di ammazzare con scarsa fantasia le sue vittime.

Pumpkh75 1/06/20 14:45 - 1284 commenti

I gusti di Pumpkh75

Craven prepara gli gnocchi ma gli esce un purè: buona la suggestione di creare una trilogia dentro la trilogia con i personaggi nei panni dei personaggi ma la realizzazione è piana e molle, con la totale e ingiustificata assenza di sangue e con il movente di Ghostface che stavolta è così surreale che proprio non si regge in piedi. Campbell, Arquette e Cox sembrano realmente stanchi del ruolo, Dempsey è né carne né pesce. Il più debole della serie: si sente l’assenza allo script del vituperato Williamson.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Raremirko • 29/05/13 20:27
    Addetto riparazione hardware - 3440 interventi
    mmmm, sai che non lo ricordo così speranzoso? Come fa la porta ad aprirsi da sola poi? Secondo me era un tocco inquietante, come a dire "no, le cose non sono ancora finite" Sai che un quarto capitolo apocrifo c'era già? E' il pessimo Final stab di DeCoteau...
  • Discussione Buiomega71 • 29/05/13 20:54
    Pianificazione e progetti - 21641 interventi
    Raremirko ebbe a dire: mmmm, sai che non lo ricordo così speranzoso? Come fa la porta ad aprirsi da sola poi? Secondo me era un tocco inquietante, come a dire "no, le cose non sono ancora finite" Sai che un quarto capitolo apocrifo c'era già? E' il pessimo Final stab di DeCoteau... Vabbè, per me DeCoteau vale come il due di picche (senza offesa), indi per cui ... SPOILER La porta si apre per una folata di vento. Anch'io avrei creduto ad un finale aperto (come nel Craven migliore), ma il sorriso disteso di Sidney me lo ha subito cassato...Ora che l'incubo è finito, la porta può restare aperta (e non per nulla Sidney NON attiva il dispositivo di sicurezza accanto alla porta). FINE SPOILER Nessun tocco inquietante, ma una chiusa ideale piuttosto rasserenante per chiudere (quella che allora) doveva essere solo una trilogia.
    Ultima modifica: 29/05/13 20:56 da Buiomega71
  • Discussione Raremirko • 30/05/13 20:03
    Addetto riparazione hardware - 3440 interventi
    Ok, capito. Aggiungo solo che un film palesemente girato per procurarsi i soldi per poter girare poi il film con la Streep, non è che sia proprio il massimo dell'ambizione... Dai Buio, aspetto anche il commentone per Scream 4.
  • Discussione Buiomega71 • 30/05/13 21:10
    Pianificazione e progetti - 21641 interventi
    Raremirko ebbe a dire: Ok, capito. Aggiungo solo che un film palesemente girato per procurarsi i soldi per poter girare poi il film con la Streep, non è che sia proprio il massimo dell'ambizione... Dai Buio, aspetto anche il commentone per Scream 4. Forse, però il film con la Streep (La musica del cuore), viene prima di Scream 3 Stasera mi guardo il quarto, poi saprò dire...
  • Discussione Raremirko • 31/05/13 20:38
    Addetto riparazione hardware - 3440 interventi
    Madò Buio non ti irritare, ho fatto una gaffe, va beh, però mi sembrava di ricordare bene il fatto che Scream 3 Craven l'avesse girato per procurarsi soldi per un altro film.
  • Discussione Buiomega71 • 31/05/13 21:05
    Pianificazione e progetti - 21641 interventi
    Raremirko ebbe a dire: Madò Buio non ti irritare, ho fatto una gaffe, va beh, però mi sembrava di ricordare bene il fatto che Scream 3 Craven l'avesse girato per procurarsi soldi per un altro film. Io irritato????? Bhà... Credo sia una notizia farlocca, visto che passeranno ben 4 anni prima che giri un altro film (Cursed) Scrivere che La musica del cuore viene prima di Scream 3 è offensivo? Più che altro un dato di fatto... Fatemi capire dove sarei "irritato" a questo punto...
    Ultima modifica: 26/06/13 21:24 da Buiomega71
  • Discussione Raremirko • 31/05/13 21:07
    Addetto riparazione hardware - 3440 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire: Raremirko ebbe a dire: Madò Buio non ti irritare, ho fatto una gaffe, va beh, però mi sembrava di ricordare bene il fatto che Scream 3 Craven l'avesse girato per procurarsi soldi per un altro film. Io irritato????? Bhà... Credo sia una notizia farlocca, visto che passeranno ben 4 anni prima che giri un altro film (Cursed) Non ricordo proprio dove la sentii, magari potrei pure sbagliarmi. in parte confermo quando dici che certe parti smebrano da tv movie
  • Discussione Fauno • 22/04/14 13:03
    Compilatore d’emergenza - 2527 interventi
    Zender, nella penultima riga c'è un una senza u. FAUNO
    Ultima modifica: 22/04/14 13:04 da Fauno
  • Discussione Zender • 22/04/14 13:50
    Consigliere - 43779 interventi
    Non posso mai correggere prima che sia scritta la data di uscita del commento, Fauno. Se me lo dici prima non posso farlo e poi finisce che me ne dimentico.
  • Discussione Fauno • 22/04/14 22:00
    Compilatore d’emergenza - 2527 interventi
    Ok.Non sapevo. FAUNO.