Scommessa con la morte

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The dead pool
Anno: 1988
Genere: poliziesco (colore)
Note: Serie dell'Ispettore Callaghan. Sequel di "Ispettore Callaghan, il caso Scorpio è tuo", di "Una 44 Magnum per l'ispettore Callaghan" e "Cielo di piombo, Ispettore Callaghan" e "Coraggio fatti ammazzare".
Numero commenti presenti: 26
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clint Eastwood, arrivato ormai al quinto Callaghan, è ancora in forma, ancora capace di dare al suo personaggio una carica e un'intensità rimarchevoli. Purtroppo per lui questa volta tutto quello che gli gira intorno è noia e mediocrità, a partire dalla rozza regia di Buddy Van Horn (ex stuntman, e si vede!), che trasforma una sceneggiatura già modesta (con rara superficialità si prendono di mira la celebrità e chi la sogna) in un poliziesco scontato, dove l'unico motivo di interesse risiede appunto nell’instancabile professionalità di Eastwood. La storia ruota attorno a uno strano e macabro gioco, chiamato “Bingo con il morto”, per vincere il quale bisogna stilare una succinta lista di nomi famosi che si ipotizza possano morire...Leggi tutto a breve. Dopo un periodo di tempo prestabilito si confronteranno le liste e chi avrà azzeccato più decessi vince. Perché però un famoso regista horror (Liam Neeson, sprecato) si ritrova ad avere sulla sua lista nomi di personaggi che stanno morendo uno dopo l'altro per omicidio? Dietro c'è il solito pazzo furioso, naturalmente, ma l'attenzione la cattura solo il serio Callaghan, particolarmente iroso con i giornalisti che cercano come sempre di rimestare nel torbido alla ricerca dello scoop. Uno di loro poi (Patricia Clarkson) pare particolarmente agguerrito, ma ha il cuore buono e... La critica al desiderio di notorietà figlio dei nostri tempi (con tanto di citazione warholiana sui 15 minuti di celebrità concessi ad ognuno di noi) vorrebbe fungere da asse portante, ma è affrontato troppo goffamente, lasciando in definitiva spazio alla solita action a buon mercato. Cinque minuti per Jim Carrey: è la rockstar Johnny Squares e già si dimena ballando travestito da par suo sulle note dell'allora poco nota “Welcome to the Jungle” dei Guns N'Roses.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 6/08/07 00:41 - 4724 commenti

I gusti di B. Legnani

Stereotipato. Callaghan dapprima diffida del poliziotto mezzo cinese che gli hanno affibbiato come spalla e di una giornalista bionda. Ovviamente finisce col far squadra col primo e sesso con la seconda. Non manca il funerale cui assistono i poliziotti, con gli occhiali scuri. D’altra parte siamo alla quinta pellicola e se non si ripete il canone si scontentano i fedelissimi. Film decente, la cui parte più debole è il finale. Il presunto plagiario si chiama Swan, come il vero plagiario de Il fantasma del palcoscenico.
MEMORABILE: Il brano in carcere.

Lovejoy 21/12/07 18:08 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Quinto e ultimo capitolo di una saga ormai leggendaria. Ormai si raschia il fondo del barile, con una storia a tratti tirata per i capelli e la prolissa regìa del mediocre Van Horn. Clint Eastwood è chiaramente stanco del personaggio e lo si vede, ma regala ancora diversi momenti di grande recitazione. Vedasi la scena dell'automobilina, che tra l'altro è anche una delle migliori del film, e quella dello scontro finale con il cattivo. Per il resto, non si solleva da una certa mediocrità.

Galbo 23/12/07 11:56 - 11389 commenti

I gusti di Galbo

Arrivata alla quinta avventura, la saga e il personaggio dell'ispettore Callaghan mostrano ormai la corda. La scarsa riuscita di questo film è probabilmente dovuta alla mancanza di un regista valido. Qui la regia è infatti parecchio stereotipata, piatta e senza invenzioni personali, mentre è sempre buona la prova di Eastwood, che calza evidentemente come un guanto il suo personaggio. Per il resto, la solita storia poliziesca, non particolarmente originale, ma con momenti godibili.

Herrkinski 8/06/08 23:29 - 5145 commenti

I gusti di Herrkinski

Capitolo finale della saga dell'ispettore Callaghan. Eastwood, brutale ma ironico quanto basta come al solito, offre un'altra buona prova ed entusiasma i "fans" della serie. Per il resto, la storia funziona un po' meno e il cattivo di turno non lascia il segno; comunque non mancano alcune scene memorabili (su tutte quella dell' automobilina-bomba) e il film può contare sulle apparizioni degli allora poco conosciuti Liam Neeson e Jim Carrey. Prevedibile e stereotipato, ma ancora un ottimo action-movie con un Eastwood in gran forma.
MEMORABILE: Eastwood che sventa una rapina a un ristorante cinese, rivolgendosi al malvivente: "Ho qui il tuo oroscopo: dice che hai chiuso!". BANG!

G.Godardi 7/07/09 16:12 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Ultima avventura per Callaghan e per alcuni la peggiore. A mio parere sta al quarto posto a pari merito con Cielo di piombo.... Eastwood qui paga sicuramente dazio ai contemporanei film d'azione di fine Anni Ottanta e in questo ne possiede tutti i crismi: azione, violenza e ironia macabra. Ma grazie ad una sceneggiatura meno banale di quanto possa sembrare, il film si solleva una spanna sopra ai prodotti coevi, imbastendo una sotto traccia di autorefenzialità, metacinema e riflessione sulla violenza sul grande schermo. Buona la fotografia. Divertente.

Bruce 3/09/09 16:04 - 1004 commenti

I gusti di Bruce

L'ultimo e di gran lunga il peggiore della serie. Persino Clint (da salvare a prescindere) appare ben poco convinto del soggetto che è talmente insulso da sembrare concepito da un bambino. Action movie di bassissimo profilo, con sceneggiatura e regia disastrose. Liam Neeson e Jim Carrey attraversano la pellicola quasi fossero zombi usciti da un incubo notturno. La giornalista, protagonista femminile, è negata per la recitazione ed è pure bruttina. Tremendo, da evitare assolutamente. Cancellato all'istante.

Homesick 2/03/10 17:40 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

La lunga epopea di Callaghan giunge al capolinea ormai stanca ed indebolita e rattoppa il logoro canovaccio adattandosi alle esigenze di commercialità degli action-movies americani dei tardi anni Ottanta. L’incerta regia di Van Horn ha sporadici risvegli in cui applica felici intuizioni visive (l’inseguimento con l’automobilina killer), ma se il film sta a galla è certo per merito di Eastwood: stavolta un po’ meno caustico e tutt’altro che misogino, il suo Dirty Harry non ha perso tuttavia sangue freddo e abitudine di castigare machiavellicamente i criminali. Fuori tempo massimo.

Cangaceiro 2/03/10 16:27 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Ultimo e decoroso atto della saga incentrata su Dirty Harry. L'impronta ormai è chiaramente da telefilm poliziesco, ma nella malcelata monotonìa di fondo ci sono ancora graditi sprazzi del Callaghan che fu. Clint è sempre sul pezzo e riesce a far centro con alcune battute da ricordare. Davvero poca cosa invece tutti gli altri, tra i quali un Neeson fuori ruolo e un giovane Carrey che ha solo una particina iniziale. San Francisco è uno splendido set a cielo aperto, ampiamente sfruttato nell'incalzante inseguimento con la macchinina telecomandata.
MEMORABILE: Il compagno di pattuglia riconosce la famosa rockstar (Carrey) morta per overdose e Clint gli dice: "Peccato che non possa più farti l'autografo..."

Tarabas 3/03/10 09:09 - 1703 commenti

I gusti di Tarabas

Chi ammazza persone famose, dopo averle messe in una lista? Ovvio, un mattocchio in cerca dei suoi 15 minuti di notorietà. Eastwood interpreta per l'ultima volta Harry la carogna, spara in faccia ai cattivi con il ghigno sulla faccia e polemizza con la società dei mass media che esagerano con sesso e violenza. La regia è del suo vecchio compare e regista di stunt per Siegel, che ci prende poco. Complessivamente, scarso. Curioso l'inseguimento per i soliti su-e-giù di Frisco con l'automobilina esplosiva. Solo per completisti.

Tomastich 25/05/10 11:01 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Unanimamente considerato il peggiore della serie di Dirty Harry, questo quinto capitolo tuttavia se la cava tirando fuori il mestiere e una scena finale di una violenza assurda. Da aggiungere la presenza di un Jim Carrey (nel ruolo dell'attore rocker, che tenta di ricantare "Welcome to the Jungle"... ah sono presenti pure i Guns 'N' Roses) e di Liam Neeson.

124c 21/10/10 17:41 - 2772 commenti

I gusti di 124c

Quinto ed ultimo capitolo della saga dell'ispettore Callaghan e il peggiore di tutti, anche del discutibile Cielo di piombo. Clint Eastwood, però, è sempre un grande, anche nei film che sono modesti. Ormai "Dirty Harry" non punge più (e dire che, alcuni anni prima, con Coraggio fatti ammazzare sembrava tornato così in forma). Magari questo thriller l'avesse diretto Clint invece d'interpretarlo solamente, forse ci avrebbe risparmiato la sequenza dell'ispettore armato di fiocina. Occhio ai camei dei giovani Jim Carrey e Liam Neeson.
MEMORABILE: Callaghan: "Un giorno o l'altro anch'io redigerò una lista, per metterci dentro tutti i delinquenti che farò fuori".

Belfagor 24/03/11 17:02 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

L'ispettore Callaghan deve vedersela con un serial killer in questo quinto capitolo della serie, pesantemente influenzato dai tratti action e slasher degli anni '80. Regia piatta e con poco mordente, trama scontata; si salva per qualche scena d'azione (il regista è un ex-stuntman) e la prova di Eastwood in ruolo praticamente cucitogli addosso. L'allora semisconosciuto Jim Carrey compare nei panni di un cantante rock e si concede qualche scena dal sentore trash.

Markvale 31/08/11 11:42 - 143 commenti

I gusti di Markvale

Nel periodo in cui si impose l'action movie cinetico dei vari Willis, Gibson, Seagal, Van Damme, ecc., il vecchio Clint decise di impegnarsi in quest'ultimo episodio, fuori tempo massimo, della saga del famoso ispettore. Nient'altro che il botteghino potè motivare la scelta. Da molti punti di vista il peggiore dell'intero lotto, con un interprete visibilmente svogliato, invecchiato e imbolsito e una trama poliziesca assolutamente ridicola e quasi farsesca. Si salva l'originale inseguimento con la piccola auto elettrica.

Maxspur 29/03/12 02:42 - 81 commenti

I gusti di Maxspur

Lasco e ingeneroso addio per "Dirty Harry" che finisce col rivalutare, nel genere, il precedente Corda tesa e il successivo Debito di sangue. Soggetto e regia imbarazzanti che affossano tutto il resto, compresi i pochi spunti degni di nota; dialoghi telefonati e totalmente privi di quella verve che da sempre contraddistingue il nostro. Un'automobilina telecomandata non può salvare la baracca: epilogo ridicolo. Anacronistico già al tempo, ora ispira quasi tenerezza.

Rigoletto 24/05/12 20:33 - 1573 commenti

I gusti di Rigoletto

Con questo episodio la serie dell'ispettore Callaghan giunge al termine; non si chiude in gloria ma si chiude con dignità e questo, dopo 5 episodi, è un merito non da poco. La pellicola non è eccelsa - come pure la regia - e il buon Eastwood salva la baracca offrendo ancora una volta un'ottima prova. Ruolo secondario per Liam Neeson e quasi un cameo per Jim Carrey. I fan di "Dirty Harry" (per lo meno quelli non troppo esigenti) non rimarranno eccessivamente delusi per questo malinconico addio. **1/2
MEMORABILE: L'inseguimento della macchinina.

Motorship 8/06/12 22:27 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Brutto episodio finale della saga dell'ispettore Callaghan. Un film che mostra il personaggio (seppur sempre ben interpretato dal grandioso Clint Eastwood) ormai stanco, invecchiato e logoro, privo di quella verve che lo fece divenire irresistibile nei primi episodi della saga di "Dirty Harry". Dunque anche il film risente parecchio di questa "stanchezza" di Callaghan, ormai la replica di se stesso. A far da padrona in questo film è la ripetività. Da vedere solo per congedare "Dirty Harry".

Il Dandi 6/07/13 03:51 - 1782 commenti

I gusti di Il Dandi

Indegno epilogo di un ciclo che fino ad allora aveva conosciuto risultati alterni ma sempre più che dignitosi. Qui invece, accompagnati da una brutta fotografia e un brutto commento musicale sintetico, assistiamo a una storia piuttosto debole e dai risvolti anche un po' ridicoli (la famosa scena dell'automobilina radiocomandata è un'idea carina realizzata male). Manca il Callaghan che amavamo, pronto a darle ma anche a prenderle, qui evolutosi come un qualsiasi eroe televisivo sempre illeso che picchia tutti e svolta pure l'amichetta. *1/2
MEMORABILE: Il cantante tossico (il giovane Jim Carrey) sul set di un videoclip di "Welcome to the jungle" e il cameo dei Guns'n'Roses (gli interpreti reali).

Lythops 21/07/16 19:04 - 972 commenti

I gusti di Lythops

Ritorna Callaghan per la gioia degli aficionados, ma il regista non brilla quanto a personalità e sforna un sequel piuttosto piatto che si affida a idee già percorse, salvo quella dell'inquietante modellino che dà vita a un interessante, per quanto improbabile, inseguimento per le discese di San Francisco. Compare un giovanissimo Jim Carrey che, da quel che si vede, non accrescerà di molto le proprie espressioni negli anni a venire. Guardabile non senza sorridere pensando a Sledge Hammer.

Saintgifts 9/12/16 10:41 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Con i sequel si finisce inevitabilmente per fare paragoni con i precedenti e specialmente con quello che ha decretato il successo del protagonista; un personaggio, quello dell'ispettore Callaghan, legato a un revolver surdimensionato. Qui, anche senza fare riferimenti al passato, si è di fronte a un film dalla scarsa sceneggiatura e dalla modesta regia, dove Clint Eastwood però non delude, sa quello che deve fare e come; è una sicurezza, non ha bisogno di essere diretto, la sua quasi mono espressione è quella che i fan si aspettano.

Daniela 23/03/18 11:14 - 9411 commenti

I gusti di Daniela

Pur invecchiato, Callaghan non ha perso la grinta, come dimostro dopo l'inizio della pellicola facendo fuori quattro sicari al soldo di un boss malavitoso che ha spedito in galera, ma si trova invischiato in una avventura senza smalto e prevedibile nei suoi snodi. Lo spunto del bingo non sarebbe neppure male ma non è ben sfruttato, ed il gusto va cercato non nell'insieme ma nei dettagli, come Carrey ancora semi-sconosciuto nei panni di un cantante scatenato per l'astinenza oltre che per il rock oppure nella sequenza dell'automobilina-killer all'inseguimento di quella dei poliziotti.

Nicola81 24/01/19 13:02 - 1957 commenti

I gusti di Nicola81

Dopo un grande esordio e tre capitoli successivi di buon livello, la saga dell'ispettore Callaghan si chiude purtroppo nella mediocrità. Il tentativo di conciliare il poliziesco metropolitano con il thriller fa registrare qualche buono spunto sul primo versante ma mostra un'evidente carenza di suspense sul secondo e anche la polemica sul sensazionalismo dei media alla fine lascia il tempo che trova. Clint Eastwood interpreta il ruolo con la consueta convinzione, ma stavolta anche cast di contorno e messa in scena sono abbastanza anonimi.

Berto88fi 18/01/19 10:27 - 199 commenti

I gusti di Berto88fi

Chiusura della storica saga, un action-movie in linea con i molti altri del periodo, che inserisce però uno spunto di riflessione sugli effetti dell'estrema violenza in tv. Curiosa l'idea del Bingo (il Dead Pool del titolo), ma la regia non va oltre la sufficienza, benché ci sia qualche buona trovata (lo sketch in carcere e l'inseguimento, originale e realizzato con cura). Il tutto si regge sull'interpretazione di Clint, ancora in discreta forma.

Pesten 27/02/19 09:07 - 638 commenti

I gusti di Pesten

Ultimo capitolo della saga, che per aiutare una regia un po' spenta e standard punta a sfruttare il periodo storico: ecco quindi i film horror e la retorica contro di essi, la musica rock con tanto di cameo dei Guns'n'Roses e soprattutto un certo modo di girare le scene d'azione (l'inseguimento in auto su tutti). Questo non aiuta il contesto generale, che continua a soffrire di alcuni buchi e momenti di lentezza che segnano la pellicola. Eastwood è sempre perfetto nella parte e ormai un cecchino furioso, ma il film si regge sui singoli dettagli.
MEMORABILE: I cameo di Neeson, Carrey e dei Guns; Le locandine dei film horror; L'inseguimento in auto a Frisco.

Rambo90 9/07/19 22:51 - 6347 commenti

I gusti di Rambo90

L'ultima di Eastwood come Callaghan è un thriller poliziesco godibile, che frulla insieme temi classici come il fan killer psicotico e l'invasività dei media con disinvoltura. Clint dispensa battute come non mai ed è ancora in parte, il resto del cast può contare su un Neeson in vesti insolite, la brava Clarkson e una particina (già sopra le righe) per il giovane Carrey. Buone le scene d'azione, con una chicca nell'inseguimento dell'automobilina bomba.

Hackett 3/04/20 10:06 - 1725 commenti

I gusti di Hackett

Peccato che il personaggio di Callaghan abbia trovato il suo epilogo cinematografico in questa debole e spenta pellicola, girata in maniera anonima, quasi televisiva, con dialoghi fiacchi che fanno apparire stanco pure il grintoso Clint. Eppure il cast non manca, con un giovane Liam Neeson e un allora sconosciuto Jim Carrey (che si firma James). Trama tirata per i capelli, assenza di quell'ironia amara di Dirty Harry che preferiamo ricordare nei precedenti capitoli.

Gestarsh99 20/08/20 15:47 - 1323 commenti

I gusti di Gestarsh99

Ultimo bagliore del crepuscolo per Dirty Harry, giunto al terminal della sua marcia bonificante sul pantano delinquenziale di San Francisco. Pistolettate in pieno viso e micro-machines esplosive in questo epilogo autoironico e metacinematograficamente engagé: accattivante nell'appiccar fuochi polemici contro la mediatizzazione della violenza al cinema e in tv; godibilmente spregiudicato nell'arpionar mentecattaggini interattive di un doppelganger a vizi privati e pubbliche manie di divi e primedonne dell'horror-stardom. Impareggiabile il cabotinage di Carrey nel videoclippaccio rock.
MEMORABILE: L'esagitato inseguimento tra l'auto civetta di Callaghan e la mini-Corvette radiocomandata; Il videoclip "esorcistico-guns&rosian-alicecooperiano"...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Maxspur • 27/03/12 01:43
    Galoppino - 206 interventi
    Quando il collega asiatico mostra ad Harry e al loro superiore alcuni spezzoni dei film di Swan, tra questi si riconosce Il Branco di Robert Clouse, più precisamente la scena in cui la donna del protagonista viene assediata dai cani all'interno della propria automobile.
  • Homevideo Xtron • 7/11/14 18:15
    Servizio caffè - 1831 interventi
    Esiste il bluray WARNER

    Durata 1h31m13s (immagine a 25:48)

    Ultima modifica: 8/11/14 08:42 da Zender
  • Curiosità Zender • 17/11/17 14:17
    Consigliere - 43534 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film: