Salt and fire

Media utenti
Titolo originale: Salt and Fire
Anno: 2016
Genere: drammatico (colore)
Note: Soggetto dal racconto "Aral" del giornalista e scrittore statunitense Tom Bissell.
Numero commenti presenti: 1
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/09/19 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 19/09/19 10:51 - 10206 commenti

I gusti di Daniela

Tre scienziati inviati dall'ONU in Bolivia per indagare su un disastro ambientale vengono rapiti da uomini armati per scopi poco chiari... Negli ultimi anni Herzog ha diretto soprattutto documentari, più o meno riusciti ma tutti affascinanti dal punto di vista visivo. Ed è proprio l'aspetto paesaggistico l'unico da salvare in questo pesante e didascalico pasticcio ecologista mal scritto e mal recitato da Ferres, protagonista di rara antipatia. Da vedere unicamente per le sequenze di grande bellezza ambientate nel deserto di sale di Uyuni.

Werner Herzog HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 19/09/19 11:06
    Gran Burattinaio - 5474 interventi
    La seconda parte del film è ambientata nel deserto di sale in Bolivia, uno dei deserti più vasti del mondo (oltre 10.000 kmq), nonche la maggiore distesa di sale del pianeta.
    Notizie si trovano qui (lingua inglese).

    Questa distesa salata si è formata in epoca preistorica, quindi addebitare la responsabilità della desertificazione all'azione dell'uomo, come fa nel film il personaggio interpretato da Michael Shannon, è una generalizzazione fuorviante, tanto più che esistono purtroppo tanti altri esempi in cui questa responsabilità è invece documentata. Ad esempio, è quello che sta accadendo con il lago di Aral e con il Mar Morto, le cui estensioni si vanno progressivamente riducendo.